lunedì 8 agosto 2022

Meno tre…

 


(…stiamo lavorando per voi, scusate il disagio! L’edizione di quest’anno sarà dedicata a una cosa di cui ultimamente molti hanno apprezzato l’importanza: la libertà. Le date le sapete: dal 30 settembre al 2 ottobre. Un’edizione su tre giorni, con qualche novità, fra cui uno spazio serale - ovviamente prima dei tradizionali capannelli! Finalmente si torna a capienze umane - se pure ancora non al 100% - e a settembre, per i non freddolosi, ci sarà anche la possibilità di fare un tuffo. Inutile ricordare le regole di ingaggio, ma nel dubbio)


8 commenti:

  1. Aiuto!
    Google non mi indicizza più goofynomics (sono arrivato dal sito dell'università di Pescara).
    Per altro è sparito anche il Pedante.
    Che succede?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me , il proprietario stesso di questo blog si è voluto rendere invisibile su Google 🤔 mi sbaglierò però a pensar male🤔

      Elimina
    2. Per non creare malintesi , rispetto a quello che è successo a Claudio con quello che ha scritto l'anno scorso rispetto ad elezioni a settembre 2022 e preso di mira di chissà quale misterioso piano diabolico...

      Elimina
    3. Per Il Pedante da .org a .info

      Elimina
  2. Come anticipato dal precedente commento, che non so se è arrivato, sono tiuscito ad accedere solo da questo link: https://www.unife.it/economia/economia/insegnamenti/economia-politica-i/materiale-didattico-a-a-2019-20/blog-da-seguire/goofynomics-di-alberto-bagnai

    RispondiElimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. Dai sei anni in cui conosco goofynomics è la prima volta che sapevo di essere in Italia nel periodo del goofy e speravo proprio di poter venire, invece nulla, peccato. Mi tocca rimandare ancora, ma verrò!

    RispondiElimina
  5. Spero che vengano pubblicati gli interventi "urbi et orbi" .
    O.T. una aggiunta al programma: "esteri" , cambiare l'assetto opertivo delle ambasciate in modo che rilascino ogni tipo di documento necessario ai cittadini italiani all'estero (es.: apostille, certificati di nascita, residenza , ufficio notarile e così via , creando un interforze ambascita - questura - prefettura ) in quanto la digitalizzazione europea all'estero non è riconosciuta. Es.: per iscrivere un figlio alla scuola di un altro paese c'è più burocrazia adesso che quando la pagella era fisica: le prefetture (apostille) non riconoscono le firme dei dirigenti scolastici apposte secondo il disposto dell'art. 3 del Dlgs 39/1993 e le ambasciate non possono mettere "apostille".Non ha buon-senso .

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.