MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

mercoledì 1 ottobre 2014

Nunc dimittis

Manoscritto consegnato.



(ora carico la macchina, me ne vado a Pescara col mastino di turno, faccio quattro ore di lezione, poi vado in sede e lanciamo il Goofycompleanno. Infine, se Dio vorrà, un bacile di arrosticini, a compimento di una giornata così carica di eventi...)

39 commenti:

  1. Lumen ad revelationem gentium et gloriam plebis tuae.
    Bravo, prof, per condividere tanta gioia sto ascoltando Palestrina in suo onore (e anche per vendicarmi dei miei colleghi che mi hanno appena regalato l'ingresso a, tipo, cinque concerti jazz).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero è che val più una messa di Palestrina di cento sermoni,ma Charlie Parker,insomma....

      Elimina
  2. Gut gemacht, mein Freund! ��
    Sarà disponibile a Goofy3, vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Noch nicht. Aber du kannst es frueher haben, mein Freund. Esce il 20 novembre, mi dicono.

      Elimina
    2. E questa volta, saremo tutti in coda davanti alle librerie...

      Elimina
    3. Ma, sorpresa!, il libro ci sarà...

      Elimina
  3. Le auguro di tutto cuore che il libro sia per lei quello che è stato per Keynes "Le conseguenze economiche della pace".

    Dopotutto il breve passaggio che segue mostra perfetta analogia nella incommensurabile lungimiranza:
    .."Fu la pubblicazione di Le conseguenze economiche della pace (1919) a fargli
    prepotentemente guadagnare il massimo prestigio sulla scena mondiale.
    Nel giugno di tale anno, Keynes si era dimesso dal Tesoro e aveva lasciato la Conferenza essendo in netto disaccordo con le clausole di indennizzo per le riparazioni belliche che il Trattato di Versailles stava per imporre alla Germania. Riteneva infatti che fossero del tutto insensate per la loro onerosità e tali da infliggere alla popolazione tedesca sofferenze intollerabili, destinate perciò a provocare l’instabilità politica in Germania e, in definitiva, a minare l’ordine sociale europeo che già era stato pericolosamente scosso dalla guerra."

    RispondiElimina
  4. Musica idilliaca, fa piangere anche un profano come me

    RispondiElimina
  5. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro cervello (?) in fuga, may I kindly observe che adesso il controllo del territorio (e delle sue gentili abitanti) ce l'ho io? Tu te ne sei andato, e mmo magnate er fish and chips co le cocce de le noci...

      Elimina
    2. Vuoi dí 'batter chips & fish'. Dell' haddock rimane solo l'odore. Cosí per lo meno a Luton! No?

      Le consolidate e costanti percentuali di lipide e mielina aiutano a non deviare dalla dieta med. Peccato per li 'rrustell che non trovo mal'agnello gallese é da non perdere

      PS
      Che torta troverai stavolta?

      Elimina
  7. Complimenti Prof e in bocca al lupo (lei la sua parte di lavoro l'ha fatta ma non è finita qui: ben mi ricordo che col "tramonto dell'euro" ci fu qualche problemino di distribuzione).
    Non vedo l'ora di leggere questo suo nuovo lavoro per ora mi crogiolo all'idea di quelli che pur non avendone la minima voglia DOVRANNO farlo. Son soddisfazioni!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa volta la musica sarà completamente diversa, believe me, and it will be enough.

      Elimina
    2. Fidarmi, mi fido; anche se l'ultima volta che ho sentito pronunciare queste parole non c'è poi stato molto da ridere, ma questa è un'altra storia, chiaramente.

      Elimina
    3. Aspettiamoci anche tanti interventi in tivvi, di solito per invitare usano la scusa che uno ha scritto un libro e danno anche più spazio per parlare. Spero che la invitino pure su K2 cosi la faccio vedere pure al ragazzoal posto dei cartoni.

      Elimina
    4. Questa volta la musica sarà completamente diversa…

      Mi permetto di tirare a indovinare: il secondo libro lo pubblica con Mondadori.

      Elimina
  8. Marine comincia a far paura davvero, il Bomba seguirà a ruota, noi aspettiamo in riva al fiume....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il prodotto non cambia.
      Allenti le maglie della ratio DEBT/PIL ma per fare cosa? Per pompare piú debito e sostenere la domanda interna con gli investimenti?
      Bene.
      Peccato che poi vai sbattere sul muro del deficit della bilancia dei pagamenti. L'italiano (noto esterofilo) compra comunque moto e mutuo contraendo debito con la finanziaria straniera.
      Il governo Hollande sta svuotando il mare con il secchiello dopo aver silurato Arnaud Montebourg, nota "Cassandra rompiballe".
      Un fallimento dietro l'altro.
      Non rimane che la nera Marine. Vedi te in chi bisogna sperare!

      Unica nota buona: HSBC (prima banca al mondo) ha ridotto di "molto" le esposizioni in Eurozona, significa che tante altre emuleranno (futuro?) la decisione.
      ...se potessi parlá!

      Elimina
  9. OT - Nel frattempo il rapporto debito/PIL nei Paesi sviluppati ha raggiunto il 275%.

    http://www.zerohedge.com/news/2014-10-01/sexy-facts-about-debt-markets

    E continua pure ad aumentare.

    RispondiElimina
  10. Prof, dopo l'art 18 cosa si farà per accontentare l'Europa? Riduzione marcata di pensioni e sanità?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La barbie incartapecorita FMI ce punta....

      Elimina
    2. Devono farlo senza far troppo rumore. Un contributo di solidarieta' (alla robbing hood) per le pensioni golden, tipo 1500 euro netti, nonche' mazzata sui ticket, che sostituisce prelievo sulle pensioni piu' basse, 'sti vecchi son sempre malati.
      Suggerirei anche una bella setacciata al catasto, nell'ottica sempre usuraia del "ti facilito il piccolo abuso" per poi condonartelo $$$, peccato-redenzione forever.

      Elimina
    3. 18/9/2012 T.V. Flash on all Dial-A-Program Services
      This is an announcement from Genetic Control:
      "It is my sad duty to inform you of a four foot restriction
      On humanoid height."
      <.....>
      It's said now that people will be shorter in height,
      they can fit twice as many in the same building site.
      (they say it's alright),

      Parole del 1972, pensa un po' che già lo sapevano allora come si andava a finire...

      Elimina
    4. Erano gli ultimi anni vispi, e l'arte - ancorche' "popolare" - lo dimostrava.

      Elimina
  11. Vedo che la fame non conosce crisi

    RispondiElimina
  12. CONTI PUBBLICI Parigi si ribella alla Ue: «Basta austerity»
    Deficit sopra il 3% del Pil fino al 2017: che sia l'inizio della fine dell'euro?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, fine dell'inizio, visto che in conclusione il discorso è stato: "per ora i compitini non li facciamo, ma dopo si". Lungi dall'essere un sonoro vaff...

      Elimina
    2. Fa il paio con altre notiziole uscite oggi…

      LONDRA – David Cameron vuole più poteri per fermare gli immigrati europei. “Il Regno Unito mille volte più importante dell’Unione”.

      Berlusconi, allarme sondaggi: FI in calo, Salvini & Meloni dietro a Renzi su fiducia leader…

      A Hong Kong è protesta continua, gli studenti: “Governo deve dimettersi entro domani”

      Donetsk, colpi di mortaio su una scuola: oltre dieci morti
      e, dulcis in fundo
      La Guantanamo tedesca
      A chi la prossima guida di Eurogendfor? Brrrr….

      Uniamo "i puntini"? :D

      Stiamo per arrivare al punto di non ritorno… non solo l'effimera €… ma tutto il baraccone-diga anti Ciiinaaa messo su per misurare banane ed affini a Bruxelles è pronto ad essere sommerso dai flutti di uno dei ricorrenti tsunami della storia… a quel tipo di eventi sopravvivono generalmente meglio i piccoli, sempre che riescano a scappare in fretta :D

      Elimina
    3. Bombardare le scuole, come i milanesi ricordano, una stretta al cuore che toglie il respiro:
      http://storiedimenticate.wordpress.com/2013/10/20/20-ottobre-1944-strage-a-gorla-mi-a-causa-di-un-bombardamento-alleato/

      Elimina
  13. Stavolta i lettori saranno il doppio...

    RispondiElimina
  14. Non vedo l'ora l'ora di leggere il suo nuovo libro! Mi sento come un bambino che aspetta di scartare la nuova consolle.

    RispondiElimina
  15. Tranquilli ce n'è di lavoro da fare...

    "Sondaggi politici: cresce la fiducia nel Pd e in Renzi. Giù Forza Italia, tiene M5s"

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/01/sondaggi-politici-cresce-la-fiducia-nel-pd-e-renzi-male-berlusconi-malissimo-alfano/1139623/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi permetto una cauta dose di ottimismo, visto che se i sondaggi sono come questo (edizione locale genovese di repubblica, data 30/9/2014, argomento sondaggi sulle primarie del PD a Genova) direi che si aprono interessanti spazi per chi volesse provare ad asfaltare definitivamente quel che resta del PD in putrefazione.

      Elimina
  16. Risposte
    1. Ricordare le parole di Sapir fa sempre bene all'animo, soprattutto dopo aver letto le parole di Angela:
      "I Paesi devono fare i loro compiti per il loro benessere".

      Elimina
  17. Un'interessante review del ministero del tesoro francese del marzo 2013 (in inglese) sull'impatto delle leggi I, II, III, IV nate dalla consulenza Hartz
    www.tresor.economie.gouv.fr/File/386657

    (Diseguaglianza, forbice salariale, ridotta tutela)

    RispondiElimina
  18. Ma arrosticini a Fonte Vetica?

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.