MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

sabato 21 luglio 2012

Nuti sugli Eurobond

Sono stato molto contento di ricevere da Mario Nuti la segnalazione di un suo intervento sugli Eurobond, che vi giro per animare il dibattito (cosa che voi sapete fare meglio di me). Contento anche perché in una delle nostre ultime lettere credo di aver raggiunto livelli di supponenza (preciso: non verso di lui, ma verso la professione) tali da giustificare una immediata cancellazione dalla rubrica.

Ma Mario è aretino più di quanto io sia fiorentino, e quindi lo sa: noi si dice "meglio perder un amico, che una buona risposta". Avrà perdonato la mia vis polemica, come fate voi.

Enjoy.

28 commenti:

  1. Stavo per tradurlo ma ho trovato la versione in italiano su Sbilanciamoci: Lo strano siparietto degli eurobond.

    RispondiElimina
  2. Il post in questione e il commento.

    Nota per tutti: non sono un Pico della Mirandola (o un goofynologo), semplicemente uso google restringendo il campo di ricerca ad un determinato sito. Nel caso in questione, basta digitare su google la stringa seguente:

    mario nuti site: goofynomics.blogspot.com

    RispondiElimina
  3. L'articolo del Prof.Nuti ci dice quello che già potevamo intuire, Monti è il miglior alleato della Merkel,Hollande viene sopportato a fatica in fondo prima delle elezioni Francesi entrambi si sono rifiutati di riceverlo.Bisognerà aspettare ancora qualche mese il tempo delle elezioni in Germania e se vincono i Socialdemocratici è probabile che ci possa essere una modifica dello statuto della BCE.Il suo mandato non dovrebbe essere solo quello di tenere bassa l'inflazione, ma dovrebbe essere uguale a quello della FED che guarda all'inflazione e all'occupazione e non disdegna l'acquisto dei titoli di stato USA che rimangono invenduti attenuando gli appetiti del mercato ( qualora c'è ne fosse bisogno dato che il $ è la moneta di riferimento mondiale per i pagamenti commerciali).

    Il punto cruciale è se riusciamo a resistere ancora per un anno e passa,la Grecia è uscita dal dibattito pubblico ( forse è meglio non sapere come vanno le cose lì).Le piazze Spagnole sono insanguinate.Noi per il momento c'è la caviamo grazie al risparmio accumulato, ma anche quello sta finendo e non c'è modo di ricrearlo visto il livello della disoccupazione che insieme alla CIG va oltre il 12%. Più Europa o fuori dall'Europa? questo è il dilemma.....Io per il momento mi accontenterei di più politica seria che riconosca che il fondamentalismo del mercato è un male.

    Vi segnalo questo video di Roncaglia:

    Perchè lo spread sale?

    http://www.economia.rai.it/articoli/alessandro-roncaglia-sulla-crisi/16289/default.aspx

    RispondiElimina
  4. Salve Professore...
    un piccolo addendum (non azzardei a chiamarla correzione) al Blog di Nuti.
    Hollande non è " egli è un socialista dalle buone intenzioni [...]
    ma sicuramente è "[...] un mal-consigliato principiante senza previa esperienza di governo. "
    visto che dietro Hollande si cela una figura inquietante come quella di Attalì.

    [allego link de "la stampa": http://www3.lastampa.it/esteri/sezioni/articolo/lstp/453311/ ]

    RispondiElimina
  5. Buon giorno Prof,

    credo che all'articolo:
    http://www.corriere.it/editoriali/12_luglio_22/a%20che-punto-e-la-notte-alesina-giavazzi_1e25e5ea-d3c6-11e1-83bd-0877fdcd1621.shtml

    bisogna dare una risposta. Vi sono diversi punti da contestare, cosa ne pensa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Penso che sono due zombies, ma se vuoi posso occuparmene. Intanto, noterai che il termine "soloni" che gli ho appioppato sta avendo successo (leggiti i commenti). Che ci vuoi fare, l'arte non è acqua. E ora mi occupo delle merlettaie. Sì, questo è il dibattito italiano: paperi, soloni, e merlettaie. Poi ci sono io che parlo da solo (chiamate la neuro....).

      Elimina
    2. Appioppato nel video su byoblu: i soloni che danno sòle...

      Elimina
    3. http://www.gustavopiga.it/2012/le-sirene-alesina-e-giavazzi-montalbano-la-loro-bce-ed-il-mio-giappone/#comments

      ma no, c'ha già pensato Piga.

      Elimina
    4. Anche qui:
      http://www.gustavopiga.it/2012/le-sirene-alesina-e-giavazzi-montalbano-la-loro-bce-ed-il-mio-giappone/

      Riguardo il siparietto, non ci avevo pensato (complimenti a Nuti per averlo fatto), ma non mi stupisce affatto che Monti si sia prestato a questo giochetto in favore della Merkel. Mi pare molto probabile.
      Ricordo quando un giornalista a un vertice gli disse che è + tedesco dei tedeschi; lui si commosse (l'unico sentimento umano in vita sua) e perse il filo.

      Forse Angela gli ha promesso le chiavi di Berlino o il passaporto tedesco dopo la deflagrazione UE... escludo che abbia usato le armi della seduzione.
      Comunque è evidente he la Merkel ha avuto il suo tornaconto, mentre l'Italia non ha avuto nulla in cambio.

      Più in generale penso sia sempre stato tutto un teatrino: i politici si calano così bene nel personaggio che dimenticano chi sono (e coloro che rappresentano) come quelli di Beautiful dopo la 7.583.813esima puntata (o come il pazzo che si crede Napoleone).

      L'aggravante è che in questi ultimi tempi i copioni arrivano dal centro dell'IG (Impero Germanico).

      Elimina
    5. Certo è che articolare 6 punti per chiudere con «Le crisi spesso durano molto più a lungo di quanto si pensi. Ma poi svoltano e si avvitano in un baleno. Ci vogliono dei mesi, ma poi basta una notte» ci vuole la perfidia di G&A .. essi superano, dimostrato, la natura.

      Di notte, soprattutto nei fine settimana, si facevano i golpe come ricordano (... ops, G&A oggi quelli non sono più di "moda") meglio il "democratico" PEACEKEEPING di G Napolitano e di M D'Alema, funzionano meglio .. poi qulcuno dovrà rendere il conto.

      That's all, folks

      Elimina
    6. EDITORIALE CALABRESI

      Di nuovo Berlusconi????

      "La presenza di Mario Monti, si ragionava in Italia come all’estero, era uno scudo contro scenari catastrofici, era ed è una garanzia fino alle elezioni, ma nessuno è mai stato in grado di dire cosa sarebbe successo poi e le paure più diffuse erano proprio per questo incerto «dopo».
      [...]
      La verità però è un’altra, la campagna elettorale è già cominciata [...] così la navigazione è diventata ancora più faticosa per il governo e il nostro spread parla chiaramente anche di questo.
      La prima telefonata che ho ricevuto il giorno in cui è uscita la notizia del ritorno in campo di Silvio Berlusconi è stata di Hugo Dixon, fondatore di Reuters Breakingviews e uno dei più influenti analisti economico-finanziari inglesi: mi chiedeva se fosse vero e mi spiegava che questo avrebbe aumentato le fibrillazioni, le paure e le incomprensioni con gli investitori internazionali."

      http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplRubriche/editoriali/gEditoriali.asp?ID_blog=25&ID_articolo=10357


      Benigni legge Dante,
      il protagonista è Berlusconi

      http://corrierefiorentino.corriere.it/firenze/notizie/spettacoli/2012/20-luglio-2012/benigni-legge-dante-ma-protagonista-berlusconi-2011108609056.shtml

      Elimina
    7. Ora che abbiamo capito che lo spread non è correlato alle erezioni del satiro, forse possiamo guardare con occhio più guardingo alle preoccupazioni della City nei riguardi di un governo non GS (non come i supermercati: come svendita delle aziende italiane ai capitali esteri!)

      Elimina
  6. Nuti, un grande...vedere il dibattito a seguire nel post dove non cede un millimetro sullle ca..te di un interventore pro-austerity debitopubblicobrutto ecc...

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. La rima in "ai" non è delle più propizie: guai, mai, lai... ma anche rai, sai, vai... Salutami gli austriaci!

      Elimina
    2. Non mi piace certo tutto quanto degli austriaci e sto cercando di delimitare quanto effettivamente mi serve, ma è una mera questione autodidattica. Ciao

      Elimina
  8. «L'Euro è irreversibile.
    Nessun rischio esplosione dell'Unione»
    (su tutti i quotidiani, uno a caso:
    http://www.corriere.it/economia/12_luglio_21/draghi-euro-irreversibile-bce_9d0d87de-d31f-11e1-acdf-447716ba2f20.shtml )

    Professore, ma assomiglia alla frase fatidica!!!
    L'ha detta Draghi da solo, però.

    Stanno partendo le prove tecniche di trasmissione?

    RispondiElimina
  9. Siamo cellule o organismo? Siamo uomini o caporali? Bella domanda elio.

    "L'idea reale, lo Spirito, il quale divide se stesso nelle due sfere ideali del suo concetto, la famiglia e la società civile, come sue finità, [...] assegna quindi a queste sfere il materiale di questa sua realtà finita, gli individui intesi come moltitudine, così che quest'assegnazione presso il singolo appare mediata dalle circostanze, dall'arbitrio e dalla propria scelta della sua destinazione."

    Ovviamente si può sostenere la tesi anche in altri modi (questo in classe è uno dei miei esempi preferiti) ma il senso rimane il medesimo.

    Schneider (MR WILSOOOOON!!! )

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Interessante.. grazie Schneider.

      Elimina
    2. Ma signore santissimo... "L'idea reale, lo Spirito, il quale divide se stesso nelle due sfere ideali del suo concetto". una cosa reale ma ideale che è sia agente che oggetto del suo divenire... aiuto!!! Ockham salvami tu!

      Ma ti rendi conto che un pazzo (o un furbone) come questo che diceva tutto e il suo contrario è stato, non a caso, il padre di chi diceva che il fascismo era una passeggera "malattia morale" e di chi ripete oggi che l'eurozona è una passeggera "malattia economica" prima di arrivare all'Idea degli Stati Uniti d'Europa?

      Non a caso paesi filosoficamente (e mentalmente) più sani hanno avuto Bertand Russell e si son tenuti la sterlina.

      Elimina
    3. Caro Alessandro,
      dalla tua citazione di Aristotele la mia stima per te è (ulteriormente) amentata. Lo so anche io che l'amico Georg non si fa capire, voglliamo provare a prendere la sua prosa pomposa e apparentemente assurda come un necessario travaglio del negativo ? In altri termini, credo di capirti. Tuttavia amicus Plato (etc...), quindi:

      - sull'anti-hegelismo, di cui ormai ti so affetto, ti rimando a questa illustre testimonianza;
      - (ri)leggiti On Denoting di Russell, poi dimmi se è proprio così perspicuo (e io apprezzo lo stile degli analitici, sia ben chiaro);
      - Croce (fidati) era hegeliano quanto il professore è tollerante verso parole quali...;
      - se e solo se (vada per il bicondizionale, siamo analitici!) hai 30 minuti di tempo da perdere, rispetto all'illogicità o contraddittorietà di Hegel, mi permetto di rimandarti, a un mio vecchio framasson... eehm, professore dell'università .
      Tra i pochi corsi da me seguiti ci fu il suo e non fu casuale. Sulla lotta di Hegel contro il misticismo e l'irrazionalismo, se sei sopravvissuto al primo ciclo ci sarebbe anche questo;

      Concludo: non sono poi così sicuro che il rasoio di Ockham sia sufficientemente affilato per la spessa barba di Platone (non ricordo di chi è questa...),comunque se lo cito è solo perché a me è stato utile per capire la miope politica della culon... eehm della Cancelliera tedesca & co.
      Ma so bene che molti sono più fortunati di
      me ;-)

      Con stima (e mo' torniamo alle palle incatenate dell'ultimo post).

      Schneider (King of England)

      Elimina
    4. Mi dispiace, ma sul concetto dl "controintuitivo" ha già detto meglio di me Keynes (e infatti Alberto lo cita di continuo, giustamente)

      Io posso solo dire che la regola "chi scrive male pensa anche peggio", nella mia modesta esperienza di vita, si è sempre rivelata esatta.

      E con questo sistemiamo un po' di filosofi tedeschi dove devono stare. Ad ognuno le sue pattumiere della storia.

      Elimina
  10. Uscendo per un attimo dall'argomento del post....a Sky han riferito di dichiarazioni piuttosto pesanti del ministro degli esteri spagnolo sulla BCE che avrebbe detto che la Banca Centrale Europea deve agire per frenare gli speculatori e non comportarsi come ”una banca clandestina " e che "non sta facendo nulla per spegnere l'incendio del debito pubblico", poi hanno mostrato senza tradurre un'intervista brevissima ad un certo Mariano Guindal, un giornalista specializzato in economia a quel che si è capito che ha detto che la spagna potrebbe far default entro una settimana, è interessante il fatto che questo Guindal ha passato tutta la scorsa serata in compagnia del ministro spagnolo dell'economia....mi chiedo a che titolo...consulente? mah Comunque sia sempre più il botto vien dietro a gran giornate....

    RispondiElimina
  11. Scusate l'ignoranza:
    Perchè questo "assist" elettorale alla Merkel?
    Che utilità avrebbe Monti (MM non Italia) alla rielezione del cancelliere?
    Il contentino, confiato poi dai media, mi sembra ... a naso corto...il Monti vede più lungo, a mio parere!
    Grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma sai, l'hidalgo de la Sierra è un nobiluomo, forse a spiegare il suo comportamento basta la gratitudine.

      Elimina
  12. Segnalo che i media hanno dato inizio alla campagna di denigrazione della Spagna che in quanto fallimentare ora deve essere additata come sprecona come succede in questo articolo della Stampa dove si leggono cose tipo:

    " … nonostante il governo centrale predichi l’austerity e le obblighi quest’anno a non sorpassare l’1,5% del deficit, le «comunidades autonomas» continuano ad avere le mani bucate e sperperare i soldi dei contribuenti.”

    Qui invece c'è un tentativo di analisi dei dati effettivi.

    (Colgo l'occasione per ringraziare il prof. e i partecipanti per l'ottima e interessante serata di ieri sera, spero in numerose repliche).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai, succede anche nel branco di lupi, mi dicono (ma forse non è vero): tutti si accaniscono sull'animale ferito. Stendiamo un velo pietoso sulla Stampa: non ci scrive quel Granellini?

      Elimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.