MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

giovedì 29 novembre 2012

Comunicazioni di servizio: Pescara

Ricapitolando:


1) Alle 8:30 di sabato 1° dicembre in facoltà, viale Pindaro 42, raggiungibile dal centro secondo le istruzioni fornite qui.

2) All'ingresso qualcuno vi accoglierà, o anche no, voi sapete che dovete entrare nella facoltà, procedere fino alla seconda scala (corrimano rosso) e salire al primo piano.

3) Vi troverete nell'atrio dell'Aula Magna Federico Caffè. Ci saranno tre banchi per la registrazione, divisi per iniziale del cognome (A-D, E-O, P-Z), dove potrete versare il vostro contributo (sono 20 euro). Avrete in cambio il buono per coffee break e lunch, e un badge sul quale potrete scrivere il vostro nome, o il vostro nick, o entrambi, o niente. Libertà vo cercando...

3.a) Per favore evitiamo di presentarci con biglietti da 500 euro, o, se del caso, di chiedere il resto!

3.b) Chi ha fatto prenotazioni plurime ne abbia coscienza. Esempio: xabax, tu porti quattro persone, ed è cosa buona e giusta, solo che non mi hai detto i nomi. Se si chiamano Alcibiadi, Leonardi e Granelli, devono tutti però venir con te al banco della lettera S come xabax, perché io ho solo il tuo di cognome (chiaro?).

4) I lavori inizieranno alle 9 con i saluti del direttore del dipartimento, prof. Piergiorgio Landini, e poi secondo il programma che potete scaricare qui.

5) Il pranzo sarà dalle 13:00 alle 14:00 e poi avremo un'ora e mezza per percorrere 1,6 km a piedi, cosa fattibile, secondo me, mantenendo una velocità leggermente superiore a un chilometro all'ora. L'itinerario è molto semplice ed è qui: in sintesi, uscite dalla facoltà, prendete a destra, e poi seguite il viale fino alla cattedrale (un edificio che non può passare inosservato); dopo la cattedrale, la terza a destra, prima del fiume (che altresì non passa inosservato) è via delle Caserme. Al 22 trovate il Museo delle Genti d'Abruzzo.

Chi non ha fiato abbastanza... non so se ci può essere utile per combattere la nostra guerra! Eventualmente fatemelo sapere, che procuro un comodo servizio di autolettighe! L'alternativa, naturalmente, è servirsi dei mezzi pubblici che fermano di fronte alla facoltà, dalla parte opposta del viale (linea Terminal-Villamagna, direzione Terminal, scendete di fronte alla cattedrale).

Chi volesse acquistare uno dei testi presentati, tenendo una media di 3 km/h arriva con sufficiente anticipo per procurarseli. Saremo seguiti per questo evento dalla libreria City Lights che ringrazio per l'efficienza e la disponibilità.

Ecodellarete (santo subito dopo) riprenderà i lavori e li metterà online.

Cosa dire d'altro? Comunque vada sarà un successo, e un grazie al collega Alessandro Sarra (che conoscerete) il quale, perfettamente consapevole del mio perenne stato di confusione mentale, mi ha salvato da una serie di catastrofi organizzative che nemmeno immaginate (io preferisco non pensarci, che nel pensier rinnovella la paura).

Se avete domande, postate qua sotto e cerco di rispondere.

Addendum delle 21:35: suggerimenti gastronomici

Aperitivo:

Zolfo - via De Cesaris (medio-giovanile)
Don Gennaro - via Cesare Battisti (punkabbestia)

Cena:

Sisto - via Piave (pesce - economico)
Caffè delle Merci - via De Cesaris (aperitivo "cenato" - medio giovanile)
Sapori d'arte - via Nicola Fabrizi (medio tranquillo)
Pizzeria Caracciolo - via Cesare Battisti (napoletano)
Antica Osteria Peroni - via Cesare Battisti (tradizionale, dite che vi manda quella della transumanza)

(rating a cura di Caterina; appproposito: ma c'è uno non troppo giovane, libero, disposto a immolarsi... Vabbe', ne parliamo...)


(immaginate che vorrei passare una mezz'ora almeno con ognuno di voi, ma questo prenderebbe tre giorni. Mi vorrei anche bere un mezzo litro con ognuno di voi, ma questo richiederebbe un trapianto del fegato. Quindi si farà quel che si potrà. Ovviamente nel blog ci sono figli e figliastri, altrimenti non sarebbe un blog europeo! Detto questo, sono poche le regioni dove ancora non sono stato invitato, quindi, anche al netto di eventi che potremmo pensare di gestire da noi, tranquilli che il momento di scambiare due parole con calma arriverà presto. L'appuntamento successivo, ve lo ricordo, è a Perugia il 6 dicembre. E non vi dico chi rinuncio a incontrare per incontrare voi - non indovinerete mai, ma se ci riuscite... lo saprete solo dopo l'uscita dall'euro...).

95 commenti:

  1. Una stretta di mano, un saluto, ed il fatto di averci riuniti (per qualcuno anche lontano da casa) sono già un successo enorme. Speriamo di far rumore abbastanza dove ci temono di più...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lì purtroppo non potete accompagnarmi (per ora)!

      Elimina
  2. Non sapete quanto mi piacerebbe esserci. Purtroppo la lontananza in Italia ha un alto costo, alla faccia dell'AVO italiana. Spero d'incontrare il prof presto. Buon divertimento e grazie a Ecodellarete che almeno rendera' gli assenti piu' vicini.

    RispondiElimina
  3. Per chi viaggia in treno: da stasera fino a domani sera alle 21 sono previsti scioperi, che di solito non toccano i treni a lunga percorrenza e/o costosi, a cominciare dagli IC.

    Provenendo dal profondo nord ovest, mi auguro di arrivare come previsto intorno alle 21 di domani sera, altrimenti sabato mattina mi presenterò direttamente dalla stazione con un'aria stralunata e spiegazzata da Goofyfan a prescindere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Da non credere, anche la CUB coinvolta nel complotto demoplutogiudaicomassonico!

      Elimina
    2. La verità è che Schneider ha sbagliato mestiere. Considerando quanto porta sfiga poteva fare l'economista.

      Elimina
    3. @ Alfeo Muraro

      E sappiamo che in diverse parti del mondo e in diverso tempo alcune cosacce sono cominciate con scioperi dei trasporti.

      Elimina
  4. Idem per me, Prof,stretta di mano e via. E se vedrò una fila del tipo invitatidiunmatrimoniocalabresechesalutanoglisposi (io so calabrese e ne so qualcosa), capirò e desisterò, madrenatura mi ha dotato di un enorme pregio: capisco quando è il momento di non rompere gli elissoidi.

    p.s. il punto 3a è semplicissimo da rispettare.

    RispondiElimina
  5. 1,6 km in H 1:30 direi che comporta una media più che confortevole, anche considerando la digestione in corso.
    Non dico mezz'ora, professore, ma il tempo per una stretta di mano spero si trovi. Vero è che se dovesse stringere la mano a tutti... Vabbé, le alternative ci sono:

    http://www.youtube.com/watch?v=hqAiUp-Ex0Y

    A presto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche così...
      http://www.youtube.com/watch?v=N6NfYkl3Rxc

      Elimina
  6. ho ancora un giorno e mezzo per mettermi in forma e provare a fare 3km in un'ora.

    Grazie prof, tutto davvero molto chiaro.
    Una mia amica pescarese mi ha detto di provare a cena gli "arrosticini" sorseggiando un bel Montepulciano che non c'è cosa migliore per fissare le idee. Penso ascolterò il consiglio.

    Prepariamoci ad andar giù.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Allora vai alla Peroni e dì che ti manda quella della transumanza (che ogni volta viene con un uomi diverso).

      Elimina
    2. La ringrazio infinitamente per il consiglio, professore. Purtroppo una Ugo casalinga mi obbliga a ritornare al nord a mangiare pasta e fagioli, quindi me ne partirò per il freddo nord appena finita la conferenza. Altrimenti mi sarei gustato volentieri una cena pescarese con Giorgio D.M., Marco Bessi e gli altri goofy-etilisti.
      Il suo consiglio gastronomico, tuttavia, non è andato sprecato... Ho parenti teatini e quest'Osteria alla Peroni mo me la segno. Tappa obbligata

      Elimina
  7. Domanda (probabilmente idiota): devo portare la prenotazione per far vedere che non sono un infiltrato? Al banco della registrazione hanno già il mio cognome (sotto la D e non sotto la G)?

    Chi arrivasse Venerdì e non sapesse dove cenare o cosa fare la sera (figliastro?) e avesse voglia di ritrovarsi con altri nella stessa condizione può scrivere a me o a Marco Bessi (le email sono nei profili).

    A domani o a dopodomani!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ho inviato una email per partecipare al raduno dei figliastri.

      L'importante e' mantenere un approccio rigorosamente etilista-elitista.

      A domani.

      Elimina
  8. Jawohl! Monti Fornero Passera e Grilli, tutti allo stesso banco (degli imputati).

    RispondiElimina
  9. epico per veri sadici e amanti di sangue !

    http://www.grparlamento.rai.it/dl/grParlamento/html/PublishingBlock-8562486e-3634-46f4-b964-ace0d0e8fd68.html

    '...se la germania ha abbassato i salari reali per aumentare la produttivita' meglio per la germania e peggio per gli altri ...'!
    ' i salari tedeschi nei '90 erano troppo alti ...loro hanno fatto le rimorme ore deve farle anche l'italia ...'
    'sono d'accordo con kissinger l'europa uscira' bene da questa crisi '
    ' greci tristi mentitori evasori fiscali improduttivi hanno fatto un sacco di errori'
    'la globalizzazione ha arricchito il mondo , le macchine in cina
    sono piu' belle che a milano , questa è solo una piccola crisi che sara' storicamente insignificante '
    anche much more !!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. http://www.youtube.com/watch?v=PJ2bfnujqUU

      Elimina
  10. Quanto avrei voluto esserci, ma non si può avere tutto dalla vita e quindi aspetterò che il Prof sia in zona Milano-Varese per un incontro. A tutti i partecipanti auguro di passare una piacevole giornata e di divertirsi, oltre ad apprendere, ovviamente. A Eco della Rete un grande grazie in anticipo.

    RispondiElimina
  11. Non potrò esserci, grazie ad Eco mi crogiolerò nell'invidia.
    A buon rendere.

    RispondiElimina
  12. Chapeau. Le sue indicazioni toponomastiche, Profe, sono mooolto migliori di quelle delle guide Alpitour che accompagnano i turisti giapponesi (infatti si basano sul "fai da te")

    RispondiElimina
  13. Alla fine tra lavoro e famiglia non ce l'ho fatta... mi dispiace tantissimo. Mi sento anche un po' merda, ma davvero prof. ce l'ho messa tutta. Sono con voi con il cuore e con il pensiero.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Silvia
      Sarai punita per questo. Degli hackers sono già al lavoro per bannarti da questo sito, anzi,non avrai più accesso ad internet, l'unico sito che potrai visitare sarà NFA. E questo non è niente: la mattina del tuo compleanno,appena sveglia, scoprirai di avere degli incredibili baffi a manubrio!Così è scritto.

      Elimina
    2. @ silvia
      rimembri ancor....su, dai, non te la prendere, l'importante è che tu pesca le carte giuste dai tarocchi: "la force" (la forza), "le chariot" (i viaggi), e "la maison dieu" (la liberazione festosa...dall'euro)
      A proposito, nei tarocchi l'euro, mutatis mutandis, è rappresentato dall'appeso (le pendu).
      Alla prossima....

      Elimina
    3. @Mons colombo
      NFA e anche il blog di Piga, come già mi minacciò il professore, ahimè... ho molto peccato, lo so. Aspetterò il peggio e intanto ho avuto un anticipo di torcicollo (davvero).
      Ma Mons che vuol dire? per caso "monsù"? Ovvero: sei delle mie parti? non monsignore, spero...

      @Bruno
      rimembro, rimembro... ho già il chiodo pronto per appenderlo (l'euro).
      Non credevo nei tarocchi, invece avevano già previsto tutto. Peccato che nel 1998 non era al governo il mago Otelma.

      Elimina
    4. Grazie Correttore,
      per fortuna che ho chiesto così ho imparato una cosa che non sapevo, perchè su GOOFY NON SI IMPARA SOLO L'ECONOMIA! Goofy è er mejo der web!

      Elimina
    5. Grandissimo Correttore. Sì, è proprio lui: "...quanno un esercito è in borghese è un esercito di popolo, e cor popolo ce se sbatte sempre er grugno".
      Un impagabile Nino Manfredi

      @Silvia. Tranquilla per i baffi a manubrio,l'uscita dall'e...ehmm..chiedo scusa, l'entrata nell' AVA*, spezzerà l'incantesimo.

      *Non è un errore, si scrive proprio AVA, è un idea del Prof Borghi.....a breve capirai.

      Elimina
  14. Però me state a ffa ffa bbrutta figura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non mi dire che ti ha convocato Mr B?!?

      [Ma pure Caterina? Mi stai facendo venire dei sensi di colpa, povera fanciulla!]

      Elimina
    2. E ne hai ben donde. Ella non possiede un ego strutturato come MOI, le saresti stato di grande ausilio (e viceversa). E ora andiamo su Twitter a prendere per i fondelli MOI...

      Elimina
    3. Secondo me è più un mister G....(approposito di mister G, la Le Pen vuole incontrarlo per un asse Italia-Francia anti euro o URS europea come la chiama lei). Bah!
      Prof, ci vedremo quando sarà dalle parti del Norde magari anche con Claudio Borghi! Attenderò i Video del buon Eco, di cui aspettiamo con ansia la cartuccia 2/3.

      Ho finito il Libro e la ringrazio vivamente per il lavoro svolto.

      Elimina
    4. Ma chicazz'è 'sto G.? È un quarto d'ora che mi sto scervellando. Iniziale del nome o del cognome? Compro una vocale... mmm... Gigi La Trottola??

      Elimina
    5. Punto due euro (anzi un dollaro + una sterlina)su G = Grillo.

      Elimina
    6. No! Gigi il puzzone....

      Elimina
    7. Hai voglia a spremermi: io pensavo ad un politico, non ad un comico.

      Dovete scusarmi, dopo tutti questi anni non ho ancora fatto l'abitudine ai politici che fanno i comici e ai comici che fanno i politici. Quasi quasi mi manca tanto il cinghialone...

      [Rischio la vita, lo so: può uscire da sotto il manto stradale da un momento all'altro un travagliato che tenta un attento attentato...]

      Elimina
    8. punto anch'io su Grillo....ultimamente le azzecco tutte, anche che avrei avuto la dedica sulla mia copia (però devo ancora farlo succedere...)

      Elimina
    9. Io cambio la puntata, anche se mi piacerebbe un po' di chiarezza con integrazione dell'"Agenda Bagnai" (chi ha letto il libro sa a che mi riferisco) nel programma del movimento 5 stelle. E con il prof stesso insieme a la Napoeleoni, Borghi e altri economisti. Forse non è ancora il momento o forse non è possibile mettere nero su bianco una strategia che deve essere po' segretata. Il Politico penso sia uno grande e grosso, di centro destra, ma de sinistra, insomma Guido la Vespa Crodino Crosetto.

      Elimina
    10. O forse è "il signor G.", di cui si sente tanto la mancanza. Po' esse però che l'hidalgo abbia visto il baratro e abbia incaricato il suo Grillo al plurale di contattare d'urgenza il Profe

      Elimina
  15. Bagaglio, pronto. Umore alla vigilia della partenza, ottimo. E se si mettono di mezzo gli scioperi, piuttosto s'arriva a piedi a costo d'attraversare l'Italia in diagonale!
    Ma si riesce ad organizzare un aperitivo il venerdì sera? Come riscaldamento propongo il Caffè delle Merci

    RispondiElimina
  16. Auguri per sabato! Le segnalo che il libro, ordinato tramite Amazon, mi è arrivato con 10 giorni di anticipo rispetto al previsto!!!
    Per caso non è che ha rinunciato a incontrare l'onorevole Crosetto?

    RispondiElimina
  17. Dite che non ci sarà alcun modo di partecipare per i richiedenti fuori tempo massimo?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vorrei chiarire un concetto: a questo incontro volevo poche persone, quelle capaci di scovare l'invito nei meandri del blog, e soprattutto capaci di sopportarmi per un anno. L'anno prossimo ci sarà posto!

      Elimina
    2. Alberto ci sono solo tante persone che ti vogliono bene che hanno capito il tuo messaggio che ti sono riconoscenti e che ti vogliono ringraziare. Lo potevi nascondere anche in un file criptato l'invito ma il modo si trovava lo stesso. Ci hai sottovalutati vero? Mica ci puoi sempre prendere....

      Elimina
    3. Cercherò almeno di essere alla presentazione del libro, in bocca al lupo per l'evento.

      Elimina
    4. @Marco: prima mi dovete trovare! Se mi incontrate venerdì sera fate finta di non conoscermi!

      @iasonna: oltre alla nota ricetta per campare 100 anni, mi sfugge la relazione fra Crosetto e Amazon!

      Elimina
    5. "Vorrei chiarire un concetto: a questo incontro volevo poche persone, quelle capaci di scovare l'invito nei meandri del blog, e soprattutto capaci di sopportarmi per un anno. L'anno prossimo ci sarà posto!"
      Sono onorato dell'invito ricevuto:) (dopo 11 mesi di "Goofy-anzianità")
      ...e ancor più rattristato da questa maledetta febbricola:(
      Bonne chance (a tout le monde)

      Elimina
  18. Se ti vediamo facciamo i piddini! Così lo capisci il giorno dopo che ti stavamo a sfotte! Tanto mica ci puoi segare all'esame...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. beh, un pò la fama va pagata, un pò, solo una piccola pernacchia, magari..."professoreeeee....prrrrrrr"

      Elimina
  19. salve, sono iscritto al blog da poco e ho mandato la mail del "Compleanno" solo ad inizio settimana. non ho ricevuto risposta quindi deduco che ho sbagliato invito o sono arrivato tardi... cosi' mi metto il cuore in pace; guardero' l'evento online quando sara' pubblicato. a presto!

    RispondiElimina
  20. Uffi mi dispiace non venire, causa tour dei licei...
    Ma comunque vi avviso, data l'esperienza di Roma: il prof. ha la fila di invitati che vogliono baciare lo sposo, quindi potrete fotografarlo da lontano e basta!



    RispondiElimina
  21. 20 euro al cambio in NLire quanto fa?

    RispondiElimina
  22. Dopo 48 ore di ambasce, finalmente ecodellarete.net è tornato in vita. Il primo servizio, dopo la resurrezione, è questa intervista al nostro amico Piddu: Los Calimeros contro "Der aufhaltsame Aufstieg des Piddu Ui"...

    Per chi nu' llo conosce, Piddu è 'n boccalone de 35 anni quasi laureato, commesso precario ar centro commerciale, piddino ma sclerato. Noi a Piddu je volemo bbene... e i'auguramo de superà er travajio spirituale che l'affligge...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me il sito viene ancora dato come dominio scaduto...

      Elimina
    2. Grande Eco ! ! ! Il video di Piddu è una bomba
      :-) "C' era Berlusconi ......

      Elimina
  23. Sarebbe opportuno un suo commento su questo:
    http://www.eugeniobenetazzo.com/convenienza-euro.htm
    Un piccolo estratto:
    [L'abbandono dell'euro] avrebbe conseguenze devastanti per l'economia del paese con la generazione di una iperinflazione interna che impatterebbe profondamente sulle forniture delle principali materie prime. Chi è indebitato a tasso variabile con un mutuo si ritroverebbe in meno di un trimestre il tasso finale a oltre dieci punti percentuali, a quel punto fallirebbero famiglie, imprese e banche.

    RispondiElimina
  24. Professore, non sarò a Pescara e a Roma non sono riuscito a prendere la parola. Lo faccio qui per chiederle un commento su questo: è vero che nell'ultimo semestre si è assistito ad una riduzione degli squilibri all'interno dell'eurozona, evidenziata da una riduzione dei deficit in parte corrente dei paesi periferici e dal miglioramento della loro posizione in Target2?

    RispondiElimina
  25. @Michela
    la sua domanda ha avuto una risposta più volte (compresa la mia).
    di recente un intervento di Marco Bessi:
    "Il nostro saldo commerciale è migliorato per un semplice motivo... non abbiamo più capacità di spesa a causa delle nuove tasse e dell'indebitamento del settore privato. Conseguenza logica: niente import! (vedi Germania -14%). Questi sono numeri da disastro perchè nonostante questo saldo attivo (ma dovrei vedere l'annuale per parlare) il nostro PIL è in picchiata (-2.7%). Se questi sono numeri di cui essere orgogliosi chissà come lo sono i genitori del tuo amico... "

    Nota personale
    la logica di fondo degli sfascisti (quelli che si fanno chiamare liberisti) è quella di ridurre ai minimi termini il reddito in maniera da non poter importare e quindi di aggiustare la bilancia commerciale (certo, quella dei pagamenti che tiene conto degli IDE e delle amenità varie no!).
    si importa di meno (perché non si hanno soldi da spendere) e si esporta di più perché le aziende avendo schiavi (continua questo andazzo si arriverà ai lavori di 300 € accettati per legge.. a tempo indeterminato ovviamente ma con libertà di straordinario e licenziamento!) possono abbassare i loro prezzi, vendere, fare profitti e rilanciare gli investimenti.

    GENIALE vero?
    ma alcune considerazioni:
    I) COSì FAN TUTTI E ALLORA LA TATTICA NON FUNZIONA (beh, non era il mercato UE quello più importante?).

    II) non è costituzionale perché ciò serve a squilibrare i rapporti di forza quindi a redistribuire verso l'alto la ricchezza del paese oltre al fatto che non si garantisce un'esistenza terrena dignitosa al 95% della popolazione


    III) la deflazione (abbassamento dei prezzi) porta a fallimenti su fallimenti.. se ha un mutuo di 100k € con un reddito familiare di 2,5k € e se questo arriva a 1,5k € mi spiega come fa a pagarsi il mutuo?
    perde la casa!
    certo, la riacquisterà tra 20 anni a 5k €.. ma se uno non ha capacità di risparmio non ha nemmeno capacità di consumo (anticipato)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parer mio, in tutto quest'andazzo c'è un'industria che continua a produrre utili - non tassati - ed è la criminalità organizzata.
      Che, nonostante tutto, è tenuta in grande considerazione dal sistema bancario internazionale perchè non nasconde il denaro sotto il materasso, ma lo movimenta in mezzo mondo e cerca di farlo fruttare sempre più.
      E se le aziende arrivano al fallimento, o i privati si ritrovano le case ipotecate e all'asta, a quei "signori" lì non mancano né il denaro né i prestanomi per comprare qualunque cosa, per di più a prezzi stracciati.
      Questa è la strada lastricata di sobrietà (e GS non è un istituto dove si insegna la beneficenza)

      Elimina
    2. Solo i nostri politici non lo vedono. Vanno nel Sud e trovano il deserto peggio del terzo mondo. Non si spiegano, anzi non vogliono, come appena questi nostri compatrioti meridionali varcano il confine della linea Gustav si trasformano in un lampo in imprenditori di successo aprendo catene commerciali anche oltre i confini nazionali. Mah...

      Elimina
  26. Tangenti a Modugno, 12 arresti
    in manette sindaco e consiglieri
    Nel centro alle porte di Bari concessioni edilizie in cambio di mazzette; oltre all'attuale primo cittadino (Pd), coinvolti il suo predecessore, due dirigenti e tre funzionari del Comune


    X TUTTI GLI ZOMBI , PROF O PROFANI,
    CHE SONO CONTRO L’EURO E VORREBBERO STAMPARE CARTA IGIENICA LIRETTA,
    E NON SI RENDONO CONTO CHE FATTI COME QUESTO,
    UNO DEI TANTI FATTORI, SONO GLI ELEMENTI CHE HANNO CREATO IL DEBITO X POTER VIVERE FELICI SOPRA LE NOSTRE IMPOSSIBILITA’.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quante mazzette ci vogliono per fare una mazza? Questo è il vero problema.

      Elimina
    2. Se magari ci spieghi che c'entra, o che ci azzecca, la premessa con con la conclusione...

      Elimina
    3. HiHiHiHi......

      Avete fatto partire per errore il generatore casuale di frasi condizionate?

      ....penitenziagite!

      Elimina
    4. HiHiHiHi....

      Mi sembra anche molto "google translate"......

      Elimina
    5. Zombi? Mi è andata bene. Un mio collega, vedendo il libro del Prof in bella vista sulla mia scrivania (a noi nazionalisti piace fare propaganda) mi ha dato del reazionario. Il suddetto collega si rammaricava di non essere potuto andare a votare alla primarie e mi ha pure citato Gaber (libertà è partecipazione).

      Sarà bello vederli ridotti tutti così. A voi un profetico Albanese

      Dopo 0.55 min

      Io mi segno i nomi di famosi e non famosi. Poi faccio tutto un conto.

      Elimina
    6. Bravo, tu si che hai capito tutto, avanti così.

      "5. Principio della volgarizzazione.
      Tutta la propaganda deve essere popolare, adattando il suo livello al meno intelligente degli individui ai quali va diretta. Quanto più è grande la massa da convincere, più piccolo deve essere lo sforzo mentale da realizzare. La capacità ricettiva delle masse è limitata e la loro comprensione media scarsa, così come la loro memoria.

      Joseph Goebbels"

      Q.E.D.

      Elimina
    7. Quante mazzette per fare una mazza non lo so! Però basta un ganbendi per non capire una mazza...

      Elimina
    8. Mario mi meraviglio di te: non hai riconosciuto il modus penises (volgarmente noto come ragionamento a cazzo, da non confondersi col più noto modus ponens)? I seguaci di Etarcos l'hanno elevato a sublime arte dello sragionamento.

      Detto fra noi: secondo me è un trollonzo, scrive anche tutto maiuscolo...

      Elimina
    9. @Istwine:non so se il troll abbia colto...
      comunque,per come la so io,i selciatori di un secolo fa chiamavano mazzetta il martello da 5kg;la mazza,evidentemente più grossa,ne pesava invece 14,dunque il numero cercato dovrebbe essere 2,8 ;-)

      Elimina
    10. Io ero sicuro che fosse il Correttore in versione Anonymous. Poi una rapida ricerca su google: ganbendi esiste davvero, un bell'applauso !!!!

      Elimina
    11. La cosa più interessante di ganbendi è la 18esima legge sulla borsa (http://blog.libero.it/FTSPMIB/):

      "18 - In situazioni di crisi la maggioranza sceglierà la soluzione peggiore possibile."

      Essendo gli amici ed estimatori di Goofynomics tutto meno che "la maggioranza", è evidente che essi stanno seguendo la migliore soluzione possibile.

      Elimina
    12. n°7 legge del web,non dare da mangiare ai troll..
      ps:visto che sono uno zombie voglio il suo cervello.
      ps2:basterà a fare merenda?

      Elimina
  27. @Ganbendi
    certo.. la corruZzione.
    ma sa la contabilità quella cosa per cui gli economisti dimenticano spesso che gli IDE sono passività e che quindi generano flussi negativi per la bilancia dei pagamenti?
    ecco, spesso si dimentica che la corruZzione ha la sua contabilità per cui se uno perde 100 un altro ne guadagna 100 e la differenza è nulla.
    quindi, come incide sul debito pubblico una cosa del genere?
    deve andarci a guardare i danni provocati.. e la corte dei conti li stima (INSIEME ALL'EVASIONE) in 20 mld differenziali (ovvero, fatti 30 se fossimo americani, noi abbiamo danni per 50).
    Sì, gravissimo!
    20 mld in 40 anni conducono ad un debito pubblico del 78%.

    il divorzio invece ci è costato maggiormente visto che saremmo ora al 60% e un PIL superiore (toh).
    per non parlare dello SME poi EURO che ha rallentato e fatto deprimere l'economia.
    per non parlare della tassazione aumentata dal 31% al 50%, per non parlare sulla distribuzione della ricchezza, per non parlare dei diritti e via dicendo.

    LEI HA TORTO Come tutti coloro che hanno una macchina danneggiata e invece di cambiargli testata e pistone al motore, sistemare gli ammortizzatori perdono tempo a verificare quale pomello del cambio è più fico.

    LE DICO QUESTO perché molti della corruzione ed evasione prodotta dipende dal processo legato all'euro.

    RITORNI La prossima volta con le idee più chiare

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche no, non ritorni.. Anzi Vada...

      Elimina
    2. Ovviamente valsandra con il termine divorzio intende separazione della Banca d'Italia dal Ministero del Tesoro (lo specifico perché è già successo che qualcuno fraintendesse).

      Elimina
    3. Grazie per la precisazione Correttore, pensavo si riferisse al divorzio dei piddini dai neuroni ancora funzionanti.

      Elimina
    4. Assolutamente daccordo. Una precisazione: la tassazione è molto più alta per piccole e medie imprese che stanno soffocando, è intorno al 60%, e se sommiamo la burocrazia raggiunge anche il 65% ed oltre, e, se conta il fatto che questo è un paese che ha retto sempre con questi settori...

      Elimina
    5. La teoria delle stringhe lascia pochi dubbi. Ci sono 11 dimensioni. Purtroppo c'è chi si è fermato ai margini della seconda, ed è ovvio che non riesce a vedere più in là. O sei con loro, o sei contro di loro, puoi dimostrargli tutto quello che vuoi, funziona così, non riescono a vedere altro, il nemico sempre e comunque.
      PS: I media, i neuroni, a molti glieli hanno messi nell'LHC

      Elimina
  28. Caro professore, diversi impegni mi impedivano di venire a Pescara. Ma alla fine lo ho rinviati tutti. Mi sono detto che non avrei potuto perdere l'occasione di ascoltare e vedere... Lidia Undiemi.

    Sto a scherza' :-)

    Purtroppo non posso venire, ma non credo che la mia assenza si noterà. E comunque non mancheranno altre occasioni.
    Buon lavoro a tutti.
    Salutatemi Lidia Undiemi.

    RispondiElimina
  29. "POTER VIVERE FELICI SOPRA LE NOSTRE IMPOSSIBILITA’"

    Nahhhhh!!!! Questa se l'è inventata Bagnai per denigrare gli avversari...

    RispondiElimina
  30. @Mario Salvatori
    la criminalità non la si ferma aumentando la povertà!
    il senso è che se fai lavorare come locuste ovvio che i grandi criminali vanno via.. ma che lasciano? nulla e delinquenza territoriale pazzesca!

    RispondiElimina
  31. Apertura Goofycompleanno: io direi di proiettare questo video per rompere un pò il ghiaccio, sobrio e incisivo.. :)

    http://www.youtube.com/embed/k1H4lLNHwU4

    RispondiElimina
  32. Un buon compleanno a tutti.
    Vi penserò bevendomi un LTRO in vostro onore nelle patavine lande.
    So che domani Pescara, grazie a voi, sarà un'OCA (Optimum Cultural Area). Chissà che tra un po' non lo diventi anche l'Italia.
    Keynesiani abbracci!

    RispondiElimina
  33. Buon divertimento a tutti a Pescara.


    (invid...invid...invid)

    Bevete un goccio anche per me.
    Carlo

    RispondiElimina
  34. Buon convegno, buona Pescara e buon vino a tutti!

    RispondiElimina
  35. 1,6 KM a piedi? ….. Tod, Teufel, Sünd und Hölle … a piedi un cazzo! Di corsa!

    Solo adesso ho realizzato quale immenso spettacolo potrebbe risultare il trasferimento ordinato di un centinaio di Goofynomisti …

    Il Piddino le pippe si fa! Cinque volte al giorno tutto il mondo lo sa! … tra l’altro direi che Xabax, se ben mi ricordo, potrebbe risultare un Drill Instructor decisamente credibile…

    RispondiElimina
  36. con intento di segnalazione, non di pubblicazione in quanto incoerente con il post, prof mi permetto di segnalarle un documento istituzionale della commissione europea che un utente di un sito ha segnalato. sarebbe da tradurre per divulgarne i contenuti. vi interviene anche istwine.
    http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=Forums&file=viewtopic&t=54312

    RispondiElimina
  37. Roberto B.: ne dubito. Anche perchè gli avrebbe risposto "vieni a Pescara e parliamone".
    Ma te lo vedi il governo hidalghico che ammette di aver sbagliato qualcosa ? forse se si arriva come Hitler nel bunker: i carri armati sovietici fuori dalla porta e lui a quel punto dice "ma allora la guerra è persa !"

    RispondiElimina
  38. Grazie prof. ce ne vorrebbero altri cento come lei. Purtroppo l'informazione drogata sta da una parte sola creando ideologie completamente sbagliate, e non c'è male peggiore di chi ignora la realtà e ha delle convinzioni errate.

    RispondiElimina
  39. @SaSentenzia
    potrebbe indicarlo a "voci dall'estero" (un blog eccellente) che non penso abbia problemi a tradurlo!

    RispondiElimina
  40. Domanda per il prof o per chiunque voglia rispondere...
    Pensavo all'inflazione e alle sue infinite cause..
    Spesso nei suoi articoli leggevo che secondo lei se la germania pensasse ad espandere la sua domanda interna (o meglio se l'avesse fatto fin dall'inizio) questo, scatenando un inflazione interna insieme alla sua crescita avrebbe favorito un riequilibrio dei gap di inflazione.. ora, la domanda è..
    Ma com'è possibile che il crescere delle sue esportazioni non abbiano favorito lo stesso effetto???
    Cioè, com'è possibile che la domanda estera abbia effetti così diversi sulla domanda interna, rispetto all'inflazione tedesca??
    La domanda mi è venuta leggendo un articolo dove si sosteneva che il vietnam negli ultimi anni lo stato aveva intenzionalmente diminuito le esportazioni di riso per tenere bassi i prezzi interni..
    Suppongo che la risposta riguardi il mercato del lavoro, ma non riesco a focalizzare bene la spiegazione di questa differenza..

    PS Non essendo potuto venire al convegno, spero che presto potrò guardarlo on-line ( è una supposizione che sarà on-line ma lo spero fortemente.. ;-)

    RispondiElimina
  41. @CiccioIlBrillo
    come si diceva, se da un lato il mega aumento di offerta monetaria ha drogato le economie dei PIGS (beh, quel 2002 è una storia da riscrivere) facendo aumentare i prezzi (non misurati in realtà dall'Istat) dall'altro lato la Germania con la sua repressione salariale ha limitato l'inflazione!
    in pratica hanno modificato la loro "curva di offerta" (la struttura) compensando l'aumento di domanda estera.
    Oh, tenga conto che la domanda interna è crollata!

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.