MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

sabato 1 novembre 2014

Dal bunker di a/simmetrie

Avrei un po' di cosette da dirvi sul #goofy3, ma sono lesso. Voi intanto rileggetevi il post dei 10.000.000, così vi portate avanti col lavoro. Carini e coccolosi, mi raccomando...



52 commenti:

  1. O.T. da fuori er bunker "i cani (o le cagne)... abbaiano (e rosicano come bestie sdentate)... la carovana avanza"

    Come si usa dire dalle mie parti: "chi disprezza compra!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero vi rendiate conto di cosa significherebbe avere gente simile al #goofy3. Qui facciamo un altro lavoro. Ai residui del mondo ortottero è dedicato un apposito cassonetto differenziato della Storia. Agli esponenti politici seri del Movimento 5 Stelle è dedicato spazio sul palco del #goofy3. Comunque, qualcuno che mi darà del leghista ci sarà lo stesso: Michele Boldrin. Vi prego di non replicare, così come non replicherò io.

      Elimina
    2. Buongiorno Prof,
      ci comporteremo bene, siamo ad un convegno scientifico e non allo stadio. Personalmente vengo anche per sentire campane differenti, anche se non credo riescano a farmi incastrare tutte le tessere del puzzle, come ha fatto lei in questi due anni (da quando la seguo io).

      Non capisco invece perchè dovrebbero darle del Leghista, i concetti da lei espressi più volte mi sembrano assolutamente chiari.

      Buon lavoro e -6 !!!

      Elimina
    3. Letto l'articolo di cui al primo link, non rispondo né là né qua nei contenuti di fondo perché prima dovrei rileggerlo attentamente e non ne ho voglia; inoltre, per scriver lì bisogna registrarsi, troppo faticoso.

      Solo per informazione ai lettori di qui - sempre storia è - ricordo che la scuola media unica non è invenzione né del Sessantotto né del 1968, contrariamente a quanto sembra dire l'articolista. Le date che comprovano la mia affermazione sono quelle della storia personale con cui non voglio affliggere nessuno.

      Più una pacata...uhm...nota a margine: ma possibile che, tutte le volte che si parla di una degenerazione della società, del/di un sistema, della mentalità, di un singolo, nessuno dico nessuno sia capace di ragionarne senza il ricorso all' USO - parola intenzionale - del CORPO femminile, come esempio, metafora, similitudine, riferimento realistico?
      E di solito si parla di donne che si spogliano o non si vestono o non si vestono abbastanza: qui la variante riguarda la danza del ventre, che sempre a donna poco vestita fa pensare, come metafora o equivalente o concretizzazione del narcisismo, e c'è di mezzo pure un filosofo o circa.
      Sarò limitata, ma non basterebbe dire "narcisismo" e spiegarlo magari a partire da Freud, che una parolina l'ha detta?
      Info aggiuntiva per eventuali interessati: Kohut, freudiano, ha visto il lato positivo del narcisismo, e non mi pare abbia avuto bisogno di esemplificare con donne semisvestite o semispogliate.


      A margine del margine: anche l'amato Dante indica come degenerazione dei fiorentini suoi contemporanei i vestiti troppo pretenziosi delle donne: siamo nello stesso alveo, perché sempre di corpi, vestiti o no, femminili si va a parlare come segno di tempi o di atteggiamenti criticabili. - e lì pure corrotti, disordinati, dispendiosi...si sa, le donne....
      Ma gli amati ci piacciono in quanto amati - scelta nostra o difetto nostro - non in quanto perfetti...






      Elimina
    4. Ma ci devi anche perder tempo? Era quella che aveva preso questo blog per una rassegna stampa, che intonava cori da stadio da groupie decerebrata, e che per questo è stata cortesemente accompagnata alla porta. L'ho citata solo per esemplificare di quali scorie ci siamo depurati in quest'anno. Sursum corda.

      Elimina
    5. Sì sì, a suo tempo l'avevo individuata e me la ricordavo.

      E certo che ci perdo tempo, perché in quanto statale oggi sono nullafacente e "in quanto donna" perciò "curiosa", uh uh, sono andata a leggere.
      Inoltre ho esternato un altro mio chiodo, la critica alla misoginia di fondo di chiunque ricorra sempre a certi riferimenti, comprese le compagne, i compagni e gli scompagnati di entrambi i generi.

      Ora vado a recuperar tempo affrettandomi a quella bella invenzione che si chiama registro elettronico, certo meno rumoroso di una groupie, ma prima devo vestirmi :-)

      Elimina
    6. Ussignur, non si può seguire in santa pace un blog che si viene etichettati come followerame, a mia insaputa tra l' altro. Che mondo difficile!

      Elimina
    7. Cara Adriana
      è già tanto che hai letto il link , non polemizzare con loro .
      Questi non stanno nella merda , stanno nelle sabbie mobili lascia che vengano risucchiati .
      Merita una risposta invece la tua osservazione sull’uso intenzionale del corpo femminile .
      E’ ovviamente una tecnica mutuata dalla pubblicità , quanto più un prodotto ( nel senso più vasto del termine ) è privo di contenuti intrinseci e di qualità , tanto più deve far ricorso a qualcosa
      che colpisca l’immaginario .
      IL corpo femminile, ed ora anche quello maschile , è per lunga tradizione adatto allo scopo .
      Tu ne sei una dimostrazione . Se la scrittrice avesse usato la parola narcisismo lo scritto ti sarebbe scivolato nella mente senza lasciare traccia , non perché la tua mente è oziosa ,ma semplicemente perché lo scritto è banalissimo e non suscita né emozioni né riflessioni .
      Fai questo esperimento : dedica la tua attenzione per un’ ora alle cose che hai da fare e poi fai mente locale al link che hai letto e dimmi cosa ricordi .
      Quindi quando ti trovi davanti ad un uso del corpo femminile che non sia funzionale all’intero contesto in cui è inserito cestina tutto , e vedrai che non ti sei persa niente .
      La mia opinione sull’ uso del corpo femminile nel link che hai letto è che l’autrice abbia voluto consapevolmente castrare il professore per essere stata accompagnata alla porta da lui .
      Ne deduco che in questo contesto l’ uso del corpo femminile è stato funzionale allo scopo della scrittrice il che essendo donna rende tutto più squallido .
      Vedi io concepisco il magnaccia , ma la maitresse dei bordelli mi fa schifo .
      In tutto questo squallore almeno un po’ di solidarietà fra donne non sarebbe male .
      CIAO .


      Elimina
    8. Effettivamente letti entrambi i link mi sono ritrovato basito. C'è tutta la pateticità di piccoli ego feriti li dentro. Tasti di tastiera consumati per nulla.
      Ma è così difficile allontanarsi senza dar di matto?

      Elimina
    9. Commento per archeologi e per fossili.

      Il post della Spadini, tolti Baudrillard e il corpo delle donne, sembra scritto da una "urenda" di LC (azione PO-LI-TI-CA! SU-BI-TO! e la si fa SO-LO QUI!).
      Mi sembra di ricordare come è poi finita...

      Elimina
    10. "Ai fini politici Bagnai deve essere invece considerato un pericolosissimo avversario. Abile, spregiudicato, capace di infingimenti, piagnone quanto basta per accalappiare la buona fede dei semplici, e tuttavia spietato coi suoi avversari"
      Quindi gli altri si fanno infinocchiare, loro non hanno lo stesso supporto perché hanno avversari spietati.
      E gente cosí pavida dovrebbe guidare la rivoluzione? Al massimo potrebbero diventare re e consegnarci a dei fascisti (esattamente come fece Vittorio Emauele durante la marcia su Roma, Off Topic Giolitti aveva ragione?

      Elimina
    11. Adriana 02 novembre 2014 15:27

      "Inoltre ho esternato un altro mio chiodo, la critica alla misoginia di fondo di chiunque ricorra sempre a certi riferimenti…"

      Ma no, dai. L'esempio usato dalla "sedotta e abbandonata" è molto semplicemente l'ennesima conferma del fatto universalmente noto che:

      lo spettacolo più bello del mondo è la donna e il suo buco rotondo.

      (Per un contributo sereno e pacato al dipanarsi della discussione, altro che follower decerebrati…)

      Elimina
    12. Ma me se nota dippiù se non vengo o se vengo e poi polemizzo (sul mio blog)? Mi scuso per il romanesco claudicante e per il fatto di non essere un robot.

      Elimina
    13. È rotondo anche il tuo, però. In attesa che arrivi il comitato per le pari opportunità.

      Elimina
    14. Ahahahahahahaha!!! Mo' me metto le mutande de fero, aò!!!

      Elimina
    15. @prof De minimis non curat praetor. E poi ci ha già pensato lei a dare un'ottima risposta, prof. Buona giornata

      Elimina
    16. "Come è facilmente intuibile, si tratta di un obiettivo assolutamente funzionale agli interessi profondi delle classi dirigenti, le quali temono oltre ogni misura proprio l'irrompere della partecipazione popolare nel meccanismo del consenso elettorale." Come sempre confondono causa con effetto, e peggio ancora intenzioni con azioni. In questi mesi ed anni di letture, mi sono fatto l'idea che il Prof, sopra tutto, sia profondamente rammaricato che nel mondo reale la "partecipazione popolare" e' un fiore raro, forse estinto oppure mai esistito.
      L'astio e la superficialita' vanno a braccetto.

      Elimina
    17. Qualcuno ha detto che non siamo abbastanza intelligenti per misurar l'intelligenza; perciò sono i più stupidi che tentano continuamente il farlo, e noi gli abbandoniamo volentieri la futile fatica (poi trovano pure chi li pubblichi; del resto, come affermava Petrolini, "..per uno stupido che la pensa, c'è subito un cretino che cerca di realizzarla.").

      Elimina
    18. @Movimento dal basso.
      Mi domando il motivo per il quale per fare un movimento dal basso serva la legittimazione del Bagnai. Fatelo e basta. Sinceramente non capisco gli insulti scomposti se non si condivide la vostra legittima strategia politica.
      L' obiettivo è tutelare una progressiva democratizzazione politica e sociale, che riparta ora. Buona fortuna.

      Elimina
  2. Salve prof. Bagnai,
    leggo il suo blog più o meno.. da quando esiste.
    Grazie a lei ho potuto acquisire alcuni strumenti essenziali per mettere a fuoco in maniera chiara e razionale ciò che prima erano

    solo personali intuizioni.
    Dal confronto con le persone, mi sono accorto fondamentalmente che l'eventualità di uno scenario NoEuro (e qui ci ha lavorato il

    "Frame") instilli in loro reazioni tipo "invasione aliena" e "sciagure assortite".. in sintesi hanno una PAURA matta. Sono TERRORIZZATI.

    E' una reazione comune a tutti.
    Un'amica, laureata, fidanzata, in cerca di occupazione, quando le spiegai il ciclo di Frenkel, il giorno dopo mi disse:"Ale, ma perchè

    mi hai detto quelle cose brutte? Non mi hai fatto dormire!"
    Insomma, avrei dovuto sentirmi in colpa per aver turbato la sua emotività! N.B. reazione esagerata perchè PDina?? Può essere..
    Comunque, la reazione è grosso modo quella per tutti.
    Sappiamo che la conoscenza è l'unico strumento che può renderci liberi. Ma è chiaro che uno debba desiderarla la verità e non è

    affatto un processo semplice.. bisogna vincere la "paura delle streghe".. a proposito di paura.
    Qualcuno scrisse "La paura è il sentimento più forte dell'animo umano e la paura più grande è quella dell'ignoto" HPL.
    E' una verità universale, molto sottile, la utilizzano dall'alba dei tempi per confonderci e dominarci.
    Quando l'Euro sparirà, per tutti quelli che temevano "chissacosa" e non hanno voluto sapere, sarà un colpo terribile!
    Per Noi, invece, sarà solo l'ennesimo QED, e scommetto nemmeno l'ultimo.
    In bocca al lupo per il Goofy3 e buon lavoro.
    Alessandro.

    RispondiElimina
  3. DAR! Questi fact checking dell'ortotterone sembrano scritte da lei, professore. E continua...

    RispondiElimina
  4. S'tazzo de pissicologia se infila dappertutto Prof.
    Nun cummento perchè non c'arivo!
    Son tronato per le botte d'orbi che me dava mamma nu giorno si e l'altro pure,... ie volevo tanto bene.
    Mai na fiaba,na carezza;er termometro sempre ar culo se avevo a febbre.Mamma.....Mamma che du cojoni!
    A strega de Malefica a confronto era n'angelo.Poi il latte co a panna che me strozzava,a minestra bollente afforza giuù cor lo imbuto.
    Ch'è? La zucca grande ner camino è vota come la mia.
    Sti link! A volte ce penZo quanto semo fortunati de potè dì qualcosa dintelliggente.Ah pro ? Anche se li malati son dei rompioni se volemo bbene.Più sò malati e più ie voglio bbene.
    A prossima vorta te dico der battipanni su le chiappe.Sempre a strega sà!
    Ma che ce vole a dì:non capisco na fava d'ecconomia.Ch'è difficile?
    Se so rintronato ciavrò pure le mie raggioni?
    Sta pissicologia...Se stava tanto bene quando nun c'era e potevi mannà a quer posto anche tu sorella.Me te oggi te denunciano pure loro,sei saxista.
    Vabbè.Ciao prof.Ma a prossima vorta ricorda d'accendere er camino.

    P.esse. Sto quasi a 40 de temperatura ma mo er termometro là un lo metto più.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. «ma mo er termometro là un lo metto più»

      Sottolingua?...ma l'hai lavato, vero?

      Elimina
  5. Va bene se per assistere alla conversazione tra Alberto e Boldrin mi metto pantaloni color mattone, camicia rosa pallido, cravatta verde, panciotto scozzese scelto a caso, giacca viola? Per barba e baffi vedo che cosa posso fare in questi ultimi giorni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per quel che te ne puoi fare, avresti tutta la mia stima. Aggiungerei bastone animato con pomello in argento.

      Elimina
  6. Davide Berolani 02 novembre 2014 18:41

    P.esse. Sto quasi a 40 de temperatura ma mo er termometro là un lo metto più.


    E tte credo, mo là ciai l'euro!!! Ma che te lo dico affà, aò tze tze...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quann'è piccolo er monno eh? ( ͡° ͜ʖ ͡°)
      Cerco e capì ! Ma so de coccio.Aaa natura è matrigna e vabbè.Un sarà che er detto:-"Va de dietro satana"- lo inventò lui ?.
      Ma noi ce semo,gli umani hanno una forza che non può essere commisurata.
      Sono John Connor.....Se mi state ascoltando siete della resistenza.
      A Maleficaaa ? Facce ride.

      Elimina
  7. OT - Tra un Landini 'furioso' ed un Renzie 'uomo-solo-al-comando' segnalo che ci sono state delle elezioni nelle Repubbliche 'ribelli' dell'Est-Ucraina.

    http://en.itar-tass.com/world/757892

    http://www.veteranstoday.com/2014/11/02/east-ukraines-reach-out-for-freedom/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma come? Che razza di cittadino europoide è? Non lo sa che la UE' (amuninne) non le riconosce? Male, subito dietro la lavagna!

      Elimina
  8. I recently discovered goofynomics via the otherwise comatose blog section of Il Giornale (the Foà interview in Ticino).

    Since then I've been stalking you on youtube... even the long two hour and twenty minute ones.

    Bagnai for new President of Europe! Con la capitale non più a Bruxelles, ma a Napoli!

    Who knows? Maybe there's a parallel to today's Italy Vs. Germany with yesteryear's Regno delle Due Sicilie Vs. Piemonte. Why the hell would they choose an ugly flatland with bad weather when Napoli an ex-capital was available is a mystery. The whole world eats pizza. The whole world, from the Grateful Dead to the Coro dell'Armata Rossa. Do they even sing in Bruxelles?

    http://youtu.be/FYSY2TayVRU
    http://youtu.be/zMmkk8fZ19Y

    Vabbé.

    Money having become the number one obsession of the masses, one would have expected Economics to become a precision science. Or at least as predictable as my Fiat Doblò made in Turkey 6 years ago. Instead they made big casini and now - as I heard in our city - there will be a long season of bitter pricks to shit.

    I like it when you say in the YouTubes: "Hey, don't think this is just me talking, today's situation was already perfectly described in 1957 by el grande premio Nobél Ettore Pizzingrilli and published by Cambridge University Press, not Stamperia Leoncavallo."

    Certainly, except back then he was probably called a Cassandra. Peoples is stooopids.

    The Spanish granted personhood to the big apes

    http://en.wikipedia.org/wiki/Great_ape_personhood

    The Americans instead, being more practical minded (and perhaps worried that the apes would then demand gun rights), gave personhood to corporations.

    These days it must be even harder for an economist to stick up for his category of colleagues than a climatologist. But who gives a fig about saving the world, when we have to close down our factories?! Holy Jean-Claude Juncker! Global warming might not even be real, but livelihoods are!

    But what if the fictions being told go much further back? What if the issue (some say like all issues) were a religious matter?

    In any case, as nobody can doubt that you already have enough "meat on the fire," allow me to relate a sudden stark discovery of grand collusion (concerning Abraham Lincoln and the American Civil War) which I think can tie in to your frequent mention (almost a leitmotiv) of Europe not being the US of America ("the English came killed the Buffaloes and Indians: a single culture, everyone speaking the same language... we instead, beh, lo immaginate un Dentista greco a Helsinki?")

    I discovered - reading reading reading - that the American Civil War was really about money... the economic differences between North/South. Among the states fighting for the Union there were 4 slave states... so if the war was about abolishing slavery, why would they have been in the union?

    So there you had a huge territory, more than half of it recently bought or conquered, much still to be explored, all white, all protestant (with that great work ethic) with millions of square kilometers, ogni ben di Dio, forests, rivers, two oceans and a sea, mountains, fertile flatlands... and yet they killed each other, (more Americans dead in their Civil War than the first and second world wars combined)... CAUSED BY ECONOMIC DIFFERENCES.

    Such is the power of money.

    Perhaps, you can add that to your American leitmotiv. I think it's actually more pertinent than the stuff about buffaloes and Indians.

    Dr. Bagnai, Islam is the religion of peace, race doesn't matter, homosexuals have a "right" to marriage?

    I wish you success and Godspeed. I am aware that you have too many cucumbers already flying around to look away even for one second from the Euro nightmare. But do you realize how many OTHER lies are circulating? How many other "givens" there are as a result of French Enlightenment thinking?

    In that respect PUDE is a quisquiglia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. My dear, we have already noticed in this blog that the Secession War was not about civil rights, but about money. Nor were our wars here in Europe about religion. They were about money. Well, you obviously MUST find some interesting story to tell to your soldiers. But economy rules. I have no idea about Islam, sorry. Every religion is in principle a religion of peace. And every religion has been used as a weapon of mass distruction.

      Elimina
    2. Grazie per la gentile risposta. I've read a lot of the blog, but must've missed that one and anyhow I was too enthralled watching the YouTubes... E' la sua vena artistica in mezzo ai fascisti, i regionali, i compagni incazzati, i lavoratori e i padroni che mi ha entusiasmato. Reminding Alemanno that he has a headstart on the left... "Ma io sò de sinistra!" I haven't had so much fun watching Youtubes in ages. Ho dovuto darci un taglio.

      Dr. Bagnai, io parlo a vanvera. Per fortuna l'economia è una scienza e sa contare e organizzare usando formule (forse le stesse?) di quantum physics. Ma non riesco a concepire "economia" senza un input di valore "what is good?".

      Perhaps I confuse economics with business, theory with practice... but maybe not! If McDonalds can serve 68 million meals a day (more than the population of Italy and Austria), well, then it's a state. I think their cheeseburger it's even in the paniere. What if they start cheating on the pickle?

      You see, Dr. Bagnai, proprio perché "economy rules" WE MUST NOT LET ECONOMY RULE! (That's because human beings are made funny).

      That's my humble non-expert opinion.

      Maybe I read too much Chesterton... but I ardently want my cafés here in your country to avoid being STARBUCKED.

      I want some guy, meglio ancora se è il padrone (in any case without a name tag) greeting me: "Eh che bello, vieni! Oggi diamo uno sconto ai vecchi!" - "Vecchio a me? Ma vatte la pija!"

      I'm happy if you, as an economist, can prevent my local bar from being quoted on Nasdaq.

      But obviously ECONOMY CANNOT RULE also because there are too many Murphy factors... (mannaggia 'sti umani! Inventano le cose. non stanno mai fermi)... I dunno, I see it hard to rule what still needs to be explored.

      I hear you talking about "industrial districts" and lauding the "piccola e media industria - il "cuore" dell'economia. Il bello, buono e vero.

      When I first discovered Chesterton, I skipped all the "crap" about distributism and went straight into the religious stuff.

      But for me, the "crap" about distributism became the religious stuff. If Patrizia steams up the cappuccino too much and I burn myself, I don't want to win a class action suit. Can that be arranged scientifically?

      Elimina
    3. ...100 miliardi di neuroni so' troppi per un uomo solo...

      Elimina
    4. Dear Enrico,

      L'intelligenza è sopravalutata. Guardo il mio di paese. Assisto ai dibattiti nei loro forum, generalmente quelli conservatori (io sono "de destra"). Mica dibattiti su temi seri, tipo le ultime trovate del poster boy del complesso industriale militare, ma cose leggere, cose futili: "What's your favorite pizza?"

      E anche lì infuria un dibattito... soltanto che a differenza di un simile dibattito qui a Roma, loro confrontano l'output dei top 5 corporations multimiliardari (con un numero di dipendenti uguale ad una città che meriterebbe la propria targa).

      Io penso alla mia di pizzeria, qui a Roma dove "il napulitan" di turno - a vederlo - direi dal Bangladesh - è capace con le stesse mani (e testa) di fare pizze spettacolari (come negli Anni Sessanta) o opprobbri. Al padrone (un po' marpione) gli ho cantato le lodi, ma ho anche chiesto se c'era una vertenza silenziosa in atto.

      Ma il punto è che i neuroni in funzione alla mia pizzeria locale sono assolutamente niente, zilch, zero virgola zero in confronto all'attività neuro-anale delle grandi multinazionali pizzifere americane.

      Pè dì: loro prendono ordini via APP aziendale in modo che quella pizza specifica esca automaticamente dal surgelatore robotizzato. Specialmente quella pizza che va tanto forte grazie alla nuova campagna aggressiva (featuring Jennifer Lopez).

      Which pizza of the two is smart? Quantum leaps smarter... yet somehow NOT BETTER by a great many parameters? Beh la risposta è facile.

      Sembra facile.

      C'è tutto un terziario che lavora. Lawyers, marketeers, financiers... they meet and have strategy sessions. They are AT WAR (cough, cough, volevo dire che sono in competizione) for market DOMINANCE. They engage in group sessions, blind tastings, based on ingredients concocted in the gigantic taste factories of New Jersey. They don't steal cooks from one another but people with degrees from Yale and Harvard.

      Me, I'm stupid, I don't want an APP for my pizza. I want to see how a bengalese smiles when I either blow kisses or give him a thumbs down on my way out of the absolutely HIDEOUS, HORRENDOUS decorated eatery. The smile is always the same but at least we're looking at each other.

      I'm not entirely convinced that I've gone Amish. Put it this way: it stands to reason that if one can go too Amish, one can also go too opposite of Amish. Troppo Unplain. Uber-marketed, Too sophisticated. Too much money involved.

      Al punto che stupidità / ignoranza siano quasi una garanzia di cose positive.

      I like Jennifer Lopez, but I prefer il marketing aggressivo di Patrizia: "Oggi ho fatto un tiramisuuuuuuu. Assaggia!" - "Dai Patrì, sono grasso come un..." "ASSAGGIA!" "Hmm, oh my God, sposami!"

      Competition needn't become war. Patriza, knows the names of all her local competitors. She even likes some of them! And the whole quartiere loves Patrizia. She's an institution. Normally autistic children run to her to be picked up and hugged. She doesn't have her own radio station bragging about how good her new Tiramisù is. She has her own radio going and might dance. She is in full possession of her humanity, which in any case did not involve much schooling and neuronic activity. So che Patrizia non può competere con Starbucks. Okay, non ha un APP, ma potrei mandare un WhatsApp. Ma non voglio che il cappuccino sia già pronto quando arrivo. Voglio salutare, flirtare. Anch'io voglio essere in full possession of my humanity (ho una laura da Mickey Mouse University).

      I protestanti e tanto meno gli ebrei venerano la Madonna.

      Elimina
    5. Why are you talking in two languages man? I assure you that one it's often enough if not too much. By the way, domino, or even Starbucks cannot compete with Patrizia, so don't worry too much: when a nation have a culture about a kind of food it's impossible for them to prefer shot compared to the real thing. For example it's interesting here in Australia because in a single day you have Italians complaining aboutt pizza, the Asian fellas complaining about noodles and the French complaining for wine.

      I'm sure of course that my English in this post might not be flawless, but if I'm learning from my Aussie mates, and they are really bad compared to regular poms!

      Elimina
  9. BREAKING NEWS (dal radiogiornale del canale uno della Radio della Svizzera Italiana)

    Organizzazione per il diritto all'eutanasia sposta la propria sede da New York a Ginevra per problemi legati alla tassazione delle sue attività.

    Per spiegare la sua decisione ha emesso questo comunicato: "Ce ne andiamo in Svizzera perché non vogliamo essere ammazzati di tasse".

    RispondiElimina
  10. All'avvicinarsi di Ognissanti gli zombi si preparano alle giornate più dure dell'anno. Mosso a compassione e memore di tal compassione :

    .... e ’l dolce duca incominciava
    "Mantüa ...", e l’ombra, tutta in sé romita, 
    surse ver’ lui del loco ove pria stava,

    incominciai "Sinistra... ". Ma quell'ombre tutte ritrasser e manco l'echo ritornò.

    O lo manda in vacca (cit) o lo sdegna (il dibattito)

    RispondiElimina
  11. Questa mi era sfuggita,anche perchè ormai tener dietro alle fregnacce quotidiane è un'impresa.
    Squinzi "se tornassimo alla lira, in due, tre anni perderemmo il 25-30% del Pil"
    Fa un po' il paio con l'altro genio economico del Sole che (se non erro presente il Prof) in Tv ha tuonato "se uscissimo dall'euro la benzina aumenterebbe di 7-8 volte"
    Comme on dit...un certo signore li fa poi li accoppia...
    Il sig.Squinzi d'altronde non dev'essere una gran aquila se ha esultato alla supercazzola del pentolaio sull'Irap..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Squinzi non e' per niente suonato, ne' e' un fessacchiotto, ma semplicemente fa i suoi interessi. La sua Mapei produce 70% in stabilimenti esteri, ed ha debiti essenzialmente con istituti stranieri. Per cui l'interesse di Squinzi non coincide propriamente con quello delle PMI o dell'Italia nel suo insieme.
      Saluti
      PS: lo studio CSC col -30% di PIL non l'hanno mai pubblicato

      Elimina
    2. Ma è ovvio: è una tale stronzata che chiunque la mettesse per iscritto perderebbe immediatamente credibilità scientifica. Roba che va bene per Squinzi e per la De Micheli. Peraltro, Squinzi è stato eletto coi voti determinanti dei colossi pubblici, tipo ENI, esposti finanziariamente sui mercati esteri. Quindi oltre agli interessi suoi difende anche quelli di chi l'ha messo lì. Se l'avesse spuntata Bombassei magari il quadro sarebbe diverso, o magari no.

      Elimina
    3. @Gpg
      Vero. Ricordo benissimo quel post dell'Imperatrice
      (...) Attendiamo con interesse lo Studio della CSC, se mai verra’ pubblicato …

      Infatti stiamo ancora aspettando...

      Elimina
  12. un mio amico mi gira oggi questo documento che rigiro a tutti voi, http://www.senato.it/service/PDF/PDFServer/DF/276483.pdf

    RispondiElimina
  13. Paolo Gentiloni: “DOBBIAMO cedere sovranita’a un’Europa unita e democratica”

    No comment.

    RispondiElimina
  14. OT
    http://www.ilmoralista.it/2014/11/03/hillary-clinton-e-peggio-di-barack-obama-molto-meglio-elizabeth-warren/

    Segnalo questo ottimo articolo di Francesco Toscano.
    Spianata terrificante al finto democratico Obbbama("il cubista e ragazzo immagine del complesso industriale e militare".Prof,me sto a spancia' da una settimana!)e ai vari nazistelli sparsi per il mondo euro-atlantico.
    Se alle prossime elezioni americane vinceranno la signora(senza offesa alle vere Signore)Clinton o i repubblicani,ADDIO EUROPA...

    RispondiElimina
  15. Trascurando i toni autorazzisti dell'articolo ("Italiani i più ignoranti...") è interessante come l'immigrazione e la demografia percepita siano distanti dai dati reali: http://www.blitzquotidiano.it/foto-notizie/italiani-i-piu-ignoranti-su-immigrazione-la-classifica-foto-2010330/
    Le stesse discrepanze varranno anche per il sondaggione di Transparency International? Forse sarebbe il caso di dire "italiani i più disinformati...".

    RispondiElimina
  16. OT
    purtroppo non posso partecipare al Goofy3
    chi fosse interessato a ricevere gratis il mio biglietto può contattarmi su twitter @lorenzoDomi
    chi primo arriva...

    RispondiElimina
  17. Comunque, Prof, bazzicando in rete negli ultimi tempi, mi sono pienamente consapevolizzato di quanta merda Le abbiano buttato addosso (stavo perfino per specificare “soprattutto in modo stupido”, come se ce ne fosse uno, intelligente, di spalar liquami addosso alle persone…); ve n’è di che fare un nutrito compendio di psicopatologia clinica, tale da rinverdire le discutibili tesi lombrosiane. Sproloqui cerebrali da gretta vigliaccheria, è la sola cosa decente che viene da pensare, portati da personaggi la cui meschina dimensione ferisce egualmente, se non il soggetto cui sono indirizzati (vale il discorso per cui l’oggetto scagliato resti di intima proprietà di chi lo abbia gettato), almeno il senso elementare d’essere uomini, il quale riguarda di diritto anche i più accaniti e rozzi accusatori. Se un nobile coraggio fisico può essere ben confrontato al coraggio di nobili idee, e chi pratica entrambi si pone d’onore un limite da non travalicare, nessuno dei due spartisce col presunto coraggio di semplici parole proluse in artata libertà, nonché sorrette da un cadaverico fantasma di quella che, un tempo, dovette essere composta e filosofica dialettica. Ebbene, codesti che in tal modo si comportano, alcun vero coraggio non posseggono, bensì l’impertinenza d’una verbosità vacua e gratuita, assicurata loro dal non riuscire né voler scorgere, l’orizzonte attuale, le più immediate e semplici conseguenze esistenziali, e tantomeno un qualche pallido surrogato di pensiero. Se un tempo si reclamava l’avvento della fantasia al potere, s’è fatto ben di più: l’intronizzarsi del nonsenso colto, e del contorto argomentare da sterile sofista, elevato a paradigma di ragionamento. E poiché in questi giorni cade l’anniversario della scomparsa di Eduardo De Filippo, lasciamo spazio e conclusione alla di lui più che adeguata frase: “ Ha da passà ‘a nuttata”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io vedo le due categorie principali di inviperiti: euroforici più o meno in buona fede completamente terrorizzati o cani a cui è stato sottratto l'osso. A modo loro li trovo tutti divertentissimi, ma ho un certo gusto innato per l'orrido in tutte le sue forme. Per fortuna aggiungerei, o ci sarebbe solo da piangere!

      Elimina
    2. Aggiungerei una terza categoria, la più pericolosa e capace ad operare, quella dei vari Fouché e Talleyrand di turno: questi non sono apertamente inviperiti, ma egualmente producono gran merda, per giunta incipriata, che prima o poi schizza alla faccia (Napoleone la confermò con quella celebre battuta), riuscendo sempre ad ottenere meriti che, in qualche modo, mitighino o copran del tutto ai posteri l'odore dello sterco: qui, l'orrore si fa decisamente acuto e in primo acchito lascia soltanto lacrime e sconcerto, poiché resta difficile intuirne l'aspetto metafisico, che gli occhi allenati di un Lovecraft o di un Poe seppero scorgere.

      Elimina
  18. Michele Boldrin gioca sporco, quasi sempre, potrei citare almeno cinque o sei stronzate dette con il chiaro scopo di turlupinare l' avversario, riuscendoci e l' ascoltatore. Bagnai sicuramente è l' unico che con freddezza e chiarezza lo stroncherebbe e perciò credo che Boldrin sarà molto attento a non fare il gioco sporco; sicuramente da ascoltare lo scontro in diretta e in un contesto serio, che consentirà l' emergere della verità in maniera esplicita, e la verità sta nella posizione di Bagnai non in quella di Boldrin.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Confermo. Da Paragone, Boldrin cercò di ridicolizzare Borghi – il quale se ne stette dignitosamente calmo, argomentando sulle sue posizioni -, con atteggiamenti da "gagnetto" del liceo e puntate offensive tendenzialmente “ad personam”, che poco attengono a un dibattito seriamente scientifico ("La politica è sangue e merda" - Rino Formica). Ma queste cose, il Prof le sa. Qualcuno direbbe: "À la guerre comme à la guerre". Attenzione però, se poi spuntano per davvero le Minimi e gli AK-47.

      Elimina
  19. Sono a Montreal; questa volta vi saro' vicino col cuore. Il prossimo non lo voglio mancare!
    L'Italia ha bisogno di verita'. Un carissimo saluto dalle terre fredde.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.