MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

sabato 10 novembre 2012

Propaganda fide

Per evitarvi delusioni, vi segnalo che il 17 dicembre NON sarò a Tor Vergata. Vi segnalo altresì che hanno manifestato disponibilità ad accogliermi le università di Ancona, Genova... (così vi regolate).

Capirete che trovo molto più lusinghiero essere invitato dall'ateneo dove si laureò Casanova (voi che siete europei saprete qual è) che da quello che accoglie la desinenza in "in" (che la Storia ha dichiarato out). Unicuique suum. Chi è di Roma si regoli. Alla Sapienza c'è posto.

E ora accordo. Un'area valutaria è come una quinta: o è giusta, o comincia a tremolare (noi tecnici diciamo battere, ma non vorrei che dato l'argomento del post ciò evocasse antichi mestieri...).

76 commenti:

  1. A Torvergassola c'è il partito della piga che piace molto

    RispondiElimina
  2. Padova, fonte wiki, con nota 7 su riserve circa la laurea.

    Laurea (non so se sia ricordata dalla voce wiki, non letta) "in utroque iure", quando la laurea in giurisprudenza comprendeva diritto civile e penale insieme.

    Fonte: un grande professore universitario (Lettere), poeta, saggista, critico,traduttore, collaboratore del pittore Baj e del compositore Berio, genovese-torinese-genovese-di-ritorno-da-Salerno, che qui, luogo di grandi, mi piace ricordare proprio come maestro. Non perdeva occasione di insegnare dottamente e argutamente, anche quando si limitava a una breve digressione.

    Per i non genovesi: chi per primo scrive il suo nome riceverà doppia razione di focaccia e vin bianco se verrà a Ge.
    Per non abusare di questo spazio, scrivere eventualmente a:
    adrianabolfo@libero.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diritto civile e diritto canonico

      Elimina
    2. Magari a Padova... Ho appena imbottigliato 30 litri di birra e visto che vedo parecchi etilisti ci sarebbe anche da fasse na bevuta per tutti i goofynomisti pure da ste parti

      Elimina
    3. Rilancio sul goofycompleanno padovano... ma, visto l'eventuale surplus di birra, chi fosse strutturalmente astemio, lo accettereste comunque o lo confinereste tra i piigs etilici con l'adozione di una bevanda unica?

      Elimina
    4. E io che ho accumulato questo luppolato surplus e volevo fare trasferimenti etilici... Ma allora mi vuoi alemanno.

      Il goofycompleanno ormai è pescarese e a noi del nord tocca beccarci tutte le desinenze in "in" (soprattutto nel nordest) o Donald, oppure essere flessibili e trasferirci laggiù.
      Sappiate che se passate nel padovano, e me fatè sapè, non soffrirete la sete

      Elimina
    5. Ma... se mi offri un Sogno o una Visione in cui credere, saprò far convergere i miei fondamentali attraverso le giuste riforme gutturali, per poi lasciarmi drogare di capitali luppolici (pur non apprezzando l'alcol, le tre balle di vino che ricordo regalarono buonumore e madrigali libertini, quindi, chissà, magari anche la birra funziona - purché non ariana - ora che sapremmo così bene rimare in -azzo, -iga, e non solo...).
      Potrei rispolverare pure la chitarra, prima di delocalizzarla.
      Scopro la desinenza in "in" più vicina di quanto credessi... Io che mi vantavo di Palladio, Ruzzante, Scrovegni e Bisbetica Domata non capivo quanto volavo basso. Del resto Padova fa PD sulle targhe, PD nell'amministrazione, PD nell'economia e PD è pure quello che vorrei gridare a piena ugola quando penso che li ho pure votati turandomi il naso (ma era ben altro pertugio che intendevano espugnare attraverso la crisi, per lasciare poi quel "sedimento non pienamente reversibile"!), dove PD fa acronimo alla più tipica e catartica delle esclamazioni locali, che ogni veneto conosce e che mai come oggi si sovrappone all'omonimo acronimo sognant-partitico.
      Vediamo se indovinate qual'é...
      Ciò spinge fortemente verso scelte migratorie: o l'OCA pescarese (Optimum Culture Area)o, visto che ne io ne la mia compagna possediamo delle proprietà, verso qualche distretto industriale alamanno dove potremo finalmente studiare la gufinomica in serie A, con l'abbondante tempo libero che il nostro minijob ci consentirà di avere... infondo sarà come essere in Erasmus.
      Oppure organizzare un po' di resistenza anche al Nord, per la quale però avrò bisogno di passare ancora un po' di mesi nel blog e sui libri (Acocella lo sto iniziando in questi giorni), e di imparare a bere! Perché, infondo, un anno di blog mi sta insegnando anche che bere è meglio che bersele.

      Elimina
    6. Se la mettiamo così preparati agli IME (Investimenti Maltati Esteri) che arriveranno. Basta che non me li remuneri in emesi.

      Allora io spolvero l'altro cordofono, ma a corde percosse, così possiam fare insieme un medley degli inni nazionali in chiave piddina: "Deutschland über alles, chiamò" e se alemanno chiama, il piddino risponde: "Yes" o "Yes, please". Il "sì" "piùeuropeista".
      E se sei un "piùeuropeista" devi essere contento del minijob così ti puoi sentire un po' alemanno anche tu (sic). Un po' di acqua ossigenata e lenti a contatto del giusto colore e il nostro fogno s'avvererà.

      Ormai son convinto che anche il folcloristico "PD", da te infine menzionato, sia meno volgare della parola "piddino".
      Poiché abbiam ormai una mail in comune, oltre ad aver in comune la stessa terra. Ci sintonizzeremo anche su frequenze esterne a goofynomics

      Elimina
    7. @ Nobuo e Francesco Basso

      Cittadini onorari della costituenda enclave dei cazzari promossa dal sommo CorrettoreDiBozzi (vedi sotto).
      Grazie a Nobuo etilicamente autarchici, anche se temo non tarderremmo a dar fondo alle riserve della Cantina Centrale.

      Elimina
    8. Sti cazzi, in quel caso si diventa tutti teorici della Modern Alcholic Theory e si emette a gogo... Anche se detta così sembra brutto.
      E se arriva il Giampiero je se dice che l'inflazione se la bevemo e bonanotte ar secchio.

      Ringrazio l'egr. dott. Dabbagno per la cittadinanza onoraria e contemporaneamente faccio le mie scuse al prof. per l'inquinamento.

      Elimina
    9. Caro Oscar,

      ho da proporre due candidature, da aggiungere alle succitate, al Gran Consiglio dei Cazzari (che poi saremmo tu ed io, quindi facciamo come cazzo ci pare... siamo demogratici noi!):

      1. la grandissima lameduck, che proporrei anche per la presidenza onoraria: con questo «Draghi e Monty, cordialmente, andate a fare dei Bocconi. (guardando il TG)» (questa la capite meglio se siete orfani della Cassa del Mezzogiorno) si conferma di altissimo livello creativ-cazzaro, difficilmente eguagliabile;

      2. il buon kthrcds, che con «Per la serie Noi ci mettiamo la faccia, e voi il...» ed anche «Pierferdinando iniziò la carriera politica oltre 30 anni fa in qualità di portaombrelli di Forlani» tomo tomo, cacchio cacchio si ritaglia il suo posto immezzannoi.

      Ci sarebbero altri papabili, basta spulciare il blog per scovare dei gioiellini, ma procediamo con calma.

      [Cavajè mettiti a maja de lana — a.k.a. Amalia de Lana — te sto a creà 'na corente 'nterna.]

      Elimina
    10. Sono onorato, ma in questo blog c'è così tanta arguzia e così tanta cultura, e voi le rappresentate così mirabilmente, che io non posso che servirvi umilmente.
      Ho cazzarato al di sopra delle mie possibilità, e ora mi aggiogo volentieri al vostro vincolo satirico esterno.
      Non mi sto svalutando, sarebbe immorale, ma voglio apprendere da voi, imparare, e per favorire la mia crescita non posso che importare la vostra maestria.
      Siatemi esogeni!
      Saluto i Gran Maestri del Gran Consiglio dei Cazzari con queste modeste cicalate:

      "Errare humanum est, perseverare autem piddinum"

      "Con politiche cicliche andiamo tutti in BCE"

      "Con politiche anti-cicliche diminuisce il flusso in uscita"

      "Morire annegati nella deflazione o soccombere sul Golgota delle riforme strutturali? Mari-o-Monti?"

      "Sogno o son desto?" (questa va bene senza modifiche)
      Variante per il PUDE (Partito Unico Dell'Euro): "Sogno e son destro"

      "Italiche genti, fuggite veloci dall'euro dei massicci afflussi di capitale. Presto, partite correnti!"


      Infine una storiella allegorica:

      "Marco, suonando la Lira, guadagnò un Euro."


      Anch'io mi scuso per l'inquinamento. Avo! O Cesari!

      Elimina
  3. Belin a Genova ci vengo anche io.. In bicicletta da Milano fanno 135 km... Ieri ho fatto il giro del lago di Como che è praticamente lo stesso.. Però ci vorranno altro che un paio di focacce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ Stefano Piccinni

      Grazie. L'inesattezza è mia, avendo tentato di indovinare (pigrizia nel documentarmi).

      @ Alex

      Focaccia doppia no, se non indovini il nome del luminare...Ma anche sì, perché coi "foresti" siamo ospitali benché sembriamo un po' "sarveghi" (selvatici). E c'è anche la focaccia di Voltri, una varietà gradevole.

      In bici puoi salire al Righi, altura rispettabile con parco e forti (qui le colline appena sopra la città si chiamano "alture", anche forse per dire che non sono rilievi coltivati), per quanto anche le strade della città siano già un bel saliscendi. "Genova città in salita" - scrisse Caproni.

      Non perdiamoci di blog in vista di gennaio-febbraio, invito rivolto a tutti i liguri, integrali o mezzosangue, come me, locali o "sparsi", nonché ai confinanti, liguri e non. Insomma, a tutto il nord-ovest. Ma anche più in là.

      Per comunicazioni e pensate varie, il mio indirizzo è sopra.

      Elimina
  4. Ma che è un complotto di Boldrin? Fa nulla , per Tor Vergata (cioè, belli stronzi, but move on). Per il 22 ancora non so , ma per il Goofycompleanno I'll be there.
    P.s. grande, l'intervento su radio Capital.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, non pensare male. Solo che Piga manifestamente non era interessato (si è capito su Twitter), ha scritto un post dal quale persino i suoi lettori hanno intuito che non capisce (e tende a banalizzare strumentalmente) il lavoro che stiamo facendo qui, lavoro che fa paura a tutti i venditori di sogni (che normalmente amano l'euro e aborrono - a chiacchiere - l'austerità), e infine i volenterosi studenti non si son più fatti sentire. Da quando ho aperto il blog ho imparato a intuire con ragionevole precisione chi desidera veramente avermi e chi invece vuol farmi solo perdere tempo. Non sai le decine di offerte di interviste, articoli, ecc. Per cui ormai reagisco proattivamente: o la cosa prende subito un aspetto di concretezza, o mando a quel paese.

      Tenete presente che non posso mettermi al livello di uno che crede che il cambio irrevocabile sia stato di 1997 lire per euro!

      Aggiungo, per dirla tutta, che dopo l'accoglienza che ho avuto a Roma 1, mi sembrava superfluo, per non dire controproducente, diluire gli eventi su Roma scendendo a Roma 2.

      A te cosa cambia? Con la metro arrivi subito.

      Elimina
    2. Dicevo Boldrin, per dirne uno, tipo il tormentone di Catone: Carthago delenda est.
      Quindi il buon Piga non è interessato al dibattito? Ma allora la facoltà di Filosofia non è posto per lui, lì tutto è dibattito, si dubita molto, è il regno dell'eresia.

      A me un po' cambia, perchè a Roma2 je arrive en voiture, a quell'ora c'è il controflusso, quindi non trovo traffico e posso fare miracoli con poco tempo. Termini non è lontanissimo ma devo arrivare in treno e da dove partirò l'è un po' più complicato, dovrei riuscire a spostare gli impegni degli orari precedenti per farcela : non dipende solo da me, in questo sta la percentuale di incertezza, but belive me, I'll try .
      P.s. la facolta di economia è bellina come location, (a Roma 2 è forse l'unica costruita con un minimo di senso estetico) ma evidentemente non è abbastanza avanti per ospitare certi dibattiti.

      Elimina
    3. Diciamo che è abbastanza indietro per ospitarne altri! Ma non dobbiamo volergliene: son partiti con qualche secolo di ritardo...

      Elimina
    4. E poi, diciamocelo: oggi, in Italia, l'unico dibattito che abbia un senso si svolge qui...

      Elimina
    5. Oui, diciamocelo tranquillamente, che la verità è sempre una bella cosa. No, non possiamo volergliene, al limiteli li possiamo compatire.

      Elimina
    6. P.s. Però tu, Sandra, non mi essere pesante: potresti urtare qualche sensibbbilità. Guarda che non è successo niente di grave. Io ti ho avvertito per non metterti in difficoltà, tu ricambiami. ;). Il punto è che se devo spostarmi per spiegare che nel '92 l'inflazione non era al 20% preferisco prendere un aereo per gridarlo in faccia a un politico in tv che prendere la metro per sussurrarlo a un collega in un'aula. Nel '92 l'inflazione era al 5%, e noi abbiamo di meglio da fare: ora ci pensa il libro a contestare queste falsità. Cerchiamo di pensare al dopo. Quella è la parte del libro che mi interrsserebbe discutere, intanto (in mancanza di peggio) con voi!

      Elimina
    7. Sono in attesa del libro e la parte del dopo in effetti è quella che mi incuriosisce di più. Per il 22 farò il possibile.
      Ho letto il post di Piga, e non ho commentato per non essere indelicata, mi sta facendo venire il complesso del caratteraccio, Lei, e sottolineo Lei. Mi riprende sempre come a scuola: lo confesso, in condotta non sono mai stata la prima della classe, ma si nota così tanto? (Dica di no, dica di no...)

      Elimina
    8. Sandra a me sembri personcina tanto a modino. Però non sono attendibile in questo ambito: sono un tipaccio che dice le parolacce...

      Elimina
    9. Lo sono Dear Correttore, infatti non mi so spiegare il differente trattamento da parte del Prof. :( (ma andiamo oltre perchè in effetti in questo caso le parolacce erano completamente in linea con il tuo intervento, che sostanzialmente condivido, tuttavia esiste sempre la netiquette, quindi, stacce!).
      In effetti avevo notato che eri un tipaccio dedito alla diffusione di immagini tautologiche, tranquillo che qui non si è tra piddini, già dal soggetto della frase capiamo i concetti impliciti, ergo...
      Ps. Prof. ha inizato lui , poi non dica che sono sempre IO.

      Elimina
    10. Prof sono d'accordo, a Roma2 si perde tempo.

      Piga propone la terzavia, classica posizione di coloro che per esclusivi motivi tattici non vogliono scegliere, ma si tengono tutte le opzioni aperte per rimanere o saltare sul carro dei vincitori di turno.

      La paura di perdere quello che si ha fa brutti scherzi.

      Ho appena scoperto che organizzano convegni che trattano temi cruciali per il nostro futuro; l'importante e' tenere impegnata la testa delle persone sul nulla

      "Il 29/11 a TorVergata Economia: Rossi Doria, Raphael Rossi, Card. Cottier, la DIA, imprese, filosofi, economisti e aziendalisti contro la corruzione. Istruzionecomeantidotocontrolacorruzione"

      Elimina
    11. Sandra non mi stavo lamentando. Ho inserito il link perché volevo condividere un sorriso: era forse dall'asilo che qualcuno non m'invitava a non dire le parolacce!

      Detto fra noi, la netiquette non c'entra: non prescrive l'uso di un linguaggio da educande, invita solo a non generare un cosiddetto flame (un litigio in sostanza).

      In questo caso il messaggio era scherzoso (si capisce? Spero di sì) e quel poco di aggressività era rivolta non al ricevente ma ad altri; anche se fosse stato interpretato male avrei provveduto subito a spegnere il fuocherello, chiarendo il mio intento. Poi anche se non mi avesse pubblicato il commento non sarei rimasto lì a rompere gli scatoloni (notare la rima; no, dico... hai notato che te sto a parlà come a 'na signora? Quale per altro è il tuo sfavillante IO — ne sono certo).

      Però non ho capito cosa ho iniziato.

      diBozzi (a sua insaputa)*


      * Problema: se con Charles Caleb Colton diciamo che L'imitazione è la più sincera delle adulazioni, ma con Arthur Schopenhauer diciamo Imitare le qualità e le caratteristiche altrui è molto più vergognoso del portare abiti altrui: perché è il giudizio della propria nullità espresso da se stessi, orbene Schneider quanti soldi mi deve? Ma, soprattutto, in che valuta?

      Elimina
    12. Me piace un sacco quanno provocate Sandra, che oltre a esse' 'na rosicona è pure una che nun s'arende mai! Se ti serve aiuto, dalle tue parti c'è Schneider...

      Elimina
    13. Ma Sire, mi batto come Jean D'arc, contro i piddini e gli alemanni, e lei mi scatena il fuoco amico contro? Certi tatticismi non li capisco, c'è del sadismo in tutto ciò, o è solo un metodo di allenamento spartano?:) Grazie Mario (ndr Benigni a Parisina).
      P.s . mi è appena arrivato il libro, ma non le dirò le mie impressioni, almeno fino quando, avrò elaborato anche quest'onta.:))
      ami scuso per i refusi ,ma ho un antivirus che è più virus che anti. e non mi prende (per restare in tema)le correzioni alle bozze.



      Elimina
  5. A Genova, si a Genova, ci sono già. Se serve mi metto a disposizione,

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ kingeagle

      Con capitan farlock si pensava di fare un piccolo raduno di genovesi-liguri prima di Pescara, dove andrò, o dopo, per riferire notizie dal vivo, o prima e dopo, e di "concertare" (tu guarda l'inconscio che parola mi fa scegliere) l'accoglienza al prof quando verrà qui, a seconda dei suoi tempi, impegni e gradimento: come minimo, vermentino, pigato, focaccia. Spererei anche cena o pranzo, se è rimasta la vecchia gestione in un posto che tempo fa era notevole o in altro posto sperimentato da qualcuno di noi, e un giretto per mostrargli qualche reale curiosità e bellezza da mantener segreta fino ad allora, non i soliti vicoli o fontana o Porto antico che potrebbe già conoscere.

      Se vieni a Pescara, si comincia o si continua a parlarne lì.


      Elimina
  6. Professore.. Ho appena avuto una accesa discussione con mi zio, uno che ha lavorato parecchio sulla comunità europea.Gli ho fatto esaurire pian piano gli argomenti, al che' alla fine, mi indica la nonna, dicendo che prima dell'europa c'era la guerra e mangiavano i ratti.

    Al che, ho ammesso che prima del '95, in effetti, senza euro prendevo a colpi di lupara i francesi, a granate i tedeschi ed andavo a caccia di spagnoli (chiaramente con sarcasmo).

    Si è incazzato perchè ha le figlie francesi (ed ero un po' dispiaciuto in effetti...) poi ha aggiunto che nel lontano '73 LUI ha preso manganellate dalle brigate rosse per che cosa ne so io, al che ho intuito che aveva finito argomenti e voleva rompermi le palle. Diciamo che abbiamo pacatamente litigato....

    Ahimè, il tavolo devo ammettere era piuttosto malmesso a livello di idee, ed io sono troppo portato ad essere antipaticamente sarcastico, ma ho capito che la difficoltà, nel cercare di far sopravvivere questo paese è l'aver a che fare con zombie e primedonne, ben felici di urlare in coro con i giornalai di ogni dove il classico essere cicale, capaci di dirti che il surplus è bello, ma incapaci di dire come si potrebbe fare se in surplus sono tutti. Con l'aggravante che questi, cacchio, erano parte integrante del magnamagna europeo (e vi assicuro che siamo messi molto male, perche' l'establishment europeo è ignorante pari pari con i politici nazionali che tanto si prendono in giro).

    Arbe.. non ne posso più, io più che in seno le serpi le ho in famiglia... Hai creato un mostro....

    RispondiElimina
  7. Ancona magari.
    Sarebbe vicino casa per me e chissà che non riempio una macchina, da artista tra gli artisti l'economia va poco di moda ma qualche simpatizzante dell'arte poco ipnotizzato si trova...
    Le ricordo la prelibatezza dei vini centro sud marchigiani, non per voler liquidare tutto in alcoolici fermenti ma come dice un grande mago "bevo vino perche' la poesia dei poeti che bevevano acqua non è durata molto"

    appresto

    ps
    anche la matrona siciliana Genova ci seduce...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ sandokan

      Ueeeei, ragassi...Non siamo mica qui a raccogliere il mare con un secchiello! Non siamo mica qui a pettinare la Lanterna! O non volete Crozza ma il Gabibbo?

      Quando il prof sarà a Genova, benvenuti i marchigiani e tutti. Nonostante le distanze, speriamo di fare un bel gruppo multietnico italico, per ora, e multidialettale. Per eventuali pernottamenti: l'ostello sembra godere di buona fama, ma posso informarmi e fare un sopralluogo. Si trova molto in alto, bella vista, autobus per il centro alla porta.

      Affinità con Ancona: il dislivello per arrivare a San Ciriaco sembra certe salite di qui, carrozzabili e non. San Ciriaco, gioiello sulla collina, diventa rosa al tramonto e vale un viaggio. (Nella pubblicità sono imparziale).

      Mi sa che con Goofy si stia dando impulso al turismo.



      Elimina
  8. @ Adriana
    Purtroppo non posso venire a Pescara.
    Rimango totalmente disponibile a collaborare e a far parte dell'eventuale gruppo di appoggio.
    Bisogna entrare in contatto, in questo caso. Forse il prof può girare la e-mail. Io sono consenziente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @ kingeagle

      La mia mail è apertamente all'inizio di questi commenti, in quello del 10 novembre ore 18:08; non la ripeto solo perché mi sembra di insistere.
      Perciò scrivimi quando vuoi e davvero possiamo decidere di vederci prima di Pescara, giusto per guardarci in faccia, o subito dopo. Capitan farlock è disponibile.

      Mi pare che siamo già almeno quattro genovesi dichiarati, che non è poco, considerata la naturale ritrosia nostra, che si sia purosangue o sanguemisti.

      Elimina
    2. @kingeagle

      Capitan Farlock ha lasciato la sua mail non ricordo se in questi commenti o altrove; io ho lasciato la mia.
      Si sta pensando di vederci il 23 o il 24 tardo pomeriggio-sera.

      Elimina
  9. Bene prof, allora da buon marchigiano la aspetto alla facoltà di economia di Ancona, insieme alla mia compagna che proprio li s'è laureata. A presto!

    RispondiElimina
  10. Io vado a Pescara, ma Genova non me la lascio scappare se mai succede: da Arenzano è un tiro di schioppo!
    Aspetto dettagli e date.

    Agli autoctoni e semi-tali, let's keep posted.
    mauropoggi2508@gmail.com

    RispondiElimina
  11. Voto per Genova senza se e senza ma .... farla nella più feroce roccaforte piddina dell'intero norditalia avrebbe un non so che di leggendario

    RispondiElimina
  12. Ma si vota anche qui? Che mania! Se è a fin di bene...

    Chiaro che voto Genova, per comodità (mia), perché vi accada qualcosa di rilievo positivo, e per la bellissima ragione che dice Gian Luca Menti. Avevo capito Ancona "e" Genova, non "o", altrimenti avrei fatto subito un tifo sfegatato.

    Inoltre ormai ho il chiodo di mostrare al prof e a tutti una chicca tecnologica anche poetica che abbiamo qui, unica in Europa, di cui non esistono foto (mistero) e i tetti di ardesia da Castelletto. Questo come minimo. Avendone voglia e tempo, ci sarebbe anche un'autentica bellezza che ha relazione con la Toscana...(altro mistero, meno oscuro perché qualche foto esiste).

    Prof, possibilmente incontro ufficiale un sabato, mattina o pomeriggio, o, alla disperata, un tardo pomeriggio in settimana, altrimenti non credo che molti potrebbero motivare la richiesta di permesso dal lavoro con "Vado a sentir parlare di economia e per giunta contro l'euro".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Apprezzo il vostro zelo nel redimere i piddini, e mi sento però responsabile di alcuni effetti collaterali che vedo manifestarsi. Mi raccomando: dopo esposizioni prolungate al luogocomunismo prendete le opportune precauzioni di igiene mentale (che so, leggere due paginette di Gadda, o magari di Flaubert).

      Dunque:

      (1) non c'è nessuna gara: io verrò a Genova, in Ancona, e da tante altre parti che vi dirò quando lo riterrò opportuno. In queste due città, che conosco, ho già avuto due inviti per una (uno accademico e uno extra), quindi state cheti, ci vedremo. Mia madre è di Jesi (per chi volesse spiegarmi cos'è il Verdicchio).

      (2) sono contento di sapere che avete voglia di incontrarvi e se vi invito ad approfittare di me per facilitarvi il compito. È importante conoscersi, per consolarsi a vicenda, e per scambiarsi esperienze (e anche per contarsi). Siamo ovviamente una élite, quella vera, ma credo anche che siamo più di quelli che crediamo di essere.

      (3) per me sapere che in una città c'è un gruppo di amici è ovviamente un incentivo in più a muovermi, direi quello decisivo, considerando che fino a quando l'euro non cadrà le platee impreparate mi costringeranno a ripetere sempre gli stessi discorsi! Almeno con voi si può anche parlate d'altro (vedi alla voce élite).

      Buona notte!

      Elimina
    2. Bene! Mi rallegro del fatto che, prima o poi anche a Genova, potremo incontrarla!
      Sono mesi che mi disseto a questa sorgente di acqua fresca senza intervenire, un po’ perché non sono un gran chiacchierone ( da buon genovese…) e poi perché avendo scoperto il blog relativamente tardi, buona parte delle domande che avrei voluto fare hanno trovato ugualmente risposta spulciando tra i post più vecchi e le relative discussioni. Credo però di doverle almeno un GRAZIE, come tanti hanno già espresso prima di me. Da curioso ignorante quale sono in materia, mi godo tutto il piacere di scoprire e provare ad imparare qualcosa di nuovo. Da un punto di vista umano, trovo che la sua capacità comunicativa sia eccezionale, e che leggerla e ascoltarla metta davvero di buon umore.
      Un saluto
      Marco

      Elimina
    3. Prof, non vedo l'ora. Temo però che qui nella roccaforte dell'Università di San Vittore (Toscani docet) farà fatica davvero a venire. Poi non abbiamo il Verdicchio, al limite la cotoletta alla milanese (ah no quella è austroungarica), al limite il risotto, o meglio ancora la cassoela.
      Comunque attendo speranzoso, chissà mai che ci scappi un incontro in zona Milano-Varese...

      Elimina
    4. Ovviamente sarò anche a Milano. Non è necessario che sia una università a invitarmi. L'interesse per il mio libro è prevalentemente extra-accademico.

      Elimina
  13. Salve Professore,
    Non trovando un form per contattarla via e-mail ho deciso di lasciare un commento nel post che ritenevo più consono (se non altro per il titolo).
    La seguo da tempo e so che di certo non è un fan di Grillo, ed è per questo che quasi mi dispiace che il mio primo post su questo blog debba riguardare proprio lui. Il fatto è che dopo aver visto un video su youtube in cui parlava della posizione ambigua che ha assunto Grillo sull'euro ho cercato di fare un po' di luce, ed ho trovato questi due video che vorrei sottoporre alla sua attenzione:
    http://www.youtube.com/watch?v=-0565lU74sI
    http://www.youtube.com/watch?v=1zYIf3SzqDI
    La domanda che vorrei farle è questa: ma siamo sicuri che sia davvero in cattiva fede (e se lo è lo maschera benissimo) oppure ha solo bisogno di un buon consulente di macroeconomia?

    P.s. Io sono campano, quand'è che si fa un giro a Salerno o a Napoli, così mi risparmia di venire a Roma?
    P. p. s Qualora ritenesse questo post troppo off-topic può anche rispondere all'email: scannapieco.marco@gmail.com

    Saluti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guardi, mi dispiace farglielo notare, ma temo lei non abbia colto il senso del mio intervento. Il mio indirizzo email comunque è online dal 1997. Ora, considerando che lei aderisce a un movimento che fa del web il suo punto di forza... qui c'è qualcosa che non torna! Il problema non è assolutamente l'euro, ma non voglio ripetere ogni volta le stesse cose, non me ne voglia.

      Elimina
  14. che emozione e perchè no orgoglio sapere che ha origini jesine, per me che sono nata e cresciuta a Jesi

    RispondiElimina
  15. Infatti mi stavo lamentando Io :)(Lady of course).
    Il tuo intervento , sul blog in ogetto, ho detto che sostanzialmente lo condivido, ma il blog non è mio quindi...

    Avresti cominciato in un commento precedente, che Io , elgantemente avevo glissato, ma tu sei tornato a commentare un mio commento, e non ho resistito.
    Ora delle due l'una o fai finta o vuoi la guerra...:)
    Non ho poi capito che imita chi, comunque, che ti piace Schopenhauer s'intuiva dalla tua arte nel cercare di ottenere ragione. Memento : giochiamo nella stessa squadra, ma se sprechi energie, avec moi, ce la faremo a prendere la Bastiglia?

    "Tu senz'essere costretto da nessuna limitazione, potrai determinarla da te medesimo, secondo quell'arbitrio che ho posto nelle tue mani. Ti ho collocato al centro del mondo perché potessi così contemplare più comodamente tutto quanto è nel mondo. Non ti ho fatto del tutto né celeste né terreno, né mortale, né immortale perché tu possa plasmarti, libero artefice di te stesso, conforme a quel modello che ti sembrerà migliore. Potrai degenerare sino alle cose inferiori, i bruti, e potrai rigenerarti, se vuoi, sino alle creature superne, alle divine. (Pico della Mirandola, "Oratio de hominis dignitate")

    RispondiElimina
  16. Imitazione mia di Schneider. Lo schema

    Firma (breve annotazione)

    è tipica di Schneider.

    Faccio finta di fare che? La guerra? Boh! Mi si fraintende...

    Cavaliè la signorina ed io non ci capiamo, quindi mi spiace darti un dispiacere, ma dovrò interrompere le comunicazioni, almeno per il momento.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai ,l'imitazione di Schneider può essere un simpatico tormentone mica una vergogna...
      Ho frainteso? Può darsi, sicuramente non mi sono spiegata bene io, mi riferivo ad un tuo commento passato (cioè in un altro post: guarda quanti commenti ai fatto ad un mio commento e capirai), che non ho gradito non tanto per il contenuto (ho capito che volevi fare il simpatico, e questo lo apprezzo) ma per lo stile (le parole si possono fraintendere, ma nelle immagini da fraintendere c'è ben poco).
      Lady Oscar: anche nel duello eleganza c'è.
      Sire , lo spiega lei al corrivoluzionario che se reagisco così ci sarà un perchè? O vuole continuare con il tormentone sandracaratterebruttopenitenzacolpa:)?

      Elimina
    2. Prof. CVD :ovviamente è un virus, non scriverei mai hai senza h.

      Elimina
    3. Aaaahhhh adesso comincio a capire!

      Ma cara Sandra in realtà in quel caso volevo interagire con Schneider, con cui c'è simpatia reciproca (almeno spero) sin dai tempi di Peppino di Taranto. Mi piace il contrasto fra la sua imperturbabilità teutonica e il mio piglio boccaccesco. Solo che 'sto software di Blogspot è artistico, è fatto un po' a cappella, e non si riesce a infilare i commenti nei posti giusti.

      Adesso capisco anche cosa intendevi con quel diffusione di immagini tautologiche: la visione della Sorcona di Parigi ti ha turbata!?! Ma, per illustrare la marmotta cosmogena, t'ho linkato un Courbet che sta al d'Orsay, mica LeOre.it! (Tranquilli è un link a Wikipedia per i più piccini, Le Ore chiuse nel 1996).

      Figlia mia! Ma come la vuoi fare la rivoluzzzione se ti fai impressionare da un po' di pelo??

      Professore mi lasci questa sua promettente studentessa per un paio di mesi, che le faccio un corso accelerato. Vedrà che risultati! Marcerà agguerritissima, sprezzante del pericolo, sfidando interi reparti della celere al grido di:

      la __nchia
      è dura
      e non ci fa paura!

      la __nchia
      è dura
      e non ci fa paura!

      ...


      Nota, sempre per i più piccini: l'originale che si urlava nei cortei è la lotta / è dura / e non ci fa paura!

      [Vabbè, questo commento non lo so se può passare. Stavo pensando di creare un'enclave all'interno del blog, in cui rifugiarmi insieme a 'o scardabbagno e pochi altri elementi irriducibili.

      P.S.: sicuro che i signori che ti danno accesso agli organi (quelli che si suonano, non capite male) non leggano i commenti del blog? Mai vorrei essere causa di una tua interdizione!]

      Elimina
    4. Caro Correttore, io ho provato a proteggerti, ma se insisti, consegno la tua persona politicamente scorretta nelle mani del braccio secolare (alias: Sandra Moro).

      Possa il Signore avere pietà della tua anima (tradotto: mo so' cazzi tua...).

      O Sandra, non me lo stropicciare troppo, guarda che lui ti vuole bene, come te ne voglio io (paternamente, s'intende). Però un po' stropiccialo, che a noi piace veder scorrere il sangue. In mancanza di meglio, anche il nostro!

      (per inciso, amo molto quel quadro di Courbet, e me lo ero perso nel primo commento. Allego didascalico sonetto).

      Elimina
    5. P.s.: siete un tajoooooo.....

      Elimina
    6. Dabbagno è meraviglioso : sembra un personaggio scritto da Queneau !

      anche tu correttore sei eccezionale ! pero' non andare dal prof piga a dire le parolacce ! :-L lui che è cosi' affabile e usa il lei con deferenza anche i famigliari immagino :)

      volevo rispondere all'articolo di wray ma desisto per ora tanto non capisce nulla -o poco- di europa perchè non gli interessa
      non lo riguarda ...

      quindi un omaggio a questi eccezionali ^goofysti^

      Elimina
    7. Grazie caro(?) R°#, grazie, mi sei di conforto. Qui c'è un IO che pensa che io scriva solo per lei e la stia perseguitando, quando invece lungi da me quest'idea nefasta di perseguitare dei compagni d'avventura... è un'ingiustizia però!

      Elimina
  17. A simpaticone, più che turbata ero annoiata dall'argomento, evidentemente svalutato, nostalgico del signore del burlesque e della lega vedo...quindi nulla di nuovo , se vuoi fare l'originale di qualcosa di sinistra ma anche di destra, ancora con questo machismo !
    Io in due mesi ti insegno a fare la spesa a portare il giornale e pure Sitz e Platz, guarda.
    Per me può stare anche a San Pietro (ne dubito...) il vostro quadro, ma non mi è piaciuta l'allegoria, che ci posso fare?

    @Sire era meglio il sonetto del Belli su... poi te sposo...questo è , come dire, lievemente ridondante. (lei non potrebbe fare il moderatore, lo sa questi vero?)
    Ciao correttore "Fuss!".
    P.s. è inutile che cerchi si salvarti in calcio d'angolo perchè Schneider stava filosofando con me della marmotta, e poi non ti affaticare a mettere link : tanto non li apro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farò un'eccezione alla regola e sarò testimone di nozze al vostro ormai inevitabile matrimonio.

      Elimina
    2. Io colgo del sadismo in lei, un leggero e malcelato sadismo:)Guardi lo avvelenerei, come novella Lucrezia Borgia, e lei lo avrebbe sulla coscienza:)

      Elimina
    3. Matrimonio??? Vade retro Saragat!

      Ahò è convinta (nel senso che proprio ce crede a quello che scrive, nun scherza) e profondamente piddina nello humour, non credo di potercela fare neanche io (anche perché mi romperei i coglioni dopo 5 minuti 5).

      Questo matrimonio non s'ha da fare...

      Elimina
    4. Correttore, ora mi costringi a fare come il collega Piga (senza acca): qui non si dicono parolacce, ergo tu a Sandruccia mia le puoi dire stronza, ma non piddina! Non è cavalleresco...

      Elimina
    5. Infatti son fante... e pure un poco stronzo, soprattutto se mi si tira di nuovo fuori la storia del nano ghiacciato che trombava troppo.

      Elimina
  18. C'è reciprocità in questo e ne sono lieta:)
    Prof. questo individuo mi ha dato della piddina solo perchè non ho apprezzato il suo humor...lei è testimone di ciò più che di matrimoni:)
    per oggi ho dato il mio contributo alla causa,sogni d'oro:)
    Mi sono sentita l'intervista a radio radicale perchè lei dice che concilia il sonno, non mi sembra , ci riesce meglio correttore... Scherzo :)) (se scherza lui è umorismo , se scherzo io ci credo:)))).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con Sitz e Platz hai reso un'altra donna gelosa del mio iPhone! Per malcelato credo tu intendessi ostentato, giusto? Pensa che perfino Debborahh s'è accorta che sono un bonaccione...

      Apppproposito: al vostro matrimonio in effetti preferirei suonare l'organo. Sarò invece volentieri padrino del vostro primo figlio maschio, che chiamerete, suppongo, Marco...

      Elimina
    2. Marco? Il padre del figlio di mio padre?

      Comunque si conferma il vecchio detto: tira più (rogne) un pelo di marmotta che un correttore di bozzi.

      Visto che indirettamente ho contribuito alla diatriba, mi ritengo legittimato ad esortarvi a trovare l'Aufhebung tra la tesi dell'ermellino e la negazione dei bozzi.

      Appproposito, non ricordo bene... chi era quello litigioso?

      Schneider (sintetizzatore)

      Ps: caro Correttore, non può non starmi simpatico un discepolo dell'Hegel greco.

      Ppss: Sandra, senti questo come suona:

      Di questo lógos che è sempre gli uomini non hanno intelligenza, sia prima di averlo ascoltato sia subito dopo averlo ascoltato; benché infatti tutte le cose accadano secondo lo stesso lógos, essi assomigliano a persone inesperte, pur provandosi in parole ed in opere tali quali sono quelle che io spiego, distinguendo secondo natura ciascuna cosa e dicendo com'è. Ma agli altri uomini rimane celato ciò che fanno da svegli, allo stesso modo che non sono coscienti di ciò che fanno dormendo.

      Elimina
    3. Caro Schneider non l'ho mai confessato finora per non darti un dispiacere, ma in effetti pur'io se si tratta di dialettica parteggio per Schopenhauer.

      L'unica sua opera che ho letto è proprio L'arte di ottenere ragione ove in polemica con Hegel, se non ricordo male, mostra come con la dialettica non si giunge necessariamente a riconoscere la verità, ma vince il più abile ad ingraziarsi il pubblico (perché è chiaro che se lo scopo fosse il raggiungimento della verità non servirebbe pubblico e chi in errore capirebbe dove sbaglia).

      Che je devo da dì se prima scrive di essere annoiata dall'argomento (la patonza per i distratti) e poi che scherza? Come glielo faresti capire tu ad una portatrice sana di patonza che la patonza è classe allo stato puro, altro che mancanza di classe?!?

      M'inchino al tuo sapere e attendo di abbeverarmi alla fonte della tua pacata saggezza, che però si concede frizzi e lazzi e non si compiace di essere seriosa (e questo mi diverte assai).

      Elimina
    4. Prof. infatti ho aggiunto ,leggero, per sottolineare l'aspetto lieve e giocoso. Perchè vuole dirmi che che questa baruffa non la diverte?
      Grazie per la difesa cavalleresca (piddina, non si può sentire.) questi fanti boccaccesci, devono capire che le pulzelle d'Orleans, seppur guerriere, restano pulzelle.
      Non ho capito la storia dell'IPhone e di Sitz e Platz (forse mi sono persa le puntate precedenti), vuole dire che lei è d'accordo con i miei metodi educativi testati su animali?
      Schneider
      La sintesi proponila tu che sei esperto di dialettica.
      Sei andato a recuperare l'oscuro: e tutto scorre...
      "Non comprendono come, pur discordando in se stesso,
      è concorde: armonia contrastante, come quella dell'arco e della lira."
      In sintesi, c'est la Vie, c'est Pólemos.

      A correttore, e ammettilo che la sineddoche non è stata originale.

      Elimina
    5. Cavajere ma lo vedi che è come dico io? Quelli che non posso nominare in questo contesto sono fissati con l'originalità, come se fosse una qualità a prescindere.

      Sandra... che barba, che noia... che noia, che barba! Sì, questa parte spetterebbe a te, ma io non mi chiamo Raimondo, quindi fattela piacere così.

      Non ho nessun problema, come il padrone di casa del resto, a riconoscere che non sono stato originale. Rendiamo omaggio ad uno dei tanti che ha utilizzato questa figura retorica, il bistrattato Checco Zalone: W la Sineddoche.

      Poi siccome so' tignoso mò ti faccio vedé che significa essere perseguitati, così t'empari.

      Spera solo che sire tuo si inclementisca e non faccia passare i messaggi dove ti nomino pe' nome (IOOOOOOOO).

      Maccarona... m'hai provocato? E mò me te magno!

      Elimina
    6. A ma vuoi il Pólemos ( a guera)??? Non Volendo usare il tuo medesimo linguaggio te lo dico tramite altrui favella: ti dedico questo contenuto multimediale, esattamente la frase che inizia con "A Bambolì"
      http://www.youtube.com/watch?v=XjMtpmdPFfI

      Non credo che il sire sia clemante con me, non pubblicandoti, piuttosto credo lo sia con te, ma questo solo lui può dircelo visto che ha fomentato la baruffa che ora si estende nell'aere....
      E comunque che noia io lo avevo detto all'inizio, a bello arrivi comunque secondo;)), stand you (stacce!).

      Elimina
    7. Tesò,

      [se sentite ruggire non vi spaventate, non è scappato un leone dal circo: vuol dire che abitate nei pressi di IO, la quale ha appena letto questo vocativo affettuoso che ho a lei rivolto]

      qui ci andava una risposta lievemente àrdcòre che non era pubblicabile (ma io l'ho mandata lo stesso, così er Cavajere Nero s'è fatto un'altra risata). Diciamo che accoglievo il tuo invito ma facevo notare la mancanza di tue adeguate attenzioni (oltre a suggerire velatamente come porvi rimedio).

      Ecco, più di così non posso. Se ti interessano i dettagli avvicinati che te li sussurro ad un orecchio.

      [Goofynomics è anche questo: un antidoto alla depressione da crisi economica.]

      Elimina
    8. Moi , non IO quando parli con me devi usare il francese:) ma ti mancano proprio le basi...Achtung, che ti sguinzaglio i cani...

      Elimina
  19. Caro correttore... tu cuocue...

    Schneider (suicida)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò, non me la cavo malaccio: ...autocensura..., le ho prese anche per la gola le signore (capiscimi Schneider, 'a creatura è troppo delicata, con questa le avrei causato uno scompenso teribbile e mi dispiacerebbe: in fondo je vojo bene).

      Ah non si parlava di coltelli da cucina? Epperò anche tu mi vuoi mettere in difficoltà, lo sai che non conosco il latino!

      Elimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.