MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

domenica 30 settembre 2012

Come farmi incazzare veramente tanto...

Voi penserete che sia piuttosto facile, e invece è abbastanza difficile. Per valutarlo, dovreste vedere come passo le giornate, e magari dare un'occhiata alla mia posta. Vi rendereste conto che in fondo sono un uomo di pace. Ma due cose (due) mi fanno girare subito e irrevocabilmente le virgolette, e vi prego di non farle mai, cioè in nessun caso, cioè per nessun motivo, cioè in nessuna circostanza:

1) Non scrivetemi mai per sollecitare la pubblicazione di vostri commenti.

2) Non pubblicate commenti a puntate.

Chi ha tanto da dire apra un suo blog, così vedremo se avrà anche tanti lettori. Buona fortuna.

Chi pensa che io stia qui appeso alla tastiera al suo servizio si sbaglia. Ci possono essere mille e un motivo per il quale un commento non viene pubblicato (mi è sfuggito? Si è scaricato l'iPhone? Sto facendo una corsa, o la spesa, o la doccia? Trovo che sia una stronzata? Parla di cose di cui non voglio parlare? O al contrario è molto stimolante e voglio rispondere con calma? O magari cita un riferimento che mi serve e quindi lo tengo in coda, dove lo trovo, perché non ho modo di appuntarmi la cosa che mi interessa?).

Chi è intelligente (quasi tutti) lo capisce, chi non è intelligente no, e allora è molto probabile che se mi scrive io, in puro spirito di fraterna amicizia, fedele al motto to serve and protect, gli faccia notare che non è molto intelligente, in forme più o meno colorite. Perché se mi dici "perché ce l'hai con me?", be', ecco, allora sì che ho un buon motivo per avercela con te!

Ma la forma non è importante. L'importante è la sostanza. Se uno non è intelligente, è meglio lo sappia. Se lo avessero saputo tutti, magari questo blog non sarebbe mai stato aperto...

10 commenti:

  1. Hai tutta la mia comprensione,
    e purtroppo ti capisco.

    Cazzo,ma la citazione
    che c'è sulle macchine della U.S.police
    mi piace ancora di più, sai perchè ???

    Perchè all'evenienza sparano......
    e tu "ne hai dei colpi in canna"

    RispondiElimina
  2. giusto perchè voglio fare un intervento ..quanto ci mette a fare i 5 ed eventualmente i 10 km di corsa ? :D almeno parliamo di cose divertenti.

    RispondiElimina
  3. Professore,

    è dovuto passare un anno prima che il Manifesto fosse maturo per accogliere alcune riflessioni qui ormai ampiamente approfondite. L'opera di evangelizzazione di Cesaratto forse non fu invano?

    http://www.sinistrainrete.info/politica-economica/2310-luigi-cavallaro-la-congiura-dei-tecnici.html

    Eppure le parole Sme ed euro continuano ad essere il convitato di pietra che imbarazza tante pagine del giornale non meno dei suoi lettori.
    Quando uscirà il suo libro entrerà anche lei nel Canone del giornale, e allora si glorieranno di averla pubblicata già nel 2011... se ancora ci sarà il Manifesto!

    RispondiElimina
  4. Continuo a pensarla così ma ricordando che le persone sciocche sono piene di certezze e le persone intelligenti sono piene di dubbi, coltivo il dubbio e resto pronto a cambiare opinione se mi dovessi rendere conto di aver imboccato la via degli sciocchi ;-)
    Pensieri Politici: https://www.facebook.com/notes/giancarlo-bertollini/pensieri-politici/10151213573034402

    RispondiElimina
  5. Ehy Prof, credo che alla BIS hanno letto il suo paper "Unhappy families .. " o almeno sono giunti alle stesse conclusioni. Buon lavoro!

    "[..] One of the most widely-accepted signs economists look for that things are turning bad is called the “credit-to-GDP gap ratio”. Essentially, it compares how much debt people and companies have now with how much they have on average.

    Now, researchers at the Bank for International Settlements—a kind of central bank for central banks—have found what they think is a better indicator. This is the debt service ratio (DSR), which is basically an estimate not of how much debt consumers and companies have, but how much they are spending in paying the debt off—again, as a share of their country’s GDP. "

    Tratto da Could this red flag have saved us from these massive bank failures?

    RispondiElimina
  6. Si ricorda pallacorda professore? Ecco ho letto questa suo discorso; lo eleggerebbe indottrinato luogocomunista dell'anno?

    "Ho sentito deliri colossali.
    La posizione dei "no-Euro" solitamente è "evasione e corruzione sono problemi, ma il problema Euro è molto più grande" e ti dicono che il problema Euro deriva da "debolezze strutturali nel nostro sistema", senza dirti quali.
    Le debolezze strutturali però sono proprio corruzione, evasione e un mare di altri problemi collegati o generati da queste due cose.
    E' divertente notare come le posizioni di tantissime persone, anche professori, sono contraddittorie, se esaminate in tutte le proprie parti. "No-Euro" compresi."

    E poi così si fa due risate :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda, a Pallacorda queste cose sono state spiegate in tutti i modi. Non vuole capire e non è in buona fede: fa comunella con ConteZero76 ed altri del movimento dei caproni. Migliaia di commenti in pochi mesi rivelano un impegno difficilmente spiegabile come puro interesse personale.

      Elimina
  7. Tanto per fare il pignoletto, il motto giusto è "To protect and serve", ma io lo farei così: "To protect and serve, sò er cavajere nero".
    E buonanotte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Con la maiuscola, il Pignoletto ha una sua dignità! (a buon etilista...)

      Elimina
  8. Non so se la piattaforma blogspot ha la stessa funzione di wordpress. Ma potrebbe inserire un serie di parole da Lei scelte (imprecazioni ecc...)ed attivare l'approvazione automatica ; in questo modo si sgrasserebbe gran parte dei commenti indesiderati in automatico senza bisogno della conferma.

    Data la mole di commenti e la loro vastita multiforme, avrà aimè acquisito una certa esperienza in termini di imprecazioni e parole sgradelovi da poterle riassumere nel selezionatore automatico.

    Ps: "Magari qualche commento sgradevole sfuggirà ma vuoi mettere col selezionarli ed approvarli (purtroppo anche leggerli alle volte) uno ad uno?"

    Un consiglio qualora prendesse questa strada : Anche scrivendo l'elenco delle imprecazioni-parole sgradite più forbito al mondo "molti" riescono a sfuggire al controllo dello spammer tramite il trucchetto del distaccamento-distorzione delle vocali sulle parole (es: Casa - C asa - Kasa ). Il problema è anch'esso risolvibile ;appena qualcuno fa il furbetto si aggiunge allo spammer la parola distaccata o storpiata ed il gioco è fatto!

    Buon Lavoro!

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.