mercoledì 10 giugno 2020

Ad Ascanio detto Iulo (QED 92)

Oggi qualcuno mi ha ricordato che glielo avevo detto. Quindi ora farebbe meglio a non lamentarsi, perché più si lamenta più dà conto della sua incapacità di comprendere un testo scritto.






(...ah, sì, io non sono quello del parce sepultis, no, direi proprio di no... Ma voi, con qualche limitata e qualificata eccezione, mi volete bene anche per questo, vero? Viceversa, sono molto paziente, a differenza di voi. Quando segno qualcuno, so che prima o poi mi passerà davanti. Pensate che non sono mai andato a vedere il filmato che il guitto l'artista fece per deridere la mia chiamata. Ora l'ha chiamato mia sorella maggiore, quella che mena, Lacrisi, e non so perché, ma io trovo più umoristico questo banale dato di fatto di tanti sproloqui buonisti e bellaciaoisti. Ah, questo sia di lezione ai tanti di voi che hanno cercato di fargli capire qualcosa. Vedete? Non è necessario. Basta lasciar operare le dinamiche oggettive del sistema. Quanto a noi, l'importante è desistere...)

11 commenti:

  1. Bella l'economia, ma anche il teatro non scherza!
    Quando mancano i soldi in tasca anche l'algonchino si unisce al samoiedo, insieme avvinti ed invitti nello sproloquio contro la globbbalizzzazioneeeeee!!!!!

    RispondiElimina
  2. Esatto. E' il principio di minima azione: Tutti i fenomeni naturali si svolgono nel modo "più economico" per la natura stessa.
    Ovvero : Tutti i fenomeni ECONOMICI si svolgono nel modo più NATURALE per l'economia stessa.Quindi perchè sprecare noienergia nell'impartire lezioni,quando lo svolgersi della Storia lo farà al nostro posto?

    RispondiElimina
  3. E io desisto infatti, oramai non me la prendo neanche più: una volta mi avventuravo in prolungati dibattiti su FB, ora non più. Ma chi me lo fa fare? Tanto non capiscono lo stesso. La sorella maggiore invece è molto veloce nell’impartire le lezioni, un po’ come afferrare il manico arroventato di una pentola. Capire fa anche rima con soffrire (non doveva necessariamente andare così, o forse doveva necessariamente andare così?)

    RispondiElimina
  4. Buongiorno prof. ho cambiato idea, capita, può capitare. Se dovessimo tornare al governo, lei non dovrà fare il ministro dell’economia ma della pubblica istruzione e aggiungere ai programmi scolastici un po’ di Goofy. Bisogna creare elettori consapevoli e diffidenti se vogliamo migliorare questa nazione e creare elettori liberi. Quello che lei spiega in questo blog da 9 anni devono saperlo negli stessi modi in cui lei lo ha spiegato qui, TUTTI gli studenti italiani. Solo così questa nazione può aspirare ad essere libera. Si può anche preferire un mondo tipo la giungla dell’eurozona ma bisogna farlo in maniera consapevole quindi, sapendo che esiste un’alternativa che magari non piace e quindi non si sceglie. In questi anni ho frequentato alcune associazioni “culturali” proiettando video suoi e anche quello di Giacché al Goofy 3, molto esaustivo. Purtroppo le associazioni “culturali” sono in massima parte frequentati da quei radical chic dei pidioti, però penso che abbiano capito cosa sono le asimmetrie e le conseguenze di scelte illogiche quando ho chiesto loro se salirebbero sul ring con Mike Tyson per toccare con mano le asimmetrie. Hanno detto di no. Che bravi!!! Quindi ho chiesto loro: perché accettate tranquillamente che Grecia, Italia, Germania, Spagna ecc... salgano sullo stesso ring insieme e si sfidino facendo scrivere, per giunta, le regole del gioco a Germania “Tyson”?

    RispondiElimina
  5. Io ormai do ragione a tutti i piddini che mi circondano, tanto chi doveva capire ha capito, per gli altri umana pietà e comprensione. Finiti i tempi delle estenuanti discussioni, al limite segnalo qua e là un testo o un articolo che mi sembrano interessanti.

    RispondiElimina
  6. Ho avuto la malaugurata idea di guardare il video in cui Celestini Le rispondeva.
    Me ne sono pentito dopo pochissimo, ma l'ho comunque visto fino in fondo per dargli una possibilità.
    Purtroppo l'impressione iniziale è stata confermata e anzi peggiorata: se prima consideravo Celestini bravo ma piddino, ora lo considero schifosamente piddino ed evidentemente incapace di comprendere un qualunque testo scritto.
    Di rado ho assistito a un simile travisamento di contenuti. È evidente che Celestini di quel lungo e accorato appello non ha capito niente tranne le critiche mossegli, e le ha recepite in maniera moooolto superficiale e stizzita. Non ha fatto alcun accenno ai contenuti, ha solo cercato di ridicolizzarLa, e con mezzucci da retore di quart'ordine.
    Mamma mia, che delusione.

    La lezione che traggo da tutto questo è che ancora una volta aveva ragione Lei: non solo si è rivelato nient'altro che un giullare, ma è pure uno di quelli ai quali è inutile cercare di far capire qualcosa.

    P.S.
    Fuori tema: credo sia passato un anno da che non riesco più a inserire un commento, né da pc né da tablet. Oggi ho scoperto che il problema è del browser Google Chrome: ho installato Opera e sembra che tutto funzioni. L'assurdo è che mi fa autenticare con l'account email di Google! Mistero!

    RispondiElimina
  7. Io desisto, il problema è vedere se riesco anche a resistere.

    La riapertura è stata orribile in termini lavorativi, le previsioni non sono rosee, c'è qualcuno che si aggrappa alla speranza del "vedrai che a Settembre...". Io a questi individui volevo soltanto sorridere e annuire, ma invece ho detto che a Settembre si inizierà a vedere il danno causato da questo periodo delirante, gestito dai nemici della Nazione: ci saranno fallimenti, licenziamenti, sofferenze reali e non solo bancarie (anch'esse avranno una parte importante nel prossimo futuro di molte famiglie e imprese) e a catena seguirà tutto il resto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A settembre, per chi non molla prima, ci saranno gli insoluti degli ordini di giugno.

      Elimina
  8. Senatore ,
    ho ascoltato su youtube "Primus inter pares" .
    Il ragionamento "piu' casta" lo ho capito ritengo pero' dovrebbe essere integrato da una forte innovazione tecnologica .
    I deputati ed i funzionari delle due camere potrebbero trovare giovamento nell'analisi delle normative e nella manipolazione degli emendamenti e pertanto aumentare il "throughput" utilizzando delle intelligenze artificiali .
    Citando me stesso presso di lei:

    https://goofynomics.blogspot.com/2016/10/appunti-per-corviale.html?showComment=1477761874370#c1232715541268331033

    Allora lo scrissi perche' mi divertiva la scena , ma oggi tutte le grandi organizzazioni utilizzano I.A. per tenere sotto controllo fenomeni la cui dimensione e complessita' e' al di sopra della capacita' normale di manipolazione dell'essere umano , anche in gruppo, sia per costo sia per scarsita' di competenze .
    Il gruppo di umani infatti al suo aumentare aumenta esponezialmente il peso dell'interazione (The Mytthical man-month - Frederick P. Brooks , Jr - Addison-Wesley 1972) pertanto in sistemi in crisi aumentare il numero degli addetti puo' risultare peggiorativo.

    Il controllo della manipolazione normativa puo' essere reso graficamente e navigato in 4 dimensioni con l'aiuto di una I.A. che sarebbe in grado di identificare i conflitti, unire gli uguali , sviluppare autonomamente i sub e magari anche mettere il testo in italiano .

    RispondiElimina
  9. Un programma musical-politico : "Herz und Mund und Tat und Leben " !
    Vgl. https://youtu.be/evnzhg_9frs

    RispondiElimina
  10. Certamente O.T.ma: ho letto quel che era scritto sul suo canale Telegram a proposito dei macelli intensivi tedeschi e olandesi. Segnalo che da parecchi anni gli allevatori francesi sono in guerra contro queste barbarie. Anche perché così nei supermercati francesi la carne locale allevata e macellata come solo i francesi sanno fare, risulta molto più cara. Le proteste e purtroppo i suicidi degli allevatori, hanno contato poco...si sa: mercati liberi concorrenza. L'Europa vuole libertà di commercio, niente barriere e niente qualità.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.