giovedì 6 febbraio 2020

Il Conte del Grillo


Questo il siparietto, e questo il sottotesto a cura di Radio Radicale.

Nota bene: io leggevo da un foglio, come sempre quando i tempi devono essere strettamente contingentati. Il primo ministro (o meglio i suoi uffici) sapeva dalle 12 di ieri che cosa gli avrei chiesto, e quindi si era preparato bene, ma io non sapevo che cosa mi avrebbe risposto (per motivi che forse non devo spiegarvi): però la mia replica (scritta prima di ascoltarlo) combacia perfettamente col suo intervento.

Questo è il dettaglio che ha fatto la delizia degli intenditori, come il nostro capo ufficio legislativo, che mi ha chiamato per chiedermi: "Ma tu come facevi a sapere che cosa avrebbe detto?"

E voi, che dite? Come facevo a saperlo?

Semplice: mi ci sono voluti dieci secondi (e dieci anni di dibattito) a immaginare dove avrei potuto portarlo col mio quesito perché lui confessasse la sua verità, che è una verità dai piedi di balsa, diciamo così. Perché la mia verità è un po' diversa: ora che ci sono dentro, a questa roba, so, e ve lo sto dimostrando, che il problema principale non è nemmeno l'Unione Europea in sé (che comunque resta un progetto irrazionale e fallimentare), quanto il fatto che essa si presti (perché irrazionale e farraginosa) a essere strumentalizzata da una serie di ambiziosi despoti (mancati), la cui massima aspirazione è quella di poter conferire, con un po' di latinorum europeo, una vernice di modernità a un credo politico vecchio come il mondo.

Tant'è che già due secoli fa un grande poeta l'attribuiva ar monno vecchio.

Per ulteriori dettagli, ci aggiorniamo a domani (forse, perché vado in Veneto a parlare di legge di bilancio: informazioni sui miei canali social...).

23 commenti:

  1. Sono prevedibili, impreparati

    RispondiElimina
  2. Comunque forte l'eurogruppo di beppi: informale ma segreto e cogente.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche #CarloGalli al #goofy8 usò la parola cogente, riferendosi all' UE come "soggetto non sovrano, ma cogente" .
      🦇Saint-Preux, torna a riflettere sui suicidi, le leadership e la sovranità nelle relazioni umane: rispetto per i viventi, per chi vivrà, per chi è vissuto, ma perché è vissuto?

      Elimina
  3. Ah Giuseppi, uno, bino e secondino per conto Ue.

    RispondiElimina
  4. "ti piace vincere facile!" (Cit.)

    RispondiElimina
  5. "ti piace vincere facile!" (Cit.)

    RispondiElimina
  6. Oggi mi è sembrato un grande avvocato dello Stato. È stato una gioia per i miei occhi e per le mie orecchie.

    RispondiElimina
  7. Incredibile, ma non sorprendente, la totale assenza di cultura politica del Conte del Grillo, che ha insistentemente parlato dell'esigenza di "informare il pubblico": ma i Cittadini, cui un Presidente del Consiglio appena dignitoso dovrebbe render conto, non sono il pubblico, magari quello inebetito e telecomandato di un talk-show televisivo! Che squallore! Che degrado!

    RispondiElimina
  8. Sempre più indegno, la sinistra ci ha distrutto. Bisogna combattere con tutte le nostre forze.

    RispondiElimina
  9. Avendo io scritto sulla Brexit " Wir warten auf Italexit !", un lettore tedesco su youtube mi risponde puntualmente :

    " Jan Mottensteiner
    5 ore fa
    @Salvatore Del Vecchio
    Dieser Italexit kommt erst, wenn Salvini und die Lega in die Regierung zurückgekehrt sind.--

    Vorher nicht.-- " !

    Un tedesco ottimista; io, italiano, scetticheggiante ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Coi dati di oggi (produzione industriale -3% congiunturale) la Dexit mi sembra più probabile! Va bene, non è così semplice, anche perché uscendo rivaluterebbero. Ma ci siamo capiti…

      Elimina
    2. Caro Senatore, credo che i chiari di luna in GermaGna possano solo incrementare i loro appetiti verso quanto di buono è rimasto in Italia. Spero di essere un pessimista.

      Elimina
  10. Ma perché dovrebbero uscire prima di aver finito il lavoro? Abbiamo ancora 5000 miliardi di euro di patrimonio immobiliare, forse di piu, 1800 miliardi di risparmio bancario forse di piu, enel, eni, terna, Leonardo. Tutte aziende di cui possono rapinare altre quote. Poi potrebbero volere il controllo di Unicredit e generali. Col mes riformato che fa l Agenzia di rating a controllo tedesco, una volta spezzato il doomloop delle banche italiane sui titoli di stato, avranno superato per via normativa, grazie ai traditori, l ostacolo che la nostra posizione netta con l estero rappresenta per loro, ai fini della nostra grecizzazione. Per me usciranno dall euro solo una volta che avranno finito di saccheggiarci e di distruggere le nostre aziende, concorrenti dele loro. L unico modo per salvarci da tutto questo è conseguire il pareggio di bilancio, diversamente trasformeranno tutte le minacce che il mes riformato implica, in fatti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ottima analisi... Finirà come prevedi tu: fuori dall'euro però solo dopo il saccheggio... Ma in questo sito l'idolatria prevale sui fatti... E i leader troppo idolatrati finiscono sempre male (appesi a testa in giù).

      PS. Tra l'Alberto Bagnai e l'Alberto Bannai c'è di mezzo il mare (o forse un laghetto di montagna...).

      Elimina
    2. Caro Giulio, ti ho pubblicato solo per vedere chi avesse meritato il tuo bacio della morte. Quanto alle tue minacce, mi sa che ci dovrai mettere un cippino…

      Elimina
    3. Visto che sono un suo antico fan ma non un idolatra, Lei non deve preoccuparsi di me ma solo di coloro che antepongono l'idolatria ai FATTI. E in questo blog non sono pochi. Dopodichè, nell'interesse di tutti (idolatrati e no) speriamo che l'Italia esca dall'euro prima dell'eventuale saccheggio.

      Elimina
    4. Ma sì, pucci pucci, lo sanno tutti che tu sei una persona indipendente e uno spirito libero, e che a te non la si fa. Ma qui il problema era un altro: sei solvibile?

      Elimina
  11. L'Unione Europea è solo uno dei tanti strumenti del capitalismo per proteggere sé stesso attraverso vincoli, repressione sociale, cultura TINA.
    Crollata la prima ci sarà da sconfiggere il secondo.
    So che non sarete d'accordo ma pretendere di "riformare" in meglio e con relativa stabilità qualsiasi delle due cose (e non solo la UE) è pura utopia...
    Un abbraccio a tutti e grazie ancora al Prof per l'enorme lavoro di trasparenza e divulgazione.
    Vi devo tantissimo.

    RispondiElimina
  12. Ma se domattina,( non con questo governo) cominciassimo a stampare nuova lira o mini bot attraverso la CDP, cosa succederebbe?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nuova lira devi essere uscito dall'euro. I minibot sono invece una fase di passaggio per uscire dall'euro è un modo per "stampare" moneta senza che il minibot sia considerato moneta. Rimane il dato di fondo che se non esci dall' euro la tua liquidita finisce ad alimentare la bilancia dei pagamenti a favore della Germania. Si puo anche vedere un po' di letteratura riferita all'Argentina: emissione di moneta sostitutiva nelle province del nord anni '90

      Elimina
    2. Appena Mertz diventa segretario CDU ci sbattono fuori dall Euro ;-)

      Elimina
  13. Ho visto la puntata di Presa Diretta relativa alle api e c'e spiegato chiaramente che a livello di Unione Europea c'è un Comitato tecnico che si occupa di agricoltura e ambiente al quale e' assegnato l'incarico di predisporre i provvedimenti legislativi ma le cui riunioni sono segrete come sono segreti i suoi membri.
    Probabilmente ci sono altri Comitati che si occupano di altre materie..
    Questa cosa mi ha ricordato la vicenda MES e confermerebbe che delegare la nostra sovranità vuol dire nella sostanza perderla.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.