MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

lunedì 27 giugno 2016

Marco Antonio sul Brexit

(...parodia a cura di Marco Franceschi...)

Marco franceschi ha lasciato un nuovo commento sul tuo post "Brexit e sterlina: il "minimo storico"": 

Amici, Romani, compatrioti, prestatemi orecchio; io vengo a seppellire il popolo Inglese, non a lodarlo. Il Commentatorex mi dice che in maggioranza è formato da nerboruti e tatuati semianalfabeti che non sapevano cosa cazzo stavano votando e io ci credo perchè il Commentatorex è un uomo d'onore.

Il direttorey mi dice che in maggioranza è formato da vecchi impauriti e mezzo rincoglioniti,stupidamente legati ad obsolesti simboli ex imperiali, e io ne convengo perchè il direttorey è un uomo d'onore.

Ne consegue che deve essersi operata una nefasta stregoneria che ha trasformato il popolo inglese in una notte: dove sono finiti i festosi pagatori di tasse, gli infaticabili dipendenti pubblici, i sagaci ma non avidi imprenditori, i politici lungimiranti che erano la croce e la delizia delle Gabanelli e di fronte ai quali noi facevamo invariabilmente la figura dei cialtroni?

Che ne è della land of opportunity verso la quale fuggivano i nostri migliori friggitori di hamburger, delle paghe da favola, del welfare rigoroso ma giusto mentre da noi è tutto un magna magna?

Tutto scomparso, vaporizzato; gli inviati si affannano a trovarli ma riescono ad intervistare per strada solo dei minus habentes che farfugliano slogan imparaticci da far invidia al miglio Borghezio.

Si scopre all'improvviso che la scheda del referendum,semplice da far invidia a noi bizantini, è troppo semplice e non significa un cazzo di niente.Poco piu' di un sondaggio su una nuova merendina.
Comunque sia egli ( il popolo Inglese) ormai tace.Tutti lo amaste una volta, né senza ragione: qual ragione vi trattiene dunque dal piangerlo?



(...gentlemen, it has been a privilege to be your guru...)

(...nel FrecciaRossa ingolfato di garrule zoccole in carriera e di cialtroni roboanti deflagra una risata omerica. Grazie. Mi date la forza di resistere. E resisterò...)




69 commenti:

  1. Anche in Piazza De Ferrari a Genova c'è uno scemo che ride col telefonino in mano...

    RispondiElimina
  2. Grazie della risata e dell'occasione fornitami per andarmi a rivedere Marlon Brando nel film di Mankiewicz

    RispondiElimina
  3. Uno dei sunti migliori dell'anno :-D

    RispondiElimina
  4. Risposte
    1. Io ho salvato questa http://web.archive.org/web/20160627221744/http://www.repubblica.it/politica/2016/06/22/news/prodi_messaggio_al_governo_due_anni_bastano_per_logorarsi_necessario_cambiare_politiche_-142541909/

      Grazie a web archive ho trovato la pagina sulla durezza del vivere saggiamente rimossa dal sito in memoria di padoa schioppa

      Elimina
    2. Stanno confessando tutto, che stiano realizzando che il momento della resa dei conti si sta avvicinando? O pensano di poterlo fare perche' sanno di rimanere impuniti?

      Elimina
  5. Ineffabile! Ha migliorato la mia giornata.

    RispondiElimina
  6. Ma poveri studenti italiani in fuga a Londra: adesso le tasse se le devono pagare tutte loro, anziché scaricarne metà sui vecchi trogloditi autoctoni che non dovrebbero avere diritto di voto.

    RispondiElimina
  7. copio incollo una cosa che ho scritto su facebook dopo l'ennesimo post che parlava di morte dei primogeniti in caso di brexit. Magari serve. I calcoli sono miei, me ne assumo la responsabilità. Siate buoni, sono solo un povero psicologo clinico.

    Avete presente il sondaggio di cui tutti parlano, quello sull'età media dei votanti al referendum per la Brexit? Eccolo. È scaricabile gratuitamente dal sito di Yougov. Io vi posto uno screenshot. (per voi è qui.
    I giornali riportano questi dati: il 75% dei giovani under 25 ha votato per rimanere, mentre il 61% degli over 65 ha scelto di separarsi dalla UE. Tradotto: "I vecchi hanno deciso per i giovani, rovinando il loro futuro". I numeri sono effettivamente quelli.
    Ci sono però alcune cose che si sono dimenticati di dire (oh, ma che sbadatini!):
    1) Che è un sondaggio. Ebbene si, il voto è ancora segreto, anche fuori dalla UE. Non sapremo mai chi ha votato per cosa e in quale proporzione. Ma vabbè, i sondaggi seguono rigorose regole di campionamento, quindi il campione sarà sufficientemente grande da essere attendibile, e poi ne parlano tutti su facebook...
    2)...e invece. I partecipanti al sondaggio sono stati 4772 UK Adults. Al referendum hanno votato circa il 74% degli aventi diritto, iquindi 33.551.983 (TRENTATREMILIONICINQUECENTOCINQUANTUNOMILANOVECENTOTTANTATRE) di inglesi (questo è un dato del governo britannico).
    Quindi le persone che hanno votato al sondaggio sono lo 0,0142% dei votanti al referendum. Inoltre...
    3)...se andiamo a vedere i numeri ci accorgiamo che i giovani under 25 sono solo 360 (poi portati a 554 pesando il campione), ovvero meno della metà dei fantomatici over 65 (meno di un quinto del campione totale, già esiguo di per sé).
    Quindi, possiamo serenamente concludere dicendo che l'affermazione "I giovani hanno votato per rimanere e i vecchi per restare" è basata su un sondaggio fatto su 300 giovani, presi random, che costituivano meno un quinto del campione totale (che comunque equivaleva allo zerovirgolazerouno di quelli che hanno votato).
    Ah dimenticavo, questo sondaggio era lo stesso che dava il Remain vincente di 2 punti sopra, sbagliando. Insomma, davvero affidabile!
    Quindi occhio a quello che vi dicono.
    P.S.C'è anche da dire che in rete sta girando la voce che in realtà i giovani non ci siano proprio andati a votare, meno del 33%, però non mi allargo, quei dati ancora non li ho visti.

    RispondiElimina
  8. Grande, Grande Grande!!!!!!! :)

    RispondiElimina
  9. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando Berlusconi durante un discorso al parlamento europeo lo candido' a un ruolo cinematografico da kapo' Schultz si offese moltissimo. Noi tutti pensammo che fosse offeso per l'accostamento al nazismo. Ora vien da pensare che forse si e' offeso anche per il ruolo proposto, lui ambiva almeno a un grado dirigenziale. Adesso lo ha, peccato che non sia una finzione.

      Elimina
    2. Ero li li per chiedere il link al twit in modo da esporlo al pubblico giudizio. Il problema è che i "giovani" e "idealisti" (come quelli che nel maggio del '45 difendevano il Reich per le strade di Berlino?) a cui avrei voluto farlo leggere ci credono pure a queste parole. E danno dei fascisti agli altri...

      Elimina
    3. Dov'è il tweet? Non si trova sul suo profilo

      Elimina
    4. Grazie, Ni Gu. Volevo farlo notare io. Ora avete capito cosa significa farsi pubblicità.

      Elimina
    5. Avete ragione. L'ho visto su un sito che a sua volta riportava a Zero Hedge ma non ho fatto un secondo controllo, ho solo tradotto di fretta. Chiedo al Prof di cancellare il mio post, cortesemente.
      Tra l'altro sta ancora sul sito di ZH.

      Elimina
    6. Si, la frase di Schulz si possono vedere come delle minacce, in questo caso contro UK, che sicuramente avranno un effetto contraproduttivo. Che poi è più o meno la stessa cosa che disse monti o gauck, un altro tedesco, il presidente, cito: " il problema non sono le elite, il problema è il popolo".

      Ma molto più preocupante sono le sparate di Merkel, cito:

      "Versöhnung und Frieden" in Europa seien "alles andere als selbstverständlich", sollten sich die Staaten Europas nicht mehr in die EU einfügen wollen."

      Provo a tradurre: La pace è riconcigliazione in europa non sono più "SICURE" se gli stati europei si rifiuteranno a integrarsi di "PIÙ" nel UE.

      tutto l'articolo purtroppo in tedesco.

      Il piano di Schäuble dopo il Brexit del Regno Unito:
      Legare di più i stati europei al UE, creare un nociolo di stati, dove naturalmente la germania ha potere decisionale su tutto, è una periferia di stati che si devono sottomettere al nociolo. Praticamente il 4° Reich o il ritorno del impero franco.

      Le frasi di Merkel sono delle chiare minacce o intimidazioni, come si vuole. Certamente queste parole a governanti con palle di gomma è con un cervello di una gallina fanno molto effetto è qui purtroppo penso agli attuali governanti italiani.

      È adesso viene la cigliegina sulla torta. La Germania vuole aumentare le sue spese militari del 200%. In altre parole vuole riarmare il suo esercito con lo spin: "c'è lo chiede la NATO, bisogna rassicurare la pace nel mondo". Il riarmo vogliono finanziarlo con il loro export di materiale bellico.

      Elimina
    7. Ehm permesso... c'è un post+commento delle 3:17 PM di Zerohedge non smentito: President Of The European Parliament: "It Is Not The EU Philosophy That The Crowd Can Decide Its Fate" che riprende un tweet di tal TaleofTwoTreaties retweeted G. Zibordi.

      Con oltre 150 retweet l'affermazione non è stata smentita.

      Elimina
    8. @Lorenzo
      Sotto i tuoi commenti c'è un tasto con scritto "elimina".
      Indovina a cosa serve?

      Elimina
  10. Difficile spiegazione spicologica da mettere in poche righe. Spero di non fare figuracce.
    In ogni caso l'articolo è stupendo.
    I meccanismi psicologici sono quelli del desiderio e della sua proiezione.
    Abbiamo un desiderio: desideriamo essere perfetti.
    Ma nessuno è perfetto e questo lo sappiamo quindi non possiamo confessare a noi stessi il nostro desiderio pena la presa di coscienza che trattasi di cosa irraggiungibile.
    Come fare per renderlo realizzabile?
    Come rendere possibile l'impossibile? Semplice, proiettiamo la nostra cultura ideale, come vorremmo essere, su di una cultura a noi vicina, gli inglesi, applicandole tutte la caratteristiche che ci piacerebbe avere.
    A quella cultura applichiamo tutti i nostri desideri di perfezione.
    Quella cultura cosi trasformata ci diventa reale e da quel momento è quindi raggiungibile. Finalmente il nostro desiderio non è piu' un sogno irrealizzabile ma diventa una realtà possibile.
    Esiste una cultura uguale a come vorremmo essere noi e quindi si puo' fare!
    Ora l'oggetto della nostra proiezione, gli inglesi - totalmente ignari di essere diventati per noi un semplice oggetto di proiezione dei nostri desideri inconfessabili - si sono dimostrati troppo distanti dal nostro sogno per poter continuare a esserne utili come oggetto di proiezione.
    Come un film proiettato su tela bianca diventa inguardabile una volta che la tela inizia a prendere altre forme distorcendo la proiezione, cosi gli inglesi ora sono totalmente inutili per il nostro sogno.
    Non piu' perfetti scarichiamo ora su di loro la nostra rabbia per aver perso una tela su cui applicare le nostre proiezioni.
    Tranquilli, il sogno continua, dobbiamo solo cercare un'altra tela a disposizione.
    Popolo alternativo per continuare a sognare cercasi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A mio modesto parere il tuo esempio spiega perfettamente come sia infatti l'inconscio collettivo occidentale che nega sé stesso e le proprie immanenti fobie, stimolando un conflitto irrisolto tra l'aspetto edipico del super io etnico dei popoli del Sud e il desiderio di morte dell'Io teutonico. Davvero un complesso archetipo interessante. Grazie della tua spiegazione.

      Elimina
  11. Cmq...sono sicuro che tra pochi giorni l'Inghilterra sparirà "dal circolo mediatico", la fretta di concludere l'uscita Inglese dalla UE ha uno scopo ben preciso...

    Far dimenticare in fretta ai popoli l'esempio inglese!!!

    RispondiElimina
  12. Le Garrule ed i Roboanti, scorie e sottoprodotti delle multinazionali! Grazie Marco, mi fai sentire meno solo.

    RispondiElimina
  13. Allora...dall'alto della mia ignoranza in materia, vorrei capire una cosa che mi sfugge: Brexit vince e continuano a calare le borse di Parigi, Francoforte e Milano, e poco quella di Londra.
    Ma non dovrebbe essere il contrario?
    Intendo dire, siccome adesso si abbatteranno le locuste in GB per via del fatto che non avrà più l'ombrello europeo, che dovrà rinegoziare decine di trattati e bla bla bla, non dovrebbe essere che Londra tracolla e gli altri festeggiano?
    Apprendo ora che Standard & Poor's (Standard and Puars, pronuncia alla Mentana...) ha appena declassato Londra (perde la tripla A).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pescatori norvegesi è l'industria della carta finlandese si stanno procupando della svalutazione della sterlina.
      UK è un importante mercato per il pesce norvegese è per i prodotti di carta finlandesi. Con la svalutazione della sterlina i loro prodotti diventano più cari in UK. I concorrenti inglesi naturalmente saranno contenti.
      Tutti è due i settori sono molto importanti per i due paesi. La Finlandia potrebbe ricadere in recessione.

      UK è anche un importante mercato per ABM ( Audi, BMW, Mercedes) è naturalmente anche il Kübelwagen VW. :-))

      Elimina
  14. Mio padre, commentando la partita testè conclusasi: "È finito il ciclo della Spagna". Io: "Ah, aveva il ciclo. Ecco perché stanno in un bagno di sangue".

    RispondiElimina
  15. Da incorniciare hahahahahaha hahahahahaha

    RispondiElimina
  16. Dopo la partita la giornalista nel sevizio su Chiellini dice "Chiellini, laureato in economia, ha detto che avrebbe votato per restare nell'unione ed è scioccato per i giovani britannici".

    Consiglio di leggere questo articolo che c'entra la questione. Le élite si stanno contorcendo dalla paura.

    http://www.italiaoggi.it/giornali/dettaglio_giornali.asp?preview=false&accessMode=FA&id=2095494&codiciTestate=1&titolo=Per Mario Monti le èlite, essendo più intelligenti del popolo, hanno il diritto di non essere disturbate da continue elezioni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. c'entra = voce del verbo entrare
      centra = voce del verbo centrare

      Elimina
    2. Era scritto nelle stelle che io oggi dovessi ringraziare Yanez.

      Elimina
    3. Scusami ma il t9 me l'anno imparato male alla squola elementare.

      Elimina
    4. Essere saccenti su cose insignificanti per qualcuno è una vittoria.

      Elimina
    5. @ Silvia

      A tua insaputa hai detto che il Prof è un saccente ...

      Elimina
    6. A volte un po' lo è, si può tollerare vista la preparazione e l'immenso lavoro di divulgazione, non da un presuntuosetto qualunque.
      Cosa credevi Yanez? Ho detto anche di peggio al mio Sire (anche guru, ma la monarchia prima di tutto).
      Riconoscenza infinita, piaggeria mai, mica siamo il PD!!!

      Elimina
  17. OT è un'altra volta italia - Germania... sigh...

    RispondiElimina
  18. Ecco qui i risultati nudi e crudi!!

    EU referendum: The result in maps and charts

    http://www.bbc.com/news/uk-politics-36616028

    Tre considerazioni che chiunque con un minimo di onestà intellettuale può tranquillamente fare:

    1) A Londra la seconda metropoli più globalizzata nel mondo occidentale (dopo New York ) ben il 40% ha votato Leave!!

    Invece per la propaganda italiana imperante su giornaloni e tv, sono solo gente ignorante, vecchiacci, ecc..!!

    Della serie: anche gli elefanti volano!!

    2)Più si avanti con le fasce d'età, più si vota leave!!

    Un principio di buon senso comune dice che più si va avanti con l'età e più si diventa saggi, invece per la propaganda italiana imperante su giornaloni e tv sono solo gente vecchiaccia ignorante!!

    Della serie: anche gli elefanti volano!!

    PS la quarta fascia d'età, 45-54, è stata davvero determinante per il successo del Leave ma per la propaganda italiana imperante su giornaloni e tv era gente vecchiaccia e ignorante, peccato però che molti pennivendoli italiani che vanno per la maggiore rientrano a malapena in questa fascia d'età e in molti casi sforano nella fascia successiva, 55-64, ridicoli per usare un eufemismo!!

    3) Delle 30 aree in cui la maggior parte della gente si indentifica come inglese, tutte le 30 aree hanno votato per il Leave!!

    Ma per la propaganda italiana imperante su giornaloni e tv era gente vecchiaccia e ignorante, che si identificavano in primis come inglesi è una quisquiglia da azzeccagarbugli, ridicoli per usare un eufemismo!!

    Cordiali saluti.

    Fabrice

    RispondiElimina
  19. Una bella agli europei l'ho sentita anch'io.Un giornalista della rai ha detto ( prima dell'eliminazione dell'inghilterra) e adesso cosa facciamo se vince l'Inghilterra?Hanno scelto di uscire dall'europa.
    E se vinceva la Svizzera? eliminata dalla Polonia.
    Ohh ma sono i campionati europei di calcio non i campionati della UE.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non posso crederci, non può essere vero. La giornalista non può avere detto una ca....ta simile.....

      Elimina
  20. The UK has lost its top AAA credit rating from ratings agency S&P following the country's Brexit vote.

    Rival agency Fitch lowered its rating from AA+ to AA, forecasting an "abrupt slowdown" in growth in the short-term.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È difficile sottrarsi all'impressione che queste agenzie di rating non usino il loro potere per influenzare i destini dei popoli a favore delle élite. Oggi, dopo le minacce, si 'punisce' la Gran Bretagna per il Brexit, ad ottobre si 'punirà' l'Italia se osiamo dire NO allo stupro della nostra Costituzione, come da richieste delle élite medesime: vedasi ad esempio le 'analisi' di JP Morgan. Le minacce, come noto, le abbiamo già avute.

      Elimina
    2. Il Downgrade del Regno Unito non avrà nessun impatto sul economia o sulla borsa inglese. UK può facilmente difendersi avendo una propria banca centrale è una sua moneta. Speculare su un paese con una banca centrale può avere costi molto alti per i speculanti, come già visto 2 volte in Svizzera. La banca centrale Svizzera intervenne 2 volte sul franco, mandando in Tilt diversi Hedge Funds con perdite di diversi milliardi. :-))))

      Storia completamente diversa in Italia.
      L'Italia è praticamente senza protezione in caso di attacco speculativo. Paradiso per Hedge Funds.
      Stà roba non si riesce a farla capire ai spaghetti libbbberisti italioti è nemmeno al governo che è invaso da spaghetti liberisti. Spalano merda sul Italia per la minima intervenzione statale ma quando lo fanno i loro paesi di riferimento Svizzera o UK applaudano con la scusa "è ma la Svizzera o UK non sono l'italietta, questi sono paesi seri. Muahhhhhhhhhhhhhhhh. Atteggiamenti molto infantili.


      Altra assurdità. La germania nel 2009 creò un fondo statale di 500 mrd. per salvare le sue banche, senza chiedere il permesso a nessuno.
      Renzi vuole fare la stessa cosa, ma con una potenza di fuoco 10 volte più piccola cioè 40 mrd. È cosa fà Renzi va a chiedere il permesso ai pazzi di Brüssel, cioè ai tedeschi. Un comportamento tragicomico.

      Elimina
  21. Le reni alla Grecia, le avevano già spezzate.
    'Il vero pericolo è il pericolo giallo', lo avevano già decretato.
    Poi, da venerdì è partita la retorica della 'vittoria mutilata', e subito dopo quella della 'gagliarda gioventù europea'.
    Ora siamo alla retorica della 'perfida Albione', accompagnata da quella sul 'fiero alleato tedesco' e dal disprezzo per la volontà popolare: ok, il cinegiornale europeista può continuare!

    RispondiElimina
  22. Grazie ancora prof. La sensazione qua é di essere in un porto sicuro quando fuori c'é la tempesta (che non é brexit ma l'euro). Le donazioni a asimmetrie sono tra i soldi spesi meglio della mia vita.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che non è ancora la tempesta perfetta:

      "L'euro è stato un tragico errore dettato da motivazioni esclusivamente geopolitiche e basato su un'idea di integrazione economicamente demenziale. Tuttavia uscirne ora sarebbe ancora ancora più tragico, quindi quello che si deve fare è smontare il fiscal compact, espressione diretta del paradigma ordoliberista finalizzato essenzialmente a comprimere i salari, e ripristinare le autonomie di bilancio nazionali dando agli stati LIBERTÀ DI DEBITO E DI DEFAULT ALL'INTERNO DELL'EURO".
      [Omnibus di stamattina, citazione quasi testuale - l'ultima frase è testuale - ma il senso è quello].

      Anche se qualcun altro non sarà sorpreso, lasciatemelo dire: professor Sapelli, che delusione!

      Elimina
  23. Dimenticavo!!

    Come si fa a negare l'evidenza statistica del "Brexit" che risulta chiara e forte dal link ( ovviamente c'è ne sono anche altri fatti bene ) che ho appena segnalato?

    Tramite il controllo dei mass media si favorisce la discussione fra incompetenti e/o gente in malafede che è il
    cancro della nostra democrazia ( non solo in Italia!! ), ecco un esempio emblematico del genere!!

    Il 24 sera, il giorno dopo il "Brexit", stavo facendo zapping perchè la partita di tennis ( prima ci giocavo a tennis, ora col mal di schiena non posso più farlo ) che stavo guardando
    era stata interrotta dalla pubblicità e per puro caso ho beccato su La 7 "Otto e
    Mezzo" ( non mi vedo mai talk shows di qualunque tipo in tv da ormai
    secoli!! ) della Gruber dove si parlava ovviamente del risultato
    storico sulla Brexit, in collegamento Severgnini molto triste e very
    radical chic ( come al solito!! ) subito sparava la mega balla che aveva vinto la
    "Little Britain", l'Inghilterra rurale che ha paura, subito dopo a
    tamburo battente la Gruber con ghigno da radical chic metteva in guardia
    sul fatto che presto la Scozia e l'Irlanda del Nord chiederanno
    l'indipendenza e quindi UK andrà in frantumi, in collegamento Enrico
    Letta a tamburo battente avvisava che "in caso di instabilità i due
    Paesi nel mirino
    sono la Spagna, che da sei mesi non ha un governo, e l’Italia, perché
    ha
    un debito pubblico enorme", insomma un bel quadretto di personaggi poco
    raccomandabili che fanno il lavaggio del cervello agli italiani!!

    Gruber e Letta hanno fatto parte dei meetings annuali ( la Gruber anche
    quest'anno!! ) a porte chiuse vietati alla stampa tenuti dal Gruppo
    Bilderberg, che è quel gruppo oligarchico di potere che:

    "Back in 2009, the Belgian Minister of State and former chairman of the
    Bilderberg Group Étienne Davignon revealed that the group ‘helped create
    the Euro in 1990’s’, demonstrating the power of the group in making
    major decisions regarding Europe’s economic affairs. The President of
    the European Central Bank (ECB) Mario Draghi has also attended the
    conference in 2009 when he was Governor of the Bank of Italy, two years
    before taking office at the ECB."

    Fonte: http://www.globalresearch.ca/the-economic-corporate-oligarchy-of-the-world/5386794

    Ma che strane coincidenze......!!

    Cordiali saluti.

    Fabrice

    PS ovviamente subito dopo aver udito simili bestialità ho cambiato subito canale per continuare a vedere quello che stavo vedendo!!

    RispondiElimina
  24. Ah domani "Fate presto 2" su Le Ore

    RispondiElimina
  25. Ciao ragazzi, oggi sono contento perchè dopo tanto tempo passato qui a leggere ed assimilare, e dopo tante discussioni a spiegare (meglio che potessi visto che l'economia non è il mio ramo) tutte le battaglie da combattere per ricominciare a vivere in maniera democratica fuori da euro e UE, mi riferiscono che un amico e collega particolarmente refrattario, in una conversazione, ha usato le mie parole per rimarcare la giustezza del cambio variabile, l'intangibile sovranità monetaria, il necessario controllo delle frontiere ecc ecc.
    Scambiato per paranoico fino ad adesso vedo che la mia lotta però ha cominciato a dare qualche frutto.
    E' solo l'inizio, è come il motore di una macchina che non parte da tanto tempo: borbotta, sputacchia e fa casino...ma con un piccolo setup fila via liscio.
    Complice anche la bella vittoria dell'Italia sono felice.

    RispondiElimina
  26. Cinegiornale EVROPEISTA, reprise.
    -Oltre Brexit: ricco colto e millennial
    Ecco l'identikit dell'europeista (da La Repubblica, che non potendo promettere la ripresa economica al suo pubblico di ceti medi impoveriti, prova a blandirlo garantendogli prestigio socio-economico in cambio di un'adesione ideologica).
    -Generazione Erasmus: ora un'Europa senza barriere! (da La Repubblica, che prova a coalizzare la gagliarda gioventù europeista che non vuole pane, ma piombo pel suo moschetto).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In Italia ormai siamo al Delirium Tremens.

      Elimina
    2. Che l’ Erasmus fosse un progetto politico per raccogliere consenso acritico in una fascia di popolazione strategica per il potere costituito era un’impressione che avevo da tempo: le vicende di questi giorni mi danno la conferma.

      Ogni regime ha bisogno di un bacino di supporters, dal quale magari pescare qualche pretoriano in futuro.

      Elimina
  27. http://www.ilfattoquotidiano.it/premium/articoli/banche-il-piano-del-governo-stato-azionista-stop-al-bail-in/
    C'è da notare che a quanto pare il governo, forse incoraggiato dal fatto che le azioni Unicredit stanno avvicinandosi al valore di quelle MPS, ha improvvisamente scoperto che il bail-in non è un buon affare, e progetta di salvare le banche emettendo 40mld di debito. Ah il grande Euro, che ci ha permesso di ridurre il costo del nostro debito (tipico ragionamento di quelli che parlano di Liretta...). Se l'eroina costa poco è indubbiamente un vantaggio per noi tossici, vero?

    RispondiElimina
  28. http://www.lastampa.it/2016/06/28/italia/politica/intervista-a-mattarella-europa-lora-della-concretezza-cos-litalia-pu-fare-la-differenza-lwKSCrWe5T0yd92U7a7dDN/pagina.html

    Intervista Mattarella: “Nuova Europa, fare in fretta”

    ...e te pareva.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ormai pare la scena della coda di contorsionisti, prede dell'implacabile necessità fisiologica, che attendono contratti e affastellati innanzi all'unico servizio igienico ancora disponibile:
      "Occupato!" (da dentro).
      "Faccia in fretta! Ci sono altre persone qui fuori che aspettano!" (incrociando le gambe in modo spasmodico e contenendosi con la pressione delle mani, mentre una decina di persone, dietro di lui, fanno la stessa cosa).
      "E soprattutto tiri l'acqua!" (dal fondo della fila...).

      Nuova Europa liberatoria.

      Elimina
  29. Breaking news from BBC
    ZCZC - Backingam Palace assediato da milioni, forse migliaia se non decine di giovani londinesi acculturatissssssimi che minacciano filoni (nel senso di bigiare) ad oltranza chiedendo la ripetizione della partita con l'Islanda. Hollande, pensando che il prossimo avversario della francia sarà proprio l'islanda invece dei temuti inglesi commenta secco: chi è fuori è fuori; Renzi, dopo l'inatteso miracolo con la spagna, temendo che, sulla scia, venga ripetuta pure italia spagna si allinea e dice che gli inglesi devono fare in fretra i bagagli e tornare a casa; più cauta la merkel che sa che non può tagliarsi i ponti con l'inghilterra se non vuole tagliarsi i cosiddetti; gli "intellettuali" di tutta europa e, in particolare gli intelligggggentisssimi italiani come monti napolitano e saviano, affermano che nazionali rozze ed incolte come quella islandese non dovrebbero MAI partecipare a certi contest che dovrebbero essere riservati alle nazionali più evolute - ZCZC

    RispondiElimina
  30. Ciao a tutti. Seguo il blog da un paio d'anni, in sostanziale silenzio. Volevo intanto ringraziare il prof per avermi insegnato tanto. Veramente grazie. Ho deciso di scrivere perchè vorreri fare un atto di testimonianza rispetto a quello che sta succedendo a Londra. Un amica di un amica che io conosco appena chiamata Melany ha postato sul wall della sua pagina facebook le sue ragioni per votare leave al referendum sul brexit. Io ho semplicemente scritto un messaggio di supporto al suo post. Questo è il messaggio privato che ho ricevuto da Melany dopo che ha deciso di rimuovere il suo post:
    "[...]. It's dreadful here in London right now. Many people who voted Leave now pretend on social media that they were for Remain. Every 5 minutes, friends and friends of friends post the never ending corporate propaganda... They cannot see they are being played by the media, which perpetuates ever more ridiculous lies. I have never seen such anger and hate. I am shocked to see that most of it comes from the intellectual classes and my dearest friends.

    I've been called racist, stupid, uneducated, and selfish. I've had to remove my posts, because I couldn't bear to read the things that people I thought were my friends were saying about me.

    And this brings me to the reason for my message: I just wanted to say thank you, to someone I met almost a year ago today, and don't really know at all for being the only person to say something supportive on my Facebook wall about my decision to Leave.

    Thank you xx"

    Non sapete che tristezza e preoccupazione mi ha messo questo messaggio. Ci aspetta una battaglia durissima e solo il fatto di sapere di essere dalla parte giusta mi consola. Parzialmente.

    Grazie per il tempo e per lo spazio.

    Saluti

    RispondiElimina
  31. Grazie per questa chicca. Sono giorni durissimi, in cui bisognerebbe stare lontani dai social network e dai propri contatti facebook. E' solo in questi giorni che ho finalmente avuto contezza di quanto la propaganda sia penetrata in profondità nella mente delle persone. Una risata ogni tanto fa bene :)

    RispondiElimina
  32. "...nel FrecciaRossa ingolfato di garrule zoccole in carriera e di cialtroni roboanti deflagra una risata omerica".

    Com'è risollevante imbattersi ogni tanto in questo lessico così neo-realista...

    RispondiElimina
  33. Però quando ci hanno fatto sul nucleare eravamo tutti fisici, no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Però quando ci hanno fatto votare sul nucleare eravamo tutti fisici, no?

      Avevo dimenticato una parola... abbiate pazienza, sono abbastanza vecchia... quando l'alzheimer compirà il suo corso, Peter, pensaci tu...

      Elimina