MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

domenica 11 settembre 2016

Sant'Antimo

(...vi ricordate di Ossaia?...)

Quando siamo arrivati, a valle diluviava:


Il terrazzo erboso si affacciava su Todi:


La chiesa ci aspettava:


Montiamo gli strumenti e proviamo:


Aspettando il nostro pubblico:


Al riparo:


...cioè al riparo:


...e il Libro (a destra nella foto) era aperto su una pagina tanto attuale:


Poi abbiamo suonato. 


...e poi siamo usciti:


Il sole calante era quasi in asse con la navata (sospetto che sia in asse il tre settembre... ma chiederemo a Giacobbo):


...e mentre le tinte si pastellavano (non come un filetto di baccalà):


...e il pubblico profittava della munificenza dello sponsor:


...abbiamo smontato gli strumenti, e ci siamo rimessi in cammino. 


(...migliaia di seguaci, ma solo xabax con quella santa donna, e ElGrigio. Ve lo meritate l'euro...)

14 commenti:

  1. Avevo un concerto concomitante.Impossibile sfuggire;suonavo io.
    Ora mi toccherà espiare,e sorbettarmi i marxisti dell'Illinois.
    Next weekend.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho letto l'email. Scusa se non ti ho risposto. Sai che ti ho nel cuore.

      Elimina
  2. Prof: pensi ai a coloro che erano sotto quell'acquazzone. Mi è scattato immediatamente il paragone alla protezione che l'UE, magnanimamente ci concede.

    RispondiElimina
  3. Invece degli ultimi giorni di tranquillità che mi ero ripromessa magari con un bel viaggetto (non eclusi e non inclusi certi posti...) sono dovuta rimanere attaccata per ore al computer, e la cosa non è ancora finita, per un lavoro che credevo fatto in gran parte e invece no: una nutrita serie di esercizi on line, frustranti sia per scarsa capacità mia e per cose da studiare o rivedere tutte assieme, sia per perdita di tempo causata dal programma che, quando si clicca su "Cancella e ripeti", cancella tutto, anche le risposte giuste.

    Frustrazione su frustrazione.
    Poi c'è tutta la parte da rivedere sul libro.

    Insomma, diciamo che chi non c'era merita, al massimo, mezzo euro oppure un quarto.

    RispondiElimina
  4. Oh io ci sarei anche venuto ma luogo esatto e orario rimasero segreti ( non ho una segretaria purtroppo). Ci vediamo a Chianciano

    RispondiElimina
  5. l'euro e' quella cosa che facilita gli spostamenti e di conseguenza aumenta la platea degli assistenti al suo concerto. Certamente ora e' piu' facile per un austriaco valicare le alpi, attraversare le valli bergamasche e poi giu' giu' fino a Todi per sentirla suonare.
    Se non ha funzionato le cose sono due: o ci sono stati errori di marketing oppure non c'e' ancora abbastanza integrazione.

    RispondiElimina
  6. I paesaggi sono bellissimi. Grazie, Proferrore.

    RispondiElimina
  7. visto sul web:
    1 Il debito pubblico NON serve a finanziare lo stato, ma a sostenere la piramide del credito "OMBRA" tra fondi e banche fonte: argento fisico
    2)Quanto vale un euro: tra Grecia e Germania la differenza ha superato i 40 cent
    fonte Repubblica Raffaele Ricciardi
    Sono disorientato è una ritirata strategica o un riposizionamento? boh

    RispondiElimina
  8. Prof. ha piovuto a Terontola. All'Ossaia due gocce appena.

    RispondiElimina
  9. Gentile Professore. La seguirei in capo al mondo. Ma poiché abbiamo l'euro, capirà... non ho un euro. Ergo, non posso seguirla.
    Ma faccia come se fossi sempre lì, in prima fila. Mi saluti anche, qualche volta, a costo di farsi prendere per pazzo. Tanto, per fare quello che ha fatto lei in questi anni, un po' pazzi bisogna esserlo.

    A non rivederci al Goofy5, nonostante sarò anche lì, sempre in prima fila.

    Giovanni

    RispondiElimina