venerdì 13 settembre 2019

A futura memoria

Rispondono sì i senatori: Abate, Accoto, Agostinelli, Airola, Alfieri, Anastasi, Angrisani, Astorre, Auddino, Bellanova, Bini, Biti, Boldrini, Bonifazi, Bottici, Botto, Bressa, Buccarella, Campagna, Cario, Casini, Castaldi, Castellone, Castiello, Catalfo, Cattaneo, Cerno, Cioffi, Cirinnà, Collina, Coltorti, Comincini, Corbetta, Corrado, Crimi, Croatti, Crucioli, Cucca, D'Alfonso, D'Angelo, D'Arienzo, De Falco, De Lucia, De Petris, Dell'Olio, Dessì, Di Girolamo, Di Marzio, Di Micco, Di Nicola, Di Piazza, Donno, Drago, Endrizzi, Errani, Evangelista, Faraone, Fattori, Fede, Fedeli, Fenu, Ferrara, Ferrari, Ferrazzi, Floridia, Gallicchio, Garavini, Garruti, Gaudiano, Giacobbe, Giannuzzi, Giarrusso, Ginetti, Girotto, Granato, Grassi, Grasso, Grimani, Guidolin, Iori, L'Abbate, La Mura, Laforgia, Lanièce, Lannutti, Lanzi, Laus, Leone, Lezzi, Licheri, Lomuti, Lorefice, Lucidi, Lupo, Magorno, Maiorino, Malpezzi, Manca, Mantero, Mantovani, Marcucci, Margiotta, Marilotti, Marinello, Marino, Matrisciano, Mautone, Merlo, Messina Assuntela, Mininno, Mirabelli, Misiani, Mollame, Montevecchi, Monti, Moronese, Morra, Nannicini, Naturale, Nencini, Nocerino, Nugnes, Ortis, Ortolani, Pacifico, Parente, Parrini, Patuanelli, Pavanelli, Pellegrini Marco, Perilli, Pesco, Petrocelli, Piarulli, Pinotti, Pirro, Pisani Giuseppe, Pittella, Presutto, Puglia, Quarto, Rampi, Renzi, Riccardi, Ricciardi, Romagnoli, Romano, Rossomando, Russo, Santangelo, Santillo, Sbrollini, Segre, Sileri, Stefano, Sudano, Taricco, Taverna, Toninelli, Trentacoste, Turco, Urraro, Vaccaro, Valente, Vanin, Vattuone, Verducci, Vono, Zanda.

Rispondono no i senatori: Aimi, Alderisi, Arrigoni, Augussori, Bagnai, Balboni, Barachini, Barbaro, Barboni, Battistoni, Berardi, Bergesio, Bernini, Bertacco, Biasotti, Binetti, Bongiorno, Bonino, Borghesi, Borgonzoni, Bossi Simone, Briziarelli, Bruzzone, Calandrini, Calderoli, Caliendo, Caligiuri, Campari, Candiani, Candura, Cangini, Cantù, Carbone, Casolati, Causin, Centinaio, Cesaro, Ciriani, Corti, Craxi, Dal Mas, Damiani, De Bertoldi, De Poli, De Siano, De Vecchis, Faggi, Fantetti, Fazzolari, Fazzone, Ferrero, Ferro, Floris, Fregolent, Fusco, Galliani, Gallone, Garnero Santanchè, Gasparri, Ghedini, Giro, Iannone, Iwobi La Pietra, La Russa, Lonardo, Lunesu, Maffoni, Malan, Mallegni, Mangialavori, Marin, Martelli, Marti, Masini, Messina Alfredo, Minuto, Moles, Montani, Nastri, Nisini, Ostellari, Pagano, Papatheu, Paroli, Pazzaglini, Pellegrini Emanuele, Pepe, Pergreffi, Perosino, Petrenga, Pianasso, Pichetto Fratin, Pillon, Pirovano, Pisani Pietro, Pittoni, Pizzol, Pucciarelli, Quagliariello, Rauti, Ripamonti, Rivolta, Rizzotti, Romani, Romeo, Ronzulli, Rossi, Rufa, Ruspandini, Saccone, Salvini, Saponara, Saviane, Sbrana, Schifani, Sciascia, Serafini, Siclari, Siri, Stefani, Tesei, Testor, Tiraboschi, Toffanin, Tosato, Totaro, Urso, Vallardi, Vescovi, Vitali, Zaffini, Zuliani.

Si astengono i senatori: Durnwalder, Paragone, Richetti, Steger, Unterberger.

Senatori presenti 308
Senatori votanti 307
Maggioranza 152
Favorevoli 169
Contrari 133
Astenuti 5


(...qui...)

(...lo stravagante connubio fra un nobile progetto, svilito da alcune vicende indegne, e un progetto inquietante, nobilitato da tante degne persone...)

(...calma...)

25 commenti:

  1. La cronaca di una delle pagine più buie della nostra democrazia. Controribaltone carpiato.

    RispondiElimina
  2. La cronaca di una delle pagine più buie della nostra democrazia. Controribaltone carpiato.

    RispondiElimina
  3. La mia vita era stata come un fucile carico
    in un angolo, finché un giorno venne
    di là il padrone: egli mi riconobbe,
    e mi prese con sé.

    Ed ora noi vaghiamo per i boschi maestosi,
    ora cacciamo il daino -
    ed ogni volta che parlo per lui
    rispondon secche le montagne.

    Quando sorrido, una luce cordiale
    s' effonde nella valle,
    come se un volto di vulcano
    lasciasse trapelare il suo piacere.

    Quando a sera, finita la giornata,
    sorveglio il capo (Head NDR) del padrone,
    è meglio che dividere con lui
    l' alto cuscino di piuma.

    Ai suoi nemici son nemico mortale:
    nessuno più si muove
    se l' ho mirato con un occhio giallo
    o col pollice enfatico.

    Io potrei forse viver più di lui
    ma è lui che deve viver più di me,
    che ho solo l' arte di uccidere,
    senza il potere di morire.

    Emily Dickinson [754] - 1863


    Sul narcisismo e l' arte del soldato


    Annie Marquier Usare il cervello del cuore - Le maitre dans le coeur

    RispondiElimina
  4. Questa è la Camera, al Senato la maggioranza è molto più risicata.

    RispondiElimina
  5. Approfitto della mia prima replica "firmata" per ringraziare il Professore e la Comunità di tutto quanto e, in particolare, di avere costituito questo libero e vero patrimonio di conoscenza, che da qualche tempo ho iniziato a ripercorrere. Spero per l'avvenire di poter dare anche io un piccolo contributo al dibattito sul blog, alle attività di Asimmetrie (alla quale sono stato recentemente ammesso) e all'impegno politico. Vorrei ringraziare anche mio padre che, da molti anni, è un attento lettore del blog, del Professore e degli autori riuniti nel comitato scientifico dell'associazione. Non vedo l'ora di conoscervi al Goofynomics e di ritrovarci insieme nelle piazze, per l'Italia, "prudenti come i serpenti, e semplici come le colombe"

    RispondiElimina
  6. Un doloroso passaggio necessario di questo percorso.
    Ci vediamo chi può domenica a Pontida.

    RispondiElimina
  7. To be preserved. Grazie!
    Gli 'astenuti' li appiccicherei al muro.
    (...calma...)

    RispondiElimina
  8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E come sono arrivati a 133 i contrari?
      E poi non sono 55 i senatori di f.i.
      Sono 62

      Elimina
    2. Hai ragione,e mi cospargo il capo di cenere. L'elenco dei senatori da me consultato non era della XVIII,legislatura.
      Quindi elimino il mio commento.

      Elimina
  9. Un giorno questa lista servirà...

    RispondiElimina
  10. Pensano di essere gli acculturati, ma erano distratti quel giorno in cui la prof. di storia spiegava la vittoria di Pirro.

    RispondiElimina
  11. Speranza e disillusione. Ci stavo credendo anche se sembrava troppo bello. Ora fede e perseveranza.
    ... Fecit potentiam in brachio suo: dispersit superbos mente cordis sui". Vinceremo. Aurora.

    RispondiElimina
  12. Rivissuta la giornata vista in diretta, memorizzati bene interventi di alcuni senatori, risulta comunque evidente,la strategia se pur contorta,la pazienza ci darà ragione.Ringrazio la sua tenacia e dedizione per averci esposto con dovizia di elementi gli eventi.
    Grazie.

    RispondiElimina
  13. In calce a qualche post fa si suggeriva l'idea che la proposta di legge sull'attribuzione della proprietà delle riserve auree della Banca d'Italia equivalesse all'apertura di una [lunga] partita a scacchi. Se volessimo mantenere l'analogia, adesso saremmo davanti a uno spettacolare sacrificio di torre, per innescare una lunga combinazione forzata al termine della quale l'avversario non potrà che capitolare.
    Sono razionalmente molto fiducioso, però a vedere i numeri al senato effettivamente mi tremano un po' i polsi. È vero che non solo tra M5S e PD ci sono posizioni contrastanti, ma anche all'interno dei due partiti, soprattutto del PD, ci sono interessi divergenti. Però, visto come sono stati spudoratamente sprezzanti della logica, della coerenza e del ridicolo, mi viene quasi il timore che possano continuare a lungo.
    La fede è che ci sia un limite al male.

    Sono con lei senatore, da oggi anche su Telegram.

    RispondiElimina
  14. In politica, ma anche nel quotidiano, le cose si dimenticano in fretta...

    RispondiElimina
  15. Educare o rieducare il Popolo ?

    La questione è centrale, e complessa assai. Il Presidente Conte, per esempio,si è posto il quesito con chiarezza e determinazione : rieducare il rozzo Salvini e il suo sozzo elettorato, portandoli sulla retta strada della civiltà, della MITEZZA del linguaggio, del rispetto delle Istituzioni ed eziandio della pratica religiosa.
    In questa titanica impresa, il nostro AVVOCATICCHIO mostra però estrema faziosità e cecità, indegne di un Giurista e Avvocato del Popolo. Egli infatti dovrebbe pensare dapprima a rieducare il Popolo Grillino e il suo Venerato Capo, facendoli passare dall'Inferno del Vaffa al Paradiso dell'Amor che move il sole e l' altre stelle !

    Alla titanica impresa pedagogica di Conte, s'aggiunge ora l'invito del Sommo Educator Cortese, Achille Occhetto.
    Ecco alcuni suoi sublimi pensieri :

    " Noi, in Italia, siamo arrivati a una situazione che faceva paura. Ero spaventato da qualche cosa che non riguarda solo Salvini, ma dalla sottocultura che si è sviluppata nel nostro Paese. Credo che tutto questo non sarà cancellato da un colpo di spugna; trattasi d'una sottocultura legata all'odio, del disprezzo degli altri e dei diversi, alla capacità di creare passione sulla base del pericolo;per la qual cosa si crea fatalmente un pericolo generale, e si determina nella parte più pronta ad accettare tutto questo: una situazione irrazionale" !

    Irrazionale, aggiungo io, e dunque pre-fascista !

    Infatti, Occhetto si richiama esplicitamente al fascismo e al fondatore del Pci, Antonio Gramsci:

    "Gramsci scriveva che il fascismo era riuscito a prendere la parte peggiore del popolo italiano. Gramsci non era radical-chic, parlava del popolo in modo giusto".

    Già, in modo giusto, dice Occhetto. Quasi a indicar la giusta via del Cielo : " al ciel, al ciel, al Ciel..." !

    Non resta adunque al novello Profeta-Occhetto che chiarire definitivamente la sua concezione di POPOLO ELETTO ( Eletto, ovviamente dal Pd ):

    "Il popolo senza mediazioni è una BRUTTA BESTIA . Dobbiamo cominciare a educare la gente contro questa idea di popolo. Un popolo che è stato aizzato contro le istituzioni " !

    Satis. Un saluto...rieducato !












    come

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Il cuore del narcisismo è l' ego" Mauro Scardovelli - youtube

      Elimina
  16. https://www.globalist.it/politics/2019/09/09/la-maggioranza-giallo-rossa-prepara-una-mossa-per-liberarsi-dei-commissari-leghisti-2046114.html pensi un poco in molti "simpaticoni" stanno già pensando a come farla "fuori"

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.