MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

lunedì 11 aprile 2016

Assalto a PUDE Pagina

(...la nostra trasmissione preferita! Ma i tempi cambiano...)


Sentitevi questo podcast, al minuto 11:30. Che dire? Complimenti alla giornalista per l'aplomb. Ha comunque ammesso che un problema la sua professione lo pone (come la mia, ma io non parlo d'altro!) e che il cambiamento si è visto negli ultimi tempi, quando Renzi ha sentito - credo troppo tardi - puzza di bruciato. Quanto all'ascoltatore, sarà sicuramente uno che passa da queste parti. Secondo me è stato anche troppo incisivo: basta molto meno...

Quello che vorrei capire è se l'ascoltatore ha avuto il sangue freddo di aggirare la presumibile censura Rai, che altre volte abbiamo visto all'opera (naturalmente a fin di bene: non sto criticando nessuno), oppure se gli è stato permesso di parlare nonostante avesse dichiarato alla redazione quello che pensava. Sarebbe un dato interessante. Purtroppo temo che non lo sapremo mai. C'è un problema di Heckmann bias...

Una cosa però posso dirvela: non passa giorno senza che incontri qualche servitore dello Stato che si pone delle domande. E una volta che le domande te le poni, la risposta è, come dire, obbligata.

Non siamo soli.

61 commenti:

  1. La giornalista ha provato a rispondere con piketty e i panama papers, aka il frame castacriccacorruzione, ma poi ha ammesso... che qualcosa non va ("fa acqua da alcune parti"), ma forse anche lei non ha ancora colto il cuore del problema. Ogni giorno siamo di piu', e la consapevolezza acquisita non puo' essere eliminata. Quindi possiamo solo aumentare e gli euristi diminuire.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in effetti la risposta delle giornalista è del tutto fuori tema...

      Elimina
  2. Interessante anche l'intervento dell'ascoltatore precedente.

    RispondiElimina
  3. Intervento splendido dell'ascoltatore: voce sicura, argomentazione prepotente e chiara. Il castello viene giu' e non saranno i tremebondi conduttori radio-televisivi italiani a tenerlo in piedi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si, intervento ottimo! :-(

      Elimina
    2. Grazie... ripeto siolo quel ceh mi è stato ben spiegato da Bagnai ed altri...

      Elimina
  4. Risposte
    1. Ho pensato la stessa cosa mi sembrava proprio la sua voce.

      Elimina
    2. E' Fabio Castellucci...un grande uomo!

      https://www.youtube.com/watch?v=nswHmHYH3Xs

      Elimina
    3. un povero vecchietto spaventato e pieno di rabbia...

      Che è disgustato dal fatto che noi 50-60enni stiamo lasciando le nuove generazioni nel baratro, dopo avercele ficcate dentro...

      DOVERE DI INSURREZIONE CON USO DELLA FORZA.

      Elimina
  5. L'ascoltatore non può che essere Fabio Castellucci, un po' estremista (per chi lo conosce), ma molto molto preparato.

    RispondiElimina
  6. Dal mondo matematico, segnalo questa perla da Agorà dell'8 aprile.

    Vediamo chi sa qual è il problema... da far venire le orticarie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaha che cialtroni!

      Elimina
    2. Ma hanno scelto una torta a caso?! :-(

      Elimina
    3. E a voler essere maligni, guarda caso l'errore grafico avvantaggia Renzi (se è quello l'errore, poiché visto il livello pure i numeri e le etichette potrebbero essere casuali...)

      Elimina
  7. Un grazie al Prof. Senza di lui, quell'ascoltatore non sarebbe esistito. Così occorre essere. "Mobilis in mobile".

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto. Bagnai raccoglie solo quel che ha seminato.
      Per fortuna NON solo Lui ha fatto tale semina.

      Piaccia o non piaccia dirlo in questo modo...

      SIAMO IN GUERRA.
      E in guerra... o si uccide o si viene uccisi.
      Pochi sembrano capirlo.

      La Eurozona ci sta uccidendo e troppi di noi italiani ancora ritengono che si possa uscirne "dialogando".

      Si chiama "Ignavia".

      Bagnai prova a limitarla, ma... è dura...

      Elimina
  8. Più che aplomb a me è sembrata la solita arrampicata sugli specchi e la giornalista, ben allenata, che ha buttato là le prime cose che gli venivano in mente perchè non poteva non rispondere. Frasi di rito per chi è soggiogato e anche disinformato.

    RispondiElimina
  9. Credo sia Fabio Castelucci (presente anche in FB).

    RispondiElimina
  10. La cosa che mi farebbe più arrabbiare, e che succederà, è che si uscirà dall'euro per decisione di altri Paesi, malgrado noi siamo tra quelli che hanno pagato di più e ce ne siamo accorti prima di Francia, Olanda, Finlandia. E tutto ciò per colpa dell'ottusità di certi cittadini e di una classe politica che non si è mai voluta assumere una (una) responsabilità in vita propria, invitando i propri servi (giornalisti) a farci il lavaggio del cervello

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando,come dici tu, usciremo dall'Euro per decisione di altri paesi, vedrai che improvvisamente diventeranno tutti "NO EURO. È già successo una sessantina d'anni fa: quando gli italioti hanno visto che la guerra per loro si metteva male e il fascismo stava saltando sono diventati tutti partigiani.

      Elimina
    2. è ben vero ; ne vedo già vari genietti, ieri intransigenti e tracotanti , l'euro ci ha salvato , è solo una moneta , ah la germagna , oggi , ma no io lo avevo capito io lo avevo sempre detto

      Elimina
    3. e mi gioco i coglioni se ne trovo uno che ammetta sinceramente guarda non avevo capito una mazza

      Elimina
    4. @Marco Italioti? Sul serio? Secondo me non hai letto la sezione per cominciare. Se invece l'hai fatto temo che questo ti qualifichi come italiota

      Elimina
    5. Scusa Nicola,sinceramente non capisco cosa vuoi dire.

      Elimina
    6. @Nicola Strada
      Grazie, quando ho letto "italioti" mi è venuto un colpo al cuore.

      Elimina
    7. Marco miles sei in errore: la classe politica non è stata ottusa bensì asservita pedissequamente da poteri forti. Beniamino Andreatta, Guido Carli, Ciampi Carlo Azelio i primi a portare l'italia nel disastro su imput di una organizzazione che si chiama Hator Alpha il cui capo era ed è ancora è Bush padre che a sua volta aveva la copertura di Reagan Ronald e Mrs.Tatcher. Questi sono i cospiratori della globalizzazione elitarista oligarchica. Se vuoi saperne di più ti devi comprare e leggere oltre naturalmente le opere ( tutte ) di Bagnai anche il libro di Gioele Magaldi "Massoni, società a responsabilità illimitata, la scoperta delle Ur-Lodges" Ed. Chiarelettere.

      Elimina
    8. Adesso proprio i cospiratori ecc. mi sembra sinceramente un po' fuori dalla #lineaeditoriale di questo blog. Diciamo che le Ur-lodges stanno alla storia come i CCF di Carlo Cattaneo stanno all'euro: sono abbastanza inutili...

      Elimina
    9. @Marco Nessun problema, cerco di spiegarmi meglio. L'ultima volta che ho controllato il popolo di questo Paese si chiamava italiano. Potrei sbagliarmi, ma credo sia ancora così. Ne consegue che il termine italioti, apertamente dispregiativo, costituisca segno d'adesione al pensiero di coloro che questo Paese tentano di distruggere.
      Usato in casa di chi ha cercato e cerca attivamente di tenerne insieme i cocci potrebbe esporre a spiacevoli conseguenze.
      Segue disegnino:
      Tyson è nero.
      Alcuni chiamano "negri" le persone di colore.
      Spero che tu non ti stupisca del fatto che nessuno si sia mai sognato di andare in faccia a Tyson a dagli del negro.

      Elimina
    10. Il divorzio tra tesoro e banca di Italia è stato iniziativa di Beniamino Andreatta con supporto di Guido Carli e accordo con vari esponenti della banca di Italia Ciampi etc.Tutto questo è dominio comune grazie a bagnai ed altri. Ma non è altrettanto assodato da dove era venuta la volontà di una iniziativa così clamorosa, importante, più che storica? Veramente è pensabile che non ci sia stato nessun altro soggetto di rango superiore a questi citati che abbia sollecitato questa iniziativa, in particolare l'alleato americano? Negli Usa la banca centrale non era dipendente dal tesoro. Sottrarre la moneta ad uno stato per passarla al sistema bancario era una prospettiva sicuramente stimolante per la finanza usa. E chi ha mediato? Non mi dite ominicchi come Prodi..

      Elimina
  11. Il commentatore è Fabio Castellucci, candidato alle europarlamentarie pentastellate e "stranamente" escluso, ora lotta per risvegliare le coscienze degli elettori del movimento contro i vertici asserviti alla finanza: conosce la mmt, conosce Rinaldi mi pare di persona, conosce il lavoro di Bagnai ed è persona preparata e dall'animo acceso ma puro. Almeno così lo conosco io sul web.

    RispondiElimina
  12. La signora giornalista, con evidenti problemi di articolazione del linguaggio dice due cose che lasciano disperanti:
    1 - Da per scontata l'identità fra Unione Europea ed Eurozona.
    2 - ammette candidamente che la stampa italiana è nient'altro che la cassa di risonanza (od organo di propaganda se si preferisce il termine) del governo in carica. Qualunque esso sia. E lo dice come fosse una cosa normale. Viva il cittadino Kane.

    RispondiElimina
  13. Sono quasi sicuro che domani ci saranno strascichi. L' esordio è stato di critica a Zingy e qui ne abbiamo parlato. Zingy ha detto che ascolta sempre PP, se è vero, qualche cosa domani verrà fuori. Non credo che la telefonata sia stata passata con l' argomento euro; mi è capitato varie volte di telefonare sull' argomento e non hanno mai richiamato. Da ascoltare domattina!

    RispondiElimina
  14. beh, "aplomb" per la giornalista è un modo elegante di trattare una signora che si arrampica sugli specchi... ma qui siamo abituati a non dimenticare mai le buone maniere :-)
    forse l'ascoltatore sarà anche stato troppo incisivo, ma sta divenendo necessario mettere anche duramente le persone davanti le loro responsabilità.
    PS - il nostro caro Zingy: notato che da quando ha messo in dubbio il sistema non lo invitano più in tv con la stessa frequenza di prima?
    Ma io nun so' complottista, SO' COMPLOTTISTA COSììììììììì!!!

    RispondiElimina
  15. anche i nostri amici di confindustria si stanno evolvendo, Sebastiano b. compreso.. passiamo alla fase del cambio di paradigma
    dal minuto 17 http://www.radio24.ilsole24ore.com/programma/focus-economia/trasmissione-aprile-2016-183724-gSLAuLkbbB

    RispondiElimina
    Risposte
    1. @Luca, ho ascoltato e capito cosa hai voluto segnalare, ma non posso evitare di chiedermi come si fa ad ascoltare trasmissioni simili. Se la ascoltassi tutti i giorni rischierei l'alcolismo o il suicidio ;D
      Ti ringrazio per avermi risparmiato i primi 17'!

      Elimina
  16. Il signore che parla è il buon Fabio Castellucci. Famosissimo su Facebook per le sue scorribande contro l'euro, per lui è proprio una missione umanitaria (come dargli torto). Avvelenatissimo contro i 5 stelle, per lui occasione persa (aricome dargli torto). Un uomo molto impulsivo, a volte burbero ma preparatissimo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. semplicemente un vecchietto, stanco e rabbioso.
      Perchè stiamo lasciando le nuove generazini nella M....

      Elimina
  17. La settimana scorsa Prima pagina era condotta da Luigi Zingales, in veste di editorialista del Sole 24 ore. Io dico che le cose saran cambiate veramente quando Prima pagina sarà condotta da un certo editorialista del Fatto quotidiano ;-)

    RispondiElimina
  18. Ascoltato tutto stamattina.
    L'imbarazzo della giornalista è stato spettacolare.
    Le sue ultime righe mi danno coraggio...

    RispondiElimina
  19. Credo non sia facile gestire le dirette se non sei un vero professionista (cerbero) del settore.
    Ma chi è questa pacata Angela Mauro? Ma è possibile essere così sprovveduti?
    Dichiarare candidamente, così in diretta, che la tua categoria attacca sempre il cavallo al carro del padrone... cose da pazzi.
    Ma anche cose contraddittorie: alla domanda dell'ascoltatore del perché i giornalisti italiani, a differenza della stampa estera, censurano (quando non mentono) sulle aporie dell'euro, ella risponde che "ci vorrebbero ore per rispondere alla sua sollecitazione...", salvo poi, dopo soli trenta secondi, dare la risposta giusta e sintetica in soli pochi secondi, non ore.

    Comunque un grazie sincero ad Angela per aver detto involontariamente la verità.

    P.S.:tralascio altre (lievi?) imprecisioni ed inesattezze dette prima della risposta in oggetto, in quanto non strettamente attinenti, ma sempre indicative della superficialità, ignoranza e cialtroneria proprie di buona parte della categoria e vero cancro sociale (Sono obbligato a ricordarmelo sempre, anche quando non ne avrei più voglia, per non spegnere la fiammella...)

    RispondiElimina
  20. Chi mi sa rispondere? I paesi nell Europa ma con moneta propria hanno l' obbligo di mantenere il valore della propria moneta su certi parametri concordati.... O è una bufala?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda il grafico del cambio Euro/Sterlina e se ci trovi dei parametri coerenti ti offro da bere :)

      http://fxtop.com/it/tassi-cambio-storici.php?A=1&C1=EUR&C2=GBP&DD1=01&MM1=01&YYYY1=1999&B=1&P=&I=1&DD2=12&MM2=04&YYYY2=2016&btnOK=Cerca

      Elimina
  21. "Tutti gli Stati in guerra cercarono di mobilitare le loro penne più affilate ed eleganti per sostenere la propria causa. Anatole france non solo condannò il regime del Kaiser, ma anche la cultura tedesca.Sir Arthur Conan Doyle dichiarò: felice l'uomo che può morire col pensiero di aver servito la sua Patria fino all'ultimo."...."In Germania, a settembre uno studioso si accorse che 43 dei 69 professori di storia del paese erano al lavoro su articoli sulla guerra .Rudolf Euchen, docente di filosofia e premio Nobel , scrisse 34 discorsi di propaganda nel 1914 ".... " Tra i più noti tradimenti dell'onestà ci fù il cosdetto " Manifesto degli intellettuali tedeschi " firmato da 93 membri che peotestavano per le bugie e calunnie degli alleati, che stavano cercando di macchiare l'onore della Germania nella sua dura battaglia di sopravvivenza- una battaglia che le era stata imposta ".....( Max Hastings Catasrofe 1914 ) ..e si potrebbe continuare ....

    RispondiElimina
  22. Risposte
    1. Grazie Alessandro.
      Ho detto solo quel che altre decine di migliaia come noi ormai sanno a memoria...

      E abbiamo imparato anceh perchè Persone come Bagnai hanno spiegato in modo autorevole e RISCONTRATO coem funziona la truffa complessiva...

      Elimina
  23. Confermo.
    L'intervento è mio.
    NON ho avuto alcuna censura da parte delle Rai (strano... di solito invento delle gran PALLE per aggirare i filtri in ingresso.. stavolta per nulla!)

    Forse la paura serpeggia fra i giornalisti:
    temono che si arrivi ai tribunali in piazza anche contro di loro...
    e provano a rifarsi una verginità....
    ;-)

    RispondiElimina
  24. Visto che "Prima Pagina" sembra "penetrabile"... (distrazione? Strategia per fare i finti democratici? boh....)

    OGGI ci ho riprovato:
    Argomento:

    "CASALEGGIO è UN ABILISSIMO INVIATO DEI PEGGIORI POTERI PRO-EUROZONA E FA FINTA DI ESSERE ALTRO"....

    L'intervento è passato, eccome...

    Visto che pare servire... oggi ho duplicato sulla stessa trasmissione con Casaleggio...
    E ho fatto un intervento CONTRO casaleggio, dicendo e dimostrando che di fatto lui è "pro-sistema", mica contro!
    Lui è il fautore delle linea "NON è l'euro il problema, ma la casta-cricca-corruzione-mafia-pippo-pluto-paperino!"
    E NON lo fa per ingenuità o mancanza di cervello...
    Lo fa perchè funzionale alla trappola neoliberista ben nota...

    E mi pare sia servito. La Giornalista Angela Mauro ha accusato il colpo e ha concordato con me... almeno in parte...

    MI avvisano poi che su radio 3 proprio subito dopo mi hanno menzionato: il conduttore col vicedirettore del corriere della sera.
    Il vicedirettore (molto amico di Casaleggio, a quanto pare)
    "non capisce da dove l'ascoltatore (che sarei IO) abbia desunto le sue preoccupazioni che Casaleggio fosse funzionale al potere , abile dirottatore delle originarie istanze del movimento su un binario morto che il vero potere non usa."

    SIGNIFICA che ho toccato una corda sensibile...

    Bertolt Brecht lo scriveva benissimo:

    AL MOMENTO DI MARCIARE
    MOLTI NON SANNO
    che alla loro testa marcia il nemico.
    La voce che li comanda
    è la voce del loro nemico.
    E chi parla del nemico
    è lui stesso il nemico.

    Casaleggio è "il nemico che marcia alla testa del M5S".

    Ma quelli del M5S NON VOGLIONO CAPIRLO!
    PER RAGIONI DI FEDE CIECA!
    Nel 90% dei casi per "piccineria mentale da fedeli talebani"
    Nei restanti casi o per aperta adesione al progetto neoliberista (almeno ragionano! Venduti, ma razionali!), oppure per eccesso di ingenuità (alcuni mi dicono: "hai ragione, ma spero che cambierà!")...
    Tristezza...

    -----------------
    CHE IL VICEDIRETTORE DEL CORRIERE DELLA SERA (LA SEZIONE LOCALE DEL CLUB BILDERBERG IN ITALIA, EX P2, EX GLADIO, EX ASPEN INSTITUTE, ECC.ECC) DIFENDA CASALEGGIO ED ATTACCHI CHI, COME ME, LO ATTACCA...
    NON VI DICE NULLA?

    ;-)

    HO SOLO CENTRATO L'OBIETTIVO.
    LI HO TOCCATI DOVE FA MALE!

    Casaleggio prende gli ordini dagli stessi che li danno a renzi, mpnti, letta, napolitano, draghi....

    Lo faceva il PADRE ed ora lo fa il FIGLIO.
    FOTTENDO gli 9ingenui ed in buona fede attivisti del M5S.

    CHE IO PROVO A SVEGLIARE DAL ALMENO 6 ANNI!
    PERDIO!!!

    ECCO PERCHÈ SPECSSO SON INCAZZATO NERO E FUORI DAI GANGHERI!!!

    PERDIO!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma se tu stessi più tranquillo saresti più efficace (come noto anche nel testo del post), e se tu fossi più complottista ti diresti che il potere è talmente pervasivo che ti lascia parlare solo se pensa di poterti strumentalizzare (per esempio)! Sono solo due osservazioni estemporanee, giusto per farti capire che in qualsiasi argomento l'importante è capire quanto spingersi oltre. Per il resto, ti riconosco di aver sempre avuto l'onestà intellettuale di riconoscere il contributo che questo blog ha dato per avviare il dibattito, la scaltrezza sufficiente per non nominarlo dove non deve essere nominato, e anche una notevole incisività nell'esporre. Per tutto questo hai i miei complimenti, però, dammi retta: calmati.

      Elimina
    2. P.s.: mi trovate il podcast, se nel frattempo non è stata gettata una bomba al neutrone su Saxa Rubra?

      Elimina
    3. Gentilissimo Bagnai...
      difficile restare calmo se, come me, tutti i giorni si va a raccogliere i CADAVERI delle guerra e delle torture dell'Eurozona...
      A me sembra di essere perfino troppo calmo...
      e senz'altro c'è troppa "calma" nelle società occidentali, che dovrebbero invece ribolllire... io credo...

      Ho una infinita tristezza addosso... e l'UNICOI modo di andare avanti senza deprimersi è...
      trasformarla in rabbia.

      Ma devo imparara e "focalizzarla"...

      Hai ragione. Perdona la mia natura instabile...
      ma è PASSIONE.

      P.S.:
      ecco i due podcast:

      intervento CONTRO casaleggio (MIN.16:56):
      http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/popupaudio.html?t=PRIMA%20PAGINA%20Filo%20Diretto%20del%2013%2F04%2F2016&p=PRIMA%20PAGINA%20Filo%20Diretto%20del%2013%2F04%2F2016&d=&u=http%3A%2F%2Fwww.radio.rai.it%2Fpodcast%2FA46123597.mp3

      ---------------

      Ripresa della mia domanda e risosta dle Vicedirettore del CorSera:
      Nella trasmissione "Tutta la Città ne parla" ceh seguiva quella del mio intervento, la mia domanda è stata ripetuta a Daniele Manca Vicedirettore CorSera..

      riassunto mia domanda e risposta del Vicedirettore di CorSera...

      MIN.1 (estratto della mia domanda).
      MIN.10 (risposta di Daniele Manca Vicedirett. CorSera)

      http://www.radio3.rai.it/dl/radio3/popupaudio.html?t=TUTTA%20LA%20CITT%C3%80%20NE%20PARLA%20del%2013%2F04%2F2016%20-%20casaleggio%2C%20il%20leader%20ombra&p=TUTTA%20LA%20CITT%C3%80%20NE%20PARLA%20del%2013%2F04%2F2016%20-%20casaleggio%2C%20il%20leader%20ombra&d=&u=http%3A%2F%2Fwww.radio.rai.it%2Fpodcast%2FA46123819.mp3

      Elimina
  25. Giovedì 7-4 a prima pagina filo diretto, dal minut0 0 al 4:30, un ascoltatore esponeva dati sulla sanità negli USA, in €uropa e in Italia (costo totale pro capite, rispettivamente 9.000$, 4.000$ e meno di 4.000$, attesa di vita 78,8 anni,81 e 82,2) dimostrando che la nostra sanità non è da buttare. La risposta di Zingales: si, gli USA hanno grandi sprechi, tanti incidenti con armi da fuoco e noi abbiamo la dieta mediterranea...

    RispondiElimina
  26. Temo che ormai ben presto saremo sommersi da TORME di ex euristi che spiegheranno a NOI "che l'Eurozona non poteva funzionare fin dall'inizio"...

    Viva Badoglio...

    Tristezza...

    RispondiElimina
  27. prof. non la vedo più da Andrea Pancani ma che vi siete litigati sulla Bran Academy?

    RispondiElimina