MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

domenica 15 novembre 2015

Voltiamo pagina.



(...e quando bisogna farlo, meglio farlo in fretta...)

37 commenti:

  1. Meglio, visto anche gli avvenimenti di ieri.

    RispondiElimina
  2. Risposte
    1. Pensa che sono in studio. Ora vado a casa. Ti ho mandato una nostra foto.

      Elimina
    2. Qui ci vuole una gagliarda

      (Alessandra/Cassandra da Firenze. Grazie Prof. Alberto. Grande Goofy4, per i relatori e i partecipanti in sala. Grazie a tutti i collaboratori e familiari)

      Elimina
    3. Ma guarda! Valeriuccio! Sono anni che non lo vedo...

      Elimina
  3. Non prima di augurarle, anche se in ritardo, BUON ONOMASTICO!

    http://vangelodelgiorno.org/main.php?language=IT&module=saintfeast&id=928&fd=0

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il neoborbonico l'ha fatto per tempo. Voi ambrosiani avete il calendario sfalsato.

      Elimina
    2. Ha ragggione, mi cospargo il capo di uvette e canditi (è la versione panettonian/ambrosian/natalizzia della solita cenere)

      Elimina
  4. Grazie per le due magnifiche giornate

    RispondiElimina
  5. Io ho una grossa difficoltà a riprendere la routine quotidiana dopo un un simile week end. Tra #goofy4 e i fatti di Parigi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho una routine quotidiana.

      Elimina
    2. Oddio: si sveglia e fa colazione? é routine! quello che si fa poi...

      Elimina
  6. Voltiamo pure pagina e guardiamo avanti.

    Ma a me le parole di Brigitte continuano a ritornarmi in mente ed il tema della servitu' mi ha fatto pure ripensare che se moltissimi immigrati arrivano dall'Africa e cercano fortuna nelle periferie delle citta' francesi un motivo strutturale ci deve essere.

    Almeno un motivo strutturale molto evidente c'e' (e fu qui chiaramente indicato ai tempi dei post su Thomas Sankara, il cui testimone e' stato idealmente raccolto da un altro Prof., il Prof.Mamadou Koulibaly).

    http://saoti.over-blog.com/article-17347736.html

    http://leo-kanisani.blogspot.it/2011/01/servitude-of-colonial-pact.html

    Risulta da quanto sopra che una unione monetaria distopica puo' senz'altro durare anche piu' dell'URSS e che la Francia e' in una posizione negoziale alquanto debole nei confronti della EC/BCE/Germania, semplicemente perche' dal 1960 pratica le stesse politiche 'monetarie' in Africa Centrale e perche' dalla rottura dell'EZ potrebbe scaturire la vera indipendenza delle sue colonie centro-africane!

    Mi sa che non sara' possibile, per usare le parole di Salvini, "andare a rimorchio" della Francia per uscire dall'EZ.

    Se un traino ci sara' sembra addirittura piu' probabile che sara' la falsa "locomotiva"....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa lettura è interessante. Ma il franco CFA c'era prima dell'euro, e potrebbe tranquillamente esserci dopo di esso.

      Elimina
  7. Sono sul treno che mi riporta a casa nel profondo nord. Ieri sera mentre mi recavo nell'albergo vicino per la notte, sola e con un velo di tristezza, perchè alla fine il problema è sempre quello della divulgazione, l' ho vista uscire da solo e ho pensato:- Sicuramente andrà a suonare. - Bene ora ho tempo per ascoltarla. Grazie.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, ma ieri ho suonato Byrd. Un autore fuori dall'Eurozona.

      Elimina
    2. Io conosco un altro Bird fuori dall'Eurozona, ma lei non frequenta, anche se mi pare che Petrucciani non le dispiaccia

      Elimina
  8. Così per condividere:

    http://vocidallestero.it/2015/11/13/il-financial-times-leuro-non-ha-mai-avuto-senso/

    RispondiElimina
  9. Mo la sputo fuori: che venga uno straniero (con tutto il rispetto) che mi cita Leopardi, non solo mi incazzo, ma pure porto altri esempi:

    Dante non in uno; ma in tre canti della "Comedia"il più famoso è quello del Purgatorio con Sordello al udire "Mantua..."

    O il coro dell'Adelchi di Manzoniana memoria

    L'urlo del Foscolo nei suoi "Sepolcri"


    Adesso c'è Bagnai con la sua Economia: ma gli italiani dove sono?

    RispondiElimina
  10. Le slide di ieri sono disponibili online ?
    Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La parte tecnica si trova in buona parte in:
      http://goofynomics.blogspot.it/2015/05/il-vincolo-esterno-kpd9.html

      Elimina
  11. Poi me ne ritorno nel cantuccio. Promesso.
    Rondeau


    (Alessandra/Cassandra da Firenze. M'è preso così)

    RispondiElimina
  12. Il Boss non e' piu' Springsteen, adesso e' Bagnai.

    RispondiElimina
  13. In via eccezionale intervengo per fare gli auguri di compleanno al blog per i suoi quattro anni :-)

    RispondiElimina
  14. “Ma i fatti che hanno maturato vengono a sfociare; ma la tela tessuta nell’ombra arriva a compimento: e allora sembra sia la fatalità a travolgere tutto e tutti, sembra che la storia non sia che un enorme fenomeno naturale, un’eruzione, un terremoto, del quale rimangono vittima tutti, chi ha voluto e chi non ha voluto, chi sapeva e chi non sapeva, chi era stato attivo e chi indifferente.”

    A. Gramsci, 1917

    Mi si conceda una domanda per eventuali europeisti de passaggio che auspicano la guerra europea del mega-esercito europeo: vorrei sapere... ma secondo loro, l'oneri de 'sta guera se l'accollerà Herr Schäuble?

    ps Goofy4 epocale (seguito, ahimè, solo grazie a un ottimo streaming).

    Jacopo Lenkowicz

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedo ottime prospettive per la fine della moneta unica, davvero interessanti!

      Elimina
    2. Un nemico comune e tanta emotività a alimentare la solita, antica lotta del Male contro il Male. Un impero in salute beve ricchezza, un impero malato cerca di rimpannucciarsi bevendo sangue. Non è la prima volta che accade.
      L'Europa è solo colonia e i suoi sono gli oneri di una colonia. Rassegnati.

      Elimina
    3. ...per fortuna che il prof. Bagnai non è rassegnato come te... e come tanti altri che qui tengono duro...

      Elimina
    4. Si può essere rassegnati nel riconoscere i ricorsi della storia senza doverne fare una resa personale, caro tekkaman...

      Elimina
    5. ..per caso torno da queste parti e trovo questa perla di saggezza... se proprio vuoi tenerti l'ultima parola accomodati.

      Elimina
  15. Se le crisi sono il "motore dell'unione europea", la strage parigina potrebbe "tornare molto utile". Presto potremmo anche rivedere la N.A.T.O. in azione: Mi rendo conto che può apparire complottista. Ma a pensar male.... Saluti e complimenti per il Goofyincontro.

    RispondiElimina
  16. Sono venuta al Goofy per la prima volta ed è stata una bella esperienza. Occasione anche di confronti e riflessioni...alcune però un po' tristi. Ma occorre coltivare la speranza.
    Per ora ci tengo soprattutto a ringraziarla di tutto, Professore, e di cuore.

    Pigra Cicala Mediterranea

    RispondiElimina
  17. Tra le altre cose, al goofy4, una risposta ha trovato la sua domanda dimenticata.
    La domanda, che mi facevo tanto tempo fa, è: "ma come ha fatto Amato a passare indenne attraverso mani-pulite?"

    RispondiElimina
  18. Ho Passato due giorni molto intensi, ho imparato molte cose... perchè veramente non si smette mai di imparare, se scegliamo i contesti giusti, e se troviamo gli interlocutori... ho girato e ho guardato in faccia le persone, in particolare i ragazzi, credo molti della Università di Pescara ... rispetto, attenzione ed anche un pò di sana leggerezza .. i miei colleghi di studio Fabio e Francesco erano molto contenti... Psicoanalisi, Psicologia Clinica e Scienze del comportamento non sono così distanti dall'Economia, seria e intellletualmente onesta, quale quella che ho incontrato al goofy 4, I Punti salienti sono stati centrati tutti ... deflazione salariale, libertà e schiavitù, la lettura dei dati macroeconomici "ad minchiam", propedeutica al processo di falsificazione mediatica fraudolenta che ha appestato la stampa in tutti questi anni.. la riappropriazione della Sovranità Nazionale, l'incostituzionalità dei trattati europei..... etc. Solo un pò di fastidio per l'uso della parola "fallimento" ... fuori luogo proprio perchè quello che ho visto non è certo di poco conto... spero che il prossimo anno si raddoppi e io verrò senz'altro ad imparare altre cose,, per collegarle alla mia esperienza al mio lavoro, e a quel contributo di diffusione di consapevolezza che sento doveroso.

    Voltiamo pagina veramente, Grazie a/simmetrie, Grazie Alberto.


    RispondiElimina