MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

martedì 17 marzo 2015

Find the differences (if any)






One of the above is the original, the other one is a fake. Had the fake not confessed, it would be almost impossible to spot any difference, but confessio regina probationum. Although I happen to know what this sentence means, I would allow myself to use it, in case I am invited to a TED talk.

With this limited exception, I promise to strictly follow the guidelines of the original (as I have been doing here for many years).

14 commenti:

  1. Meanwhile....
    http://www.repubblica.it/economia/2015/03/17/news/ft_l_italia_nell_asian_infrastructure_investment_bank_voluta_da_pechino_-109693865/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Spero solo che non sia perché vogliamo ancorarci allo yuan

      Elimina
    2. Una delle poche cose sensate fatte da Renzi per come la vedo io. Certo fa un po' ridere: sanzioniamo la Russia per le questioni ucraine, il rublo si deprezza, il rublo viene attaccato con vendite allo scoperto da parte dei grandi speculatori, la Russia risolve il problema appoggiandosi alla Cina, la Cina crea il sostituto del Fondo Monetario Internazionale, l'Italia aderisce al fondo alternativo.
      Aggiungo che Russia e Cina stanno lavorando al sostituto del protocollo SWIFT per le transazioni bancarie internazionali.

      E la gente continua a non capire 'na fava.

      Elimina
  2. Già Casini, ricordando di essersi formato alla scuola di Forlani, aveva dichiarato di poter parlare per ore senza in realtà dire una beneamata fava. E come dimenticare la sagace parodia di Bertinotti che fece Corrado Guzzanti? Siamo ancora alle magagne che Platone additò in merito ai sofismi. Del resto, col cuore derubricato a mero e capriccioso sentimento (vedere invece il significato del termine giapponese "kokoro"), la fredda testa la fa da padrona (non sempre veritiera, perché calcolatrice assai).
    Comunque una differenza sostanziale c'è: Will Stephen ha gli occhiali.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. oltre ad essere, fa i due, quello sveglio

      Elimina
  3. No, Alberto, tu quoque! Non puoi attaccare così Varoufakis, l'idolo delle folle femmine who like to be varoufucked.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma veramente. Perché rompersi la testa per comprendere le cose quando, poi, due tette, un paio d'occhi azzurri e due muscolosi bicipiti muovono a binario fisso e più velocemente. Da domani torno a giocare a biglie (quelle mitiche in plastica con dentro la foto in carta del ciclista): dà più soddisfazione.

      Elimina
  4. "It is time to transform Europe, and to be transformed in the process"
    I don't know what that means, but it creeps me out!
    The first guy knows he has nothing, the second guy is nothing.

    RispondiElimina
  5. Perché farsi male a sentire un Ted di VaruFakes quando ce ne sono alcuni veramente degni di nota come questo, sui test comportamentali negli animali?

    https://www.youtube.com/watch?v=GcJxRqTs5nk

    Consiglio caldamente la visione del video, è molto istruttivo. Io ad esempio ho capito che il senso di cooperazione nei primati è di gran lunga superiore di quello della sottorazza umana che bercia a sproposito di USE e varie amenità connesse.

    RispondiElimina
  6. Credibility. Tutto sta nell'abito. Come insegnava il mio Maestro inglese, la cravatta è un segno di rispetto e sudditanza verso l'interlocutore. Infatti Steve Jobs parlava ai suoi col lupetto nero e le sneakers. Qui anche il Varufone guadagna in carisma col look io sono io e di voi me ne frega un cazzo.

    PS: La suprema arte della supercazzola si esercita assai meglio però in una lingua plastica e ridondante come il greco (moderno). Peccato perdersi i comizi che fanno in casa.

    RispondiElimina
  7. E ora che dirà Padoàn?

    IL CRACK AUSTRIACO DI HETA E L’EFFETTO DOMINO IN GERMANIA

    Fa la prima vittima in Germania il crollo di Heta, la bad bank della austriaca Hypo Alpe Adria, sulla quale il Governo di Vienna ha dichiarando una moratoria su debiti per 11 miliardi di euro, dopo aver scoperto un ulteriore buco da 7,6 miliardi. La Duesseldorfer Hypobank, che a fine 2013 aveva un'esposizione sui titoli Heta di 348 milioni di euro (successivamente ridotta a 280, secondo fonti austriache), ha dovuto essere salvata nel fine settimana dall'associazione delle banche private tedesche BdB, per impedire il contagio al mercato dei Pfandbrief, i titoli garantiti dai mutui immobiliari, settore nel quale è attiva Duesselhyp.


    È il secondo salvataggio in sette anni per la banca, che nel 2008 era stata tenuta a galla dalla BdB con un’operazione analoga, poi è stata venduta nel 2010 al fondo Usa di private equity Lone Star e da questo l'anno scorso a un gruppo di investitori. Secondo l'agenzia di rating Fitch, diverse altre banche tedesche, prima fra tutte BayernLB, hanno una forte esposizione a Heta...

    RispondiElimina
  8. Prof grazie per il primo video. Mi aiuterà tantissimo quando mi prenderanno le ansie da prestazione sul palcoscenico. Un mito!

    RispondiElimina
  9. Confessero' che per esattamente 15 minuti il Varoufake qualche brivido me l'aveva dato. Poi le rassicurazioni sull'euro hanno dissipato qualsiasi dubbio...e ho riaggiustato lo zaino e ripreso a camminare. Nota che potrei rilassarmi, vivendo io in Nuova Zelanda ed essendo ormai anche neozelandese....ma ho figli e nipoti nel IV Reich e nonno fece la Resistenza. Chi si astiene dalla lotta........etc. etc.

    RispondiElimina
  10. On topic: find the differences

    2015

    "We fully adhere to the agreement of the Eurogroup of 20 February 2015. In the spirit of mutual trust, we are all committed to speed up the work and conclude it as fast as possible. Within the framework of the Eurogroup agreement of 20 February 2015, the Greek authorities will have the ownership of the reforms and will present a full list of specific reforms in the next days."

    1039

    "Emil Hácha [..] was the third President of Czechoslovakia. [..] In the evening of 14 March 1939, Hitler invited President Hácha to the Reich Chancellery in Berlin. Hitler deliberately kept him waiting for hours, while Hitler watched a film. Finally, at 1:30 a.m., on 15 March 1939, Hitler saw the President. He told Hácha that as they were speaking, the German army was about to invade Czechoslovakia. All of Czechoslovakia's defences were now under German control following the Munich Agreement in September of the previous year. The country was virtually surrounded by Germany on three fronts.
    Hitler now gave the President two options: cooperate with Germany, in which case the "entry of German troops would take place in a tolerable manner" and "permit Czechoslovakia a generous life of her own, autonomy and a degree of national freedom..." or face a scenario in which "resistance would be broken by force of arms, using all means." By four o'clock, after suffering a heart attack induced by Göring's threat to bomb the capital, Hácha contacted Prague, effectively "signing Czechoslovakia away" to Germany."

    RispondiElimina