MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

giovedì 17 aprile 2014

Quando l'Italia esportava...

Voi conoscete, vero, la storia della monaca di Monza? Be', nel '600 pare che quella prassi fosse diffusa, tant'è che c'era anche una canzone popolare che la rievocava, l'aria della Monica (John Wendland (1976) "Madre non mi far Monaca": The Biography of a Renaissance Folksong, Acta Musicologica, Vol. 48, Fasc. 2 (Jul. - Dec., 1976), pp. 185-204):

Madre non mi far monaca
che non mi voglio far;
Non mi tagliar la tonaca
che no la vuo’ portar.


La uso spesso nei miei concerti per ricordare che fra le materie prime delle quali è dotata l'Italia non c'è solo il marmo: ci sono anche le melodie. E infatti quest'aria l'abbiamo usata molto noi, sia nel profano:



che nel sacro:


ma l'abbiamo anche esportata, come materia prima, e come tale l'hanno trasformata i tedeschi:



ma anche gli inglesi, come il buon Guglielmo Uccello:



(nello spendore del mesotonico a un quarto di comma).

(poco fa ero a cena dalla mia adorata suocera, e arriva un tweet. Io rispondo. Poi mi ricordo, e capisco che San Toro ha fatto un pezzo alla come si chiama quello più viscido? Vabbe', insomma, lui. Quindi commento, e concludo. Io sono esterrefatto. So che sono delle brave persone, per carità, con me si sono comportate benissimo, e proprio per questo mi addolora che non abbiano proprio capito cosa sta succedendo. Qui non si tratta più di cadrèghe. Qui chi continua a prostituire la verità, a chiamare chiunque per dire la qualunque, mette in gioco in modo serio, profondo e duraturo quanto meno la propria credibilità professionale. E infatti... Mentre invece... (ma anche)... Allora, fatemi questo cazzo di favore: o voi cliccate loro - col telecomando - o io clicco voi! Voglio dire che se volete informarvi in questo modo, anziché in questo, feel free di appartenere a una minoranza di lobotomizzati e di sostenerne il mercato della menzogna cialtronesca e spudorata con la vostra domanda. Ma non ditemelo. Perché mea est ultio. E attenti. Io ho detto che andavo a leggere il Fitzwilliam, e l'ho fatto: vedi Guglielmo Uccello? Ho anche detto che l'euro cadrà, e cadrà. Quindi se dico mea est ultio non è (solo) una citazione. Nun càpita, ma ssi càpita...

E ora vado su Youporn... anzi, a letto: non ho più l'età!)

50 commenti:

  1. Mia moglie lavora in aeroporto, e fortuna sua, parla 4 lingue.
    Mi riferisce spesso dell'ammirazione dei stranieri, nonostante l'autorazzismo di tanti, verso il nostro paese.
    Ecco una cosa da esportare, che altri non hanno, è il marchio Italia.
    Se tutti in Italia lo capissimo...........

    RispondiElimina
  2. Ho sempre pensato che youporn veicolasse più verità floris! Battute a parte, la loro linfa vitale è lo share: più ne avranno, più continueranno a plasmare le deboli menti.
    Spegnere il televisore e studiare è a tutti gli effetti un atto rivoluzionario.
    Apprezzo il suo modo di sfruttare i media, intendo il ricercare nicchie dove veicolare il messaggio in modo sobrio e scientifico.
    Sopratutto ritengo vincente il non accettare la rissa da talk, che fa solo male (anzi malissimo) a chi sa di aver ragione. Loro sanno invece di aver torto (almeno alcuni di loro!) e hanno tutto l'interesse a giocare il più sporco possibile.
    Bisogna impedirglielo a tutti i costi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo share di youporn mi sa che sia piuttosto alto (a ragione, direi). Fossi l'eurine lo sfrutterei per la campagna elettorale (genere interracial o bisexual, preferibilmente, visto che è più politically correct, anche se io preferirei un bel bondage gang bang)

      Comunque, voi che avete il televisore vedete cose che noi umani non possiamo neanche immaginarci (tipo navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione, e i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhäuser)

      Elimina
    2. Il velo di Mayale... Però mi piaci quando sei tecnico. Solo che come sai io non mi addentro nei settori disciplinari altrui. Il mio è SECS-P/02, col CS, non con la X...

      Elimina
    3. Ma noi non siamo moralisti ( specie col culo degli altri), e poi, un ripassino di anatomia, ogni tanto, con le risorse del web è sempre utile, specialemnte certe parti, attinenti al mio campo

      Comunque, sex e P2 mi ricorda qualcuno

      Elimina
    4. Eh, stavolta mi tocca redarguirvi per la lieve antichità...
      devo purtroppo avvertirvi che YP è superato, così come Xvideos, redtube e xhamster...
      l'ultimo trend orienta su Beeg e xnxx, e nel trash italico su lupoporno o pornoitaliano...
      ovviamente non ha alcuna importanza se da tutte le parti si ritrovano sempre le stesse cose... vuoi mettere un eurista ascoltato dalla bignardi invece che da floris? stessa inc... ma almeno sei à la page.

      Elimina
  3. Forse è OT, ma c'è un articolo del 1994 di Krugman sull'ossesione della competitività.
    E' questo

    RispondiElimina
  4. Se sono ridotti a quello (anzi Quelo), vuol proprio dire che stanno esaurendo le cartucce e che ormai devono catapultare gavettoni di sterco. Ma vi rendete conto che il PUD€ sta franando? Perchè la caverna platonica funzioni, nessuno deve accorgersi che là fuori v'è il mondo vero.

    RispondiElimina
  5. "Oh quante sono incantatrici, oh quanti
    incantator tra noi, che non si sanno!
    che con lor arti uomini e donne amanti
    di sé, cangiando i visi lor, fatto hanno.
    Non con spirti costretti tali incanti,
    né con osservazion di stelle fanno;
    ma con simulazion, menzogne e frodi
    legano i cor d’indissolubil nodi."

    Ludovico Ariosto - Orlando Furioso

    RispondiElimina
  6. Professore, siamo in settimana santa e mi pento e mi dolgo con tutto eccetera eccetera per aver hashtaggato l'orrenda trasmissione che non oso neppure più nominare. Però già che voteremo l'economista collezionista d'arte non si poteva non rinfrescarsi la memoria su quanto sono leghisti i leghisti (almeno in TV). La cosa più disgustosa è la tesi del leghista xenofobo, che nemmeno il segretario riesce a smentire Meno male che non gli hanno chiesto di coppie omossessuali e matrimonio gay. Questo un po' dispiace perchè il livello di leghismo del leghista è a strati come la cipolla, c'è anche quello croccante fuori e morbido dentro, oppure la matrioska che nella sua versione più piccola è un Trota in miniatura che non se ne va di casa nemmeno se la mamma cambia serratura di casa e gli rovescia la cassoeula bollente sulla testa dal poggiolo. Comunque buona notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel senso che Claudio è xenofobo? Non direi. È venuto anche a Pescara.

      Elimina
    2. Per non essere xenofobi bisogna come minimo frequentare Falchera, San Salvario, Porta Pila, a Torino, regolarmente, una volta alla settimana. Non penso che Claudio sia xenofobo. Non lo penso nemmeno di tanti leghisti con cui mi tocca avere a che fare.

      Elimina
    3. Borghi ormai sta più a sinistra di Vendola.
      E mi gioco i miei "gioielli" che se per caso ci dovesse essere uno sciopero dei metalmeccanici contro l'Euro, lui sarebbe la a marciare con loro davanti al corteo.

      Io invece si, sono xenofobo! Lo sono verso i piddini che stanno sia a sinistra che a destra. Anzi, ormai mio malgrado sono diventato più correttamente un vero piddinofobo!

      Elimina
  7. Il fatto è che io l'ho conosciuta proprio sul blog di Beppe.
    Ricordo, non so più nemmeno quanto tempo fa, che lessi un suo post, guardai un suo video, mi segnai il nome del libro e andai a comprarlo...
    Per quanto mi riguarda ho il morale sotto i tacchi e sono invidioso.
    Sono invidioso dei leghisti che si stringono d'entusiasmo intorno a Borghi.
    Sono passato da Bagnai a un tizio che mi parla di diavoli e della neve che si scioglie prima al sole che all'ombra...
    Sempre per quanto mi riguarda, leggo questo blog e seguo lei su twitter...Beppe mi ha deluso e non lo sto leggendo manco più.
    Nel momento decisivo, non dico che speravo nella sua candidatura ma che almeno fosse "vicino" al Movimento per il programma. In quste elezioni europee c'è quasi solo materiale economico e io che dovrei fare? referendum e euro bond? ma sti cazzi...

    RispondiElimina
  8. L ' inflazione è come il chechap , prof tocca fare un grafico col pomodoro dolce ....
    SONO ALLA FRUTTA manca solo il caffè .

    RispondiElimina
  9. E io da bravo italiano medio stasera ho lasciato i ragli provenienti da la PUD€ per la partitona di calcetto! Per la cronaca perso 12-8 ma prestazione ottima. Ok non centra niente ma piuttosto che parlare di santoro :-)

    RispondiElimina
  10. Il fatto è che non sempre si ha il diritto al controllo del telecomando, ad esempio se si è ospiti. Comunque, personalmente oramai sopporto solo la CNN, e solo perché sono lontani e parlano di altro in un'altra lingua. Così, mio malgrado, stasera a Servizio Pubblico apprendo una nuova esegesi economica, operata da un nuovo sorridente personaggio, il quale, oltre a sostenere la chicca che il neoliberismo consiste nell'ansia compulsiva di stampare soldi, infila una sfilza mirabolante di castronerie affastellate, condendole con qualche concessione alle ovvietà accattivanti, per attirare l'applauso di un pubblico sempre più suonato. Ne deduco che o sono in presenza di un grave stato confusionale o lo scopo è evidente, a Roma si dice: buttarla in caciara.
    Dunque, mi dico, si può fare anche peggio di Giannino! O meglio, a seconda dei punti di vista.
    Così eccomi ora che, dopo aver inquadrato il nuovo sorridente piacione con una breve ricerca in google immagini, caduto nell'oceano di gossip che lo riguardano, o lo riguardavano prima che diventasse un nuovo arguto opinionista in una trasmissione evidentemente sempre più attenta al gossip, mi viene naturale una battuta: non si sa se sia più triste la sorte di questo nuovo genio dell'economia oppure quella della sua più nota compagna. E siccome in caso di dubbio la preferenza deve andare sempre cavallerescamente alla donna diciamo: povera Caterina Balivo!
    Per tacer dei mandanti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caterina Balivo, what?
      Davvero senza ironia, perché da anni non vedo la tv, nonl leggo rotocalchi se non in sale d'aspetto mediche per fortuna poche e rare, e i miei amici parlano f'altro.
      E poi, secondo gli stereotipi e spesso la realtà, quando mai una donna parla bene di un'altra? Oh oh.
      P.S. OT: voterò Borghi anche se non è Marine.

      Elimina
    2. Neanche io guardo la tv e neppure giro più di tanto in rete perché da quando è scoppiata la crisi sono nati più blog di economia che bambini negli ospedali, e di leggere la qualunque mi sono stancato.
      Per favore, mi potreste dire chi sarebbe il nuovo guru? Mi avete incuriosito....

      Elimina
  11. La "favoletta" del signore in questione (gia due volte dice che nel "suo libro" spiega come spiegherebbe ai bambini) e' iniziata qualche settimana fa dalla De gregorio il pomeriggio come ospite esperto della crisi mondiale.Programma culturale e'...si intende

    RispondiElimina
  12. Ammettetelo: godete di brutto a guardare il telepattume.
    Forse l'euro (un po') ce lo meritiamo davvero.

    RispondiElimina
  13. «nello spendore del mesotonico a un quarto di comma»

    No!
    e
    il mesotonico no...... vado a farmi un quartino intero...

    RispondiElimina
  14. In effetti assomiglia al "metodo Casaleggio": facciamo dire sull'euro un po' di tutto a tutti, da la qualunque alla verità fattuale (il cui dosaggio sia inversamente proporzionale alle cazzate), e poi il pubblico vota da casa. Nel dubbio stiamo nell'euro a sinistra, cioè sempre a destra.

    Comunque non si capisce perché in queste elezioni la Lega dovrebbe prendere le distanze dalla sua storica politica di "tolleranza zero verso l'immigrazione clandestina", fieramente anti-islamica e velatamente xenofoba, quando tutti comprendono il motivo per cui il Pd non può - e non vuole - prenderle dal suo incondizionato sostegno all'euro. Se anche lo volessero, le loro linee comunicative storiche non glielo permetterebbero e gli elettori (forse...) mangerebbero la foglia.

    Tornando al tema: scusate, ma Salvini oltre a dire che "l'euro è una moneta senza senso" (che detto così è lievemente impreciso visto che un senso ce l'ha - certo, bisognerebbe utilizzare il desueto concetto di classe, e sia mai!) sa opporre qualche argomento che non sia uno slogan? No perché 30 secondi sono 30 secondi, ma pure i Passera e quest altro illusionista del nulla hanno 30 secondi per sparare le loro cazzate: 30 secondi per smontarne almeno una sarebbero pure sufficienti a Salvini, o no? Perché allora si fa sommergere senza reagire?

    Chiedesse ripetizioni al prof Borghi visto che è un loro candidato.

    PS_Prima del silenzio elettorale mi piacerebbe tanto vedere a Servizio Pubblico un confronto onesto tra il prof Bagnai e Tsipras (in collegamento dalla Grecia, se non da studio). Sarebbe molto, molto interessante...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fammi capire, qual è il tuo problema? Non vuoi votare Salvini? E non votarlo! Te l'ho chiesto? Non mi sembra.

      Non vuoi mandare Claudio a Bruxelles? E non mandarcelo! Il voto è libero e segreto. Io voterò Claudio perché ho visto la genesi della sua decisione, cioè tutto quello che ha fatto per NON candidarsi con quelli coi quali si è candidato.

      Non capisci che sono due cose diverse? Non capisci che le politiche non sono le europee?...

      E allora non ti serve un economista!

      Elimina
    2. P.s. Io non mi confronto con i ragazzi immagine e non vilipendo i cadaveri. Tsipras è un gatekeeper nato morto. Ma chiedi SERIAMENTE quello che hai chiesto? Non ti riconosco più. Io sono in silenzio elettorale da quando ho deciso di NON candidarmi, e da ieri sera, visti i vostri tweet, ho confermato la mia decisione di NON andare in televisione per un po'. Se vuoi votare un economista che non sia Claudio, c'è Piga! #DAR!

      Elimina
    3. Ma il confronto tra Bagnai e il Banderas greco non è interessante. Sarebbe come vedere qualcuno che , passeggiando, pesta una merda: lui si sporca le scarpe e l'immonda materia viene schiacciata. Nulla più (anche se si dice che porti fortuna, persino in Tibet)

      Elimina
    4. Io in grecia starei con il Syriza e non con alba dorata anche se quest'ultima è contro l'euro. Sull'euro Syriza è divisa spero che nel momento della scelta se stare o uscire prevaga la seconda. Ma il mio consenso per una scelta che ritengo giusta (uscire dall'euro) a una formazione razzista e fascista non lo darò mai. Hanno un idea di società abberrante, dove gli ultimi devono essere contrapposti ai penultimi. Perfettamente in linea con i piani del capitale. Chi occupa una casa toglie un diritto ad un altro? ma avete visto che razza di posto era l'edificio occupato da 200 famiglie ( il 30% erano italiane) chi ci andrebbe ad abitare se non un disperato che non sa dove sbattere la testa. Sono uffuci che appartengono all'intercasse abbandonati da anni. All'onorevole Salvini c'era da chiedere se l'odio verso gli africani è a geometria variabile. Quando c'è da investire i soldi dei rimborsi elettorali in diamanti della Tanzania l'africa va bene. O ricordare al padano gli amministratori locali della lega che intrecciavano rapporti con l'ndrangheta per opportunismo o per omertà, omertà che i braccianti africani di rosarno hanno rifiutato opponendosi alla logica dell'ndrangheta pagando con la vita. La storia dell'immigrazione è stata storia di sfruttamento ma anche di riscatto, le lotte dell'autunno caldo lo dimostrano senza l'apporto decisivo dei giovani operai che provenivano dal sud non ci sarebbe stata nessuna vittoria. La battaglia contro l'euro è giusta ma io mi cerco altri compagni di viaggio.

      Elimina
    5. Alessio, tu ti meriti l'euro, ma malgrado questo non lo avrai. Il 25 aprile ti spiegherò perché. Intanto riposiamoci. Ti ripeto un concetto che, lo capisco, è difficile. Le europee non sono le politiche. Alle europee voterò la persona Borghi, alle politiche non voterò il partito Lega. Ma mi rendo conto che quando uno ha incrostato nei fottuti circuiti stampati del proprio cervello il ragionamento per appartenenza sia difficile passare dal digitale all'analogico. Però ripeto: ognuno è libero di non capire, altrimenti non saremmo in questa merda! Barbara Spinelli mi sembra la tua candidata ideale. Dalle una mano ad arrivare al 2.8%!

      Elimina
    6. P.s.: Alba Dorata non è contro l'euro, nemmeno io ci starei se pure lo fosse, Syriza è pro-euro, contro l'euro e Piano B, e tu forse non ti ricordi che stai parlando a uno che ha portato all'attenzione dei media italiani la tragedia della Grecia. Non ti chiedo rispetto. E non ti chiedo nemmeno il permesso di mandarti a fare in culo se ti dimentichi a chi stai parlando. Ma oggi è un giorno di raccoglimento, quindi vale per la prossima volta.

      Elimina
    7. Io sono contro l'euro quindi non me lo merito proprio, tanto meno la Spinelli. Io non dimentico il lavoro divulgativo che hai fatto. ma su questo punto nn sono d'accordo io preferisco l'astenzione.

      Elimina
    8. poi puo darsi che tu abbia ragione la tattica non è scienza politica, in fondo il tuo ragionamento fila sostieni la lega alle europee, perchè alle nazionali a sinistra compaia qualcuno che dica cose sensate

      Elimina
    9. Una vecchia (ma solo di anni) striscia di Quino, Mafalda lamenta che i genitori se la cavano insegnandoti cos'e' bene e cos'e' male, ma poi chi ti aiuta a capire il bene che c'e' nel male e viceversa...? Poi anch'io sono "anti islamista", se per una cultura e' illecito cio' che per un'altra e' lecito, allora il muro, la separazione fisica, e' il minore dei mali. Non essere di "destra" dovrebbe anche significare perseguire l'onesta' intellettuale.

      Elimina
    10. Non vorrei dire, ma a eurocrati come Monti se vai a votare gli fai un favore, se non ci vai e ti astieni gliene fai addirittura due!
      Bisogna decidere se fare un favore alla causa, anche turandosi il naso, oppure fare due favori a Renzie e starsene a casa a subire senza reagire....

      Elimina
    11. Io in Grecia vorrei tornare su quella spiaggia come raccoglitore di carrube, in un ottobre inoltrato, sui ciottoli, al tramonto.

      Elimina
    12. Alessio, scusa, quando l'Italia sarà una colonia tedesca, dei dustrializzata a dovere grazie all'€ e saremo solo un paese di pizzaroli e camerieri al servizio di Farinetti per 3/4€ l'ora sarai contento di non aver vitato Borghi e Lega Nord? Dobbiamo o non dobbiamo mandare un segnale di rottura a Bxl, cioè a Berlino? E chi lo manda? Casaleggio, il sistenitore del minijob sotto le mentite spoglie del reddito di cittadinanza? Oppure il segnale lo manda l'odiata Marine? E certo che lo manda l'odiata Marine. E se noi abbiamo solo collaboraziosti che ci hanno svenduto, a chi ci rivolgiamo? Ad Alessandra Moretti, la risposta di Bersani alla Carfagna? Ma per favore, smettiamola, su, e mandiamo Borghi a Bxl. Poi un giorno, finito questo incubo, ognuno se andrà per la sua strada con la coscienza che abbiamo fatto il possibile per riuscirci.. E naturalmente dovremo affrontare altri problemi e altre scelte. Ma ora il problema è questo

      Elimina
    13. Com'era? Le politiche non sono le europee, le politiche non sono le europee, le politiche non sono le europee... ah già: le politiche non sono le europee, adesso ho capito! :)

      Pensavo che il post fosse sulla puntata di ieri sera di Servizio Pubblico, ho scritto solo una robetta sui talk e la comunicazione politica organizzata là dentro. Sulla storica politica di controllo sociale leghista (che, al pari dell'immigrazione senza controllo, conosco bene se è per quello - sindaco leghista, amministrazione lombarda leghista, famiglia e origine da campagna e montagna venete...) avrei dovuto rispondere direttamente ad Andorno T. Peraltro ora non potrò nemmeno più esprimere stima o dubbi sul prof Borghi o Salvini senza venir tacciato da qualche mòna di secondi fini (cinismo che non possiedo e che non è nella mia natura). Me ne farò una ragione...

      Prof, la verità è che non me ne frega un beneamato di chi voterà cosa e chi, davvero. Che poi gli appelli al voto ultimamente si sprechino non è colpa mia, se permette me ne tirerei fuori come ha fatto lei. Il voto è libero, ma l'informazione che dovrebbe permettere all'elettore di deliberare no (non lo devo spiegare ai suoi lettori, forse, né certamente a lei): questo è il mio problema, a cui nel mio piccolo dedico le mie energie. Qui come offline.

      Non ho mai pensato di dover prendere seriamente delle elezioni come stavolta... laicamente, cazzo, proverò a rimediare.

      PS_Il silenzio elettorale sono le due settimane canoniche prima del voto che per legge impediscono ai talk politici di parlare di politica (chissà perché). Poi da spettatore preferirei vederla in un'arena roteare un flauto circondata da Boeri, Manasse e Brancaccio armati di accorati appelli, d'accordo? La vedo dura ma non si sa mai... #DAR

      Elimina
  15. Santoro doveva essere lasciato al suo triste destino fin dai tempi di Samarcanda.

    Stessa cosa dicasi per la banda capitanata dai boccoLiani (insetto e formaggio, formaggio e inetto)

    RispondiElimina
  16. Come le ho scritto in un tweet di risposta ieri sera, molti di noi si sono "accollati l'onere" di seguire Disservizio Pubblico, accogliendo la metaforica richiesta di aiuto di Matteo Salvini di non lasciarlo solo e dargli una mano con fonti, grafici ecc...
    Poi visto l'andazzo dopo i primi 5 minuti avevo l'orticaria e il pensiero di togliere tempo a mia figlia (papino giochiamo con le Barbie) per dedicare spazio a questi criminali dell'informazione mi faceva contorcere le budella. Così dinanzi al suo così premuroso invito di "staccargli la spina" sono andato a fare il Ken della situazione!
    Fanno finta di invitare un € scettico, o comunque una personalità critica per dare l'illusione del contraddittorio e incrementare gli ascolti. In soldoni "ci pigliano x il culo e ce lo dicono in faccia!" questi criminali dell'informazione!

    PS mi è toccato anche chieder scusa e rivalutare la scelta di mia moglie, il lunedì è molto meglio il Grande Fratello che piazza pulita (faremo una puntata sull'€, DAR!!!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non ho la TV da 3 anni e vi garantisco che si campa meglio, se c'è qualcosa di interessante c'è la rete...dopo 3 anni di astinenza ho fatto un test a casa dei miei genitori con 2 giorni di full immersion: la mia sensazione è che i contenuti passano con immensa difficoltà in TV, l'informazione è velocissima e l'utente, già frastornato x conto suo, riceve un'informazione di striscio con messaggi semplificati (tipo Tizio è cattivo, Caio è buono). Perdipiù il mezzo non ha memoria, passano milioni di informazioni ed è grazie a questo sistema che si può facilmente manipolare l'informazione da un giorno all'altro. La mia personale idea sull'€, vedendo i messaggi di questi giorni, è che sono alla frutta, essendosi arroccati sull'"Non si può uscire, è impossibile" quando arrivi a questa posizione non hai più mosse secondo me

      Elimina
  17. La televisione? Solo con le bimbe. Spongebob e Due Fantagenitori sono sublimamente surreali.

    RispondiElimina
  18. Le pene del cambio rigido.

    RispondiElimina
  19. prof, ma avranno capito tutti che le europee non sono le politiche ? perchè tu continui a ripeterlo, ma ogni tanto salta fuori qualcuno che : "non voterò mai lega, perchè la lega ......... " (inserire un misfatto a piacere compiuto dalla lega negli ultimi anni, di certo non ne mancano). approfitto per fare gli auguri a tutti gli amici del blog.

    RispondiElimina
  20. Quando mi sposai, la bellezza di venti annifa, venni a scoprire che la mia adorata moglie, che finchè era fidanzata con me faceva tutte le sere l'una di notte, preferiva andare a letto presto e immancabilmente tutte le sere, alle 21:30, cominciava a russare.
    Dopo un piccolo periodo di mia depressione per la novità della situazione alla quale non ero preparato :-) , cominciai ad apprezzare l'abitudine di andare a letto presto ma, non avendo sonno, mi dedicai prima alla lettura e poi alla scrittura. Adesso è la volta della frequentazione di un blog (uno a caso)...
    Grazie a mia moglie mi sono perso migliaia di puntate di ballarò, piazze pulite e altri pollai vari, nati per la disinformazione della gente e per trasmettere un senso di disgusto per il nostro Paese, come riflesso per il disgusto derivante dallo spettacolo che colà ci danno i suoi governanti.
    Morale della favola: quella che può sembrare affrettatamente una sfortuna può rivelarsi, dopo un po' di tempo, un evento salvifico.
    Spero solo di riuscire a scoprire l'evento salvifico che potrà derivare dalla tragedia dell'euro prima di accedere al Purgatorio (quello vero, non quello che stiamo vivendo sulla Terra).
    Auguro una Santa Pasqua a tutti, in special modo al nostro squisito Ospite.

    RispondiElimina
  21. Scusate posso? Ma chi cazzo vi ha chiesto per chi volete, o per chi non volete votare? Vedete scrivere lievi imprecisioni esempio, sulla bdp, suscita l' ira del cavaliere che poi, ci spara un post utile a tutti. Al massimo, famose ma risata sulla logica eurista, siamo qui anche, e se andrà male, soprattutto per questo! Ecchediamine!
    Visto che non si è più costretti a dover scorrere (perché stavano su blog conosciuti a tutti, o semplicemente rintracciabili su tw) lo spam della babbiona jamaicana, ci mettiamo con le menate elettorali perché tal dei tali non ha solleticato a sufficienza il mio IIIIIIIIIIIIIIO?
    Non vorrei dover pensare che ha ragione Puglisi, quando twitta bisogna rivalutare il votare turandosi il naso?
    Saluti e buone elezioni, uno che ancora non ha deciso ci votare; ma sceglierà fra due partiti che fino a poco tempo fa, non entravano nemmeno nel mio campo visivo. Disegnino? Da Patrioti a diversamente piddini è un attimo...
    Uno fieramente democratico, che non riesce a capacitarsi sul come, la nostra cultura/civiltà/storia sia compatibile con l' Islam. Oh key sò razzista! Apppproposito Arbè grazie, senza questo blog, non avrei saputo reagire co na grassa risata a tutti i berciatori di professione che ragliano razzista, non appena sentono naz... Per loro riesce solo ad essere solo il prefisso di nazista, che fa rima con nazione.
    PS posso spezzare una lancia a favore di Salvini? Se voleva fare il leghista duro e puro, toccava tenerselo l' euro. Sapete, il s(f)ogno europeo serve per distruggere l' anchilosato e sorpassato stato nazionale.

    PPS: e una a favore di Caterina Balivo? Lei almeno in tv va parlare di ciò che sa. Sapete, essendo diversamente femminista, sono sensibile a certe silhouette. :)

    RispondiElimina
  22. Cioè, dovevano scegliere tra lei e quel QuantoSonoFigoSempreSorridente e hanno scelto lui? Mah...

    RispondiElimina
  23. Professore, credo di poter sfidare chiunque sul numero di anni senza TV. Sono a 14 anni e felici notti di aaahhhmmmmmmmmmore.
    Nel celodurismo padano non può esserci l'ammissione di essere il sud di niente.
    Allora a Salvini chi glielo spiega cos'è il tanto sbandierato "aiutiamoli a casa loro" (bella faccia con cui travestire gli investimenti nei paesi in via di sviluppo con un bell'abito perbenista)? Professori aiutooooooo!!! Io non ci arrivo (al Salvini)
    Se Salvini fosse un leader di partito con una visione meno razzista, forse si renderebbe conto dei limiti delle loro proposte sull'immigrazione. Sono fuori tema?
    Limitiamoci al breve periodo, alla contingente necessità di mandare a gambe all'aria l'euro, però stimoliamo una riflessione anche nel popolo leghista, sul limitato orizzonte delle loro convinzioni in materia di immigrazione e aiuti?
    Procacemente (meno di Caterina Balivo) vostro.

    RispondiElimina
  24. È uno scherzo questo post, vero?
    Con tutti i suoi... Avete mica visto passare il 7 barrato che oggi son già tre giorni che sono a dieta

    RispondiElimina
  25. Ma scusate un attimo, io non mi stupisco neppure di una virgola di Santoro.
    Quando era in rai si faceva strapagare e diceva che lui faceva incassare un sacco di soldi con la pubblicità mentre, assieme a Travaglio, gonfiava la bolla della moralità col portafoglio degli altri.
    Come se i soldi della pubblicità crescessero sulle onde radio, in pratica pensava di creare ricchezza (sic).
    Ora di tutti quei milioni che ne avrà fatto? BTP, BUND, ENI, Ferragamo ? Se la sua logica funzionava già male prima, cosa potrebbe farci pensare che abbia fatto qualche passo avanti? .....nulla.
    Il suo ragionamento sarà una cosa tipo: "Se arriva l'inflazione che ne sarà della mia ricchezza?". Perché ancora in troppi non si sono chiesti cosa sia la ricchezza e in che rapporto stia con i sistemi sociali.
    Tempo fa andai a posare del lavoro in una nuova casa, appena costruita, di uno che lavora nella finanza, uno che fa girare parecchio denaro e non gliene manca.
    Mentre ci offre il caffè gli butto lì uno spunto sulla crisi e sull'euro. La sua analisi della crisi in Europa è stata:" L'eurozona va male perché ci siamo accollati i debiti di tutti quei paesi che sono entrati dopo." Vabbè, voi direte, sarà un scemo a caso...no no, sempre tempo fa vedo Costamagna dall'Annunziata, supermegaultramaneger finanziario strafigo, ora battitore libero, che dice che per sbloccare la crisi bisogna che la bce stampi denaro anche se scatenerà l'inflazione.....e qui non potete dirmi: "E' un scemo." (anche se è vero). Questo è stato ai vertici degli investimenti dei grandi capitali.
    Ora impazza il Brera e ce lo rifilano in ogniddove, naturalmente senza la presenza di qualcuno che lo spettini q.b. (abbiamo capito che Salvini non ha studiato....purtroppo).
    Se a Santoro &c. gli togli la questione morale (ipocrita) sarebbe un pensionato agli scavi.
    E queste perle smentiscono in parte l'assunto del prof che dice che chi ha i soldi spesso se li è meritati.

    Buona Pasqua a tutti.
    E citando un grande che se ne va: "Non può piovere per tutta la vita".

    RispondiElimina
  26. allora (siamo nel 2005) c' era ancora Bossi, e il sito leghista fu l' unico che pragmaticamente descriveva come liberararsi della tv senza piu' essere ossessionato dall' obbligo di pagare la tassa di possesso sul televisore: regalarla o buttarla, ma fare denuncia di furto ai carabinieri e spedirla in rai con raccomandata. le lettere continuano ad arrivare ma non possono fare piu' nulla. Ovviamente sono 9 anni che la tv in casa non esiste. Sopporto di piu' una lavatrice in centrifuga in salotto. l' ultima persona che ho votato in vita mia è stato per veltroni premier (pensavo fossero in buona fede, invece erano xenofobi ed imperialisti a danno del proprio paese). Dividersi sul fenomeno "IMMIGRAZIONE" è STERILE, credo sia meglio fare DI TUTTO per riappropriarsi degli strumenti di politica economica, difendere le industrie di stato e la nostra autonomia in politica estera indirizzandola alla risoluzione degli squilibri. Al riguardo in Italia esiste un ottimo CENTRO DI RICERCA.
    Prof ma la scelta di scomparire dalla scena mediatica ha a che fare con "l' aumento della credibilità scientifica" senza entrare nella mischia? credo sia una scelta superazzeccata, condivido.
    MA QUANTO VI VOGLIO BENE

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.