MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

mercoledì 19 marzo 2014

Dio c'è! (6)

La giornata, iniziata bene come tutte le altre, continua meglio. Mentre assisitiamo contriti (si fa per dire) all'inverecondo scompiglio delle fila euriste (inclusi gatekeeper di varia natura), non dimentichiamo che il lavoro da fare è tanto. Scusate: mi ci rimetto, dopo questa parentesi tanto esilarante quanto irrilevante. Se la son cercata e l'hanno avuta. Io gliel'avevo detto: l'euro non è di sinistra...

Vorrei parlarvi di tante cose, ma mi tocca scrivere tante lettere. Del nostro prossimo incontro sarà un po' difficile non parlarne...

15 commenti:

  1. la giornata è iniziata dal meccanico (sonda lambda e giunto omocinetico sembra si siano disaffezionati), ciò nonostante mi godo comunque le buone notizie che il prof. ci pone all'attenzione :-)

    RispondiElimina
  2. Anche questa non è male, avvisate Barisoni...

    RispondiElimina
  3. è la seconda volta nella 1 avevo osato sponsorizzare referendum € come possibilità di divulgare al massimo il verbo ... apriti cielo!
    Ok mi sta bene la ragion pura ma se poi in tv i coraggiosi che osano vengono trattati come appestati non senti il bisogno di sporcarsi un poco ... lo so non è facile ma così si fa la fine degli ebrei (quelli del 38÷45)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se ho capito bene, mi sa che hai capito male. L'unica cosa che schadenfraudenamente dovremmo fare e' prendere i popcorn e metterci seduti: da qui in poi sara' uno stillicidio di notizie come quelle odierne, in un crescendo tipo Vajont del Pude. E dopo le elezioni di maggio, quelli che oggi vengono trattati come appestati nello sterminato palinsesto pudeicoforme inizieranno ad avere non dico petali di rose lanciati, ma tappeto rosso delle grandi occasioni in quelle stesse trasmissioni. Forse perfino da Floris.
      No, forse con Floris esagero.

      Elimina
    2. Questa non è una lotta che si vince sulla breve distanza.

      Sui grandi media è stata fatta un opera di divulgazione terroristica per anni ed anni, non si può smontare cosi velocemente se non si dispone di adeguati spazi e visibilità.

      E' più facile che l'euro imploda per la disperazione che sta creando, che grazie a trasmissioni tv dove uno solo oltre a cercare di spiegare al pubblico a casa quanto l'euro sia un danno, deve pure tener testa al conduttore, agli ospiti piddini, ai terrorizzati spettatori che impallidiscono al pensiero della carriola piena di lire, a quelli del mutuo e dell'iperinflazione, il bombardamento mediatico necessità di una giusta disintossicazione, magari con la giusta dose di goofynomics.

      Elimina
  4. ho appena sentito Renzie al Senato...incredibbile... non più Europa ma ( anche :D ) un'altra Europa!... e, attenzione! il 3% non lo sforiamo perché non ci conviene e non lo vogliamo noi... mica come i francesi che son oltre il 4... XD

    Questo li sta fottendo alla Monicelli con supercazzole cubiche e loro ( il bel Partitone del tempo che fu ) vanno incontro con la gioia incosciente dei simpatici Lemmings alla loro definitiva ed irreparabile debacle...
    http://www.corriere.it/politica/14_marzo_19/chiesto-l-arresto-il-deputato-pd-genovese-7487e248-af35-11e3-acd2-e7e31f2a922d.shtml

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hcl, speriamo presto, perché Renzi a reti unificate è una tortura inumana nei confronti di chi già sopporta l'euro. La dimostrazione vivente che se possiamo nutrir dubbi sulla esattezza della scienza economica dobbiamo pur accettare per certi i verdetti della fisiognomica.
      Aspettavo che qualcuno di voi mi facesse sentire meno solo con un commento sull'incommentabile.

      Elimina
    2. Nel segno del politicamente corretto, mi sbilancerei con un:
      "Diversamente Europa".

      Elimina
  5. E va bene, sarà che non tuitto, sarà che nella parete della mia caverna scorrono altre immagini, ma 'sta cosa della buonanotte a Donald, non ne capisco l'attualità. Stamattina? Dov'ha scorrazzato il tipo dopo la sua cacciata dalla "Gabbia"?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma no, è solo che ieri Tessie mi ha portato il caffè nella tazza di Donald, e ho pensato con tenerezza a quando i suoi starnazzi riempivano la blogosfera... Bei tempi quelli! Gli sono rimasti solo un paio di coglioni (il numero regolamentare, dirai tu: concordo!). Sia di lezione a tanti altri. La verità rende liberi. Le menzogne orientate a interessi particolaristici o del capitale estero (importare in crisi di BdP, ad esempio) hanno il fiato corto.

      Elimina
  6. Giove c'è e, come abbiamo potuto appurare, è adirato con i cacatori. Qualcuno di questi pensava magari di stare spalmando nutella, ma purtroppissimo stava spalmando... vedasi sopra.
    Cmq anche nella florida Allemandia, nonostante la fornitura di pillole blu ai sindacati e l'abbondante numero di minijobbers, ebbene qualcuno sta decidendo di spostare la produzione fuori.
    Peccaten!

    RispondiElimina
  7. In un paese con il 44% di disoccupazione giovanile, un partito di estrema sinistra dovrebbe crescere come una metastasi. Se rimane un foruncolo significa che non è né di sinistra né, tantomeno, estrema.
    Oggi lo spiego a mio figlio di quattro anni e mezzo e poi vi dico.

    RispondiElimina
  8. Cosa fa godere? Il fatto che questo blog ha più lettori affezionati di quanti abbonamenti mancano a salvare Liberazione. Se tutti facessimo entrismo (rettale?) in un partito sapientemente scelto, con quello che abbiamo imparato qui, potremmo rivoltarlo come un calzino. Basterebbero due goofynomisti per sezione...

    RispondiElimina
  9. Ciò che caratterizza il genio è la presenza di processi ricorsivi nelle opere, anche in modo inconsapevole. Come il moltiplicarsi all'infinito dell'immagine di un oggetto posto tra due specchi piani paralleli. Pollock aveva elementi ricorsivi nelle sue opere, che hanno permesso di riconoscere i falsi che ne sono assenti. Ciò dovuto alla presenza in piccola scala di frattali nei suoi disegni che sono ricorsivi per definizione e per natura. In Michelangelo è presente direttamente il gioco di specchi.. Nella Cappella Sistina, nella Creazione dell'uomo, le mani del Padre toccano il futuro Figlio dell'uomo, e sono protese verso Adamo, in modo similare. Simili nella Caduta dell'uomo sono l'angelo e il serpente tentatore. L'angelo e il serpente sono speculari. Sembrano dei gemelli. Simili sono Aman crocifisso nella Volta della Cappella Sistina e il Gesù del Giudizio Universale sulla parete d'altare. Gesù morì sulla croce interpretando anche la parte di Aman in un carnevale ebraico? Cfr. Ebook (amazon) di Ravecca Massimo: Tre uomini un volto: Gesù, Leonardo e Michelangelo.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.