MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

martedì 4 febbraio 2014

Amo svortato! (abbiamo risolto)


Guardate che bella email mi arriva:




Confermare il tuo 500,000,00 di euro. Contatta crediti ufficiale claimsoffice2014@qq.com

Confirm your 500,000,00 Euros. Contact claims officer claimsoffice2014@qq.com


Dite che è una sòla? Peccato! Io ci tenevo proprio ad accogliervi al #midtermgoofy con una Jacuzzi piena di champagne...


(amo è contrazione di avemo, latino: habemus...)

(Thénardier forever...)

32 commenti:

  1. Da paura! Daje!... ah, no, ma non specifica se questi 500.000 sono in credito o in debito. Me sa che ce sta Weidmann dietro...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sinceramente preferirei che fossero a debito, perché... non ce li ho! Invece se fossero a credito avrei un problema più grosso: non saprei cosa farci.

      Elimina
    2. cosa farne? ovvio, il gesto eclatante!!

      Elimina
    3. io un idea c'è l'avrei. Distribuire il Tramonto dell'euro in tutte le scuole di ordine e grado ed in tutte le fabbriche.

      Elimina
  2. Tutte se le inventano! Pensi che a me, arrivano mail chei garantiscono, dietro il pagamento di una piccola quota assicurativa, tutta l'assistenza sanitaria di cui ho bisogno. Ma mica come quella zozza sanità che ci han dato fin'ora...noooo, questa è tutta brillante, sorridente, viene quasi voglia di scannarsi un dito col trinciante, così, per vedere l'effetto che fa!

    RispondiElimina
  3. Era una email di Letta...
    http://www.corriere.it/economia/14_febbraio_04/letta-fondo-kuwait-investe-500-milioni-italia-b83abebc-8d7e-11e3-9737-22dadb171b02.shtml

    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho pensato anche io subito!!!

      Elimina
    2. A quando la ripresa delle fucilazioni per "disfattismo"?

      Elimina
    3. Spero mai, anche se in mancanza di una ripresa economica temo che la storia sia destinata a ripetersi.

      Elimina
  4. Vede l'importanza dell'euro? Se eravamo con la lira avrebbero richiesto conferma di un importo svalutato....

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. ... quando ti propongono la carta verde? Forse intendono dirigere l'immigrazione in maniera mirata?

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. É inevitabile che arrivino messaggi come questo in Italia: se abbiamo abboccato all'euro possiamo abboccare a tutto.

      Elimina
    4. Il dominio qq.com è Cinese...sarà un Gombloddo?

      http://www.urlvoid.com/scan/qq.com/

      Elimina
  6. A Bruxelles dicono che la Lega è isolata in parlamento.....

    Daje a ride a Maggio....

    RispondiElimina
  7. Napolitano: le posizioni euroscettiche sono demagogiche, pericolose e ingannevoli !

    Nulla può farci tornare indietro dall'Unione Europea. E, dal punto di vista economico, occorre mettere in campo una strategia capace di rilanciare la crescita. Perché l'austerità, allo stato attuale, «non regge più. La svolta che oggi si auspica da parte di molti non può andare nel senso della irresponsabilità demagogica e del ripiegamento su situazioni di deficit e di debiti eccessivi». Lo ha sottolineato il capo dello Stato Giorgio Napolitano, intervenuto oggi a Strasburgo davanti al Parlamento europeo. Il discorso è stato interrotto da esponenti della Lega, che hanno contestato il presidente. Fischi da parte degli altri europarlamentari, che hanno criticato l'interruzione.

    La protesta della Lega contro il Carroccio Il gruppo del Carroccio, con magliette, fazzoletti verdi e cartelloni, si è alzato in piedi e ha interrotto il presidente al grido: «Basta euro». Esposti anche manifesti con la scritta: «No euro». Dopo l'interruzione, il presidente dell'assemblea di Strasburgo Martin Schulz ha ripreso la parola e ha invitato Napolitano a proseguire.
    Sanzioni in vista per i leghisti

    Per Matteo Salvini, Mario Borghezio e Mara Bizzotto, che hanno interrotto il discorso, potrebbe scattare una sanzione. È quanto prevede il regolamento dell'Europarlamento. I tre eurodeputati rischiano "punizioni" come l'ammonizione, la sospensione del mandato o dell'indennità di soggiorno.
    Il presidente: proteste marginali e modeste

    Nel pomeriggio, ad alcune ore dall'intervento, Napolitano ha commentato le proteste della Lega. «Sono assolutamente marginali e modeste, sono le tradizionali proteste della Lega», ha affermato il presidente. Chi sostiene l'uscita dall'euro - ha continuato ha una «posizione distruttiva» e porta avanti «una propaganda ingannevole». Dai risultati delle elezioni europee, che potrebbero premiare i partiti euroscettici non dovrebbe esserci «una ricaduta meccanica sugli equilibri nazionali». …

    STA COMINCIANDO A BRUCIARE QUELLA PARTE DEL CORPO COSI' DENIGRATA ?

    RispondiElimina
  8. Anche questa notizia non è male.

    http://www.ilnord.it/c-2429_IL_MINISTRO_DEGLI_ESTERI_TEDESCO_MINACCIA_LA_GUERRA_IN_EUROPA_SENZA_RELAZIONI_STRETTE_COME_LA_UE_ARRIVANO_CONFLITTI

    Spero di aver saputo mettere il link giusto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. se la germania potesse fare un operazioni miliare in europa ...
      non avrebbe bisogno di fare dichiarizioni bellicose...

      dai ragazzi abbiamo i tornado in scramble... :)[e gli intercettori sono gli stessi dei germanici quindi ...] quasi una potenza atomica con le bombe vintange usa nel nord italia (poi magari non esplodono tipo simpson...) 15K militari usa di cui molti operativi solo a vicenza (che rappieranno presto)
      diciamo che le dichiarazioni del pirla socialdemocratico ci da' la misura
      della qualita' delle persone con cui bisognerebbe aprire un 'tavolo' per fare l'europa...

      leggendo questo blog mi sono convinto di una cosa a cui non avevo mai dato importanza : in italia si dovrebbe tornare ad un esercito non solo professionistico , senza costrizioni per chi non vuole fare servizio militare
      prendendo esempio un po' dall'esperienza svizzera , con esercitazioni costanti a scadenze regolari dei riservisti ....ecco il tenente Bagnai lo vedrei tante bene a fare l'istrutture dei riservisti quando i goofycompleanni non serviranno piu' ....^^^ [ un esercito moderno deve essere eccellente anche da un punto di vista culturale , in senso lato]

      Elimina
    2. E' proprio per evitarle che vogliono annetterci... non vorrete mica fare la fine della Yugoslavia o dell'Ucraina?
      Peccato che quando ci provò Roma loro la pensavano diversamente: ma ora il "compagno" Steinmeier ci darà un segno di buona volontà cominciando a demolire questo...

      Elimina
    3. Invece questa l'avevate vista? (è un po' vecchiotta..)

      http://www.voxeu.org/article/can-we-move-beyond-maastricht-orthodoxy

      faccio notare solo questo passo: In the last 18 months, we have been in a mental transition from the old paradigm which I call ‘Maastricht orthodoxy’ and some others call ‘Berlin consensus’. In the first phase of the Eurozone crisis, this paradigm delivered the software for the very incremental crisis response often associated with the Franco-German 'Merkozy' tandem. But while the approach to European economic policy has changed somewhat, it has not changed enough: the EMU construction continues to be fixed through small repairs, instead of addressing its fundamental design flaws (De Grauwe 2013).

      Elimina
  9. OT (ma, in realtà il topic era un po' vago)

    Ma tutta questa campagna su Mastrapasqua (corotto-brutto-magnamagna-raccomandato) non sarà il preludio della (s)vendita dell'INPS (pubblico-inefficiente-sprechi) alle Generali (privato-bello-moderno-desinistra)?
    Qualora fosse, sarebbe il QED numero? (ho perso il conto)

    Ps. non che io lo difenda, ovviamente, ma perchè il tutto viene fuori adesso?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma è semplice: è in corso la campagna elettorale, che si fa con qualunque mezzo (vedi Chiodi in Abruzzo)

      you got it?

      Elimina
  10. Il banchiere Gotti Tedeschi (ex IOR) a Vasto, sabato scorso, ha detto che la colpa strutturale della crisi è nostra perché non facciamo figli e quella scatenante sono stati gli americani che non hanno ripagato i mutui (ingannando le povere banche).
    Ha detto anche che l'Italia non è messa male perché ha un elevato risparmio privato !
    Ho visto la platea bersi queste palle ed ho ritrovato tutto quel che ho letto sui libri sull'acquisizione del consenso da parte del liberismo.
    Infine ho visto la vittoria della classe dominante e l'incoscienza dei dominati quando, a una ragazza che chiedeva educatamente sull'emigrazione, ha sostanzialmente risposto che erano problemi suoi, che corresse dietro al lavoro e che se per la sua laurea non ce n'era, era lei che aveva sbagliato la scelta. Il tutto sorridendo istrione e senza che la platea avvertisse la violenza della risposta.

    Avere gli occhi aperti mostra verità difficili da sopportare.

    “Quanta verità può sopportare, quanta verità può osare un uomo? Questa è diventata la mia vera unità di misura, sempre più” (Nietzsche)

    RispondiElimina
  11. SPY FINANZA/ Banche, i guai di Italia, Spagna e Grecia

    Siamo messi male, cari lettori. Sempre peggio. E non lo dice il sottoscritto ma la Bce, comunicandoci le nuove linee guida per gli stress test. Le banche europee sottoposte alla verifica dello stato patrimoniale e delle ratio per le quali emergerà una mancanza di capitale nello scenario base dovranno ricapitalizzare nel più breve termine, mentre se la carenza di capitale fosse evidenziata nello scenario avverso l’aumento di capitale potrebbe essere richiesto in un arco di tempo più esteso, sulla base di un piano concordato. È quanto ha spiegato ieri la Banca centrale europea, precisando che completerà la messa a punto della metodologia con cui verrà condotta la verifica sulla qualità degli asset in bilancio delle banche nelle prossime settimane e la renderà pubblica entro la fine di marzo.

    Il vice presidente della Bce, Vitor Constancio, ha assicurato che l’elaborazione delle metodologie è a buon punto: «Le banche stanno terminando i preparativi per una valutazione complessiva e stanno rafforzando i loro bilanci, il che è uno sviluppo che accogliamo con favore». Dunque, non solo le banche italiane hanno potuto beneficiare del regalino di Stato passato sotto il nome di decreto Imu-Bankitalia, ma adesso hanno anche l’alibi di tempi più lunghi per ricapitalizzare. Come se questo non bastasse, poi, sono stati previsti haircut su titoli di Stato in “available for sale”, ma nei paesi in cui è autorizzata la sterilizzazione della riserva negativa (come in Italia) non ci saranno impatti negativi sul capitale. Detto fatto, un altro regalino, in questo caso per Mps, la cui riserva nel terzo trimestre 2013 era ancora negativa per circa 1,4 miliardi di euro. …
    La Bce lo sa e corre ai ripari con manovre come quella annunciata ieri. Ma soprattutto, Draghi sa ciò che io vi dico da mesi ormai: la Grecia non solo non è salva, ma sta per presentare un altro conto. Salato. Lunedì della scorsa settimana, infatti, terminato il vertice dei ministri delle Finanze dell’Ue, a Bruxelles si è tenuta una riunione segreta cui hanno partecipato funzionari di primo livello del Fmi, della Commissione europea, della Bce, dell’Ue e dei governi tedesco e francese. Motivo dell’irrituale riunione? La Grecia, appunto. Per l’esattezza, due questioni che spaventano.

    Primo, come riuscire a obbligare il governo ellenico a proseguire con riforme strutturali impopolari. Secondo, ciò di cui vi parlavo già lo scorso autunno: la necessità di 5-6 miliardi di euro per finanziare i costi dello Stato greco per la seconda metà del 2014. Soluzioni raggiunte? Nessuna. …

    RispondiElimina
    Risposte
    1. salve Rosanna,
      mentre cercavo informazioni più precise sul decreto imu-bankitalia mi sono imbattuto sul link del partito non tanto democratico (http://www.partitodemocratico.it/doc/264617/domande-e-risposte-sul-decreto-imu-bankitalia.htm).. l'ho letto ma probabilmente non sarò riuscito a captare le tante incongruenze che ci sono scritte, ma tre domande ce l'ho:
      1) alla prima risposta, dicono che la banca d'Italia non è mai stata statale perché sempre di proprietà di istituti bancari e assicurativi.. Ma fino a prima degli anni '90, gli anni delle privatizzazioni, gli istituti bancari non erano prevalentemente statali??
      2) ma perché non accennano al fatto che la banca d'Italia fino al 1981 era la prestatrice di ultima istanza dando così allo stato italiano il potere monetario??
      3) mi sa dire cosa significa questa frase che si trova alla fine della quinta risposta: "Chi è contrario alla statalizzazione, comunque, usa anche un argomento storico-politico: meglio avere una Banca d’Italia in posizione di servizio istituzionale rispetto allo Stato piuttosto che in posizione di comando gerarchico da parte del Governo pro tempore."??

      Elimina
    2. Ma quelli del PD si danno dei fascisti da soli???? Nel link alla prima faq leggo:


      Chi possiede Banca d’Italia?

      La Banca d’Italia non è mai stata statale, ma proprietà degli istituti bancari e assicurativi. Storicamente, la Banca nasce da un processo di federazione delle Banche pre-unitarie, con un modello analogo a quello della Federal Reserve americana. La legge del 1936, pur fatta durante il fascismo, ha scelto di non assoggettare la Banca d’Italia al Governo, ma di lasciarla a debita distanza dalle ingerenze della politica. La riforma approvata dal Parlamento mantiene quella scelta.

      Elimina
  12. Se ci vai dovrai dare ragione a quelli delle carriole di contanti

    RispondiElimina
  13. Prof, l'email è su QQ! Probabilmente viene dalla Cina, qui QQ sostituisce skype.

    RispondiElimina
  14. :D sono abbonato fedele alle mega vincite delle fantomatiche lotterie ispano-americane... propongo di mettere insieme cotanti capitali e scalare d'un sol colpo Morgan Stanley, Goldman e BCE, non appena avrà svortato palesando la vera natura der proprio contratto sociale!

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.