MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

lunedì 27 maggio 2013

Schio

Lo spritz macchiato con Giulia Innocenzi (e soprattutto la troupe) non ha prezzo. Per tutto il resto c'è Mastercard, ma io purtroppo ho la VISA...


(allora, vi spiego. A dicembre mi chiama la redazione di Santoro. Dico: "va bene, allora vediamoci". Sapete per che giorno era previsto? Questo. Bene. Io tornavo da qui, stramazzo a letto, cercando di capire come avrei potuto organizzare la logistica - una macchina a Casal Bertone fino a Cinecittà... - quando suona il cellulare: "Sono Tizio della redazione, purtroppo dobbiamo fare una puntata su Berlusconi". E io: "Guardi, non sa che piacere mi fa, sono molto stanco, non si preoccupi, non deve scusarsi." Era successo che Berlusconi aveva fatto un discorso geniale, questo. Geniale perché nessuno ci aveva capito un cazzo, da cui la necessità di esegesi santoriana. E io, dopo aver avvolto i due cadaveri di Ferrero e Gianni nel sudario delle rispettive menzogne, ero così potuto andare in pizzeria con Oscar Dabbagno e con un altro che non mi ricordo.

Poi si son rifatti sotto a marzo. Io ero a Rouen. Odo una gentile voce femminile al telefono: "Sono Giulia Innocenzi di Servizio Pubblico" - a Simo', stai a rosica', eh? - "Abbiamo visto che lei presenta il suo libro a Bruxelles e vorremmo passare a intervistarla". E io, tetragono come Ulisse al canto delle sirene: "Dottoressa, lei non sa quanto mi costi dirle questo, ma sinceramente preferirei che lei non si disturbasse". E lei: "Ma devo comunque andare in Germania, passo da lì". E io: "Guardi, glielo dico meglio: se viene lei, non vengo io". Con la morte nel cuore, ovviamente - tu mme capisci, Simo'.

Poi si son rifatti sotto a maggio. Ero a Roma, squilla il cellulare, un nome noto. "Professore, la vorremmo in trasmissione la settimana prossima". E io, obbediente: "Va bene, sono in Italia, a disposizione." E la redattrice: "Ma lei ha previsto altre apparizioni televisive la settimana prossima?" E io: "Ma guardi, veramente no, perché dopo Gerardo Greco e quella storia del mazzo di carte avrei deciso di mandarvi tutti al diavolo." E lei: "Bene, perché sa, ci teniamo ad avere l'esclusiva...". Allora: io ero lunedì a Pescara, martedì a Roma per questo, poi mercoledì a Pescara per questo, poi giovedì avevo una presentazione del libro e avrei dovuto prendere una macchina per andare da loro... Per poi tornare venerdì a Pescara per fare lezione! Un delirio! Ma avevo accettato perché mi erano sembrati veramente interessati. Vi ricordate quando vi avevo chiesto questo? Era perché la redazione mi aveva chiesto dei grafici, e volevo capire da voi quali potessero essere più efficaci.

A proposito! Qualche giorno fa mi telefona uno che credevo intelligente, e che invece è un ominicchio, e mi dice: "Sai cosa ho pensato quando hai chiesto quella cosa dei grafici? Che tu volessi vedere se eravamo ancora infiltrati dal pensiero donaldiano...". E a questa osservazione ho capito quanto quella persona fosse mediocre e quanto avevo fatto bene a sputarla dalla mia bocca. Come può venire l'idea che io vi faccia una richiesta per effettuare una pulizia etnica del blog? Come si può pensare che a me freghi qualcosa di quello che pensate (siete liberi!) e che, laddove mi interessi, ricorra a metodi indiretti e subdoli per accertarlo? Quanta mediocrità, quanta mancanza di personalità in una supposizione simile... Se vi chiedo un consiglio è perché voglio un consiglio, è perché mi fido di voi, è perché ho imparato da voi, e questa (oltre a un trascurabile, impercettibile pizzico di narcisismo) è la mia forza: voi. Questo non capiranno i mediocri, che si ammantano di umiltà, ma che in realtà pensano di essere fuuuuuuurbi, e di avere le "loro" idee, delle quali sono gelosi, oh! quanto gelosi! Poveracci... Hanno sbagliato tutto in vita loro, e non vivranno abbastanza per pentirsi del loro ultimo errore... Ma non angustiamoci, andiamo avanti con l'aneddoto.

Dunque: io preparo i grafici (un sabato di lavoro), li mando, poi martedì: "Professore, purtroppo non possiamo fare la puntata perché dobbiamo occuparci di Berlusconi". Sì, perché c'era stata quella storia del processo delle mignotte, per cui er Santoro doveva fare la puntata con la Santanché e una mignotta - o viceversa. Io, fedele al principio che chi mi chiama mi fa un favore e chi non mi chiama me ne fa due, prontamente replico:


Da: alberto.bagnai@fastwebnet.it
Data: 13/05/2013 22.39
Ogg: Re: R: Sintesi e grafici

Non si preoccupi, per me è una fatica in meno. Come dico sempre, se ho torto, meglio non perder tempo, e se ho ragione mi richiamerete!


Infatti, prontamente mi riinvitano per il 30. E però:



Da: alberto.bagnai@fastwebnet.it
Data: 15/05/2013 13.35

Ogg: Re: R: Re: R: Re: R: Sintesi e grafici

Mi dispiace, sarò in Francia!

Ma l'interesse c'era, infatti rilanciano:


Il 21/05/2013 19:54, ha scritto:
Buonasera professore come sta? Non potendola ospitare in studio per l'ultima puntata prima che parta vorremmo se lei fosse disponibile farle un'intervista . Domani verrà contattato dalla mia collega Giulia Innocenzi così da potervi mettere d'accordo.
Grazie e buona serata
 
E io:

Non prendetemi per (troppo) misogino, ma temo che per la seconda volta dovrò rinunciare al piacere di incontrare la dottoressa Innocenzi perché da qui al 2 giugno sono sballottato per l'Italia (da Matera a Schio) e la Francia (Parigi, Rouen, Orléans). Penso che mi sarà difficile quindi organizzarmi per un'intervista. Io vi ringrazio comunque moltissimo per l'interesse e per l'offerta, e non dispero di potervi un giorno conoscere: più passerà il tempo, e più gli italiani e i loro media saranno costretti ad ammettere che la vita sessuale del simpatico settuagenario, per quanto interessante possa essere per alcuni, è stato un problema di un ordine di grandezza lievemente inferiore rispetto all'euro. Io sarò sempre a disposizione per spiegare a chi lo vorrà quello che nel frattempo avrà già capito da solo! Confido che a quel punto sarà più facile per voi "consolidare" il palinsesto, e anche per me esprimermi (dato il maggior livello di consapevolezza che forzatamente il pubblico avrà raggiunto).

I migliori auguri di buone vacanze a tutta la redazione!

Alberto

 

Mi permettete di intercalare un aneddoto? Quando arrivai a Pescara il mio direttore di dipartimento, che avete conosciuto al Goofycompleanno, non sapeva troppo bene cosa pensare di me. Sul lavoro sono schivo, corretto, presente ma muto - difficile immaginarlo, lo so. Accadde che un giorno, in un consiglio di facoltà, il direttore di un altro dipartimento fece un'osservazione sul modo in cui avevamo gestito una certa risorsa. Il direttore del mio dipartimento prese la parola e fece un intervento piuttosto articolato. Al termine, mi accostai a lui e gli dissi: "Piergiorgio: un intervento bellissimo! Fra le righe si leggeva esattamente: 'fatti gli affari tuoi!'" Ecco: l'arte di scrivere, e leggere, fra le righe, è un'arte preziosa. Se ora rileggete la mia ultima lettera, fra le sue righe potrete trovare scritto qualcosa di simile a "vaffanculo", e potrebbe non essere una mera impressione.

Riprendiamo.

Allora: Matera, Roma, Pescara, Roma, Padova, Schio...

Entro in sala, e penso (perché l'omo è omo): "Anvedi la giovane imprenditrice!". Poi un lampo mi trafigge la mente: "Minchia noooooo! Pure qua!" Eh già! (Simone, capito come si fa? Si scappa: ha funzionato con @rockapasso e con @giuliainnocenzi - in no particular order - quindi se funziona con persone così diverse, si vede che funziona: tu corri, qualcuna ti inseguirà...) Allora dal palco provo a fare il simpatico. Rispose la feroce: c'est moi.

Il resto ve lo vedete giovedì. E naturalmente, occhio. Perché voi sapete che noi abbiamo vinto. Loro non lo sanno. Se sarà sgambetto, poi, con calma, faremo i conti... Dovranno chiamare loro, e a quel punto dipenderà da come si saranno comportati - non tanto loro, quanto i cialtroni terroristi che sicuramente non si faranno mancare in studio. Conto sulla vostra affettuosa recensione: sono compagni che sbagliano, ma non potranno continuare a lungo...)






99 commenti:

  1. Insomma, tocca vedere (di)servizio pubblico giovedì ?!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo! E dovete farmi la recensione. Io sarò a Orléans, famosa per un'altra pulzella. Ho già detto che se mi lasciano massacrare dai cialtroni che sicuramente abbonderanno in studio con me hanno chiuso. Fatemi sapere...

      Elimina
    2. Che ansia! non credo di avere stomaco per vedere l'intervista prof. ; mi immagino già le faccette ammaestrate in studio che storcono il naso, ridacchiano e fanno no come i cani con la testa mobile che popolavano i cruscotti delle auto negli anni settanta. Si torna in studio e attaccano con le materie prime e l'inflazzzzzione....non ne posso più.

      Elimina
    3. Prof. le descriveremo anche la mimica di ciò che diranno!
      "sarò un po' venale", ma questi non sono "compagni che sbagliano" ma semplicemente vigliacchi: anteporre l'interesse personale (che sia share o revanscismo anti-berlusca) all'interesse della parte piu debole che si fida di tè, santoro, e di quello che dici è sfacciatamente immorale, in tempi normali, e criminale in tempo di sofferenza.
      per quanto riguarda lei e noi, ha pienamente ragione!!!
      Abbiamo vinto !...ma adesso, forse, la parte più dura: bisogna mandare Filippide ad Atene !

      Elimina
    4. Doh [Simpson 1989]! Mi riterrò costretto a guardare una delle peggiori trasmissioni televisive che io ricordi. Spesso è particolarmente demenziale... Mi preparo e vado al martirio dopo essermi dipinto una L in faccia.

      Elimina
  2. Ma non mi dica.....
    La vedremo a Servizio Pubblico? Non ci credo!
    Il PUD€ scorre fortissimo in Santoro, chissà che non riesca a mettergli qualche pulce nell'orecchio.
    (Magari pure a Travaglio, ma la vedo dura)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Travaglio chi? Ah, quello che ha 200 commenti... Vabbè, dai, se sei PUDE poi la gente si annoia...

      Elimina
    2. Travaglio capisce molto di giudiziaria e niente di economia. Meglio che continui ad occuparsi di cose che capisce.

      Elimina
  3. Secondo me per tutto il rhesto c'è "Maastricht".

    RispondiElimina
  4. le piacerebbe che dicessi qualcosa eh? ma non lo farò! Chissene..


    :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Avevamo appena discorso di quanto sei rosicone... E Zeus fa apparire l'Afrodite del giornalismo italiano! Io porto sfiga, ma tu porti fortuna. Ti rinnovo la mia proposta...

      Elimina
    2. Si porto fortuna agli altri però! Scusi ma la proposta qual'è? non sono sicuro di averla compresa!

      Elimina
  5. A professò, ma lei è un leone! Santoro e Travaglio le fanno il solletico per come la vedo io. Se si cerca su Google "bagnai santoro" vengono fuori un sacco di blog in cui parlano malissimo di lei. In alcuni casi anche con qualche critica al metodo che ha adoperato per dire che in Germania i salari sono scesi.

    Questo per dire che l'associazione tra lei e Santoro già esiste, anche se all'opposto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Forse non è chiaro: sono sei mesi che provano a invitarmi, anche se due volte su quattro hanno preferito parlare della fava di Berlusconi. Io non cerco nessuno. Se poi qualche perdente in qualche blog critica i dati OCSE, io da questa ovvia e prevedibile osservazione capisco solo che hai un sacco di tempo da perdere. Spero solo tu non sia disoccupato...

      Elimina
    2. Chiedo venia, ma non posso resistere..... il collegamento tra il "legume" e Berlusconi va inteso come sineddoche? ;-)

      Elimina
  6. Sicuramente monteranno qualche minutino di servizio e poi faranno parlare in studio il Boldrin di turno che sarà libero di sparare quazzate per un quarto d'ora. :/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovvio. Ti spiace leggere la mia risposta qua sotto?

      Elimina
  7. Mi raccomando se le dovesse venire quanlche remora, qualche pietismo di sorta per i casi umani con cui dovrà confrontarsi... le lasci da parte e picchi giù duro con l'ironia der cavajere nero!

    RispondiElimina
  8. Va a fare visita ai paladini della giustizia; sicuramente lei disseminera' un po' di Giustizia.

    RispondiElimina
  9. Adesso le tv del Pude la pedinano a quanto pare. Stia attento ai sorrisini languidi degli emissari (in questo caso emissarie) che la cercano, l'eurismo scorre nel loro sangue. Ovviamente dopo il servizio, al ritorno in studio ci sarà Santoro che millanterà "Pericoli per la Repubblica" o "i mercati impazzirebbero", ma in fondo ci siamo abituati. Avanti tutta Prof.!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questa mi sembra la filosofia giusta, anche perché... leggi qua sotto, E IL POST PRECEDENTE.

      Elimina
  10. bello! (Speriamo solo che non montino l'intervista con la tecnica del cut up di Burroughs)

    RispondiElimina
  11. Incrociamo le dita ... viel Glück in der Höhle des Löwen!

    RispondiElimina
  12. "[Padoa Schioppa] con pochi altri grandi come Delors, Ciampi e Duisenberg, aveva inventato l’euro, cioè aveva salvato preventivamente l’Italia, checché ne dicano alcuni imbecilli complottisti sul web".

    Marco Travaglio 21 Dicembre 2010

    "Grillo non mi piace quando dice che bisogna uscire dall'euro, perché temo che tornando alla lira saremmo capaci di uscire non solo dall'Europa, ma anche dall'Africa."

    Marco Travaglio 29 Aprile 2012

    "[Ciampi] come ministro del Tesoro del primo governo Prodi, ha
    salvato il Paese dalla deriva verso il Terzo Mondo, agganciandola
    miracolosamente all’Europa della moneta unica".

    Marco Travaglio 17 Aprile 2013

    RispondiElimina
  13. io in realtà ci avevo letto un "..pori cojoni.."

    RispondiElimina
  14. Alcuni commenti mi fanno capire che il pubblico del blog si è allargato a persone che non capiscono una fava, o che leggono solo l'ultimo commento.

    Cosa avrei dovuto fare? Scacciare la Rai dalla Confindustria come Cristo scacciò i mercanti dal tempio? Magari creando un problema politico a chi mi aveva invitato?

    Oppure opporre un cortese ma fermo: "signorina mi spiace" a tre che avevano filmato due ore di conferenza e quindi avevano sufficiente materiale da montare per farmi dichiarare, dopo adeguato taglia e cuci, guerra alla Nuova Zelanda?

    Ho preferito fare buon viso a cattivo gioco: accordare l'intervista e parlare con loro. Mi sono sempre rifiutato di dare interviste per evitare di essere tritato in studio in absentia. Se mi fossi rifiutato anche questa volta, mi avrebbero tritato già nel montare il servizio.

    Faccio un disegnino?

    Ragazzi (e ragazze), non so se è chiaro: grazie a quelli che non leggono superficialmente, questo blog è diventato un movimento di opinione importante, al quale manca solo una veste formale, che prima o poi avrà, ma che anche senza di essa è presente, attivo e riconosciuto nel dibattito (inclusa la redazione de cuius).

    Ho accettato il rischio che qualcuno giocasse perché domani giocheremo noi. Chi sta su Twitter sa che chi ha giocato si è già pentito oggi. Pensa dopo le elezioni tedesche, la presentazione del Manifesto in Italia, ecc.

    Quindi, tranquilli. A me non me ne frega niente, e spero nemmeno a voi. Ci sarà, nel vostro entourage, qualcuno ansioso di ricevere consigli ovvi e non richiesti?

    Ecco: fra le righe c'è scritto: "Non contate su di me!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non voglio risultare off topic, però l'affermazione che prevedete di presentare il manifesto anche in Italia a Settembre, è fantastica!!!

      Elimina
    2. Secondo me ottima scelta, i pudini sono vendicativi e cattivi, non accettano che qualcuno che attenta al loro fogno si sottragga alla loro mannaia, non sanno però che stavolta hanno le allucinazioni e non c'è nè il ceppo nè la testa, in assenza di ostacoli si daranno una bella botta nelle palle, basta solo saper aspettare. Aspettiamo un po' per la vendetta, saranno messi alla gogna, anzi ci si stanno mettendo da soli.

      Elimina
    3. Comunque, se riesci a far bene l'accento brianzolo potresti sempre fare il colpo di scena della telefonata in diretta: "Mi conscenta, Shantoro, ci sono alcune lievi imprecisioni". Scherzi a parte: è nell'ordine delle cose che Babele crolli e vi sarà il redde rationem. Ben venga l'intervista e ben vengano le critiche degli assholes di turno: nell'era di internet i video rimangono sempiterni e, in futuro, ricorderanno chi ha detto delle cazzate e chi no (i collaborazionisti non si possono nascondere nell'era della riproducibilità tecnica)

      Elimina
  15. Ma anche la Visa dovrebbe bastare per offrire lo spritz alla Innocenzi (per cavalleria, e per poter dimostrare di non esser stati "comprati").

    RispondiElimina
  16. Bene!Speriamo sia il segnale che l'aria sta cambiando.
    Alle volte mi trovo proprio in difficoilta' a portare avanti le mie ragioni sull'eurozona, anche con persone di intelligenza provata.
    Ti dicono"ma sei troppo vago...ma chi l'ha detto?.." anche fornendo cifre ben precise.Chissa' che sentendole in televisione non ci sia una reazione diversa. Comunque capisco sempre piu' il significato di "Abbiamo vinto!"

    RispondiElimina
  17. Per quanto mi riguarda ha scelto bene. Certo sarà dura poi con gli espertoni in studio eh...

    Aspetto con ansia di conoscere gli ospiti della trasmissione, il livello delle ultime puntate era al TOP.

    RispondiElimina
  18. Io sono contento che vada anche a servizio pubblico. C' è tanta gente che lo guarda, tanti sono piddini convinti e alcuni incorreggibili è vero, ma chi avrà più testa e un pò più di apertura mentale si andrà ad informare e piano piano la consapevolezza aumenterà. E' una marea lenta ma inesorabile.
    Per tutti gli altri, se non nè prenderanno coscienza prima lo faranno dopo.

    RispondiElimina
  19. Credo non sia possibile sapere più meno l'ora dell'intervista, vero? Una puntata di Santoro mi costa una fatica abnorme...

    RispondiElimina
  20. prof., permettimi di condividere la tua decisione di fare buon viso a cattivo gioco. senza intervista ti (ci) avrebbero massacrato, con l' intervista c'è una speranza in più che il tuo pensiero venga riportato correttamente. quanto al timore di una eventuale replica di boldrin, credo che dopo la sputtanata galattica di qualche post fa, non avrebbe il coraggio di spararle troppo grosse. chiameranno qualcun' altro che non so se avrà l' ardire di esporsi così tranquillamente all' inevitabile gogna mediatica/telematica che si scatenerebbe (speriamo) in caso di menzogne spudorate. comunque sintetizzi egregiamente la priorità informativa dell' idolo delle folle dell' informazione alternativa Michele Santoro : la fava di berlusconi.

    RispondiElimina
  21. Non vedo l'ora che arrivi giovedì sera. Le interviste, anche quelle in "differita", non si rifiutano mai, chi vuol capire una tesi ben presentata, anche se manipolata con il peggior montaggio post-produzione possibile, capisce.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gent.le Professore, il pensiero unico del PUDE si sta sgretolando, parlando con diversi amici e conoscenti, sia di destra che di sinistra, ritengono ormai l'euro così com'è costruito, un errore. Però la moneta è solo uno degli errori che ci hanno portato a questa catastrofe, l'altra è la miopia dei nostri politici sommata ai comportamenti "furbi" di larga parte degli italiani. Comunque ben venga un suo intervento in tv, il dibattito deve essere aperto.

      Elimina
  22. Professore,
    per confortarla che qualcuno il blog lo legge praticamente tutto, le faccio presente che l'aneddoto del "fatevi i cazzi vostri" l'aveva già raccontato.
    Giusto per dimostrare che per dire una verità talvolta occorre essere sgradevoli. :-)

    RispondiElimina
  23. Sono veramente curioso... Sarà più forte il desiderio di rivalsa di una donna che è stata fatta correre, o la mannaia del cavajere che si abbatterà sulla sventurata dopo? A parte gli scherzi non sono molto ottimista sull'utilizzo dell'intervista che farà sevizia pubica, visto che "molto gentilmente" (il vaffanculo non era tanto tra le righe sai...) gli hai fatto intendere che anche loro appartengono alla famiglia degli anellidi.
    Che fare allora? Una birra, pop corn, e sulla sponda del fiume a guardare in tv i cadaveri che dopo, galleggiando rigonfi, transiteranno nel fiume stesso...
    Povera Giulia... Una così bella ragazza sarà il mio pensiero.
    P.S. Simone, dopo che sarà rigonfia nell'acqua, vedrai che non sarai più tanto invidioso di Alberto.
    Consolati con questo.

    RispondiElimina
  24. Dichiarare guerra alla Nuova Zelanda? Meglio! Le avrebbero fatto dire che l'€uro è la nostra forza! Figo, no? ;)
    Venerdì la carico sul tubo.. ho l'esclusiva, vero? ;)

    Ps: Lettore fisso mode: On

    RispondiElimina
  25. Bella notizia!
    Servizio Pubblico checche se ne dica le darà grande visibilità e forse si toccherà (anche) un target un po' diverso dal solito.

    Speriamo solo che montino bene l'intervista e che premesse e commenti a posteriori siano tesi a valorizzarne i contenuti.

    Grande Prof. tenga duro

    RispondiElimina
  26. collaborazionisti... ed io che non ho ancora smaltito l'acidità gastrica della puntata 'La Concordia, del 18-4 scorso! ed erano lì a fare il tira e molla in tutto 'sto tempo...

    Professor Bagnai, ha fatto benissimo a stilare al volo questo resoconto ex ante, e per giovedì sono cosciente che mi farò un po' di sangue marcio... ma come ripete anche qui, sarà solo un passaggio, perché i veri nodi verrano al pettine, e con la loro oscena malafede svelata dovranno pur fare i conti...

    ha ragione a ripetere che ha già vinto, perché così è: per quanto mi riguarda, se già da tempo mi ero reso conto che più di qualcosa non andasse in quest'accoppiata di furbi, Santoro e Travaglio, oggi con un certo shock, lo confesso, non c'è dubbio che possano essere annoverati, appunto, fra i collaborazionisti...

    non sto nella pelle a vedere quanto sarà lungo il servizio e come sarà montato...
    e chi saranno i sicari invitati in studio (che dinamiche detestabili e nauseabonde)

    azzardo: ma una minima copertura twitter da parte dei più assidui del blog? giusto per non lasciarla sbranare 'in absentia' nell'arena, nel caso (molto probabile)? mi rendo conto dei limiti e della mancanza di coordinazione, però...

    nb_mi scuso per la proposta qualora la ritenga fuori luogo e contesto, ritirandola in buon ordine.

    saluto dedicando a tutti queste righe che seguono, nella limpida consapevolezza dell'Onestà Intellettuale e della Passione Civile con cui si sta portando avanti questa battaglia: ecco, per me costituite uno dei modi che attuo per non 'soffrire'…


    (Marco Polo al Gran Kan)
    – L'inferno dei viventi non è qualcosa che sarà; se ce n'é uno, è quello che è già qui,
    l'inferno che abitiamo tutti i giorni, che formiamo stando insieme.
    Due modi ci sono per non soffrirne. Il primo riesce facile a molti: accettare l'inferno
    e diventarne parte fino al punto di non vederlo più. Il secondo è rischioso ed esige attenzione
    e apprendimento continui: cercare e saper riconoscere chi e cosa, in mezzo all'inferno,
    non è inferno, e farlo durare, e dargli spazio.


    ['Le città Invisibili' – Italo Calvino, 1972]

    RispondiElimina
  27. Un commmento che non posso evitare. La frase sulla "vita sessuale del simpatico settuagenario" è fantastica: in poche parole gli ha detto tutto, mettendo in ridicolo l'intera impostazione della trasmissione. Direi che è l'equivalente de "il re è nudo" in salsa santoriana. Ho riso di gusto.
    Se fossi un sovrano, eviterei accuratamente di incrociare Bagnai per strada :-)

    RispondiElimina
  28. ....e di avere le "loro" idee, delle quali sono gelosi, oh! quanto gelosi! Poveracci... Hanno sbagliato tutto in vita loro...

    Questo commento c'entra nulla con il post, ma volevo solo dirle che la sua è una frase bellissima:
    Io parafraserei dicendo che la verità è di tutti, le menzogne sono proprietà privata di chi le dice.

    RispondiElimina
  29. Scusate, comunicazione di servizio: solo a me la parte dell'archivio blog balla ripetutamente? Oppure c'è un problema di dominio?

    RispondiElimina
  30. Le perle della Innocenzi ormai non ci dovrebbero più né sorprendere, tantomeno offendere. Giovedi guarderò la puntata senza troppe aspettative: se la conduzione si comporterà in modo onesto mi sorprenderò di sorprendermi, se invece infierirà vigliaccamente contro l'avversario assente e debitamente disinnescato ante manipolazione del messaggio, beh... non posso negare che ci soffrirò. Non perché verrebbe, nell'eventualità, dileggiata una persona onesta che stimo e alla quale devo molto(non credo che la cosa lo farebbe soffrire più di tanto), ma perché dovrò constatare per l'ennesima volta che il mio amato paese è ancora ostaggio della stupidità, della malafede e dell'opportunismo... Povera patria mia che dei barbari non si vuole liberar.

    RispondiElimina
  31. Albè, ricordati degli amici quando ti daranno il Dopofestival.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. e anche appena ti nomineranno Ministro delle Pire...

      Elimina
  32. I've seen things you people wouldn't believe,
    attack ships on fire off the shoulder of €uron,
    I watched the c-beams glitter in the dark near the Santoro Gates.
    All those moments will be lost in time,
    like tears in rain.
    Time to win

    RispondiElimina
  33. La Giulia è proprio carina, non c'è niente da fare: come si fa a dirle di no? :)

    RispondiElimina
  34. La montagna inizia a muoversi...
    Staremo a vedere: per noi sarà comunque un successo. Come sempre.
    Lei intanto stia fermo, se proprio deve scappare provi a teletrasportarsi.
    Grande prof!!!

    RispondiElimina
  35. Basta che non tocca sorbirsi 2 ore di cazzate per arrivare a mezzanotte a 5 minuti di verità...

    RispondiElimina
  36. E' molto difficile, se non impossibile, montare quello che dice il prof. stravolgendone il senso.

    Per cui il massimo che potranno fare sarà il solito terrorismo in studio...ma a quello ci sono abituati tutti.

    Quello a cui non sono abituati in molti è sentire parole di buonsenso come le sue. sebbene montate, sebbene magari tagliate. Ma l'autorevolezza delle sue parole colpisce anche gli ignavi.

    RispondiElimina
  37. Prof ha fatto bene a farsi intervistare, sono certo che con la sua capacità espositiva ha saputo condensare perfettamente alla sig.na i concetti basilari che devono passare, la mia unica paura, come quella di qualche altro amico del blog, è che possano fare un pessimo "taglia e cuci" anche dell'intervista come avrebbero fatto delle 2 ore di conferenza, sono dei maestri in queste schifezze (ricorda il doppiaggio di Farage la settimana scorsa?), ma credo si capirà già dal montaggio se si sono abbassati a questo.
    Guarderò con molta curiosità.

    RispondiElimina
  38. Santoro ha fiutato l'aria che tira quindi non sapendo come andrà a finire, finge di essere pluralista e con un pizzico di cerchiobottismo tenterà il salto sul carro del vincitore (qualunque esso sia) ma temo che stavolta si spezzerà il collo...
    Comunque vada io sono con Lei.

    RispondiElimina
  39. Ho iviato centinaia di link a questo blog. Ho postato su Fb centinaia di articoli contro l'euro basati su questo (e altri) blog. Ho litigato con tutti i miei amici. Ho quasi divorziato da mio marito. Ho comprato sei copie del libro e ne ho regalate cinque. Ho contribuito a finanziare l'incontro di Milano. Ho portato sei amici all'incontro di Milano. Quando mi incontrano in corridoio ormai i colleghi mi salutano con un cordiale "E allora l'euro?". Ho fatto tutto questo volentieri. Ma, mi spiace, prof: guardare Servizio Pubblico, NO.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Due domande:

      1) te l'ho chiesto?
      2) sei sicura di aver capito cos'è successo?

      Elimina
    2. Grande prof. Qui qualcuno (qualcuna) non ha ancora capito che è tutto su base VOLONTARIA e sopratutto PERSONALE. Se ti viene lo fai, se no meglio che stai fermo. E finché non esce "MA-IO-IO-IO-IO-IO" va tutto bene!

      Elimina
    3. Dott. Bagnai, ciò che ammiro di lei è la calma sicurezza di chi siede in riva al fiume ben sapendo che il suo nemico è già cadavere e passerà tra poco galleggiando tra i flutti

      Elimina
  40. Le è andata già bene va...pensa se la intervistava Ruotolo...

    Magari poi lo spostano in seconda serata anche Santoro come han fatto con Paragone!

    RispondiElimina
  41. Caro Prof., non so dire perche', ma leggendo gli interventi precedenti mi e' venuto in mente un aneddoto su Abramo Lincoln.

    Da wiki:
    Lincoln e il suo socio dello studio legale, Herndon, procedevano su un vecchio calesse lungo una fangosa strada di campagna, discutendo se al mondo esistesse o no un'azione disinteressata, altruistica.
    Lincoln diceva di no; Herndon sosteneva che azioni simili esistono.
    A un certo punto passarono davanti a un porcellino che, rimasto preso nella spaccatura di una vecchia staccionata, grugniva disperatamente. Lincoln, che teneva le redini, fermò il calesse, scese e liberò il porcellino.
    Quando risalì aveva le scarpe inzaccherate, gli abiti bagnati e il cappello gocciolante.
    «Vedi» gli disse Herndon «a dispetto della tua bella logica hai confermato la mia teoria. Perché inzaccherarti tutto per liberare quel maiale quando sapevi benissimo che sarebbe riuscito a liberarsi da solo?».
    «È stata un'azione puramente egoistica» ribatté Lincoln. «Se non l'avessi fatto, stanotte non avrei chiuso occhio; il grugnito di quel maiale mi sarebbe riecheggiato negli orecchi. Forse si sarebbe liberato da solo, ma io non potevo saperlo. Quindi, la mia teoria è giusta».

    Speriamo che i maialini del PUDE, che saranno certamente presenti in massa in studio, non la inzaccherino troppo.

    RispondiElimina
  42. Spargerò la notizia ai quattro venti, ma soprattutto cercherò di interagire con servizio PUbblico via twitter se i commenti in studio dovessero dopo l'intervista, prendere una brutta piega: spero che saremo in tanti a non lasciare campo libero ai disinformatori; sempre che poi facciano passare in tv i commenti.

    RispondiElimina
  43. Chissà se parleranno del Portogallo o del Manifesto oppure della vera spesa pubblica improduttiva: interessi . Giusto per non far fare ancora una volta la figura della "mosca bianca" a chi ne sa di più di loro della crisi...

    RispondiElimina
  44. Ma quindi, riassumendo, giovedì Santoro e Travaglio capiranno finalmente chi tra debito pubblico e debito "PUBICO" ha rilevanza economica?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sempre il debito PUDico....I'm afraid....

      Elimina
  45. Nessun buddista ( o evangelico - testimone di Geova, se preferite ) rifiuterebbe di bussare alla porta di un Trockij redivivo se ne avesse la possibilità: li possiamo prendere per il culo finche vogliamo ma penso che non comprendiamo mai abbastanza il meccanismo che spinge queste persone, spesso semplici, a farsi testimoni delle "verità" in cui credono.

    RispondiElimina
  46. Il concetto credo sia: Mi sono fatto intervistare per limitare il danno. Non e' difficile da capire, niente di drammatico dopo tutto. Vedremo cosa faranno affermare al Prof. dopo la manipolazione post-produttiva, sono curioso.

    RispondiElimina
  47. La cosa bella è che il video che manderanno in onda durerà poco, sarà pregnante ma in studio passeranno oltre e non perderanno neanche tempo a controbattere le sue tesi professore. La cosa ancora più bella è che passeranno oltre fino al momento in cui lei verrà un giorno in trasmissione a difendere la maggioranza delle persone che hanno capito la verità (speriamo la maggioranza).

    RispondiElimina
  48. lei è bravo, ha fatto un buon lavoro divulgativo ma è troppo snob!

    RispondiElimina
  49. Io invece, sono proprio curiosa di vedere come il taglia e cuci riuscirà a farla diventare un sostenitore del PUD€. Questi possono fare miracoli ;)
    Mentre attendo, mi diverto a vedere come gli altri se la litighino (Krugman & Co, che prima o poi si tireranno i piatti del servizio buono):
    Il Sole dà un colpo al cerchio e uno alla botte
    (credo di aver pescato da una fonte un po' "così", chiedo venia).

    Ma poi, ad ogni buon conto, perché prendersela tanto, come lei ben ricorda, Noi abbiamo vinto !!!

    Un saluto, a giovedì per l'appuntamento "in piazza Santoro".

    RispondiElimina
  50. Si, ricordo se ne parlò al pranzo all'Osteria da Gianni. Stavolta sarò in Spagna per motivi che a volte sono preferibili all'economia ( la storia del flauto e della tedesca in prima fila, solo che io non suono il flauto; al massimo il campanello) però mi dispiace non vedere la puntata. Comunque chiederò ad una decina di persone di registrarmi la puntata, così magari se la guardano.

    RispondiElimina
  51. Mo' mi tocca cancellare la serata karaoke a Berna, l'unica decente della settimana.....

    RispondiElimina
  52. Altro che euro,per me Santoro interessa solo il priapista miliardario:deve avere una stanza segreta tutta tappezzata di ritagli di giornale con la foto del cavaliere,come i serial killer ossessionati dalle loro vittime :-)

    RispondiElimina
  53. C'è un articolo sul Giornale di Vicenza sull'incontro di Schio e sulle tesi del Prof Bagnai. Se vuole glielo scannerizzo; è piuttosto neutro anche se è a pag 52 (nella sezione interna di Thiene).

    E' stato un onore esserci!
    Credo sia superfluo farle i complimenti!

    Vorrei farle notare se possibile che sul Sole24 ore parlano di un libro portoghese arrivato ormai alla quarta ristampa che parla della fine della moneta unica.

    Inutile far notare che se volessero aprire gli occhi hanno un esempio a portata di mano....

    RispondiElimina
  54. A prof stando a pescara spero che conosci nduccio un comico locale lui è famoso per una frase"so tutti esauritiiiiii"ciao prof.ps prego qualcuno di registrare la trasmissione grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A meno che La7 faccia altrimenti, ma le puntate di Servizio Pubblico sono disponibili per la visione on-demand sul sito della TV del PUD€

      Elimina
  55. Abbastanza sicura, sì. Compatibilmente, si intende. Bene, avevo interpretato male il suo "certo!" qualche post sopra. E ora, please, non mi trasformi in una sorta di Saniette, non lo sopporterei (benché anche Saniette avesse i suoi difetti).

    RispondiElimina
  56. "Oggi è praticamente impossibile trovare terre ancora sconosciute."
    Comitato dei Consiglieri di Isabella I di Castiglia, 1492

    "Il Sole non gira attorno alla Terra? Folle, eretico, assurdo e falso."
    Il Tribunale dell’inquisizione sulle teorie di Copernico e Galileo – 1616

    "I treni ad alta velocità sono impossibili: i passeggeri non potrebbero respirare e morirebbero di asfissia."
    Dyonisus Lardner, docente all’University College di Londra – 1856

    "Questo “telefono” ha troppi difetti per essere seriamente considerato un mezzo di comunicazione e non ha nessun valore per noi."
    Nota interna della Western Union Telegraphs – 1876

    "Questa invenzione dell’energia elettrica è un fallimento totale."
    Erasmus Wilson, presidente dello Stevens Institute of Technology – 1879

    "È impossibile che qualcosa di più pesante dell’aria possa volare."
    Lord Kelvin, fisico, presidente della Royal Society britannica – 1895

    "Il cinema è una invenzione senza futuro."
    Antoine, padre dei fratelli Lumière – 1895

    "Tutto ciò che si poteva inventare è già stato inventato."
    Charles H.Duell, Commissioner, US Office of Patents – 1899

    "L’invenzione dei raggi X è una presa in giro."
    Lord William T.Kelvin, fisico britannico -1900

    "Il cavallo resterà. L’auto è una moda passeggera."
    Horace Rackham, avvocato di Henry Ford – 1903

    "Gli aerei sono bei giocattoli ma di nessuna utilità militare."
    Ferdinand Foch, Comandante dell’esercito francese, 1911

    "La televisione è tecnicamente possibile. Ma commercialmente è una perdita di tempo."
    Lee De Forest, inventore – 1926

    "Cartoni animati con un topo? Che idea orribile: terrorizzerà tutte le donne incinte."
    Louis B. Mayer, capo della MGM – 1928

    "La fama di Picasso sfiorirà rapidamente."
    Thomas Craven, critico d’arte, Art Digest – 1934

    "La famiglia americana media non ha tempo per guardare la televisione."
    New York Times – 1939

    "Penso che nel mondo ci sia mercato per 4 o 5 computer."
    Thomas Watson, presidente della IBM – 1943

    "La bomba atomica non esploderà mai. Parlo come esperto di esplosivi."
    William Daniel Lehay, ammiraglio USA – 1945

    "La televisione non potrà reggere il mercato per più di sei mesi. La gente si stancherà subito di passare le serate a guardare dentro una scatola di legno."
    Darryl F.Zanuk, direttore della 20th Century Fox – 1946

    "Stammi a sentire ragazzo, tu non andrai da nessuna parte. Faresti meglio a tornare al tuo camion."
    Jim Denny, talent scout, a Elvis Presley – 1954

    "Gli USA non sono in grado di inviare un uomo sulla Luna entro il 1970."
    New Scientist – 1964

    "Che bisogno ha una persona di tenersi un computer in casa?"
    Kenneth Olsen, fondatore di Digital – 1977

    "640 KB di memoria RAM sono più che sufficienti per chiunque."
    Bill Gates, Microsoft – 1981

    "Sei fortunato che non sei un mio studente. Non prenderesti un buon voto per un progetto simile."
    Andrew S. Tanenbaum, creatore del sistema operativo MINIX e professore di sistemi operativi, a Linus Torvalds, inventore di Linux – 1992

    "Internet presto esploderà in modo spettacolare, come una supernova, e nel 1996 collasserà catastroficamente."
    Robert Metcalfe, fondatore della 3Com, inventore dello standard Ethernet – 1995

    .....

    Come dire: gli errori di valutazioni tragicomici hanno accompagnato da sempre la storia dell'umanità. Tra cento anni i nostri bisnipoti rideranno a leggere le dichiarazioni dei vari Giavazzi&Alesina, Reinahart&Rogoff, Plateroti e tutto il resto dell'esercito pro-euro tronfio nella propria sicumera.

    Ma nel frattempo siamo qui a sperare che alla fine, quando finirà questo terribile giro di giostra, il conto del disastro sociale non si presenti troppo salato.

    Saluti professore, e continui a fare il suo (bello e graditissimo) lavoro di divulgazione con il sorriso!

    fonte: http://nuovoeutile.it/il-senno-di-poi-e-la-sicumera/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Solo che i 640 KB di RAM non riducevano milioni di persone alla fame e provocavano suicidi (a meno che non volessi già da allora utilizzare Photoshop CS6)

      Elimina
  57. Ma non aspettavamo altro, Prof.!! :-)
    Deduco che l'intervista è andata bene, e naturalmente in studio il buon Santoro avrà un generale del Pude a dire le stesse cose di sempre... Però 'sta volta vorrei un pezzo grosso, un Vaciago un Quadrio Curzio... insomma l'artiglieria pesante, che poi ci divertiamo meglio!
    Frittatona di cipolle a tutti!

    RispondiElimina
  58. leggere regolarmente il blog e vedere la foto dei vini che regolarmente bevi non ha prezzo..

    quando passo per le bellissime colline di Breganze e' tappa obbligata fare il carico alla Cantina che produce i vini fotografati (pensi che mia moglie cucina con quel bianco):buonissimi!!!

    RispondiElimina
  59. Io, fossi in lei, andrei tranquillo a dire quello che c'è da dire, con l'onestà e la franchezza che l'ha sempre distinta.

    Se la sputtanano, peggio per loro. Noi sappiamo, e siamo sempre di più. Altri imputati per il futuro Processo di €urimberga.

    RispondiElimina
  60. In bocca al lupo professore, siamo tutti con lei.

    RispondiElimina
  61. Sarò ingenuo, ma conto invece che la fidanzata di Pif monti un servizio onesto.

    RispondiElimina
  62. Scateno il passa parola tra la Maremma e la Romagna

    RispondiElimina
  63. Ma davvero qualcuno ha pensato che la storia dei grafici fosse per fare pulizia? O_o..certe persone hanno strane idee su di lei professore!

    Povero Boldrin andrà a ripetere il solito mantra piddino. Già mi immagino su twitter l'inferno che si scatenerà..
    Riguardo a twitter, so che quella volta ho fatto un grave errore, ma non potrebbe sbloccarmi? Se la infastidisco ancora mi banni per sempre, ma non crede possa darmi un ultima possibilità? =)

    RispondiElimina
  64. Sarebbe bello che Lei si facesse dare il file dell'intervista integrale. Così da confrontarla con quella trasmessa e anche per gustarsela tranquillamente su YouTube.

    Sarebbe possibile?

    RispondiElimina
  65. ...Bel reportage su Servizio Pubblico,è passata l'idea della contrazione salariale obbligata dai vincoli esterni! peccato lascino parlare quel tonto di Della Valle acido al punto di chiedere informazioni su di te, se insegni e in quale Università !!! Adesso lo stanno facendo parlare Arrghhh!!!Ma ti rendi conto...anche lui è un "materieprimista!!!!!! E questo è un grande imprenditore.....mah!

    RispondiElimina
  66. Va bene, ragazzi, siamo in un programma dove si fan paragoni tra la spesa in ricerca tra Finlandia e Italia omettendo il piccolo particolare che i finlandesi son meno di 6.000.000... incredibile al Cibali. :) Vai, Emanuele, cavallo oh oh, cavallo oh oh...

    Qualcuno spieghi a Della Valle che le materie prime si acquistano ancora in dollari... e che non tutti i suoi colleghi italiani fan prodotti da 80 € rivendendoli a 300... magari assemblandoli in Romania.

    Del resto, la sua ricetta per la crescita italiana l'ha data, invece che dal balcone del Palacio del Virrey de Alguer, da Santoro stasera: "Todos camereros"! Il futuro del bel paese in mano a questi "innovatori"... auguri a tutti.

    Questo Emanuele è un platelminto farcito di nduja e salsa alla menta.

    RispondiElimina
  67. Invece devo dire bravo al vecchio Sgarbone... direi che a Travaglio è andato di traverso Longanesi :)

    RispondiElimina
  68. Scusate l' ignoranza, ho seguito l' intervista e i commenti di Della Valle, mi fareste capire in maniera semplice dove sbaglia il materieprimista? Grazie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. È una scemenza sostenere che la svalutazione porterebbe a un deficit complessivo perché acquistiamo materie prime. Le elasticità export e import in Italia sono tali per cui ciò non può accadere, come tutti sanno e come è spiegato qui.

      Lei ovviamente non considera quello che molti altri hanno detto: per chi ha delocalizzato, l'indebolimento della lira è un problema, perché rende più conveniente produrre in Italia e meno conveniente rimpatriare i beni prodotti all'estero verso il mercato italiano. Quindi l'amico è ovviamente in conflitto di interessi (oltre a non sapere nulla di macroeconomia). Ma immagino che a lei stia bene così: del resto, come avremmo potuto sopportare l'euro altrimenti?

      Elimina
  69. Prof,
    Penso che l'intervento di ieri avrà una risonanza non da poco, nonostante le distorsioni al contorno degli ospiti e del conduttore.

    Le bestialità cmq si sentono ovunque e sempre.. Stamattina a Noveinpunto "grazie all'euro gli interessi sul debito si sono dimezzati" ed è solo una delle PALLE riferite in 60min..

    Forse io no no ho diritto di essere stanco di prese per il culo, dopotutto io sono un fortunato.. Quello che so è che
    ho una gran voglia di rivoluzione.

    Attendo istruzioni dal Cavajere Nero.
    Lotteró a costo della vita.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.