MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

lunedì 20 maggio 2013

Final call for passenger Relic Hunter...

Carissimi cacciatori di reliquie, carissimi lettori ansiosi di farvi la foto, di avere la firma, di stringere la mano, ecc., mi rivolgo a voi, con solidarietà, riconoscenza e affetto. Mi piace che questo sia anche un posto dove si stringono relazioni umane e si rafforzano le difese immunitarie (via scambio di batteri vari). Mi duole quindi dovervi recare delle notizie cattive, anzi, pessime!

Con tutto il bene che vi voglio, sono giunto (anzi, c'ero giunto prima) alla conclusione che in effetti l'efficacia della mia azione richiede che io giri di meno e pensi di più. Tra l'altro, anche se lo staff si sta consolidando, capirete che non posso passare la vita a fare il segretario di me stesso. Quindi l'agenda si è chiusa. La risposta standard è diventata "le faremo sapere, chiamiamo noi" (copyright di un mio grande amico: appppproposito, Giorgione, vedo che la Bergamasca ti è piaciuta...). Domandare sarà sempre lecito, ma necessariamente mi occorrerà essere più selettivo.

Vi annuncio allora qui (poi lasciamo perdere, per gli annunci c'è Twitter @AlbertoBagnai) i prossimi appuntamenti, in modo rapido che il tempo è purtroppo poco, perché possiate regolarvi, indossare il saio, impugnare il bastone del pellegrino, intascare la digitale, e avviarvi lungo la via Francigena...


Matera, 22 maggio

Presso la Sala Consiliare della Provincia, Via Ridola 60, alle ore 17:30 "L'euro come metodo di governo - analisi della crisi e possibili vie d'uscita", organizzato dal comitato APE.


Roma, 8 giugno

Presso la Sala LABCOM, Via Ridolfino Venuti 34/A, alle ore 17:00 "Sovranità economica e libertà democratiche", organizzato dalla Segreteria Nazionale dell'Unione Monarchica Italiana.


Viterbo, 6 luglio

Nell'ambito del progetto Caffeina, alle ore 18:30,  "Il tramonto dei diritti. La democrazia in Europa al tempo della crisi", con la partecipazione di Lidia Undiemi, Edoardo Chiti, e un altro che non si sa chi sia (spero sia Giannino).


(Bene. Ora sapete tutto, et de hoc satis. I simpatici attaccatori di etichette potranno esercitarsi nel loro giochetto preferito: "Bagnai è monarchico!". Certo: e sellino, berlusconiano, grillino, bocconiano. Chissà se sono io ad avere tante etichette, o voi ad averne una sola, quella degli ellissoidi di rotazione? Sarà la storia a dirlo. Per il momento posso dirvi che io incontro tutti, ma persone più farisaicamente "a destra" di quelle che ho visto qui credo di non averne incontrate da nessuna parte. E Dio solo sa quanto avrei preferito che le cose stessero in un altro modo - il che non mi impedisce, come impedisce a loro, di prendere atto della realtà: l'euro è fascista, e loro lo hanno difeso e forse ancora lo difendono...).

22 commenti:

  1. Risposte
    1. Per la precisione, non sono quelli lì, sono quelli di Amedeo e di Aimone (Savoia-Aosta), altrimenti avrei, come dire, avuto qualche ulteriore difficoltà. Grazie per il contribbbbuto.

      Elimina
    2. Bbbbbitteschön.

      Herr Lampe

      ps: me lo sono visto il sito degli amici Savoiardi. È meraviglioso e terribile constatare quante energie possano essere profuse per dirimere un problema inesistente. Me li saluti calorosamente, anche a nome di Bresci.

      Elimina
    3. Presenterò. Ma perché a sinistra si sbaglia sempre "B"? Siamo andati avanti per anni a pensare che il problema fosse Berlusconi, ed era Bersani. Ora tu mi parli di Bresci (che ti credi, che mi spavento?), ma il problema che abbiamo di fronte è Bava (e non mi riferisco a quella di Plateroti, ma a Beccaris: oggi si chiama Eurogendfor).

      Però tu mi stai simpatico, spero di conoscerti...

      Elimina
    4. Concordo pienamente. Aggiungo che, a mio modestissimo avviso, la B di Bersani suonava nel 1898 come la T di Turati (che peraltro andava a braccetto con una celeberrima doppia G - pude ante litteram?). Forse così ho chiarito il mio accordo con la sua tesi di fondo.

      Mi perdoni il disturbo, torno alle mie umili mansioni.

      Herr Lampe

      Elimina
    5. Perché a sinistra sanno solo sbagliare, "a prescindere" direbbe il principe.

      Mi associo al caloroso saluto dell'amico Herr Lampe.

      Elimina
    6. in ogni caso perchè mai Bagnai dovrebbe sottrarsi ad un incontro con i monarchici? Sono Italiani pure loro, o no?

      P.S.: ah! Bei tempi quando comandavano gli ingegneri... all'ENI, o in FIAT, o ancora all'Olivetti. Adesso invece comandano i bocconians

      Elimina
  2. Ancorati alle certezze delle ricette marZiane, gli epigoni spaccano il capello, e non solo, in quattro fino alla radice per dimostrare che la teoria la sanno, tuttavia la pratica non si adegua.

    Altrove qualche reazione si avverte (Lafontaine, IU in Spagna) da noi aspettano nella notte.

    Eppure gli s'è detto che le cose da studiare erano altre, che i tempi non aspettano i comodi del teorico.

    Ed ora, dopo decenni di vita, mi ritrovo ad essere ragionevolmente socialdemocratico (se po di'?) per poter continuare ad essere rivoluzionario.

    Questa me la pagano!

    RispondiElimina
  3. Scusate: ho cancellato il commento di qualcuno che definiva la "tabellina della zero" non fascista, ma "diversamente socialista". Mi sembra un'ottima definizione, la farò mia e mi scuso con l'autore del commento. Zero per zero = Ferrero.

    RispondiElimina
  4. La Nutella ( anche se è buona ) fa male, si sa. XD

    RispondiElimina
  5. Anche i monarchici sono riottosi nei confronti del vincolo esterno?!? O tempora, o mores...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non tutti, solo quelli che si riferiscono al Duca d'Aosta.

      Elimina
  6. Per essere infamato in questo modo Orban deve star facendo qualcosa di buono... Chissà cosa? http://www.repubblica.it/esteri/2013/05/19/news/la_merkel_come_hitler-59172744/

    RispondiElimina
  7. Per quanto riguarda l'8 Giugno, è necessario iscriversi da qualche parte o ingresso libero "capienza permettendo" ?

    RispondiElimina
  8. Caro prof te non sei monarchico,ciai il culto
    della.personalità na specie de mao pe capisse ciao.

    RispondiElimina
  9. Heheh che titolo malandrino per questo post... Touché... Anyway grazie prof. e una giornata, come insegna nel post successivo, val bene un sorriso!
    Saluti ai Sassi e Si diverta a s-Mater(i)a
    (tutte queste S con tutte le B del 'vangelo secondo il PUDE' ci avvicinano a l' ∞ e all' UMI diciam W il Papa Re :-D)

    RispondiElimina
  10. Se a Matera incrocerà qualche piddino-pudino, be', lì troverà a disposizione molti sassi, finora inutilizzati

    RispondiElimina
  11. I monarchici mi fanno venire in mente corsi e ricorsi storici, non sia mai che dopo IL PROSSIMO 8 settembre pure i "nostri", scappando da Roma, non passino per Pescara... daje a ride!
    Più che aspettare in riva al fiume, forse conviene aspettare in riva al mare....

    RispondiElimina
  12. Professore, ho appena sentito un suo "collega" a radio RAI 1 Baobab invocare gli "Stati Uniti d'Europa" ed una mega patrimoniale - non sui bilocali-trilocali, però: io che ho ereditato un quadrivano, attualmente sfitto e invendibile, l'ho quindi nel didietro ;) - Più cessione di sovranità a livello fiscale e politico sarà la panacea di ogni nostro male... Cosa mi ricorda?
    Non capisco come un docente universitario possa collaborare nel fare scientemente (a questi livelli non può esistere ingenuità di sorta) disinformazione spacciando come altamente centralizzato un sistema che non lo è affatto; tutti dovrebbero sapere che gli stati facenti parte della federazione USA hanno una loro politica di bilancio autonoma ed una spiccata autonomia in campo di legislazione fiscale... possono addirittura fallire ( in stile chapter11 - amministrazione controllata) le amministrazioni locali!
    Incredibile... iniziano a "spacciare" il sogno United States of Germany nello stesso modo con cui hanno indotto il bisogno di moneta unica nelle menti dei semplici.

    RispondiElimina
  13. Prof, ma il 5 giugno non sei a Pescara presso la facoltà di economia per una conferenza con Daveri ecc?

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.