MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

giovedì 31 gennaio 2013

Una precisazione

(io pensavo di averlo scritto nelle istruzioni per l'uso, ma vedo che il dettaglio sfugge, quindi mi vedo costretto a metterlo in risalto per evitare futuri equivoci, i quali mi spiacerebbero molto (si fa per dire). Lo dedico a quelli che "perché non mi hai ancora pubblicato".)

Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 

Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 
Questo non è il vostro blog e io non sono la vostra fottuta segretaria. Questo è il mio blog, dove esprimo il mio pensiero, inclusa una certa insofferenza verso i seccatori. Se avete urgenza di dire qualcosa, aprite il vostro blog ed esprimeteci il vostro pensiero. Sicuramente la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro, ma solo se glielo ricorderete, perché del pensiero dei rompiscatole non frega niente a nessuno, nemmeno alla loro mamma. Ve lo dico onde non vi stupiate se dopo un anno avrete solo 365 contatti: i vostri.
 

Chiaro?

94 commenti:

  1. E non dimentichiamo quelli che "mi ha detto mio cognato" e quelli che "professore che ne pensa"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Mio cugino e mio cognato mi han detto che il sogno europeo è la salvezza, vorrei sapere perché lei si ostina a non pubblicare i miei commenti favorevoli all'Euro, è così evidente che ci han salvato dal burrone nel mediterraneo in cui stavamo precipitando! Adesso invece, ci han tirato giù una corda, che dovremo metterci intorno al collo... ma per tirarci su!!!
      ...Sempre a pensar male..."

      Mi scusi, non ho resistito al trollaggio (antipiddino in realtà) dopo la solita minestra sceneggiata del pupazzo sofferente Fassina :)

      Elimina
    2. Mi ha detto mio cognato che Lei non ha pubblicato il mio intervento sul blog. Professore che ne pensa?

      Elimina
    3. Prof, ma lei che ne dice di quello che m'ha detto mio suocero? Vede, lui c'ha un cuggino che sta a Wolfsburg, fa l'operaio in VW da tre giorni, primo stipendio 15000 euri al dì e una Golf...ma quindi che je pare dei waffel??

      Scherzo prof, comunque se vuole un consiglio, lasci perdere le intimidazioni ai troll, perde solo tempo e bile...le conviene usare direttamente le maniere forti senza neanche pensarci :)

      Elimina
    4. Caro collega (bipolare), ma guarda che non ci perdo mica tempo! E poi mi diverte insultarli un po', e sapere che si torcono nel loro impotente e anonimo livore, mentre con un semplice clic del mouse vengono scaricati al cesso.

      Il clic del mouse non crea moneta, ma distrugge rompicoglioni! Come dico spesso, potendo scegliere, preferisco questo.

      Elimina
  2. ...non del tutto prof. può spiegarlo ancora?

    RispondiElimina
  3. Si vabbeh, ma proprio il giorno in cui medito di cazzeggiare scrivendo a scopo terapeutico un mio umilissimo blog, a me che comunque i coglioni non li voglio rompere a nessuno, mi fa sentire un po' un pirla al pensiero che probabilmente avrò comunque 365 contatti..... Mi rifugio nel mio angolino, ora che mi ha infranto un sogno. (Si fa per scherzare, ora torno a triturare i maroni ai piddini sul Fatto.....).

    Chiedo venia per la consueta insignificanza di quel che scrivo (sempre o quasi minchiate) ed allego un simpatico articolo che attesta al solito quanto sia democratico il metodo Euroforico.

    Ai Lettoni è chiaro che entrar nell'Euro sia una minchiata, agli eurocrati evidentemente no....

    RispondiElimina
  4. Per favore puoi ripetere? non ho capito bene.

    RispondiElimina
  5. All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy
    All work and no play makes alberto a dull boy

    RispondiElimina
  6. Lei sa sempre essere chiarissimo, professore.



    Però non ha ancora pubblicato il MIO commento dove le chiedevo cosa ne pensa di quello che ha detto mio cognato. O forse il MIO commento si è perso nello spazio infinito del web? Nel caso glielo rimando. O devo pensare che i blogger tedeschi sono più efficienti?
    Non è che mi vuole censurare il cognato, eh!!!! Guardi che è anche mio cugggino di 3° grado perciò per ME è tripppplamente importante sapere cosa ne pensa.

    RispondiElimina
  7. Professore a me mi ha detto mio cognato di chiederle lei che ne pensa dei seccatori che le chiedono:"che ne pensa?"

    RispondiElimina
  8. ER cavajere sè incazzato.

    BENE !!!!!
    (che sia bene non lo sò, me l'ha detto mi cuggino !!)

    Me lo merito un vaffa ???
    Tieni botta a proffe' nun ce lassa
    proprio ora,che si stà scoperchiando il vaso di Pandora!!

    RispondiElimina
  9. A questo punto anche quelli che "mi ha detto mio cuggino", sia questi ma soprattutto questi. Che risultano sempre attuali nonostante sia passato più di un anno. E ancora ci domandiamo perchè abbiamo l'€?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'euro ci salverà, me lo hanno detto anche questi

      Elimina
  10. Un modo elegante per ribadire la morale della storia de: "Er cavajere nero"...;)

    RispondiElimina
  11. Secondo me è perchè scrive nero su rosino/beigeolino.Lei che ne pensa?perché a me l'ha detto mio cognato! Spero che mi pubblichi!!!
    Se poi ci dice anche per chi votare siamo a cavallo!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Puoi anche dircelo tu, così sei fuori!

      Elimina
    2. Per ora preferisco sempre L.A.M.I.F.A.V.A.
      Grazie comunque dei preziosi cosigli!!!:-)))

      Elimina
  12. Mio cognato mi ha detto che lei è la nostra segretaria, ma non "fottuta segretaria". Professore, che ne pensa?

    RispondiElimina
  13. Professore, suvvia, non si inalberi. Scommetto che in questo momento in parecchi le stanno scrivendo la stessa cosa: evidentemente Fassina legge cosi' assiduamente questo blog, che in TV ogni tanto gli scappano citazioni testuali dei suoi post (che tutti noi riconosciamo con stupore). Magari tra le varie domande "professore che ne pensa" ci sta pure Fassina sotto pseudonimo.

    RispondiElimina
  14. Caro Alberto, sarà, forse, per lo stress ma mi sembra che ti stia "barnardizzando".
    Diavolo, vuoi vedere che questo dannato mondo non finirà mai per pensarla come Bagnai?
    Ingratitudine, considerato come ti sbatti e che, sia detto per inciso, qualche ragione, pure, ce l' hai...
    Comunque, aldilà degli esempi famigliari di qualcuno, non tutte le mamme fanno lo stesso mestiere.
    A presto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fausto, sei con noi da molto poco, quindi non posso prendermela con te se non sei in grado di capire lo spirito di questo post. Leggendo sopra, vedrai che altri lo hanno capito. A me basta questo! Devi essere uno che si prende sul serio... Mi dispiace per te!

      Elimina
    2. Two Prime ministers were sitting in a room discussing affairs of state. Suddenly a man bursts in, apoplectic with fury, shouting and stamping and baning his fist on the desk. The resident prime minister admonishes him: “Peter,” he says, “kindly remember Rule Number 6,” whereupon Peter is instantly restored to complete calm, apologizes, and withdraws. The politicians return to their conversation, only to be interrupted yet again twenty minutes later by an hysterical woman gesticulating wildly, her hair flying. Again the intruder is greeted with the words: “Marie, please remember Rule Number 6.” Complete calm descends once more, and she too withdraws with a bow and an apology. When the scene is repeated for a third time, the visiting prime minister addresses his colleague: “My dear friend, I’ve seen many things in my life, but never anything as remarkable as this. Would you be willing to share with me the secret of this Rule Number 6?” “Very simple,” replies the resident prime minister. “Rule Number 6 is ‘Don’t take yourself so damn seriously.’” “Ah,” says his visitor, “that is a fine rule.” After a moment of pondering, he inquires, “And what, may I ask, are the other rules?” … “There aren’t any.”

      Elimina
    3. Che poi è il problema di chi pensa di essere solo al mondo, con me dall'altra parte della connessione in perenne trepida attesa...

      Elimina
  15. Complimenti Prof! per il blog e per il libro! sto quasi entrando nella specializzazione a Pescara ove avrò il piacere di conoscerla di persona a lezione, e farmi "cazziare" direttamente! saluti

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda che non funziona così: chi viene a lezione paga, e con le tasse di iscrizione acquisisce anche e soprattutto il diritto di non capire, e quello di avermi a sua disposizione. Viceversa non sono a disposizione del cognato del primo che passa. Volevo solo sottolineare questo punto, che dovrebbe essere evidente, rientrando nel concetto di rispetto, che non significa "pensarla come me" (come ha sbrigativamente concluso Fausto qua sopra, mostrando di non capirci molto), ma rispettare il mio lavoro e NON sentirsi il centro dell'universo. O meglio: se ti senti il centro dell'universo, apri un blog! Ma attento ai buchi neri...

      Elimina
    2. Si si ho capito perfettamente cosa vuole intendere! Comunque sia pagando le tasse io voglio acquisire l'unico diritto che per me è quello di CAPIRE, perché se ho passione per quello che faccio e studio non ho bisogno di pseudo-prof (lei sa cosa intendo)che fanno lezione col mal di pancia, pervasi dalla loro stessa ignoranza ed incompetenza!!! per questo le ho fatto i complimenti, capita raramente che li faccia a docenti, ma il merito e l'oggettività non posson più passare in secondo piano! So che non sono di certo io che devo giudicarla, ma mi sento di dirle di cuore...BRAVO!!!

      Elimina
    3. Io ti ringrazio molto per l'apprezzamento, ma voglio sottolineare che non sono oggettivo: sono estremamente partigiano, nel buono e nel cattivo significato di questa parola. Sto dalla mia parte e dalla parte di quelli che con l'euro ci perdono. Siccome l'informazione è in mano a quelli che ci guadagnano, il mio resoconto non è e non vuole essere sereno e oggettivo, per lo stesso motivo per il quale non mi verrebbe mai in mente di sedermi nel pozzetto di una barca sotto raffica. Cercherei (cerco) di mettermi sopravvento, visto che il mondo (compreso il 99.99999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999999% dei colleghi) ritiene saggio mettersi sottovento, e che su quella barca ci sono anch'io (e l'acqua è fredda).

      Se vuoi puoi contare i 9.

      Buona ipotermia a tutti.

      Elimina
    4. ahahah no grazie Prof a contare i 9 ci rinuncio! si in effetti non penso che lei sia oggettivo e fa bene a ribadirlo, ma ciò che volevo dire è che di certo se si aprissero un pò di più gli occhi e ci si informasse un pò di più ( il 99,9% dei suoi colleghi più il 99% dei cittadini) si capirebbe facilmente che il pensiero e la tesi di cambiare qualcosa in questo sistema ( no euro), non è poi un pensiero così soggettivo, perché è sostenuto da una oggettività scientifica piuttosto evidente che lei conosce molto bene!!! Mi scusi prof ma io sono ancora "piccolo", ho 23 anni e non voglio credere che ci siano così tanti corrotti e collusi in giro, preferisco credere che ci sia una massa non indifferente di pecore e (per quanto riguarda chi si occupa di economia) di non idonei ... anche se ultimamente, crescendo, sto cominciando a cambiare idea! grazie.

      Elimina
  16. .....la vostra mamma andrà a leggerlo, fra un cliente e l'altro,
    ......
    CHIARO?


    Ma che mestiere fa la loro mamma?
    Forse quello più vecchio del mondo?

    Ma allora son figli di p....a?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, normalmente sono figli di politica (volevi dire questo, no?). Non so perché, ma i petulanti irrispettosi sgrammaticati idioti (in senso etimologico) che mi prendono per la loro segretaria hanno sempre un'intenzione politica nei loro interventi. Clienti ovviamente stava per "clientes".

      Elimina
  17. All work and no play makes Alberto a dull boy.... :)
    Solo che Lei il libro l'ha partorito, ed anche bene, a differenza di Jack.

    RispondiElimina
  18. Albè: rassegnati!
    8 anni che tengo blog, 8 anni che supplico i troll di aprirsene uno loro e andare a rompere altrove, 8 anni che li casso, 8 anni che li insulto e li perculo... non c'è niente da fà! Non sloggiano!
    Comincio a pensare che i troll siano una forma di vita resistente a qualsiasi tipo di attacco, un po' come gli scarrafoni che secondo la vulgata sopravvivono anche alle bombe atomiche.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma credo che percepiate una acredine che in me non c'è, penso veramente ad altro. Voglio solo essere a posto con la mia coscienza, non sia mai a qualcuno fosse sfuggito...

      Elimina
  19. Penso che tramite cose scritte sia più difficile comunicare che guardandosi negli occhi.
    Penso che molti più del previsto non abbiano ben capito lo spirito con cui le persone si dovrebbero scambiare informazioni (non è detto che parlandosi lo facciano).
    Penso che i cazziatoni si facciano soprattutto alle persone a cui vogliamo bene.
    Penso che la provocazione, se intelligente, serva a scavare nel profondo, dove è più facile trovare risposte (magari anche giuste).
    La mortificazione, nei confronti di chi non capisce una cosa, non è troppo fruttuosa, non è riferito a Bagnai.
    Una ultima osservazione: un esercizio privato è un luogo pubblico, anche se ho il proprietario puù avere il diritto di non volerci persone male educate, rompicoglioni, malviventi etc. Anche questo non è per Bagnai che sa bene cosa vuol dire pubblico.

    Saluti e complimenti comunque per la pazienza e l'impegno condiviso penso dagli assidui frequentatori di questo istruttivo lugar.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La mortificazione non è fruttuosa, ma è tanto liberatoria. Come tu ben sai, non si può cavare sangue dalle rape, e io, che sono un sentimentale, ogni tanto ho bisogno di sangue...

      Elimina
    2. Tutti ne abbiamo bisogno.
      Purtroppo dopo il morso mi pento quasi sempre.
      Qualche volta rimango pure spiazzato dal godimento di chi lo riceve !
      Quanto sono strani i mostri che vagano nella capoccia.

      Elimina
  20. Adoro questi suoi sfoghi.
    LoL

    saluti

    RispondiElimina
  21. Journal Intime
    Ieri sera t'ho penZato...passeggiavo dopo cena zona gazometro, non conoscevo una viuzza interna con dei murales fichissimi, tutti ritratti di grandi personaggi, serata splendida, manco il giaccone serviva...mi arriva una telefonata.
    "Ma lo stai vedendo santoro???" .
    Domanda retorica, nel senso che la mia risposta non interessava al chiamante furibondo, che alla fin fine se voleva sfoga'...uno sfogo non breve, troncato a fatica...e io mi son detto "che culo che c'ha Bagnai che sta fori dall'Italia in questi fottuti 2 mesi!!!"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco... ora sei riuscito dove rockapasso non era riuscita: a farmi sentire in colpa! Ce magno sopra...

      Elimina
    2. Se posso unirmi anche io al coro di imprecazioni all'indirizzo di Santoro vi dico che mi sono alzato e me ne sono andato a leggere i*****to come una biscia dopo soli 5 minuti di Servizio Pubblico. Il buon Michele aveva appena enunciato la sua ricetta Montiana in salsa sx: tagliare, redistribuire, sconfiggere la corruzione ed ottimizzare per uscire dalla crisi. Bravo, bene, 7+. Questi, come dice lei Alberto, si dicono di sinistra ma si ritrovano a destra dell'Economist.

      Elimina
    3. Santoro ha una formazione umanistica ed economia e finanza non gli sono mai interessate. Attualmente la sua "stella polare" è Boldrin (il piazzista che vendeva la Spagna come il miglior paese del mondo quando era già fallita). Negli anni '70, se avesse sostenuto certe idee nel partito liberale (!) Malagodi lo avrebbe emarginato, negli anni '80 Renato Altissimo lo avrebbe espulso. All'epoca, invece, militava nel Partito Comunista Marxista-Leninista Italiano, formazione di ispirazione maoista, insieme, tra gli altri, ad Antonio Polito, Barbara Pollastrini, Renato Mannheimer, Linda Lanzillotta e Nicola La Torre. Oggi tutti radical chic che hanno fatto carriera...e abbracciato teorie economiche non propriamente favorevoli alla classe lavoratrice.

      Elimina
  22. Spero rientri nello spirito di questo post.
    Il Fassina degli ultimi tempi mi ha fatto venire in mente:

    Fassina&Euro in: "Addio Euro"

    Fassina: "Basta, è stato un sogno, solo un
    sogno. Addio Euro"
    Euro: "Addio merdaiolo, ci si vede domani al solito posto a mezzogiorno"
    Fassina: "No, alla mezza! A mezzogiorno ho un pignoramento!"



    RispondiElimina
  23. IO INVECE ADORO QUESTI SUOI SUGHI !!!

    Composti di stufato di rapa al profumo di sangue umano.

    (perché non riesco mai ad inserire l'icona-immagine?)

    RispondiElimina
  24. gentile prof Bagnai

    sono un nuovo lettore del suo blog. Dopo i documenti introduttivi (esaustivi), sto leggendo tutto il blog e sono arrivato al 24 marzo 2012, post che mi accingo a leggere.
    Ho fatto un CD con la sua intervista di Byoblu che spero di riuscire a sottoporre a mia moglie (magari una sera in cui per una volta dovesse dire: scegli tu)

    Non voglio saltare di post in post per cercare quello che mi interessa al momento, anche perchè si intravede un filo logico nella sua esposizione, ma vorrei chiederle una cortesia, se pertinente: può fare un post sul caso argentina, dalla sua dollarizzazione ai giorni nostri? Credo possa essere interessante anche per altri lettori

    Se i post ci sono già, I'm sorry

    L'ingegnere amatore

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao davide, il professore Bagnai ha postato in un suo articolo(non mi ricordo se tra i commenti o nel articolo stesso) un pdf sul caso Argentino. Il pdf è in lingua inglese. Purtroppo non mi ricordo l'articolo in questione, però se cerchi lo trovi. Spero di essere stato utile, buona serata

      Elimina
    2. è come cercare un ago in un pagliaio
      al buio

      Elimina
    3. L'articolo è stato tradotto da Voci dall'estero (meritoriamente).

      http://vocidallestero.blogspot.it/2012/11/la-prossima-crisi-che-incombe.html

      E comunque, se cerchi li, ne trovi altri sull'argomento.

      Elimina
    4. non ti scoraggiare, tu vai avanti come stai facendo e poi quando arrivi all'articolo in questione trovi quello che cerchi. nel frattempo gli altri articoli ti aiutano a completare il quadro...

      Elimina
  25. Stamattina mi stavo leggendo un articolo di Tringale su Mainstream
    sul quel video che era uscito sulla cassiera che prendeva 3milioni al mese e quì la roba costa poco e ad un certo punto ho pensato > ma possibile che sti tedeschi non hanno una organizzazione salariale come da noi, perchè va bene tenere bassi i salari, ma che cazzo!tutto ha un limite.
    Ho trovato in rete questo pdf della Uil sulle differenze tra il modello sociale/sindacale tedesco a quello italiano.

    -----------------------------------------------------------------

    L’origine del lavoro qui presente va ricercata nella discussione dei giorni nostri sulla modifica dell’articolo 18 dello statuto dei lavoratori. Da più parti veniva invocato il modello tedesco, ma veniva rimandato esclusivamente intorno alla specifica questione dei licenziamenti e delle eventuali reintegrazioni sul posto di lavoro. Allora, ci siamo domandati semplicemente se fosse possibile rivendicare il modello tedesco soltanto su di una circoscritta e limitata tematica, per quanto importante. Confessiamo che abbiamo avuto il sospetto che non si chiedesse l’applicazione integrale del cosiddetto modello tedesco per cattiva coscienza politica e sindacale. Vale a dire, il modello tedesco diveniva un alibi dialettico, un escamotage per uscire dalle secche del negoziato. Tuttavia, senza fare fino in fondo i conti con il modello sindacale, pure richiamato ed evocato. Quindi, perché non esporre nella sua interezza questo modello sindacale? Premettiamo, a quanti avranno la pazienza e la compiacenza di leggere le pagine a seguire, che non troveranno inedite rivelazioni o punti di vista dirompenti. Ci siamo limitati ad esporre quanto avviene altrove, a nord delle alpi, in terra di Germania. Molte delle tematiche affrontate qui sono parte viva del dibattito italiano. Ci siamo permessi di frenare, per quanto ci fosse possibile, le nostre considerazioni. Le abbiamo rimandate organicamente alla parte finale, alle conclusioni.>>>>
    http://www.uil.it/contrattazione/Italia%20e%20Germania%20%28corretto%29.pdf

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non riesco a scaricarlo! Controlli il link o me lo mandi per posta.

      P.s.: la cassiera non prende tre milioni al mese. Me ce gioco 'na palla (due no). Nel Land indicato dal cercopiteco padano la retribuzione media LORDA di una cassiera è 1288 euro. Se ne trova una da 1800 (lordi, suppongo) vuol dire che ha cercato bene...

      Elimina
    2. sto cercando un documento analogo sul sito CGIL. Per ora ho trovato questa notizia relativa al modello tedesco che a quanto sembra non piace.

      Elimina
    3. questo è uno studio proveniente, pare, dalla CGIL, per niente lusinghiero, ma pieno di dati. Non riesco a capire quando è stato redatto.

      Lo posto per par-condicio.

      Elimina
    4. Ma li avete visti questi allucinanti filmati?
      C'è uno sbruffoncello, che non è mio cugggino per fortuna, che sostiene che in Germania "il più bigolo prende 2.500 - 2.700 euro al mese" e il costo della vita è 1/3 che in Italia. Fa vedere i prezzi dei prodotti che costano molto meno, alcuni anche 1/10.
      In uno dice "Tasso di disoccupazione più basso di Europa".

      Ma allora perché il supermercato, pochi giorni prima di Natale è semi-deserto?
      Siano tutti a far la coda da Hermes o a comprarsi le BMW come fossero caramelle o alle Maldive?



      Il documento della UIL segnalato da Gianni elogia il modello tedesco. Il link è corretto.

      Per chi va di fretta, riporto la sintesi estrema:
      "E la una riflessione che potrebbe essere riassunta in questo modo: prendiamo il modello di relazioni sindacali vigente in Germania, analizziamolo e se c’è disponibilità e consapevolezza delle implicazioni politiche e sociale che una scelta simile comporta, adottiamolo per intero nel nostro paese, qui in Italia."
      Vorrebbero applicarlo qui per intero!!!

      Una chicca?
      Il licenziamento per malattie brevi "Apparentemente una norma dura"
      Ma solo apparentemente, eh!
      "La si può spiegare soltanto con il massimo grado di responsabilità richiesto al singolo lavoratore, responsabilità che non ammette deroghe o forme di comprensione."
      Non sarete mica tanto irresponsabili da ammalarvi!!!

      Se avete tempo, leggetelo. Non posso riportare tutte le cose allucinanti che scrivono, sono troppe!

      Quello della CGIL segnalato da g.b. non l'ho letto; a una rapidissima occhiata sembra meglio anche se dubito che arrivi al dunque (la dittatura dell'euro).

      Elimina
    5. Speriamo che lambrenedettoxvi si trasferisca in Germania, così abbiamo meno piddini in patria. Poi rideremo noi. Sai c'è un proverbio cinese che dice , più o meno, di sedersi sulla riva dei un fiume e di aspettare perchè prima o poi passerà il cadavere del nostro nemico (forse lo conoscevi già). Ho notato che questo proverbio è corretto, quindi aspettiamo sulla riva del fiume e presto vedremo passare i cadaveri dei piddini. La verità salta sempre fuori, lui si sputtanerà da solo

      Elimina
  26. Gentile professor Bagnai, è un anno che la seguo e voglio scriverle per esprimere la mia gratitudine.
    Lei mi ha aperto gli occhi.
    Grazie
    ps.non interrompa la sua attività divulgativa, c'è ancora così tanto da fare...

    RispondiElimina
  27. professore, mi ha detto mio cognato che vuole sapere lei che ne pensa...
    cioè, il cognato non ce l'ho, colpa di mia sorella. e per colpa di lei non le posso chiedere che ne pensa...
    'na vitaccia!

    RispondiElimina
  28. Uddio mio, anche il prof. ha sbroccato!!! Ma non sarà l'argomento ecconnommicco sovrano monettarrio con o senza mmt che provoca la malattia???? Me pare proprio barnard. Forse più soft.
    Mhà.....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ricordo che questo è un blog italiano, quindi non scriviamo né mhà né bhè. Non so da dove saltino fuori queste grafie, probabilmente da un dizionario curdo e da una scarsa frequentazione con la letteratura italiana, cosa che rende, ahimè, inadatti all'uso di questo blog (anche perché si associa statisticamente a una certa deficienza di umorismo...). Suggerisco la lettura dei Promessi Sposi: di azzeccagarbugli ne girano tanti, la lettura è non solo piacevole, ma anche istruttiva ed utile!

      Elimina
    2. Oooops... dimenticavo che sei una paperella! Va bene, allora ti perdono, ma dedonaldizzati e in fretta. Chi non sa vedere le differenze è destinato ad essere tritato dalla storia. Non mi far pensare che nella prossima scatoletta di rillettes che mi compro ci sei dentro tu...

      Elimina
    3. OT: grazie prof per l'MQS, che comunque se lo compri in libreria costa. L' ho considerato un regalo prezioso e l'ho avidamente letto appena hai aperto il blog; lo trovo più utile del TRAMONTO, è più asettico e anodino e non presta il fianco ad accuse ideologiche, forse fornisce anche più strumenti di comprensione. L'ho girato, ovviamente altrettanto gratis, a cani, porci e piddini, ma il risultato è che 200 pagine spaventano pure i plurilaureati e il regalo non è stato neppure scartato.
      Ecco perchè andiamo dritti e allegri verso il baratro.
      Sorry, se sono stato troppo OT bannami pure.

      Elimina
    4. Professore, scherzavo!!! Si è arrabbiato davvero?

      Elimina
    5. @g.b. Sì, ma quelle della foto sono di maiale, non di "canard" (le fanno anche di canard, cioè di Donald). Tranquilla, sirio, potevo più o meno immaginare che tu stessi scherzando, non finirai in scatola, o non per mano mia!

      Elimina
  29. Chiarissimo.
    E aggiungo che mi piace lo stile: ben lontano dal politicamente corretto da me tanto odiato.

    RispondiElimina
  30. Il gemello cattivo ha conquistato la maggioranza!

    RispondiElimina
  31. Non ci incastra con il post ma potrebbe essere interessante.

    Da un po' di tempo stiamo osservando una rivalutazione dell'euro nei confronti soprattutto di dollaro e yen, solo negli ultimi giorni a occhio e croce ha preso alcuni punti.
    Osservando i dati di borsa in tempo reale con Visual Trader ho notato una cosa piuttosto inquietante: dopo che l'euro aveva preso quasi un punto in una mattinata, la borsa oggi non sembrava particolarmente volatile, dopo di che intorno alle 15 è iniziata una violenta discesa sia dell'euro che del FTSE MIB con curve del tutto analoghe.
    Non è che il sistema bancario europeo si sta disfacendo delle azioni per comprare valuta nel tentativo di calmierare la rivalutazione dell'euro?
    Non sarebbe una pratica molto pericolosa in alternativa alla emissione diretta di euro dalla BCE?
    Potrebbe essere ragionavole una tale supposizione ?

    RispondiElimina
  32. Alle volte mi domando ma è giusto aspettare che la valanga ci sommerga tutti per dimostare di avere avuto ragione o si puo evitare avvisando piu gente possibile prima della tragedia? E la risposta è:Perche cosa pensi che stia facendo?
    Sta facendo quello che puo,ma se fosse riuscito a essere ospite a Piazza Pulita,Ballaro,o a Servizio Pubblico, chissa che le cose avrebbero preso una piega piu interessante.Chissa.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova a rileggere quello che hai scritto. Se vuoi saperlo, ero invitato a Servizio Pubblico, ma poi Berlusconi ha fatto la sua sparata "mi si nota di più se mi candido...", la puntata ha preso un'altra piega, e ora sono in Francia. Guarda che la disinformazione esiste. Ci sono ovvi motivi per i quali solo certi economisti accedono alla prima serata. Il più ovvio è che quando avremo accesso... sarà già successo. Se vuoi andare a darti fuoco a piazza Montecitorio fai pure, non ti conosco abbastanza da trovarla una decisione irragionevole, ma mi sento in astratto di sconsigliartela.

      Elimina
    2. Allora spero che torni dalla Francia ancora piu cazzuto,ogni sua futura ospitata deve essere come una ferita di sciabola che non si rimagina piu...per i "PUDISTI".

      Elimina
  33. Diventeremo tutti Berlusconiani adesso??
    perchè perchè perchè proprio lui deve dirlo!??

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/02/01/elezioni-2013-berlusconi-battere-germania-o-dovremo-uscire-dalleuro/486287/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè vedi, Berlusconi è un pagliaccio. E conta solo fregnacce. Anzi è pure molto imb****le.
      Ma hai presente Bersani, Fassina e tutto il cucuzzaro?
      Ecco, loro sono talmente imb****li che se partecipassero al Campionato Mondiale degli Imb****li arriverebbero...secondi.
      Sai perchè secondi? Ma perchè sono imb****li!

      old, but gold.

      Elimina
    2. Per me non è un pagliaccio invece, è solo la solita volpe. Lui di certo se esce dalla politica va in galera, e vuole restarci a lungo. E credo abbia capito che qui, in questo momento storico, chi non si prepara una via d'uscita ci lascerà la ghirba.

      Chi governerà dopo queste elezione corre un rischio pazzesco, e sono più che sicuro che il PD tra qualche anno sarà nuclearizzato assieme all'attuale centro. Ma se il cazzone di Arcore azzecca e cerca di portare l'elettorato fuori dall'europa (come mi pare cerchi di fare con il giornale) stavolta fa all in. E chi si ricorda dei party, di Rubi, delle mignotte e dei batman? Nessuno. Gli fanno una (priapica) statua.

      Elimina
    3. Mossa abbastanza prevedibile per un personaggio come lui. Ha visto un buco e ci si e' buttato dentro.

      Elimina
    4. Beh, lo scenario se vincesse inizia ad apparirmi pure. Diciamo che per ovvi motivi non puo' dichiararsi anti-euro, ma per altrettanto buoni motivi è chiaro dove va il vento. Allora perchè non fare "la Syriza" ma a destra? Dire che "se vinco" o si fa così o si esce dall'euro, secondo me significa che si esce dall'Euro. Stavolta inizio a pensare che la cosa possa essere vicina, perchè con questi presupposti se non vince questa, ce ne andiamo fuori dall'Euro perchè vincerà quella dopo.

      E gli conviene, perchè dentro l'euro per lui c'è sicuramente la galera (o il fallimento di mediaset Premium....).

      Ps. Premetto che non l'ho mai votato, ma penso proprio che andrà così, visto che a sinistra sono semplicemente troppo coglioni e fanno di tutto per sminchiarsi da soli....

      Elimina
  34. Intervengo per segnalare una lettura molto interessante su una questione dimenticata (credo volutamente, dal momento che mi pregio di pensare andreottianamente male)dall'attuale dibattito politico. Quello serio, non quello delle dichiarazioni di voto pro o contro Tizio o Caio.
    Chiedo venia nel caso in cui l'articolo sia già stato segnalato in precedenza.
    http://www.project-syndicate.org/commentary/will-europe-s-fiscal-compact-work-by-jeffrey-frankel

    RispondiElimina
  35. OT
    Rigà,Daje a ride
    http://www.rivoluzionecivile.it/2013/02/01/dissidenti-sel-aderiscono-a-rivoluzione-civile/

    RispondiElimina
  36. Professore, perdoni l'insistenza, ma ho un ideuzza non male. Questo benedetto partito fondiamolo. Ho buonissimi motivi per proporre, ad esempio..... Beh, se facessimo un miserrimo 2% va bene che conteremmo come il 2 di picche, ma per me ne vengon fuori dei bei rimborsi, che divisi tra noi mica sarebbero male! L'euro mica durerà ancor tanto, non penso che ricapiterà l'occasione così presto D:

    RispondiElimina
  37. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so perché ma mi è venuto in mente questo.

      Elimina
    2. A me questo
      Cameron spedisce pubblicità alle emittenti dei Paesi dell'Est Europa, da dove sono previste ondate di immigrazione, invitando a stare a casa: "Qui piove tantissimo e gli stipendi sono bassi". Così si apre un nuovo fronte di battaglia con l'Unione Europea

      http://www.ilfattoquotidiano.it/2013/01/29/regno-unito-governo-spedisce-spot-sulle-tv-rumene-e-bulgare-non-venite-non-ce-lavoro/483440/

      Elimina
  38. Mi scusi prof(non voglio farle fare il segretario ma ho sbagliato link
    Bersani/ Renzi
    http://youtu.be/RC6ktqVgiMI

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma il feuilleton che hai postato era interessante. Non ti spiace se lo riposto? Altrimenti non si vede il nesso con quello che ho postato io (o forse si vede meglio)!

      Elimina
  39. Lo riposta con quello di cameron?

    RispondiElimina
  40. DEDICATO AL CAVALIERE ALBERTO FURIOSO, CHE COME ORLANDO SI E' STRACCIATO LE ARMI DI DOSSO ED E' DIVENTATO UN ESSERE PRIMITIVO, UN BRUTO, ROZZO E ................................


    Afflitto e stanco al fin cade ne l’erba,
    e ficca gli occhi al cielo, e non fa motto.
    Senza cibo e dormir così si serba,
    che ’l sole esce tre volte e torna sotto.
    Di crescer non cessò la pena acerba,
    che fuor del senno al fin l’ebbe condotto.
    Il quarto dì, da gran furor commosso,
    e maglie e piastre si stracciò di dosso.

    Qui riman l’elmo, e là riman lo scudo,
    lontan gli arnesi, e più lontan l’usbergo:
    l’arme sue tutte, in somma vi concludo,
    avean pel bosco differente albergo.
    E poi si squarciò i panni, e mostrò ignudo
    l’ispido ventre e tutto ’l petto e ’l tergo;
    e cominciò la gran follia, sì orrenda,
    che de la più non sarà mai ch’intenda.

    In tanta rabbia, in tanto furor venne,
    che rimase offuscato in ogni senso.
    Di tor la spada in man non gli sovenne;
    che fatte avria mirabil cose, penso.
    Ma né quella, né scure, né bipenne
    era bisogno al suo vigore immenso.
    Quivi fe’ ben de le sue prove eccelse,
    ch’un alto pino al primo crollo svelse:

    e svelse dopo il primo altri parecchi,
    come fosser finocchi, ebuli o aneti;
    e fe’ il simil di querce e d’olmi vecchi,
    di faggi e d’orni e d’illici e d’abeti.
    Quel ch’un ucellator che s’apparecchi
    il campo mondo, fa, per por le reti,
    dei giunchi e de le stoppie e de l’urtiche,
    facea de cerri e d’altre piante antiche.

    RispondiElimina
  41. La risposta è arrivata

    CARO SIGNOR FARAGE
    Ralitsa Behar

    Ho deciso di scrivere perché sono rimasta francamente sorpresa dalle sue dichiarazioni sugli immigrati bulgari e romeni. In primo luogo voglio presentarmi: mi chiamo Ralitsa Behar e sono bulgara. Mi sono laureata all'università di Edimburgo dove ho vissuto per quattro anni. In seguito ho deciso di rientrare in Bulgaria per avviare la mia carriera professionale. Ma i miei legami con il Regno Unito mi hanno spinta a scrivere questa lettera. Anche se cerco di capire le sue preoccupazioni sull'immigrazione, devo dire che le sue dichiarazioni sulla Bulgaria sono false e offensive. Non fanno altro che confermare la mia impressione che i britannici, e più in generale gli occidentali, hanno una visione sbagliata dell'Europa dell'est.>>>
    http://www.presseurop.eu/it/content/article/3346631-caro-signor-farage

    RispondiElimina
  42. Suvvia, non se la prenda così.
    Ma il corso di vela l'ha fatto ai Glenans?
    No, perché mio cuggino mi ha detto che a Caprera si impara meglio, hanno una stampante che gli ha passato Mossler con cui stampano i venti che vogliono: mai una costa sottovento!

    Franco

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.