MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

martedì 5 giugno 2012

Comunicazione di servizio

Stanno arrivando tanti commenti interessanti, ma ho deciso di "staccare la spina" perché domenica devo consegnare un lavoro e nel frattempo ho riunioni varie, esami, la conferenza di Vasto (vedi sotto) ecc. ecc. Abbiate pazienza, siete tutti nel mio cuore, ma devo anche studiare, se voglio insegnare.

So del prof. Savona, so delle censure, so che per Riccardo Bellofiore la svalutazione offenderebbe la vedova e l'orfano (ma lo sapevo anche prima e ne parlerò con lui a Napoli, come vi ho detto: magari mi convince che il grafico del salario reale lo sto leggendo al contrario, come i bambini quando prendono il giornale del babbo e giocano a fare i grandi...), devo rispondere a Dimitri, a elio_c...

Una cosa però devo dirvela, al volo: non citate me (anche perché altrimenti vi bandiscono senza pietà): citate i dati che vi presento (ma prima studiateli bene). Come disse Gadda a una sua gentile intervistatrice: "per favore, mi lasci nell'ombra". Lasciate che sia la luce dei dati a scacciare le tenebre dell'ignoranza piddino-tafazzo-donaldo-mmt-grillo-liberista (ho dimenticato qualcuno?).

Così faticherete di meno... e pure io!

Prossimo incontro:







Ultim'ora! Riccardo mi dice che non è più tanto sicuro... Ma allora come facciamo a discutere? Che sleale, così mi spiazza...

19 commenti:

  1. va a svegliarli dai loro "fogni" ?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No, vado a immedesimarmi (ricordati, è importante) e ad assimilare la visione politica (un'altra cosa molto importante).

      Elimina
  2. A proposito del prof. Savona e della puntata dell’Infedele di ieri, tra le tante cose che mi hanno un po’ indignato (ieri sera ero davvero annoiato e ho acceso la tv dopo tante settimane) c’era un video intervista (1) a Latouche e a un certo Sarrazin, che sconoscevo. Il giornalista chiedeva a Sarrazin se fosse d’accordo con la convinzione di alcuni economisti che la Germania in questi anni abbia aumentato le proprie esportazioni verso i paesi dell’Euro grazie ai vantaggi della rigidità del cambio. Questo Sarrazin ebbe a dire che erano tutte “leggende” e che l’insuccesso economico dell’Italia dipendeva anche dall’incapacità dell’industria ad essere più “competitivi”. Mi pare che i dati (2), e non il prof. Bagnai, dicono cose diverse. Purtroppo nessuno si è accorto della grande boiata del prof. alemanno.

    (1) http://www.la7.it/infedele/pvideo-stream?id=i561595

    (2) http://stats.oecd.org/Index.aspx?QueryId=32186

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma abbiamo citato più e più fonti che non negano questa evidenza. Del resto, come dire, quella di negare l'evidenza è un po' una specialità teutonica. Purtroppo non è che gli porti tanto bene, e sono sicuro che molti di loro sono preoccupati quanto e più di noi nel vedere tanta follia nei proprio governanti.

      Elimina
    2. Si Marco a me la trasmissione non è piaciuta molto noiosa e lo stesso Savona in vari video su youtube è stato MOLTO più "corrosivo" si vedeva chiaramente che non voleva spingersi troppo oltre...
      Le reazioni all'itervento di Sarrazin quali sono state? In studio hanno elencato il numero di fallimenti della Germania (4? 7?) e che nessuno le ha chiesto di pagare i debiti... che pensassero a questo invece di dare lezioni agli altri questo hanno detto.

      Di Sarrazin in germania si parla molto negli ultimi giorni perché ha detto che la politica economica tedesca con il crollo demografico in atto porterà ad una germania piena di musulmani e senza tedeschi in pochi decenni... ma se la germania è il paradiso perché i tedeschi non riescono a mantenere una famiglia?

      Sulla trasmissione è bella proprio l'introduzione i Lerner: "solo un anno fa ritenevo impossibile pensare ad un futuro senza euro, ora invece vedo impossibile il futuro con questo euro..." per la serie ho detto tutto...

      Savona inoltre ha rivelato che il piano b per uscire dall'euro è pronto dallo scorso luglio e per per attuarlo bisogna accordarsi con cina o usa o entrambi...

      Per il resto io mi sono annoiato molto ieri ma devo ricordare a me stesso che nella nostra ottica abbiamo avuto la fortuna di poter leggere il blog del prof. Bagnai ma la gente da casa? nel senso in questa trasmissione solo nello scorso ottobre Monti parlava di grande successo dell'euro.... sembrano secoli, rendiamoci conto.

      Giuseppe

      Elimina
  3. Professore,
    solo per dirle che ho capito la lezione.
    Io la citavo, un po' perché è diventato il nostro paladino e ne vado fiera, un po' perché è più facile citare lei dei dati, un po' perché non mi rendevo conto delle conseguenze spiacevoli per lei.

    Devo studiare, non ci sono scorciatoie!!!

    Intanto vado a sbirciare gli editoriali del Corriere

    TRA ÉLITE EUROPEE E GENTE COMUNE
    Una distanza insostenibile
    di Angelo Panebianco

    Una specie di anatema, ma non voglio togliervi il piacere della lettura:
    http://www.corriere.it/editoriali/12_giugno_05/polito_abf3326e-aece-11e1-8a11-a0e309a9fded.shtml


    IL ROMPICAPO DELLA SOVRANITÀ
    Una domanda senza risposta
    di Antonio Polito

    "Lo schema di gioco è sempre lo stesso: tutti vogliono che si tamponi la falla con i soldi tedeschi, tranne i tedeschi."
    ............
    Eppure i termini del problema sono ormai chiari. I Paesi che hanno goduto per dieci anni di crediti con bassi tassi di interesse come se fossero la Germania, e che li hanno sperperati al contrario della Germania, non reggono più. A questo punto o saltano, e con essi salta l'euro; oppure la Germania, per salvare l'euro e se stessa, salva loro.
    ........................
    Però questa strada, oggi preclusa, è percorribile solo se si comprende che nemmeno alla Germania si può imporre una deroga al principio cardine della democrazia: no taxation without representation .
    ........................
    Il punto è: tutti coloro che accusano la Germania di egoismo e miopia, compresa la nostra spendacciona classe politica, hanno ben chiaro che significa fare questo passo? Sono pronti a cedere cruciali poteri sovrani sul bilancio, sul welfare, sulle tasse?"

    http://www.corriere.it/editoriali/12_giugno_05/polito_abf3326e-aece-11e1-8a11-a0e309a9fded.shtml

    SENZA PAROLE

    GRAZIE Professore e buona conferenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Silvia, tu però vai sempre un po' troppo veloce. Io non ho mica parlato di conseguenze "spiacevoli" per me. Ho solo detto che se mi citate in blog orientati in un certo modo, vi bandiscono, e così perdete semplicemente il tempo che avete impiegato a scrivere il messaggio. Si tratta di una conseguenza spiacevole per voi, salvo il caso in cui vi piaccia perdere tempo. Viceversa, citando in modo asettico due dati, magari seminate il dubbio nella testa di qualche piddino (dove i neuroni mancano, ma magari il concime no). That's all. Figurati se voglio atteggiarmi a martire come quello scemo del papero! Ma per carità!

      Elimina
  4. Professore, ho partecipato ad una presentazione a Roma dei libri di Bellofiore, e sono intervenuto presentando le ben note questioni che rendono insostenibile l'euro, per chi legge il blog non ho bisogno di riassumerle. La risposta è stata che parlavo come un amministratore delegato e che suggerivo al capitale come cavarsela. Sono contento se ha cambiato idea. Altrimenti ci dia sotto...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. aahh, e mo' ho capito la strategia di Bellofiore. mantenere l'euro per distruggere il capitale. cioè usare l'arma del capitale contro lo stesso capitale. perché se uscire dall'euro è come fare in modo che il capitale se la cavi, starci è teoricamente il modo adatto per fare in modo che non se la cavi.

      per ora mi pare che se la stia cavando molto bene, ma proseguiamo pure. tentar non nuoce, insomma. va da sé che il tempo è quello che è. ma io son giovine, ho tempo di vedere.

      Elimina
    2. infatti la posizione di bellofiore non risco a capirla

      ho capito la posione di piga che da liberal vuoe immaginare per l' europa una societa' ^aperta^
      capisco brancaccio a cui interessa la ^reputazione^

      bellofiore no , troverei la sua posizione pericolosa

      Elimina
  5. Ma che simpaticoni quelli di SEL proiettano Inside Job,ottimo per farci capire chi sono i banchieri e gli amici politici dei banchieri, spiega anche bene come hanno fatto a depredare i ns risparmi.

    PS: Fassina sta piantando un bel Casino!Resisterà o Venerdì con l'assemblea Nazionale finisce a tarallucci e vino.....

    RispondiElimina
  6. La crisi non è strutturale, si possono trovare rimedi di Paul Krugman

    http://www.ilsole24ore.com/art/commenti-e-idee/2012-05-30/crisi-strutturale-possono-trovare-064002.shtml?uuid=AbFDSXkF

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piccolo dettaglio, che ignori non so se per un residuo di piddismo, o perché ti paga Monti, o perché sei stanco: sta parlando della crisi degli Stati Uniti.

      Elimina
    2. NO MONTI PROPRIO NO :-)

      Stanco forse.Ma non si può prendere proprio nulla....

      Elimina
  7. Sono due giorni che non ne azzecco una.
    Se almeno ieri mi fosse rimasta in mano la catenella del cesso avrei capito e mi sarei isolata in assoluto silenzio per una settimana.
    Tutta colpa del progresso e degli sciacquoni a pulsante moderni... forse è una congiuntura astrale, vado a vedere se l'oroscopo dice quando finirà.

    Posso ancora sperare nel 18 politico?
    Comunque come martire non ce la vedo!

    Buona conferenza!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Problemi di autostima? Quelli, come avrai capito, non posso proprio aiutarti a risolverli. Non li ho mai capiti! Dai, stai su, che per fortuna Piga stava traslocando e non si è accorto di nulla...

      Elimina
  8. Oh, ma adesso è lei che va troppo veloce!
    Se dovessi abbattermi per ogni gaffe che faccio... meglio riderci su!

    Però mi sembra che il suo vicino sia demoralizzato sul serio, ha letto? Forse davvero credeva che qualcuno l'avrebbe ascoltato?

    Perché non lo invita ad assaggiare il suo fantastico pesce? Se non riesce a convincerlo con le ragioni della razionalità economica, forse riesce a prenderlo per la gola.

    RispondiElimina
  9. Professore riguardo al punto "non citate me, citate i dati ma studiateli bene"... vorrei chederle se quando mette i grafici relativi ai dati può usare il link originale.
    Ilmotivo è semplice ed è questo: quando apro un grafico al seguito di un commento ovviamente il link è su Goofinomics e su certi blog proeuro una volta te la fanno passare ma la seconda o la terza te li bloccano perchè gli girano le @@.
    Premesso che quando scrivo su questi blog specifico che non sono esperto di economia perchè non mi piace passare da bravo(ciuccio)ma sei lei può mettere il link originale al grafico non comparirebbe più l'intero articolo da lei scritto.
    Spero di essermi spiegato.

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.