MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

venerdì 22 giugno 2012

Comunicazione di servizio: Pescara giorno 1

Non c'entra niente, ma così, giusto per sapere: se mi toccasse di venire in Romagna (diciamo Cesena, diciamo fine prossima settimana), quanti di voi avrei il piacere di incontrare? Astenersi anatroccoli, ovviamente...

E ora andiamo. È uno sporco lavoro, ma qualcuno deve pur farlo...

61 commenti:

  1. di me potrebbe incontrarne uno direi..

    RispondiElimina
  2. Cesena? Io ti aspetto a Bagnacavallo!
    Scherzi a parte io una gita dai cugini romagnoli la posso fare.

    RispondiElimina
  3. se si parla di sabato potrei farci un pensierino.
    Se portasse un ltro poi...

    RispondiElimina
  4. Mi piacerebbe moltissimo (e questo è dire poco) incontrarLa, conoscerLa di persona, nonchè ascoltarla, ma mia moglie lavora il Sabato e Domenica pomeriggio e sera per dar mangiare alla nostra Uga di soli tre anni e le nonne sono disabili (qualcuno dovrà pur dargli un'occhiata): se riuscissi a tornare ad un orario decente forse ce la potrei fare. Intanto comincio a sondare il terreno domestico, poi le farò sapere.

    RispondiElimina
  5. Per me sarebbe un grande piacere incontrarla. Ci faccia sapere giorno orario e luogo e cercherò di venire sempre che sia compatibile con i miei impegni. In bocca al lupo questo fine settimana intanto...

    RispondiElimina
  6. Magari... quando verrà a Salerno io ci sarò.
    Giusto per riscaldare i motori del convegno stamattina sul Corriere il ministro degli Esteri tedesco Guido Westerwelle a pagina 5 dichiara tra le altre cose che:"La silidarietà europea della Germania è esemplare, e questa politica viene appoggiata da una grande maggioranza del Parlamento. E di questo voglio anche ringraziare i contribuenti tedeschi."
    In bocca al lupo per l'evento, dopo questa dichiarazione d'amore tedesca, io, scappo in lacrime...

    RispondiElimina
  7. Io lavoro a Bologna, ma presumo che quelli come me non siano alla sua altezza, anche se potenzialmente inetressati.

    RispondiElimina
  8. Venerdì 29 alle 21. Che ve ne pare?

    RispondiElimina
  9. prof che ne pensa

    http://finanzanostop.borse.it/2012/06/21/indebitamento-dei-paesi-europei-a-sorpresa-litalia-e-la-meno-indebitata/

    RispondiElimina
  10. io un pensiero ce lo faccio (dalla prov. di Ancona).

    bagnai l'infaticabile :)

    RispondiElimina
  11. prof, io abito a 10 minuti da Cesena. Vengo sicuramente!

    RispondiElimina
  12. prof.. so che non c'entra con il post, ma si ricollega alla questione del terrorismo mediatico e dello studio UBS taroccato dal corriere, in questo articolo del fatto http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/22/squinzi-crack-delleuro-farebbe-crollare-pil-tra-25-e-50-per-cento/271702/ squinzi dice:
    "Un ritorno alla Dracma costerebbe adogni cittadino greco tra i 9mila e 500 e gli 11mila e 500 euro a persona solo nel primo anno, il che equivale al 40-50 per cento del Pil nazionale. La stima, tratta da una ricerca di Ubs, e il presidente di Confindustria la considera più che attendibile. “A ciò – ha proseguito Squinzi – si aggiungerebbero un default nazionale, il collasso del sistema bancario e il blocco del commercio internazionale”.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì, scusa, lo hanno detto anche altri. Solo che noi sappiamo che è una stronzata (pardon, una lieve imprecisione). Ma la colpa non è del dr. Squinzi, che è semplicemente male informato perché legge Repubblica. Speriamo si converta a Goofynomics, si risparmierà delle gaffes che nella sua posizione in effetti potrebbero risultare controproducenti.

      Elimina
  13. Googlatevi "bagnai italia oggi". Il seguito della storia di Aristide.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qui ci scappa la versione apocrifa di una risposta ad una (vera) domanda molto insidiosa:

      Il Pd molli l'ortodossia dell'euro

      Domanda. Professor Bagnai, è solo una coincidenza che il convegno sull'uscita dalla moneta unica si tenga proprio il giorno dopo che Berlusconi ha prospettato l'eventualità del cosiddetto break up dell'euro?

      Risposta. Mettiamola così, ieri appena ho sentito la dichiarazione di Berlusconi ho pensato: "Perché non organizzare un bel convegno a tema?" Deve sapere che il mio amico Roberto Frenkel, di Buenos Aires, si è appena fatto il jet privato e quindi per lui è un attimo decidere di partecipare ad un convegno in Italia...

      Elimina
    2. http://www.italiaoggi.it/giornali/stampa_giornali.asp?id=1777327&codiciTestate=1&accesso=FA#

      Ottima intervista! :)

      Elimina
  14. Io sono 1.70, praticamente un anatroccolo. Come non detto.

    RispondiElimina
  15. speriamo che il piano B non sia Berlusconi...

    P.S.: ma se fosse lui... temo che lo voterei anch'io. La sinistra ci pensi. Temo che non sarei l'unico a pensarla così. Magari ci sono altri piani B di uscita migliori di lui.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Senti, se voti il Berlusca allora cos'abbiamo capito degli ultimi vent'anni? Anche B di Benito qualcosa di giusto l'avrà detto in vent'anni no? Perché allora vale tutto, mi candido io, dico una sola cosa in tutta la campagna elettorale (usciamo dall'euro) e tu mi voti, che ne dici? Poi, ghe pensi mi. Torna in te e pensaci.

      Elimina
    2. Accolgo l'invito, parafrasando una celebre caricatura di Veltroni, ho avuto un pensiero che non condivido. Comunque il vantaggio dell'innominato è che sarebbe comunque un "cattivo" nostrano, diciamo più alla portata di mano rispetto ad un Van Rompuy o di chi per lui, il quale oltre ad essere geograficamente lontano, è collocato in una posizione elevata e protetto da tanti di quei livelli gerarchici e decisionali da renderlo praticamente impermeabile a qualunque malumore comunque espresso.

      Elimina
  16. Ecco, lo sapevo, si è montato la testa e ora va in tournée... Mi sa che le serve un promoter marZiano piccoletto (1.65) per procedere lungo la dura strada della fame...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma io in tournée ci sono sempre andato, però come musicista! Questa è un'operazione diversa, è il famoso "parlare col popolo" caro ai donaldiani. Lo facevo anche prima, ma visto che nessuno se ne accorgeva mi tocca pubblicizzarlo. Dai, se vieni mi fa un immenso piacere conoscerti (come tutti gli altri).

      Elimina
  17. E Vai col TERRORISMO!

    http://www.ilfattoquotidiano.it/2012/06/22/squinzi-crack-delleuro-farebbe-crollare-pil-tra-25-e-50-per-cento/271702/

    ...ma io mi chiedo, se la si deve sparare, almeno farla credibile no eh?
    tra il 25 e il 50% ?!? Già una forbice del 100% tra il minimo e il massimo la dice lunga sulla precisione di questa "previsione".
    MA accontentarsi di un 10-11% no? Sparato pure io eh.., ma almeno è un valore che può essere credibile e allo stesso tempo atterrire.
    Io non ho ancora ben capito se sia stupido chi fa terrorismo o se chi lo fa ritenga il proprio target mostruosamente stupido.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In generale la seconda che hai detto, ma in questo caso però giustificherei Squinzi. L'incertezza è veramente grande, e lui di fatto non fa che riprendere le stime dell'UBS. Eventualmente me la prenderei con loro.

      Elimina
  18. http://affaritaliani.libero.it/economia/eurodebito_italia_politica_dismissioni_eni_enel22062012.html

    dal momento che ha funzionato negli anni 90, perché non riproporlo? come ha detto un tale riferendosi al candidato sindaco del PD del mio paese "chi c'è di più democratico? va in bici tra la gente".

    RispondiElimina
  19. Va bene preoccuparsi dell'Euro, delle sorti dell'Ue, degli equilibri geopolitici, della Vipera cornuta della Tanzania che rischia l'estinzione e dell'aumento delle more in Estonia...
    però io un piccolo sguardo alla morìa di aziende grandi-medio-piccole lo darei. Così come guarderei preoccupato allo shoppong selvaggio di aziende italiane da parte di tedeschi, americani, francesi etc. Crisi e grandi affari: benvenuti all'Outlet Italia

    Ovviamente non ce l'ho con lei, prof; ma il silenzio dei media su questo problema è assordante.

    Ps: ad Agorà sembrava un homo sapiens sapiens che discuteva di filosofia con dei neanderthaliani. Quando si dice un dibattito alla pari...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti ringrazio per i complimenti, ma sinceramente non so bene cosa fare della tua esortazione. Credo di essere stato il primo a chiarire quali fossero le dinamiche in atto (definendole shopping) e a punteggiare di Quod erat demonstrandum le tappe successive. Certo che il silenzio dei media è assordante. A Agorà ho ricordato a cosa serve secondo me l'art. 18, come avrai visto. Ma che i media di questo non vogliano parlare è ovvio, no?

      Elimina
  20. Segnalo:
    « Con un’uscita dall’Euro e un taglio netto dei debiti la crisi interna italiana finirebbe di colpo. La nostra invece inizierebbe proprio allora.» (Spiegel, 13 giugno 2012)

    http://www.byoblu.com/post/2012/06/22/La-Germania-ammette-se-uscite-dalleuro-ci-rovinate!.aspx

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Goofysti l'articolo su Byoblu segnalato da Maco, Germania: se uscite dall'euro ci rovinate!, è interessante ma fra i commenti si può leggere (e guardare) robe che voi umani non potete immaginare!

      Innanzitutto questo commento, volendo sconfessare la versione data da Nino Galloni e riportata da Byoblu riguardo le vicende dell'unificazione monetaria, cita una spassosissima puntata di Agorà intitolata Italia – Spagna purchè se magna. In questa troviamo l'inedita accoppiata di un ex-FGCI, ex-trotzkista, ex-sessantottino, ex-riformista radicale, ex-craxiano et martelliano, ex-PDSsino, ex-girotondino, ex-ulivista, forse ancora piddino, quasi "Partito dei Senza Partito" (non aveva pronto il bagaglio, che peccato!), ovvero Paolo Flores d'Arcais (si, è solo una persona) in accoppiata con un'altra nostra conoscenza, un rumoroso liberista dall'Ammerega, Michele Boldrin che insieme difendono strenuamente il mito della superiorità ariana.

      Però secondo me è il seguente commento ad essere impareggiabile: 13. scritto il 22 giugno 2012 alle 19.26

      «Là fuori è una giungla.

      Se restiamo nell'euro soffriamo noi italiani, se usciamo dall'euro soffrono i tedeschi. Allora è una lotta alla sopravvivenza. Potremmo semplicisticamente pensare: "meglio loro che noi", "fanculo ai tedeschi" ed otterremmo semplicemente una diversa redistribuzione della ricchezza; la nazione prima sofferente starebbe bene, mentre la nazione prima virtuosa sprofonderebbe. Se pensiamo questo che diritto abbiamo noi di pretendere giustizia nei nostri confronti, quando ciò che ci premerebbe di più sarebbe il nostro sconfinato benessere a spese del malessere di qualcun altro?

      Io penso questo ed ho il coraggio di ammettere che sono uno sporco egoista e quindi non meriterei il benessere che desidero.
      »

      Come si fa a spiegare ad un concentrato di piddinismo del genere che chiamare "sporco egoismo" la legittima difesa è osceno, perché colpevolizza la vittima e legittima l'aggressore? Come si fa poi a spiegargli che i poveri tedeschi che non siano capitalisti la stanno pagando cara questa politica mercantilistica?

      Poi dice che uno si butta a... eh! Un bel dilemma: qui dove ti butti e ti butti sono uccelli paduli!

      Elimina
  21. probabilmente perché non si può (s)vendere quel che si é già (s)venduto...

    RispondiElimina
  22. Ahhhhh, ora capisco perchè Supermario ha detto che il 29 si decide il futuro dell'Europa!!! Scherzi a parte io potrei venire sabato 30, se mai si potesse cambiare giorno.

    RispondiElimina
  23. Aspetterò che capiti per le Colline metallifere. Avendo un po' di preavviso potrei provare ad organizzare qualche accolito...

    RispondiElimina
  24. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scusa Julian,
      ma non hai letto attentamente. Altrimenti sapresti che le preoccupazioni del professor Bagnai (e di tutti quelli del blog) nascono proprio perché la Germania comincerà a pagare le conseguenze della sua disastrosa politica avida, ottusa e anti-comunitaria, ovvero "il ramo su cui è seduta" sta cedendo.

      Inoltre, come puoi pensare che i "padroni" tedeschi sarebbero meglio di quelli italiani, dato che l'Italia sarebbe una colonia? Passare da dipendente a schiavo per me è un passo indietro, non avanti.

      Professore ha avuto modo di capire perché il suo ex vicino:
      - pur ammettendo che economicamente l'uscita dall'euro sarebbe vantaggiosa, fa terrorismo sul disastro politico?
      - è così euro-ottimista, visto che nessuno in Europa dimostra di aver la minima intenzione di seguire i suoi consigli e ascoltare suoi accorati appelli?
      - ha cambiato casa? non sarà che lei esagera con il clavicembalo?

      A Cesena non ci sarò, sono più di 400 km (o 5 ore di treno) e venerdì lavoro. Mi dispiace tantissimo... mi sento anche un po' in colpa... ma proprio non ce la faccio...

      Elimina
    2. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    3. Quanto all'ottusità tedesca, il bello deve ancora venire: a cosa gli servirà pagare poco i dipendenti se si sono bruciati il mercato migliore?
      Non che io sia una cima, ma la tua "provocazione" dimostra che non hai capito molto di questo blog e del pensiero del professor Bagnai. Ti consiglio di rileggere almeno i post base (quelli delle istruzioni per l'uso e i quod erat demonstrandum).

      Se poi pensi che sarà la Germania a rendere i servizi del nostro paese più efficienti, a liberarci dalla mafia, dall'evasione e da tutti i mali e dai nostri peccati quotidiani (amen), perché non ti abboni al Corriere della Sera? Troverai chi soddisfa il tuo desiderio di essere zerbino schiavizzato e insultato che aspira a divenire capro espiatorio.

      Elimina
    4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    5. Caro Giuliano, nella mia breve vita, viceversa, ho incontrato molte persone che vogliono essere provocatorie, ma che poi non hanno le palle né l'intelligenza di reggere alle repliche che intendevano provocare. Tu sei un ottimo esempio, in questo caso, e mi dispiace per te. Sei anche un ottimo esempio di persone che capiscono sempre tutto, come ti ho dimostrato a suo tempo.

      In questo blog si incoraggia il dibattito. Silvia è intervenuta e non ha detto, secondo me, delle inesattezze. Tu sei intervenuto dimostrando di non aver letto (nella migliore delle ipotesi). Il mio pensiero non è mio, è quello della parte maggioritaria e migliore della professione internazionale, ed è coerente coi dati. Non ha quindi bisogno di interpreti e Silvia non voleva essere una interprete. Voleva solo evitarti di sentirti dire da me che se dopo due mesi di percorso con noi te ne esci con dei luoghi comuni simili, forse è meglio se leggi un blog più in sintonia con i tuoi preconcetti. Non perderai tempo tu, e non ne perderemo noi. O sbaglio?

      Elimina
    6. Julian,
      ho già scritto che non sono una cima, figurati se penso di aver capito tutto nella vita!
      Ma resta il fatto che tu questo blog non lo hai letto. Non è obbligatorio, ma lo diventa quando si vuole entrare in un discorso per fare obiezioni o provocazioni sensate.

      A parte questa minima norma di netiquette, non penso di avere nulla da insegnare a nessuno, né sono l'interprete ufficiale del Bagnai-pensiero, sono assolutamente consapevole delle mie tante e profonde lacune.

      Elimina
    7. mi intrometto perchè dalle risposte a Julian Wells ne deduco che egli pensa che in Germania sia tutto lindo e tutto pulito nel senso che non c'é la mafia: certo che non c'é il problema mafia in Germania, infatti lì non esiste il reato di associazione mafiosa!

      http://www.truciolisavonesi.it/articoli/numero194/mafia.htm

      http://potsdamer-platz.blogspot.it/2012/05/petra-reski-lecce.html

      Diventa illegale nel momento in cui l'organizzazione commette un reato. In Italia abbiamo la legislazione ispirata da Falcone per cui l'associazione di tipo mafioso è un reato di per sé, anche se gli associati non hanno ancora commesso nessun reato.

      Quindi di quale primato sarebbe portatrice la Germania tale da fare dire "facciamoci comandare da loro"?

      A proposito di padroni tedeschi: andiamo a chiedere un'opinione ai parenti delle vittime Tyssen Krupp? Oppure a quelle della Ethernit?

      Elimina
    8. @gabriele: ho fatto leggere ad una mia amica che vive in Germania uno degli articoli che hai postato, ovviamente mi ha risposto che lì non c'è mafia perchè la popolazione non la vuole... come se noi in italia l'avessimo voluta la mafia......

      Elimina
  25. Se c'è bisogno di aiuto per una rissa...

    RispondiElimina
  26. la signora Merkel ci ha ricordato, l’Unione è stata edificata su basi competitive. Il fondamento dei Trattati europei non è certo la solidarietà tra i popoli, ma la concorrenza tra capitali.
    http://www.emilianobrancaccio.it/2012/06/21/intervista-a-emiliano-brancaccio-sinistra-occorre-una-strategia-per-uscire-dalleuro/
    Questo l'aggiungo io:certo di nobile i padri non avevano neanche la visione.Dovevo essere a Napoli ,ma nella vita ci sono anche tante altre cose oltre all'economia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A parte la storiella del 92 (quella della vedova e dell'orfano) e l'incitamento rivolto alla sinistra a decidere (come se la sinistra si stesse dimostrando indecisa o aperta a considerare l'uscita dell'euro) per il resto mi sembra che Brancaccio non aggiunga nulla di nuovo a quanto il professor Bagnai scrive (in modo più esplicito, approfondito e documentato) da mesi su questo blog.

      Sulla nobiltà di visione dei padri fondatori, concordo pienamente, ma non mi sorprende.

      Elimina
  27. Salve

    c'è qualcuno dal lontano est ai confini (Trieste) che dividerebbe eventualmente viaggio, spese e compagnia?

    RispondiElimina
  28. Se si riesce a formare una macchina da Genova io sono disponibile a perteciparee alle spese.

    RispondiElimina
  29. Mi dispiace, esami di stato a raffica anche sabato, altrimenti sarei venuta senz'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché, esiste ancora uno stato?

      Elimina
    2. Quando c'è da pagare lo stato c'è sempre :P

      Elimina
    3. C'è ancora, anche se parecchio malridotto, e forse pagHERA'.

      Elimina
  30. In Germania la mafia sguazza e pensa un po'.. i suoi affiliati rilasciano interviste!
    inoltre è un bel posto dove riciclare denaro sporco (Svizzera a parte).
    Secondo me è un paese di barzellette

    RispondiElimina
  31. se fosse Sabato 30 scenderei volentieri dall'alto piemonte

    RispondiElimina
  32. io a Cesena posso portare una ventina di persone... o forse anche di più..

    Se serve qualsiasi cosa per organizzare basta dirlo e mi sbatto da subito...

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.