MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

martedì 17 gennaio 2012

Il post del vicino (non) è sempre il più verde

(ma oggi sì).


Dilettissimi fratelli e sorelle,

raramente mi capita di leggere qualcosa che vorrei aver scritto io. Ma oggi è capitato, e permettetemi quindi di condividere con voi il più bel post che abbia finora visto sulla crisi dell'eurozona. Mancava solo un commento musicale. Mi permetto di aggiungerlo io.1

Bravo Gustavo. Mi ricordo che quando lavoravamo nello stesso dipartimento chiesi a un'amica chi fosse il docente che preferiva. Risposta: "Piga, perché ha uno sguardo sottilmente perverso". Era ovviamente un complimento, e solo oggi lo ho capito e condiviso fino in fondo!

A proposito, Gustavo: una buona notizia, in mezzo a tanto cupio dissolvi. Marco Basilisco mi ha promesso che quando porterà i cosacchi a piazza S. Pietro, noi due saremo gli unici economisti a non essere fucilati. Ha detto che per noi basterà una rieducazione. Gli ho detto che il freddo non mi spaventa. Se lo vedi salutamelo, è un tuo fan e un tuo collega...


Dedicato a Mario Domingo Victor de la Cruz, Re di Spagna, Napoli e Sicilia, Duca di Borgogna e di Milano (Bocconi).

1Il commento è un po' ante litteram, perché si riferisce a un'altra vicenda dinastica, quella che mi ero permesso di richiamare alla mente di una animula vagula blandula in questo post amatoriale: ve lo segnalo perché è lì che nacque il mio sentimento profondo e sincero per Alex!

14 commenti:

  1. Non avevo letto ancora il post amatoriale. 'mazza o, ma lei dice le stesse cose che cerco di dire io e si è rotto le palle delle stesse cose.

    che poi sta gente non capisce che ai loro leader e a loro stessi gli conviene che passi anche una presunta teoria del complotto, perché in alternativa sono dei coglioni di proporzioni epiche e continuano ad esserlo.

    comunque, complimenti per il passaggio sulla lotta di classe. sta gente ormai bolla come complottista anche chi fa notare le differenze di necessità e obiettivi che muovono le grandi banche e l'operaio. Non tutti se ne rendono conto di quest'aspetto. Da qualche parte avevo visto bollare come complottista qualcuno che lamentava la mancanza di un Quantitative Easing europeo.

    Che gente di merda. (si può dire? nel caso lo cancelli)

    RispondiElimina
  2. Grazie. Sono opinioni. Le condivido. E del resto, mi hanno già detto che non rispetto i miei interlocutori (avrai visto, no?). Diciamo però che io almeno capisco quello che dico. Loro no. E in un momento come questo il rispetto bisogna meritarselo evitando di dire troppe idiozie.

    C'è poi una fondamentale differenza (che non viene capita) fra cercare di fare il proprio interesse (l'economia si occupa di questo, cosa che ad alcuni interlocutori particolarmente poveri di spirito sfugge) e cercare di fare il male altrui (il complottismo si occupa di questo, io no). La Goofynomics ci insegna che il primo obiettivo può portare con sé, ahimè, il secondo, dato che le risorse sono scarse. Ma riconoscere questo dato di fatto, cioè l'esistenza di vincoli, non significa pensare che tre persone si siedano intorno a un tavolo perché vogliono male al mondo.

    Eventualmente sono migliaia di persone, che non si siedono intorno a nessun tavolo, ma che nel loro agire scoordinato cercano comunque di influenzare gli eventi, legittimamente, nel senso dei propri comuni interessi (dove la comunanza è definita non da un comune disegno criminale - che non esiste e comunque non sarebbe criminale - ma dall'appartenenza a un ambiente economico e sociale comune). E questi interessi possono legittimamente non essere quelli altrui. Chiamiamola lotta di classe o Goofynomics, è una cosa che sempre è esistita e sempre esisterà (non me ne voglia Basilisco).

    Se ne conclude che è idiota non capire quali sono i propri interessi, al mero, narcisistico, scopo di immolarsi sull'altare del non-complottismo, come la mia interlocutrice dal nome diuretico.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. criminale nel senso che inveche che promuovere l'umanita'
      lucra dagli squilibri economici destabilizza affama gli stati del terzo mondo muove guerre e ammazza decine di migliaia di persone per motivi economici (priam ancora che geopolitici) ecc...ecc.. comunque se la vediamo dall'altro
      lato hanno fatto un gran lavoro e ottenuto grandi successi!

      comunque non credo che alberto avra' soddisfazione dal lato progressista (se non in tardissima eta' quando fara' tour nei migliori teatri suonando mozart bach e glass) è piu' facile andare avanti credendo che le cose siano adante male per il fato che ammettere e riconoscere a se stessi di essere stati ingannati e estremamente stupidi questo è difficile molto , tra l'altro da poco che capisco molti nei democratici hanno un grande disprezzo verso il loro stessi elettori (è la cosa che mi disgusta di piu' ben piu' dell'ignoranza e la disonesta' intellettuale)

      Elimina
    2. Ti sono molto vicino nel disgusto verso il paternalismo dei politici della sinistra di destra e di centro, e forse anche di sinistra. Per loro non è mai il momento giusto per dire la verità agli elettori, gli elettori non sono mai preparati, potrebbero sempre fraintendere. Meglio lasciarli Fognare (non è un errore di battitura, è un errore di pronuncia, ed è anche un errore politico).

      Perché per i politici gli elettori (cioè noi) sono un mezzo, non un fine.

      Elimina
    3. si questo l'ho capito , comunque non me la prendo con i politici non sono moralista non mi interessa cosa facciano e/o non facciano come scrivi sono pupazzi ma anche un pupazzo puo' fare qualcosa , anzi puo' fare moltissimo un pupazzo (in modo indiretto specialmente)
      che poi la verita' sia troppo difficile da raccontare controproducente lo posso capire infatti non mi interessa
      un operazione verita' mi interessa una politica funzionale con dei precisi scopi sociali

      comunque sottolineo non ce l'ho con i politici come classe priviligiata( la campagna stampa contro la casta politica la trovo coerente con l'annichilimento dello stato a favore dell'interesse privato -mercato- e non la trovo casuale per nulla ) anzi pragmanticamente gli lascio anche lo spazio per il taglieggiamento (ampiamente praticato) nella misura in cui facciano veramente una politica di promozione del benessere sociale .
      Ad esempio trovo i sindacalisti molto ma molto peggiori
      se te la prendi con il Pd o quello che convenzialemente chiamiamo 'sinistra' riguardo al tranello dell'euro
      ancora peggiore è la responsabilita' dei sindacati
      (mi hanno colpiti i grafici che hai portato che evidenziano che gli stipendi in germania sarebbero deflazionati di piu'...mi lasciano un po' perplesso perchè ne avevo visti altri che evidenziavano come dopo il 3anni dall'itroduzione dall'euro quelli italiani avevano un trend peggiore dei tedeschi , comunque non si considera mai che l'inflazione in Deutschland l'inflazione è calcolata per fascia di reddito (mi sembra fino a 3) in italia no , che nel paniere italica per me è sottopesato il costo casa/affitto che varia drammaticamete da zona a zona da citta' a citta'
      che lo stato sociale tetesco spende DI PIU' di quello italico capito spendaccioni meridionali ,che l'infrastruttura/e sono migliori dei quelle italiche
      che la mentalita' tedesca è votata al risparmio e alla razionilizzazione spietatamente (hai prensente che gli hard discount sono nati li...non è un caso ) che a parita' di mercelogia posso confrontare e acquistare qualsiasi cosa in germania risparmiando (spesso molto)sul prezzo italiano...Vedi giustamente dici che la germania ha sempre fatto (a IIWW) una politica deflattiva e di moneta forte ...l'hanno introiettata per bene...quindi è sicuramente vero che in germania hanno continuato con la pressione deflattiva/competitiva ma mi risulta difficile il loro reale potere d'acquisto sia peggiorato mentre quello delle famiglie e dei 'dipendenti italiani' è specialmente nei centri piu' cari (dove c'è una sostanziale bolla nel mercato immobiliare via banche via credito a buon mercato) è stato dannaggiato in misura drammatica (bastano i dati sul risparmio per evidenziarlo indirettamente ) questo è un ragionamento che ho fatto con altre persone con esperienze diverse...

      Elimina
    4. e mi dirai 10anni di differenziali di inflazione...

      sicuramente anche l'inflazione...ma non solo l'inflazione

      Elimina
  3. Dedicato al Rey Mario Domingo Victor de la Cruz (da parte della sdegnosa Reina Angela)
    http://www.youtube.com/watch?v=EjwEEhIWY-U&feature=g-vrec&context=G27ddea9RVAAAAAAAAAA

    Dedicato alla Reina Angela (da parte dello sconsolato Rey Mario Domingo Victor de la Cruz)
    http://www.youtube.com/watch?v=uA4P6yvpRxk

    roberto

    RispondiElimina
  4. @Radio Coatta Classica

    Bravo Robbe! Certo che sta musica barocca spagnola è troppo forte! Io mo sto 'n fissa cor tiento de farsas de Pabblo BBruna, o sai, er cieco de Daroca, quello che nun ce vedeva. Senti che tte fa! Nun vedo l'ora de torna' a sonallo dall'amichi mia portoghesi, che c'hanno n'organo che è 'na crema. Anvedi che fico! C'ha de 'e trombe "en chamade" che tte pettinano! Solo che a me 'st'organista spagnolo nun me convince, dovrebbe scoatta' de ppiù, è troppo preciso, troppo regolare. E così 'e farsas, che poi in finale sarebbero 'e dissonanze, me perdeno l'impatto retorico, nun va bbene.

    Siconno me è corpa der rigore da'a Merkel: mo questi se pensano de sta sempre all'esame de sorfeggio, a fa' er compitino a casa, come Don Mario. E ppoi 'sta robba vie' meglio cor mesotonico a un quarto de comma. Tu che ne pensi? Bella Robbe'.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vede, profe, io sono più borgataro, per cui all'incontro al Prado tra el rey Felipe IV ed el rey Mario ecc. de la Cruz dedicherei questo song:
      http://www.youtube.com/watch?v=GHiAYBlVaeU

      PS.: e nun me fa' ricorda' Coimbra, che da un sacadente locale ce lassiai nu dente mio
      roberto

      Elimina
  5. ps.2: hace rato el Rey Felipe IV me comunico' que el Marqués Gustavo de la Fronda se equivoco', y que "cansancio" no quiere decir "fatica" sino "stanchezza"

    RispondiElimina
  6. @Robert

    Guarda, Robert, che la mia non è una valutazione moralistica. Io sono affezionato ai papi del Rinascimento, che trombavano a man salva! Quello che mi preoccupa dei politici non è né quanto guadagnano, né quanto rubano, né cosa fanno a letto. Vi farò vedere alcune statistiche sulla corruzione nel mondo, sono sul web. Il costo della politica non sono le auto blu, sono le decisioni sbagliate. E non mi venite con gli argomenti da autobus che sì, però tutto quello che si può risparmiare...

    Quello che trovo schifoso è il paternalismo, cioè il (pretendere di) fare il bene degli altri prescindendo dalla loro volontà. Lo ho fatto anch'io, ma in privato, e senza nemmeno riuscirci, perché alla fine ho fatto due figli con la persona della quale periodicamente volevo fare il bene lasciandola. Un fallito.

    L'idea che l'euro fosse la cosa giusta e quindi non bisognava dire che aveva dei costi perché altrimenti gli elettori non avrebbero avallato il progetto, non l'avrebbero resa possibile, è per me particolarmente schifosa non tanto perché l'euro era (come era ampiamente noto) la cosa sbagliata, ma perché non posso ammettere che dei politici, soprattutto se di sinistra, si atteggino a "pastor bonus" che guida le pecorelle attraverso il guado: "vi bagnerete ma di là c'è l'erba".

    E allora, se devo essere guidato da un pastore, se permetti preferisco Clemente XI. Almeno ai suoi tempi c'era un'altra musica! Poi lo so che te magari preferisci la follia di Veracini/Zappa al classicismo di Corelli/Claudio Villa...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi piace il riferimento al papa , infatti pure io (mi sto romanizzando ...) dico da un po' che per l'italia ci vorrebbe
      il papa re ! il ritorno allo stato della chiesa !!! Vogliamo
      il buon pastore (se la notte va' a trans va' bene uguale anzi è piu' umano!perchè vive la natura ambivalente della sessualita' umana , A_men!)

      Elimina
  7. Che ne dice, profe, se cambiassimo in corso d'opera questo post dopo la visita dell'Uomo Denim After Shave a Frau Angela, con "Il loden del vicino (non) è sempre più verde"?
    Dedicato agli uomini che non devono chiedere mai (naturaliter, basta che obbediscano);
    http://www.youtube.com/watch?v=alIhFekzU6A

    roberto

    RispondiElimina

Tutti i commenti sono soggetti a moderazione.