MIA15 - Vincitore   La libertà non è gratis: sostieni questo progetto contribuendo ad a/simmetrie.
Puoi anche destinarci il 5x1000 (CF 97758590588): non ti costa nulla, e qui ti spieghiamo come fare.

lunedì 21 novembre 2011

Da non credere...

Nell'agosto del 2010 mi si è rotto il decoder della televisione e la qualità della mia vita è decollata (forse anche perché i figli, tanto amati ma sempre più ingombranti, se ne vanno dalla nonna a decerebrarsi). Ma dopo aver visto questo video ho deciso di correre in qualche megastore a comprare un televisore nuovo! Mai più senza! Grazie agli amici di Rivoluzione democratica. Peccato che Krugman non possa vederselo...

3 commenti:

  1. Egregio prof. Bagnai,
    guardando questo video la settimana scorsa ho capito, con evidente e colpevole ritardo, qual è il fine ultimo dello studio dell'economia: esprimere opinioni prive di senso ad un pubblico che non può comprenderle (e guadagnarci in prestigio). A questo punto mi chiedo: perché lei continua a voler dire le cose come stanno in un mondo in cui si è dotti, importanti e soprattutto telegenici solo se si dicono fesserie come quelle proferite dal prof. Monti nel video?

    Grazie per la risposta e per il blog
    da un suo non dotto studente di econometria.

    RispondiElimina
  2. Caro Francesco,

    perché a differenza di tanti altri che queste cose le capiscono bene quanto te e me ho preferito non trincerarmi dietro quello che Flaiano chiama "il raffinato orgoglio della rassegnazione".

    Confesso anche di essere stato aiutato dalla riforma dell'università, che privando di qualsiasi prospettiva tutta una generazione di docenti (la mia) ci permette per lo meno di dire quello che pensiamo, senza temere ritorsioni!

    Grazie per l'incoraggiamento.

    RispondiElimina
  3. Scusate, qualcuno ha modo di fornire un link dove il video sia visibile? Quello del post è ormai bruciato, grazie.

    RispondiElimina